La comunità italiana dell'universo Activision Blizzard dal 2010.
Lich King Arthas
Scritto da Carlo Prisco, 22 Giugno 2019 17:51 2 minuti

World of Warcraft: Arthas, il Re dei Lich

Torniamo ancora, come ogni sabato, con la nostra rubrica dedicata a World of Warcraft e alla sua storia. Il leggendario Arthas è forse uno dei boss più belli di World of Warcraft. Ma chi era Arthas? Un principe o un re? Un buono o un cattivo?

È un personaggio che, per chi lo conosce dagli albori di Warcraft III, veniva visto come il principe degli umani, il futuro erede al trono. Era accecato dal potere tanto che evocò un intero esercito di Death Knight, convinto che le regole della necromanzia non fossero valide per lui. Questo però non era vero. Si trasformò così in un Lich, o meglio nel “Lich King”. Massacrò il suo esercito di umani, trasformandoli così in un esercito di non morti. Si ritirò a Northrend, la zona più a nord del continente, nella fortezza di Icecrown, dove risiede ancora oggi.

Lich King Arthas

 

Eppure con questo personaggio Blizzard è riuscita a creare uno dei combattimenti più epici di sempre, tanto era complicato.

Arthas rimarrà per me uno dei boss preferiti insieme ad Illidan. È uno di quei boss che, insieme ai miei compagni di gilda, nel lontano 2010, ci ha messi a dura prova per molto tempo. Abbiamo passato tantissimo tempo nel tentativo di riuscire a battere quello che, senza dubbio, è stato uno dei boss più difficili da uccidere. Questo non solo perché era forte, ma anche perché, a livello “etico”, un po’ ti dispiaceva combatterlo, a causa della sopracitata genesi della sua mutazione in un “villain”.

Ricordate, cari lettori: Dovrà esserci sempre un Re dei Lich sul trono di Ice Crown!“.

Guardatevi questo video dai Paragon e capirete cosa vuol dire essere un KingSlayer.

Condividi articolo

Lascia un commento