La comunità italiana dell'universo Activision Blizzard dal 2010.
hearthstone token druid
Scritto da Zarth, 17 Luglio 2019 15:00 4 minuti

Hearthstone: il Token Druid

Benvenuti in questo secondo appuntamento di questa nuovissima rubrica! Oggi conosceremo un mazzo molto quotato e giocato in questo periodo: il Token Druid. Anche in questo caso ci troviamo di fronte ad un Deck facile da comporre e persino meno costoso del Midrange Hunter conosciuto nello scorso episodio.

In questo momento il mazzo vanta del 54.6 % di winrate ed è utilizzabile anche nei Rank più alti della classifica. Potrebbe valerne la pena investirci un po’ di polvere, anche se tra meno di un mese uscirà la nuova espansione che porterà il meta in nuove direzioni.


La lista

La lista delle carte principali e di quelle più utilizzate è la seguente

token druid

Come potete vedere sono tutte carte a basso costo di mana giocabili fin dai primi turni. Qua invece trovate un esempio di un mazzo completo ancora più economico in termini di polvere:

token druid

Niente male vero? Una sola leggendaria, che tra l’altro è disponibile per tutti perché regalata da Blizzard. Per il resto non vi sono epiche e solamente 6 rare, che equivale a 600 di polvere. Davvero molto economico ed accessibile anche ai quei player che da poco si sono avvicinati ad Hearthstone.

Meccanica di gioco

La meccanica di gioco del Token Druid è molto semplice! Riempire il board di servitori di piccoli dimensioni e potenziarli, in maniera da risultare inarrestabili agli occhi del vostro avversario. Tendenzialmente non dovrete preoccuparvi di rimuovere i servitori nemici (a meno che non si tratti di un mirror match), ci penserà il vostro avversario a fare questo lavoro. Dal momento che le vostre sono tutte creature piccole, non farà molta differenza scegliere i trade. Meglio abbassare la vita del nemico per spaventarlo, specialmente se si tratta di un mazzo control.

Ecco a voi qualche piccola pillola sulle singole carte:

Arcimago Vargoth: Sicuramente un’ottima scelta per questo tipo di mazzo, specialmente se usata in combo con Potere della Natura o Benedizione degli antichi. Come vedete dalla seconda lista non è necessario per una buona riuscita del mazzo, quindi amici neofiti e poveracci, non temete!

Ruggito Selvaggio: Questa è senza dubbio una delle carte più importanti del mazzo e più temute del vostro avversario. Non sprecate i turni in cui avete un buon board a disposizione per utilizzarla.

Anima della Foresta: Magia molto utile, specialmente se avete in mano qualsiasi carta per potenziare i vostri minion. Vi aiuterà a mantenere un board decente fino al turno successivo.

Punti di forza e debolezze

Come già accennato all’inizio di questa guida, il Token Druid se la cava piuttosto bene contro la maggior parte dei mazzi in questo meta. Ovviamente questa regola non vale se il Deck è giocato impropriamente.

Esempi di mazzi contro cui il Token Druid si ritrova in difficoltà:

  • Mech Paladin
    Questo tipo di mazzo possiede delle grandi potenzialità nell’early game, dunque sarà naturalmente portato al board clear, specialmente delle vostre creaturine.
  • Mech e Nomi Priest
    Anche in questo caso vi ritroverete in difficoltà per via delle grandi capacità del vostro avversario di distruggervi i servitori.
    In linea di massima per il Token Druid vale la semplice regola: non avete board? Avete perso.
  • Zoo Warlock
    Qui il discorso è leggermente diverso. Il vostro avversario sarà più veloce di voi, ci saranno casi in cui sarete costretti a tradare per non perdere la partita prima di aver potenziato i vostri servitori.

Esempi di mazzi contro cui il Token Druid vince con più facilità:

  • Tutti i maghi
    In linea di massima sarete molto più veloci del vostro avversario, se non perderete troppo tempo non avrete grandi difficoltà a vincere.
  • Gli Hunter
    I numeri sono dalla vostra parte, stando alle statistiche i Token Druid vincono di più contro i Cacciatori. Considerato il grande numero di questi ultimi all’interno delle partite classificate è una bellissima notizia!

Vi auguriamo tante belle partite con il Token Druid, se avete qualsiasi dubbio o domanda scriveteci qui sotto nei commenti.

Condividi articolo

Lascia un commento