• Scritto da ,
    Con l'uscita di Warlords of Draenor, siamo tutti curiosi di scoprire la storia che si cela dietro i clan orcheschi dell'Orda e di conoscere le vicende che li hanno condotti ad attraversare il Portale Oscuro portandoli ad Azeroth. A partire da oggi racconteremo le origini dei vari clan che incontreremo più da vicino nella prossima espansione iniziando dal clan Roccianera.

    Al tempo in cui si svolsero i fatti, l'allora capo del clan era Manonera detto "il Distruttore", un orco facilmente manipolabile. Seppe sfruttare molto bene questa debolezza l'ex sciamano e stregone Gul'dan, già al servizio del malvagio demone Kil'jaeden. Questi convinse il leader dei Roccianera di essere la persona giusta per diventare il primo Signore dell'Orda, che si formò di lì a poco. Inoltre gli diede un posto in seno al Concilio dell'Ombra, per fargli credere di detenere una qualche sorta di potere. Da grande stratega e guerriero qual era, Manonera trasformò i suoi sciamani nei primi stregoni dell'Orda. Inoltre, fece crescere i bambini orchi del suo clan (tra cui i suoi tre figli Rend, Maim e Griselda) in modo innaturale, per far sì che fossero grandi abbastanza da poter partecipare alla guerra. Dalla sua nuova fortezza costruita nella Penisola del Fuoco Infernale, scagliò l'Orda contro i Draenei.

    Qualche tempo dopo, Medivh aprì il Portale Oscuro e l'Orda di Manonera mise piede su Azeroth. Roccavento resistette, ma finì per cadere di fronte ad una marea infinita di orchi assetati di sangue. Nonostante la vittoria, l'assenza di Gul'dan cominciò ad influire sul rispetto che gli orchi provavano per lui. Non ci volle molto prima che comparisse un usurpatore: Orgrim Martelfato, secondo in comando di Manonera. Martelfato prima sconfisse il proprio capo e poi fece ordine nell'Orda e nel suo clan, in modo da scoprire, trovare e distruggere il Concilio dell'Ombra. Tuttavia, Gul'dan, una volta fatto prigioniero, venne risparmiato. Sotto la guida di Orgrim, l'Orda ottenne grandi vittorie, raggiungendo incontrastata le porte dei territori umani del Nord. La decisione di mantenere in vita Gul'dan costò cara ad Orgrim, perchè un nuovo tradimento dello stregone portò a sconfitta certa. Se non fosse stato per lui, Orgrim avrebbe devastato Lordaeron e sferrato un colpo mortale all'Alleanza. Invece, fu costretto a ritirarsi a sud mentre le forze dell'Alleanza li inseguivano. La battaglia finale avvenne nella fortezza principale dell'Orda in Azeroth: il massiccio Roccianera. Gli orchi combatterono valorosamente fino alla fine, ma questo non impedì la loro sconfitta. Molti membri del clan morirono quel giorno e Orgrim Martelfato venne catturato. Tuttavia, i sopravvissuti tornarono alla montagna una volta che gli esseri umani se ne furono andati: il clan non era completamente scomparso.

    Proprio come Roccianera era sopravvissuta a sud, a nord - più precisamente a Lordaeron - un buon numero di orchi era riuscito ad eludere gli esseri umani. Lì continuarono le loro pratiche di stregoneria e le intensificarono anche nel tentativo di farsi accettare dai demoni ancora una volta. Così crearono molti problemi alle città umane più vulnerabili che vennero distrutte mentre i loro abitanti venivano massacrati. Non sentirono la chiamata di Thrall che stava radunando gli orchi per abbandonare le terre umane. Rimasero a Lordaeron quando scoppiò la terza guerra e Arthas, già cavaliere della morte, uccise tutti quelli che incontrò sulla sua strada verso il Portale Oscuro. La Piaga non risparmiò nessuno.

    Nel frattempo, i loro fratelli al sud sopravvivevano ignari del pericolo dei non morti all'interno del massiccio. Erano guidati da Rend Manonera, il figlio dell'ex capo del clan. Nella montagna si scontrano in una guerra senza fine con i Nani Ferroscuro e terrorizzarono gli umani di Borgolago, nelle Montagne Crestarossa. Nefarian, l'astuto figlio del Drago Alamorte, considerò utili questi orchi per porre fine al regno di Roccavento così strinse un patto con loro. Tutto cambiò con l'arrivo di un nuovo Capoguerra nell'Orda. Garrosh Malogrido era un orco rispettato da tutti loro. Questo fece sì che un certo numero di orchi del Clan Manonera scelsero di aderire alla sua Orda. Non tutti presero questa decisione, sono in molti quelli che ancora vivono nei Bastioni di Roccianera.
    Condividi articolo
8 commenti
  • RelanceRedazione 05 dicembre 2013, 11:33 Relance
    BattleTag: Relance#2653
    Messaggi: 2153

    Sulla mia lapide ci sarà scritto " NON C'è NIENTE DA QUESTA PARTE, PIVELLI!" e " Scusi se non mi alzo."
    #1
    Bellissimo articolo, leggero e interessante!

    Clan poco giustificabile nelle scelte portate avanti e che ha dato i natali ad uno dei Capi più fessi della storia degli orchi e forse causa principale della caduta della propria razza...
    3
  • grallenMost Valuable Poster 05 dicembre 2013, 11:45 grallen
    BattleTag: Grallen#2521
    Messaggi: 5722

    Dal caos si crea l'ordine e dell'ordine si genera il caos.
    #2
    Bellissimo articolo, leggero e interessante!


    Concordo.

    Clan brutale, spietato e scusate il termine, stupido e facilmente manipolabile che ha portato al livello più basso la razza degli orchi.

    Sarà interessante vedere nella nuova linea temporale il Manonera detto "il Distruttore" riuscirà, nonostante gli avvertimenti di Garrosh e l'esilio di Gul'Dan, a non farsi corrompere e come porterà avanti il suo clan.
    1
  • RelanceRedazione 05 dicembre 2013, 13:09 Relance
    BattleTag: Relance#2653
    Messaggi: 2153

    Sulla mia lapide ci sarà scritto " NON C'è NIENTE DA QUESTA PARTE, PIVELLI!" e " Scusi se non mi alzo."
    #3
    grallen ha scritto:Sarà interessante vedere nella nuova linea temporale il Manonera detto "il Distruttore" riuscirà, nonostante gli avvertimenti di Garrosh e l'esilio di Gul'Dan, a non farsi corrompere e come porterà avanti il suo clan.


    Considerando quanto insipido sia come carattere Manonera, sarà un boss da istanza di basso rango. :D
    0
  • Greymane 05 dicembre 2013, 14:31 Greymane
    BattleTag: Urabrask#2263
    Messaggi: 5917

    “War is our sculptor. And we are prisoners to its design.”
    - Javik [Mass Effect 3]
    #4
    Concordo con Relance, sarà un qualcosa penso di primo content se non di dungeon (ancora peggio).
    Però Garrosh, conoscendolo, potrebbe trovare molto utile questa sua stupidità mescolata a crudeltà
    1
  • Urobolos 05 dicembre 2013, 15:07 Urobolos
    Messaggi: 22

    Iscritto il: 22 luglio 2010, 16:10
    #5
    Relance ha scritto:Considerando quanto insipido sia come carattere Manonera, sarà un boss da istanza di basso rango. :D


    Cosi' pensavo pure io! invece pare sarà addirittura il boss finale del secondo raid all'uscita,Blackrock Foundry(per capirci,un ruolo paragonabile alla sha della paura nel primo tier),e sembra che in barba al "nostro" Manonera,vogliono dargli una personalità più sveglia. Sul sito e scritto che e grazie al suo "acume" che il Clan Roccianera è diventato il creatore e fornitore principale di macchine da guerra per L'Orda di ferro. Insomma mica il primo sprovveduto
    0
  • ciccio44 05 dicembre 2013, 15:25 ciccio44
    BattleTag: Attil#2201
    Messaggi: 2335

    “Che può esserci al di sopra di uno che è al di sopra della fortuna?”
    #6
    Beh pure l'articolo riferisce che era un ottimo stratega e guerriero, forse manipolabile per ottenere quello che lui riteneva potere, ma di certo non era un orco debole.

    E poi gli orchi mica devono essere dei perfettini, mi piace l'orda brutale XD
    1
  • SERAPHIMON 05 dicembre 2013, 22:36 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1553

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #7
    tutto muscoli e niente cervello, ammesso che ragioni lo fà solo con le armi e la guerra . . . il compagno perfetto per Garrosh

    ma non sono da sottovalutare, Arthas ha dovuto affrontarli due volte, da paladino e da cavaliere della morte, BLACKROCK & ROLL!
    0
  • Greymane 05 dicembre 2013, 23:52 Greymane
    BattleTag: Urabrask#2263
    Messaggi: 5917

    “War is our sculptor. And we are prisoners to its design.”
    - Javik [Mass Effect 3]
    #8
    Urobolos ha scritto:
    Cosi' pensavo pure io! invece pare sarà addirittura il boss finale del secondo raid all'uscita,Blackrock Foundry(per capirci,un ruolo paragonabile alla sha della paura nel primo tier),e sembra che in barba al "nostro" Manonera,vogliono dargli una personalità più sveglia. Sul sito e scritto che e grazie al suo "acume" che il Clan Roccianera è diventato il creatore e fornitore principale di macchine da guerra per L'Orda di ferro. Insomma mica il primo sprovveduto


    Il fatto sia poco intelligente non significa non sia potente...è un Garrosh 2.0...con la differenza che Garrosh è talmente tanto orgoglioso da essere un po meno manipolabile...ma solo di poco...ma ecco perchè secondo me sará amore eterno tra loro...del resto Garrosh non ha ancora una consorte XD
    1
  • Commenta la notizia