La comunità italiana dell'universo Activision Blizzard dal 2010.
Scritto da Feriand, 2 Marzo 2016 00:00 2 minuti

La Storia di Xul, il Negromante Misterioso

[hr:3s3xg6zm][/hr:3s3xg6zm][center:3s3xg6zm]«Percepisco la morte in questo luogo»
-Xul[/center:3s3xg6zm]
I Sacerdoti di Rathma sono un culto maghi che vive in una città sotterranea nascosta nelle giungle orientali. Prendono raramente contatti col mondo esterno, la gente comune li teme e li chiama negromanti perché praticano una forma di magia tipica dei demoni.

In realtà i negromanti non sono esseri malvagi ma studiosi pragmatici: sono consapevoli che Luce e Oscurità convivono in un delicato equilibrio e sebbene sia conveniente che la Luce predomini, l’Oscurità non deve essere annientata.

Il primo Negromante della storia è stato Mendeln, fratello minore di Uldyssian; durante gli eventi della Guerra del Peccato egli entrò in contatto con Rathma, Nefilim di prima generazione, e Trag’Oul, una misteriosa entità extraplanare dalle fattezze di drago.

[img-l:3s3xg6zm]http://i.imgur.com/ZFVOC2zm.jpg?1[/img-l:3s3xg6zm]Questi due potenti esseri notarono le capacità nascoste di Mendeln e lo istruirono su come manipolare le energie della vita e della morte. Le abilità di Mendeln si dimostrarono talmente strabilianti da meritarsi l’epiteto di Kalan, “maestro” nella lingua di Trag’Oul.

Dopo la conclusione della guerra, Mendeln radunò i suoi primi discepoli e fondò il Culto di Rathma, un clan dedicato alla conservazione dell’Equilibrio. Trag’Oul ha infatti rivelato che se tale equilibrio dovesse venir meno, Sanctuarium sarebbe perduta.

[img-r:3s3xg6zm]http://i.imgur.com/gLlGurlm.jpg?1[/img-r:3s3xg6zm]Trascorse più di un millennio e le macchinazioni dei tre Primi Maligni (Mephisto, Baal e Diablo) per liberarsi dall’Esilio Oscuro richiamarono eroi da tutti il mondo. Uno di loro era Xul.

Insieme a Deckard Cain, il gruppo degli eroi inseguì Aidan, l’Oscuro Viandante, senza però riuscire a impedire la rinascita dei tre fratelli demoniaci. Con grande sforzo, gli eroi bandirono i demoni da Sanctuarium, ma non impedirono che Baal corrompesse la Pietra del Mondo.

Appurato che la corruzione della Pietra era oltre ogni rimedio, Tyrael decise di distruggerla scagliandoci contro la spada El’druin, provocando una violentissima esplosione.

Xul sopravvisse alla distruzione e tornò nella sua patria dove prese un apprendista, Mehtan. Poprio Mehtan incontrerà i Nefilim in missione per fermare il male, ancora una volta, vent’anni dopo.

[center:3s3xg6zm][/center:3s3xg6zm]

Immagini prese da: Libro di Cain

Condividi articolo

Lascia un commento