La comunità italiana dell'universo Activision Blizzard dal 2010.
Scritto da Feriand, 7 Aprile 2016 00:00 3 minuti

La storia di Dehaka, il Capobranco Primordiale

[hr:a8rgx69v][/hr:a8rgx69v]«Era uno zerg, tu sei una zerg. Uno muore e l’altro diventa più forte… Sai che è così.»
-Dehaka

I temibili alieni Zerg hanno una caratteristica che li rende unici nell’universo: possiedono una incredibile malleabilità genetica conosciuta come Purezza dell’Essenza.
L’Essenza è l’informazione genetica comune a tutte le forme di vita, ed è la chiave dell’evoluzione Zerg. Se nello Sciame questo potenziale evolutivo è sotto il controllo centralizzato di Abathur, non è così per gli abitanti del pianeta Zerus.

[center:a8rgx69v][/center:a8rgx69v]
Questi Zerg Primordiali sono in costante lotta tra loro e ogni volta che uno uccide l’altro ne assorbe l’essenza e si evolve, sviluppando nuovi tratti.
Questo fa sì che nessuno su Zerus manifesti segni di invecchiamento e che gli Zerg più antichi siano anche i più evoluti e potenti. Tutti gli Zerg Primordiali tengono ferocemente alla propria indipendenza e considerano lo Sciame un’aberrazione di ciò che dovrebbe essere un vero Zerg.

Quando Sarah Kerrigan giunse su Zerus in cerca di nuovo potere, tutti i capibranco primordiali si misero contro di lei. Tutti tranne Dehaka.
Egli aveva capito che l’umana era speciale e dopo che rinacque come Regina delle Lame si fece avanti per stringere un’alleanza. Lui e il suo branco si sarebbero uniti allo Sciame, ad una condizione: le essenze dei nemici sconfitti sarebbero state libere di essere consumate da Dehaka.
L’ossessione di Dehaka per le essenze deriva dalla consapevolezza che esse sono il motore dell’evoluzione, dell’adattamento e quindi della sopravvivenza.

Egli non è interessato alle essenze come forma di potere, poiché esso è una trappola: il suo accumulo continuo ferma il cambiamento e porta alla morte.

[center:a8rgx69v][/center:a8rgx69v]
Il capobranco si è rivelato un ottimo alleato nella guerra al Dominio Terran, infatti gli Zerg Primordiali non posseggono un legame psionico, come invece legava lo sciame all’Unica Mente prima e a Kerrigan poi; essi sono realmente liberi da ogni condizionamento e di conseguenza sono immuni agli effetti del disgregatore psionico, utilizzato da Mengks per annichilire le forze dello Sciame e successivamente ha guidato il suo branco nell’invasione di Augustgrad.

Dopo la caduta di Korhal, Kerrigan si è messa alla ricerca di Amon e presumibilmente Dehaka ha continuato a seguirla per continuare a raccogliere essenze, tuttavia dopo la caduta di Amon non abbiamo più notizie su Dehaka, probabilmente ha continuato a seguire lo Sciame sotto il controllo di Zagara oppure si è mosso in cerca di altre essenze.

Condividi articolo

Lascia un commento