La comunità italiana dell'universo Activision Blizzard dal 2010.
Zenyatta workshop camminare
Scritto da Andrea Spinola, 4 Luglio 2019 17:12 2 minuti

Overwatch workshop: Zenyatta cammina, l’effetto è inquietante

Chi non ha mai avuto la curiosità di sapere come apparirebbe Zenyatta se, invece di fluttuare, usasse le sue gambe per spostarsi nei vari scenari di gioco? Come sempre la Community di Overwatch offre tanti spunti innovativi e piacevoli ma, talvolta, davvero inaspettati ed esilaranti. Zenyatta camminante è proprio uno di questi casi. Ma procediamo con ordine.

Zenyatta cammina

Dare la possibilità a Zenyatta di camminare è una delle più strane e particolari richieste dei fan dell’FPS targato Blizzard. A dar voce alle fantasie e alle domande della Community ci ha pensato DarwinStreams, prolifico e fantasioso inventore nel Workshop di Overwatch. Il creatore di questo esperimento ha visto nelle gambe dell’Omnic delle grandi potenzialità ed ha deciso, così, di realizzare una nuova mod in cui il monaco non levita più con le gambe incrociate bensì tutto il suo corpo sembra trascinarsi come quello di un burattino appeso a dei fili. Il risultato è veramente angosciante: Zenyatta sembra quasi non avere il controllo su quelle stesse gambette tanto acclamate. Se non ci credete, guardate con i vostri occhi il risultato in questo video.

 

Il movimento è davvero inquietante, soprattutto se associato alla skin leggendaria Zen-Nakji che lo fa apparire quasi come una creatura proveniente direttamente da uno degli abissi profondi delle storie di Lovecraft. Tutt’altra storia rispetto all’esperimento compiuto dal Team di Overwatch che, invece, aveva proposto uno “Zenyatta camminante” sicuramente più allegro e dinamico. Se avete bisogno di rinfrescarvi la memoria guardate il video:

Dal video targato Blizzard sembra quasi che Zenyatta abbia appena imparato a camminare, è felice e allegro seppur un po’ scoordinato e fa completo affidamento solo sulle ginocchia, lasciando immobili le cosce. E voi quale dei due preferite?

Condividi articolo

Lascia un commento