La comunità italiana dell'universo Activision Blizzard dal 2010.
Blizzard
Scritto da Ulquiorra, 2 Settembre 2019 14:59 1 minuto

Blizzard denuncia uno sviluppatore cinese per aver copiato Warcraft

Blizzard non esita a farsi valere quando si tratta di proteggere le sue creature, di tutelarle e garantire loro un futuro roseo, come testimoniato dai continui aggiornamenti rilasciati e dalle battaglie, anche legali, che l’azienda è pronta a combattere.

Stavolta nel mirino della celebre compagnia californiana c’è lo sviluppatore cinese Sina Games. Quest’ultimo avrebbe copiato, in modo spudorato, Warcraft, facendone Glorious Saga. Ad essere stati “presi in prestito” sarebbero tutti i mostri, le creature, gli oggetti, gli animali, alcune tracce audio e persino veicoli ed alcuni nomi (come ad esempio Jaina Proudmoore e Malfurion). Per questo motivo, Blizzard chiede a Sina Games 150.000 dollari, per violazione di copyright. Nessuna delle due compagnia ha al momento commentato pubblicamente l’accaduto, ma siamo sicuri che non esiteranno a farsi sentire al momento opportuno. Per saggiare con mano l’entità di quanto copiato, basta dare uno sguardo anche a un solo video gameplay:

In attesa di ulteriori aggiornamenti, vi invitiamo a restare sintonizzati sulle nostre pagine e a farci sapere cosa ne pensate, tramite i commenti.

Condividi articolo

Lascia un commento