La comunità italiana dell'universo Activision Blizzard dal 2010.
World of Warcraft hotfix
Scritto da Andrea Spinola, 19 Luglio 2019 19:42 2 minuti

World of Warcraft: gli hotfix del 18 Luglio

Rilasciati in data 18 Luglio i nuovi hotfix per World of Warcraft: Battle for Azeroth.

Blizzard sta provvedendo, dopo gli hotfix del 17 Luglio, ad aggiornare il sistema per risolvere alcuni bug e squilibri all’interno del gioco. Alcuni di essi sono già online, per gli altri bisognerà attendere il riavvio dei server e lo scaricamento, da parte dei giocatori, della patch in background. Gli ambiti in cui sono state apportate migliorie sono i seguenti: classi, raid e dungeon, mostri, oggetti, quest, PVP.

World of warcraft hotfix

Di seguito, una lista degli hotfix preparati per World of Warcraft BFA:

  • Apportate modifiche a Spirito Vivente che consentiva un eccessivo accumulo di Intelletto per Druidi Balance e Restoration
  • Alcune lumache della Foresta di Corallo sono state svincolate dall’albero a cui erano legate
  • Palazzo Eterno di Azshara: risolto un bug che non consentiva di ottenere il loot dal Blackhem Behemoth se sconfitto durante la fase di transizione
  • La Corte della Regina: risolto un bug che permetteva ai giocatori di evitare, in ogni difficoltà del raid, l’attacco speciale di Silivaz
  • Oggetti: corretti problemi relativi a Conflict e Strife (Essenza) ed a The Well of Existence (Essenza) per quanto riguarda il Cuore di Azeroth; risolto un bug relativo all’effetto passivo di Dribbling Inkpod
  • PVP: corretto un problema relativo alla velocità di movimento di Sphere of Suppression (Essenza). Ora la guarigione di Well of Existence (Essenza) viene ripristinata all’inizio di Arene e Battleground
  • Quest: aumentato il danno di Lord Hydraxis e diminuite salute e danno di Zan’jir Scaleguards in “Signori dell’Acqua”. I giocatori dell’Orda possono vedere gli NPC dell’Alleanza durante “They Came From Behind!”

Per consultare gli hotfix, in continuo aggiornamento, dal sito ufficiale Blizzard clicca qui.

 

Condividi articolo

Lascia un commento