La comunità italiana dell'universo Activision Blizzard dal 2010.
protoss salvataggio zeratul
Scritto da Zarth, 18 Agosto 2019 20:28 3 minuti

Starcraft: il salvataggio di Zeratul

Bentornato! Come è andato il tuo viaggio?
[…]
Bene mi fa molto piacere, spero che tu sia riuscito a raggiungere il tuo scopo. Dunque ora sei qui per un meritato riposo, come sempre io sarò ben felice di intrattenerti con i miei racconti. Ci eravamo lasciati con una battaglia, che per altro deve ancora finire! Quindi non perdiamo tempo e vediamo di proseguire, la curiosità è tanta!


Fenix è caduto in battaglia ma i Protoss si sentono al sicuro dato l’esito della guerra sugli altri fronti. Avevano sottovalutato la razza Zerg perdendo molte vite, ma nonostante questo erano riusciti a portare risultati positivi per il loro popolo.
Convinto di non correre alcun pericolo, il Conclave decide di spostare l’attenzione su questioni prettamente politiche. Tassadar deve essere arrestato e processato, per questo motivo all’esecutore viene assegnato il compito di andare su Char per catturarlo.
Dopo numerose imboscate da parte degli Zerg le forze dell’Esecutore, accompagnate anche da Aldaris, giungono all’accampamento di Tassadar, il quale rimane sconvolto dallo scoprire che il Conclave ha deciso di processarlo nel bel mezzo di un’invasione Zerg. Naturalmente l’Esecutore non è della stessa opinione, dal momento che i crimini da lui commessi non potevano essere trascurati. A prendere le difese del malcapitato troviamo inaspettatamente una nostra vecchia conoscenza: Jim Raynor. Quest’ultimo ha unito le sue forze a quelle di Tassadar, per contrastare le forze di Sarah Kerrigan.
Se prima la sua reputazione era sotto le suole delle scarpe, vedendolo al fianco di un terrestre Tassadar peggiorò ancora di più la sua fama. Presa coscienza della situazione, l’Esecutore decise di seguire le orme di Tassadar contravvenendo anche lui agli ordini del Conclave. Non era il momento di condurre questo tipo di procedure: il tempo era poco e la minaccia imminente. Spedito Aldaris su Aiur, i superstiti della guerra su Char vengono evacuati e messi in sicurezza.

protoss salvataggio zeratul

Elaborare un piano per salvare il templare oscuro Zeratul è una priorità, da alcuni giorni non si hanno più sue notizie. Perché tutta questa attenzione su un singolo individuo? I suoi poteri sono talmente evoluti da riuscire a sconfiggere gli Zerg e l’immenso potere rigenerativo dei Cerebrati.
La ormai debole traccia psionica dei templari viene rintracciata in una delle loro basi infestate dagli Zerg: il tempo di agire è giunto.
L’Esecutore ha il compito di attaccare direttamente l’obiettivo per permettere a Tassadar ed al suo manipolo di infiltrarsi dentro di esso. Compiuta questa prima fase del piano, gli infiltrati si ritrovano davanti numerosi ostacoli ed orrori Zerg, che con molta a fatica riescono a superare. Recuperato Zeratul ed i suoi uomini superstiti, egli li ringrazia e per il lavoro svolto decide di mettersi al servizio dell’esercito dell’Esecutore. La flotta a questo punto si mette in viaggio verso Aiur: l’Unica Mente è il loro prossimo obiettivo.
All’arrivo sul pianeta, i nostri eroi scoprono con grande sorpresa che Fenix è stato reincarnato nel corpo di un dragone Protoss, che aggiorna i nuovi arrivati della situazione: la campagna contro gli Zerg non ha fatto ulteriori progressi ed il Conclave detiene il comando di ogni cosa. Per non farci mancare nulla si scopre che sia Tassadar sia l’Esecutore sono stati nominati nemici pubblici, ed è stato anche emanato un mandato di cattura per Zeratul ed i suoi compagni. Come andrà a finire? Riusciranno i Protoss a trovare un compromesso per riunire nuovamente le forze e sconfiggere gli Zerg?


Lo scopriremo nel prossimo episodio, amico mio. Adesso devo proprio chiudere, siamo in un periodo un po’ vacanziero e chiudiamo prima in questi giorni. Domani ti offrirò un bel boccale di birra e naturalmente continuerò la mia storia. Ci sono molti misteri che devo ancora rivelarti. Alla prossima!

Condividi articolo

Lascia un commento