• Scritto da ,
    Il clan Torvaluna prende il nome dalla valle omonima dove risiede. È stato uno dei clan più potenti nel periodo che precedette l'apertura del Portale Oscuro. Come da tradizione, i suoi componenti praticavano lo sciamanesimo che era parte integrante del modo di vivere degli orchi. La differenza tra questo e gli altri clan sta nel fatto che il loro capo, Ner'zhul, era considerato il più potente sciamano vivente. Tutti nutrivano un profondo rispetto per lui e l'intero clan beneficiava di questa ammirazione. Non c'è quindi da stupirsi che il clan si specializzerà nella stregoneria, così come veniva prediletto il combattimento corpo a corpo tra i Cantaguerra.

    Sorprende invece che negli sviluppi successivi i Torvaluna vengano relegati in una posizione secondaria. Il clan era ugualmente rispettato poiché la sua forza era rimasta intatta ma ora era Gul'dan la persona più influente tra gli orchi. Per questo motivo il clan non invase Azeroth con la Prima Orda e nel lungo periodo riuscì a trarre giovamento da questa mancata partecipazione. Non dovette soffrire le conseguenze che ne derivarono. Con la distruzione del Portale Oscuro, gli orchi di Draenor rimasero isolati e senza un Capoguerra. I Torvaluna ebbero qualche problema in più rispetto agli altri visto che Ner'zhul, il loro leader, era stato gravemente ferito e non era in grado di guidarli. Su un pianeta in cui i rimanenti clan combattevano tra di loro senza sosta, è logico supporre che un gruppo temporaneamente senza leadership sarebbe stato bersagliato dagli attacchi più di qualunque altro.

    Teron Malacarne, che non aveva imparato la lezione dalla Seconda Guerra, sperava di ripetere le atrocità del passato e per farlo aveva bisogno di un esercito. Ner'zhul si stava riprendendo proprio in quel periodo. Era la persona perfetta per mettere in atto il piano di Teron. Nonostante fosse stato deriso dal suo apprendista Gul'dan ed allontanato da tutto il potere, qualsiasi orco adulto che aveva memoria dei vecchi tempi sentiva ancora un minimo di apprezzamento per un vecchio sciamano del suo calibro.

    Assieme agli altri pochi clan ancora rimanenti si formò una nuova Orda, sotto il comando di Ner'zhul. Il clan Torvaluna partecipò alla ricerca e al ritrovamento degli artefatti magici di grande potenza che il loro Capoclan (e Capoguerra) aveva ordinato di rubare, solo per essere tradito da lui come tutti gli altri. Furono pochi quelli selezionati da Ner'zhul, che non si sentiva più apprezzato dal suo popolo, per fuggire insieme a lui. Draenor soffrì molto per la brama di potere di due orchi, il maestro e il suo apprendista, ma il clan sopravvisse. Non si sa nulla del successore di Ner'zhul ed i Torvaluna vennero reclutati da un potente demone, Magtheridon. Combatterono al suo fianco contro Illidan quando questi assediò il Tempio Nero e poi si posero al servizio del vincitore.
    Condividi articolo
7 commenti
  • ciccio44 27 gennaio 2014, 02:32 ciccio44
    BattleTag: Attil#2201
    Messaggi: 2335

    “Che può esserci al di sopra di uno che è al di sopra della fortuna?”
    #1
    Ottimo articolo!

    Nonostante poi sia impazzito è stato un grande orco, ha pure salvato il clan Frostwolf dal sangue di Mannoroth.

    Diciamo che l'ho stimato anche per gli eventi successivi (tranne per la distruzione di Draenor xD), alla fine voleva soltanto vendicarsi della Legione Infuocata (oltre a conquistare tutto :P).
    0
  • grallenMost Valuable Poster 27 gennaio 2014, 08:25 grallen
    BattleTag: Grallen#2521
    Messaggi: 5721

    Dal caos si crea l'ordine e dell'ordine si genera il caos.
    #2
    Veramente un ottimo articolo!!

    Ner'zhul a parer mio è stato veramente un povero fesso con sogni di potere e controllo sugli altri clan mai realizzati.

    Successivamente avrebbe potuto far del bene per il suo popolo ma ha sprecato tale occasione per le sue uniche mire ed è stato bellamente punito da Kil'jaeden divenendo il primo Re dei Lich ma anche li alla fine ha perso contro Arthas dimostrando che la sua volontà è sempre stata veramente poca.
    0
  • RelanceRedazione 27 gennaio 2014, 09:17 Relance
    BattleTag: Relance#2653
    Messaggi: 2153

    Sulla mia lapide ci sarà scritto " NON C'è NIENTE DA QUESTA PARTE, PIVELLI!" e " Scusi se non mi alzo."
    #3
    Accostandomi ai commenti sopra, mi chiedo quale orco non sia stato fesso. Anche Durotan, alla fine, quando si è fatto scortare ed è stato ucciso dai Cultisti è stato un po' fesso... cioè, sai che vogliono farti fuori e non ti fai scortare da nessun amico o persona fidata?

    Ho sempre trovato malinconico che Ner'zul sia stato un grande male per due razze, prima con il suo tentativo al Tempio Nero e poi come foriero della malvagità del Re dei Lich. Ironico come entrambi, Ner'zul e Arthas, fossero mossi da buone intenzioni divenendo poi, a poco a poco, i cattivi.
    1
  • ciccio44 27 gennaio 2014, 16:02 ciccio44
    BattleTag: Attil#2201
    Messaggi: 2335

    “Che può esserci al di sopra di uno che è al di sopra della fortuna?”
    #4
    Circa la prima fase della sua vita non noto grandi cose da fesso, ha evitato di fare il pirlone per Azeroth, ha pensato al suo clan lasciandolo crescere in pace, era rispettato da tutti.

    Poi ha visto la morte in faccia e deve aver sofferto per anni, notando di venire abbandonato da tutti; si capisce che appena ha iniziato a girare con il disegno di un teschio in faccia doveva essere un po' impazzito XD

    Circa il Re dei Lich, non credo fosse mosso da buone intenzioni, cioè è stato prima schiavizzato e poi dopo anni ha preso il totale controllo dei suoi poteri (ma gli serviva un Arthas), e voleva semplicemente vendetta, che è una buona intenzione, ma solo per lui!

    Arthas era veramente mosso da nobili intenzioni (idolo), ma era troppo giovane e inesperto a differenza di Uther (superIdolo).
    0
  • SERAPHIMON 27 gennaio 2014, 19:10 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1560

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #5
    il Clan Shadowmoon! quanti ricordi! <3

    c'è una ragione se Ner'zhul era soprannominato "il debole ingannato", al lui è capitato + o - quello che è successo a quasi tutti i traditori
    prima potente e popolare, ma che covava in segreto un dolore personale (la morte della sua compagna), poi l'inganno dei demoni facendo leva su tale dolore (l'illusione e la falsa profezia di lei), poi il rimpianto, la caduta e la disperazione (lo stato catatonico dove ha sognato la morte in ogni sua forma), poi l'atto di redenzione e disperazione, ma che si rivela puro egoismo (il nuovo portale e la fuga da Draenor), poi la totale corruzione e trasmutazione in cambio del potere dei sottomessi (il Re dei Lich), infine il desiderio di potere assoluto e senza superiori (un corpo completo); lui e Arthas sono la coppia perfetta! :D

    almeno Ner'zhul è stato ingannato, Gul'dan invece se li è proprio andati a cercare i guai, l'immagine in alto è tratta dal gioco di carte

    cmq il clan Shadowmoon rimane un'icona fondamentale nella propria esperienza di Warcraft II, Beyond the Dark Portal: il nuovo attacco ad Azeroth ed i 5 anti-eroi!
    0
  • SERAPHIMON 27 gennaio 2014, 19:12 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1560

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #6
    piccola curiosità: prima di proseguire con gli Heroes of Warcraft, intendete finire tutti i clan dell'orda e gli altri personaggi di Warlord of Draenor? 0
  • MasterRedzCommunity Manager 28 gennaio 2014, 09:51 MasterRedz
    BattleTag: MasterRedz#2155
    Messaggi: 4955

    "La tua anima sarà mia!"
    #7
    SERAPHIMON ha scritto:piccola curiosità: prima di proseguire con gli Heroes of Warcraft, intendete finire tutti i clan dell'orda e gli altri personaggi di Warlord of Draenor?


    La nostra intenzione era fare prima gli eroi e poi i personaggi di WoD, purtroppo fra il fallout delle vacanze, malattie, problemi ed esami si è persa un pò la tabella di marcia.
    1
  • Commenta la notizia