La comunità italiana dell'universo Activision Blizzard dal 2010.
Overwatch
Scritto da Cardelf92, 27 Novembre 2019 11:33 3 minuti

Overwatch, “One map, some tricks”: Hanamura

Appassionati di Overwatch a rapporto! Siete stanchi di prendere bastonate? Volete accrescere il vostro livello qualitativo una volta scesi “in campo”? Siete ansiosi di veder lievitare il vostro ranking nelle competitive? Niente paura, ci pensiamo noi! Con questo primo pezzo parte il nuovo appuntamento con la rubrica “One map, some tricks”, nata per condividere trucchi e dare consigli sulla scelta dei vari personaggi e relative formazioni a seconda della mappa in cui ci si ritrova.

La prima mappa che andiamo ad analizzare è Hanamura.

Il centro delle azioni di attacco e difesa su questa mappa è la “porta” che affaccia sul piazzale di Hanamura, ove ha sede il punto di controllo A. È possibile accedere ad esso passando direttamente dalla porta o sfruttando l’apertura in alto accanto ad essa.
Per questo, formazioni efficienti in attacco possono comprendere i seguenti eroi: Reinhardt-Zarya come tank, Sombra-Pharah come DPS e Mercy-Moira come healers.

La scelta Reinhardt-Zarya si adatta bene quasi a tutte le mappe purché ci sia un’ottima collaborazione tra i giocatori. In questo modo, ogni qualvolta Reinhardt attacchi/abbia bisogno di far riposare lo scudo, Zarya potrebbe utilizzare la barriera sul compagno, andando sia a proteggere lui sia a potenziare il proprio cannone.
Sombra potrebbe aggirare i nemici sfruttando l’invisibilità e giungere sul punto di controllo, distraendo gli avversari e consentendo il push della propria squadra.
Moira, in quanto l’healer che ad oggi cura di più, potrebbe dedicarsi ai due tank, mentre la coppia Pharah-Mercy andrebbe ad avanzare con un mix boost-heal.
Si sa, PharahMercy è un’accoppiata che dà sempre del filo da torcere.

Un’alternativa a queste potrebbero essere Junkrat o Hanzo per spammare gli scudi e Lucio come healer. Questi, insieme a Moira, andrebbe a garantire le giuste cure alla squadra, nonché la possibilità di utilizzare lo speedboost per muoversi e muovere velocemente i compagni verso l’obiettivo.
Da non sottovalutare la scelta di Symmetra che, piazzando il televarco alle spalle dei nemici, trasporterebbe la squadra a ridosso del punto di conquista evitando il fight contro gli avversari.


Per lo stesso punto, in difesa si consiglia di schierare Orisa-Sigma come tank, Mei-Bastion/Torbjorn come DPS e BaptisteLucio/Moira come healers.
Il doppio scudo dei due tank potrebbe resistere bene ad eventuali spam dei DPS degli attaccanti.
Mei potrebbe rallentare notevolmente il push avversario con i muri di ghiaccio e Baptiste potrebbe salvaguardare Torbjorn/Bastion con il campo di immortalità. L’utilizzo di questo andrebbe a consentire la riorganizzazione dei tank per riprendere la posizione.

Sul secondo punto, la difesa si organizza sugli highground o direttamente sul punto, con Orisa che piazza la barriera a difesa della torretta o di Bastion, il che andrebbe a rendere la vita molto difficile a Pharah.
L’attacco andrebbe dunque a switchare l’eventuale accoppiata Pharah-Mercy, che avrebbe difficoltà anche solo a muoversi in spazi stretti; al loro posto, Ana e uno tra Reaper e Hanzo, col fine di combare il nanoboost con l’ultimate dei DPS.


Per la difesa sul secondo punto sarebbe dunque furbo mantenere Orisa e switchare Sigma in Roadhog, che ha la possibilità di avvicinarsi gli avversari e dare molto fastidio, sempre con l’aiuto di Baptiste con le cure a distanza e Lucio con le cure a raggio.

Per questo primo appuntamento è tutto. Ma, chiaramente, rimanete sintonizzati sulle nostre frequenze. Siamo soltanto all’inizio!


Grazie all’utente @SaverYoh per la collaborazione e la condivisione dei tricks!

Condividi articolo

Lascia un commento