• Scritto da ,
    Potenti e antichi. Questi due aggettivi riassumono l'essenza della razza shu'halo, che nel linguaggio comune è detta Tauren. Esseri umanoidi con fattezze bovine, con tanto di zoccoli e corna, alti fino a tre metri e possenti come dei macigni.


    Origini dei Tauren

    Riguardo le origini dei Tauren si deve fare affidamento ai molti racconti mitologici. Si narra che gli shu'halo esistessero anche prima dell'arrivo dei Titani su Azeroth. Spuntarono dal terreno quando la Madre Terra cinse il mondo tra le sue braccia. Si fecero ben volere dalla loro creatrice e da essa impararono l'amore per la natura e le sue meraviglie.

    Nel corso degli anni molti shu'halo caddero sotto un influsso oscuro, che forse può essere identificato con il potere corruttore degli Dei Antichi. Rabbia immotivata e odio portarono i pacifici esseri ad imbracciare le armi gli uni contro gli altri. Le guerre imperversavano e questo causò grande sofferenza alla Grande Madre Terra. Ella si cavò gli occhi pur di non assistere a tale scempio e li lanciò in cielo. Così nacquero An'she, il Sole, e sua sorella Mu'sha, la Luna.

    Molti secoli dopo, in un momento indistinto della storia degli shu'halo, incontrarono il semidio Cenarius. Quell'incontro portò pace dai sussurri oscuri degli Dei Antichi che non riuscirono più a far presa sulle loro menti. Iniziò un'era di pace e di crescita fino all'arrivo di Thrall e della sua Orda.

    Immagine


    Società

    I Tauren erano originariamente organizzati in tribù nomadi. Viaggiavano seguendo il ritmo delle stagioni attraverso le pianure di Mulgore e gli steli dorati delle Savane di Kalimdor. Con l'ingresso nell'Orda si abituarono ad uno stile di vita molto più sedentario. Comparvero i primi insediamenti fissi come il Villaggio degli Zoccolo Sanguinario e dopo la battaglia contro l'ammiraglio Marefiero, Cairne Zoccolo Sanguinario decise di fondare Picco del Tuono su un altopiano al confine settentrionale di Mulgore. Questo avamposto divenne l'insediamento principale degli shu'halo.


    Religione e magia

    I Tauren sono una razza fortemente legata alle energie della terra. È probabile che svilupparono spontaneamente la magia sciamanica ed essa influenzò la loro società. I totem, gli amuleti e i rituali del fuoco fanno parte della quotidianità di ogni Tauren.

    Il druidismo è l'altra energia naturale che guida questa razza, ma è stato insegnato loro successivamente dal semidio Cenarius. Impararono come assumere diverse forme ferali e ad invocare il potere del Sole e della Luna, entrando ancora più in comunione con il mondo naturale.

    Più di recente i Tauren si sono avvicinati all'energia della Luce. Sono comparsi i primi Sacerdoti e Paladini dopo l'annessione nell'Orda e questa è stata la prima, vera rottura con una società di guerrieri e incantatori votati alla natura. La Luce è una forza dirompente e distruttiva, pur basata su propositi pacifici e saggi. Tuttavia, tale potere getta molte più ombre rispetto al druidismo e allo sciamanesimo ed è un tipo di concetto nuovo per questa razza. Non si vedono ancora molti accoliti della Luce fra i Tauren, sebbene questa Religione, la prima con cui abbiano mai avuto a che fare, sta prendendo lentamente sempre più piede.

    Immagine


    Grandi eroi dei Tauren

    I primi nomi da citare sono sicuramente Cairne e Baine Zoccolo Sanguinario. Il vecchio Cairne era un grande guerriero e capo del clan degli Zoccolo Sanguinario. Creò uno stretto legame con Thrall quando egli approdò sulle coste della Savana e questo portò al loro ingresso nell'Orda. Morì qualche anno più tardi, ucciso da Garrosh Malogrido in uno scontro molto agguerrito. Suo figlio Baine subentrò alla guida del suo popolo e aiuto molto Vol'jin quando egli si sollevò contro il Capoguerra.

    Altra personalità di spicco è Hamuul Totem Runico, l'Arcidruido del Circolo di Cenarius e studente diretto di Malfurion Grantempesta. Egli crede fortemente nell'equilibrio che può essere raggiunto tra le razze di Azeroth e lavora affinché si arrivi a tal punto. Dopo la devastazione portata dal Cataclisma, sopratutto sul Monte Hyjal, Hamuul lavora senza sosta per ristabilire le energie naturali, meditando per giorni e lasciandosi nutrire dalla linfa della terra.

    Infine, c'è un Tauren non molto conosciuto, ma certamente molto importante. Egli è uno dei più grandi testimoni della storia della sua razza e senza di lui molte cose non si saprebbero. Si fa chiamare Xarantaur e non fa alcun riferimento a nessun clan di appartenenza. Anche il nome, dopotutto, è desueto tra i Tauren. Ha più di diecimila anni e fu uno dei primi allievi druidi di Cenarius, prima che il Semidio si mostrasse a Malfurion. Votò la sua vita alla ricerca e alla scoperta, vedendo negli anni della sua vita naturale più di chiunque altro. Fu Nozdormu in persona ad elevarlo a custode della storia di Azeorth e del suo popolo, rendendolo immortale.


    Taunka e Yaungol

    Su Azeroth, nel corso degli anni, sono state scoperte due etnie diverse decisamente riconducibili alla razza Tauren.

    I Taunka furono incontrati dalle forze di Garrosh Malogrido quando approdarono in Nordania. Come i cugini Tauren, i Taunka sono fortemente legati alla natura e allo sciamanesimo, sebbene con un approccio assai più aggressivo: temprati dai rigidi climi e dai poderosi nemici in Nordania, i Taunka hanno piegato al loro volere gli elementi. Differiscono dai Tauren anche per l'aspetto, simile ad un bisonte. Alcune voci e alcuni racconti del clan Fosco Gelo dicono che i Taunka sono l'etnia principale da cui si sono evoluti i Tauren, cambiati per adattarsi ad un clima diverso.


    Gli Yaungol sono invece una nuova etnia presente in Pandaria. Sono assai più simili ai Tauren il che fa supporre siano rimasti isolati quando il continente fu avvolto dalle nebbie. Si sistemarono nelle Steppe di Tong Long, all'esterno del muro dell'Impero. Man mano persero parte del loro legame con lo sciamanesimo, divenendo soprattutto una società di cacciatori. Recentemente, i Mantid hanno attaccato i loro insediamenti, costringendoli alla fuga. Spaventati e infuriati, stanno cercando con la forza di ritagliarsi un posto nel Massiccio del Kun-Lai, scacciando ed uccidendo tutti i Pandaren che incontrano.



    Continua a seguirci per scoprire la storia della tua razza preferita!
    Condividi articolo
16 commenti
  • ciccio44 01 ottobre 2014, 23:47 ciccio44
    BattleTag: Attil#2201
    Messaggi: 2335

    “Che può esserci al di sopra di uno che è al di sopra della fortuna?”
    #1
    Ottimo articolo grazie!

    Non vedo l'ora di leggere quello sui nani! :good:
    0
  • Yardeh 01 ottobre 2014, 23:49 Yardeh
    Messaggi: 8128

    -cometaxxx-
    #2
    Bell'articolo!

    Cairne ;(
    0
  • R3wu0Redazione 02 ottobre 2014, 06:45 R3wu0
    BattleTag: Xly#21584
    Messaggi: 851

    Passate in Orda. Noi abbiamo Picco del Tuono!!
    #3
    <3 <3 <3 <3 <3 Ammmmmmmmorrrrrri.....
    cometaxxx ha scritto:Cairne

    Ho provato un gusto sadico nell'uccidere Garrosh solo per vendicare Cairne
    1
  • Silver79 02 ottobre 2014, 06:58 Silver79
    Messaggi: 3

    Iscritto il: 22 luglio 2010, 12:30
    #4
    Non avete menzionato il Tauren piu' famoso di tutti... Gamon! -.- 4
  • IntoJH 02 ottobre 2014, 09:16 IntoJH
    BattleTag: Träumerei#2637
    Messaggi: 134

    Chi gioca Ally puzza. :v
    #5
    Bell'iniziativa e ottimo articolo, non vedo l'ora di poter leggere gli altri sulle altre razze! 1
  • grallenMost Valuable Poster 02 ottobre 2014, 09:20 grallen
    BattleTag: Grallen#2521
    Messaggi: 5722

    Dal caos si crea l'ordine e dell'ordine si genera il caos.
    #6
    Gran bell'articolo complimenti!

    Xarantaur e non fa alcun riferimento a nessun clan di appartenenza. Anche il nome, dopotutto, è desueto tra i Tauren. Ha più di diecimila anni e fu uno dei primi allievi druidi di Cenarius, prima che il Semidio si mostrasse a Malfurion. Votò la sua vita alla ricerca e alla scoperta, vedendo negli anni della sua vita naturale più di chiunque altro. Fu Nozdormu in persona ad elevarlo a custode della storia di Azeorth e del suo popolo, rendendolo immortale.


    Non sapevo di questo personaggio ed è addirittura stato allievo di Cenarius prima di Malfurion i miei complimenti :)
    0
  • Furt 02 ottobre 2014, 09:38 Furt
    BattleTag: Furt#1983
    Messaggi: 332

    HotS: Admin Decima eSport - DPS
    WoW: tauren wardps - Retired
    Sc2: Toss - Retired
    D3: Barbarian - Annoing
    Dota2 LoL Smite: Retired
    #7
    bell'articolo! 0
  • SERAPHIMON 02 ottobre 2014, 11:30 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1553

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #8
    Un'ottimo articolo, come sempre del resto
    Ci voleva proprio una nuova storia sulla storia e con molte sorprese per di più ;non avrei mai pensato che esistesse un druido più antico di Malfurion Grantempesta! Ora c'è anche un potenziale Aspetto del Tempo mortale
    Inoltre sembra che ci sia una spiegazione per i Totem Truce

    . . .

    Ora che sono finiti i convenevoli posso far emergere la mia diabolica pignoleria -.- :
    Quando l'orda giunse su Kalimdor, i Tauren non erano in pace, erano in guerra contro i centauri ed avrebbero perso senza l'aiuto di Thrall, per questo si unirono a loro;
    Cairne: ''il debito che abbiamo con voi orchi può essere ripagato solo col sangue . . . ''
    0
  • RelanceRedazione 02 ottobre 2014, 11:38 Relance
    BattleTag: Relance#2653
    Messaggi: 2153

    Sulla mia lapide ci sarà scritto " NON C'è NIENTE DA QUESTA PARTE, PIVELLI!" e " Scusi se non mi alzo."
    #9
    SERAPHIMON ha scritto:Quando l'orda giunse su Kalimdor, i Tauren non erano in pace, erano in guerra contro i centauri ed avrebbero perso senza l'aiuto di Thrall, per questo si unirono a loro


    Corretto, ma se rileggi la frase essa si collega esclusivamente al fatto che i Tauren trovarono la pace riguardo le guerre interne. Come scritto:

    Relance ha scritto:Molti secoli dopo, in un momento indistinto della storia degli shu'halo, incontrarono il semidio Cenarius. Quell'incontro portò pace dai sussurri oscuri degli Dei Antichi che non riuscirono più a far presa sulle loro menti. Iniziò un'era di pace e di crescita fino all'arrivo di Thrall e della sua Orda.


    Ho volutamente ignorato il conflitto con i Centauri, in quanto non c'entra direttamente con lo sviluppo della razza, che è ciò su cui mi sono concentrato. :D

    Da questo punto di vista, ne manca di roba... ma è tutta secondaria. Con questo articolo ho l'intento di tracciare le linee essenziali della razza Tauren. :)
    1
  • Deinoforo 02 ottobre 2014, 12:42 Deinoforo
    BattleTag: Deinoforo#2266
    Messaggi: 2070

    micio micio miao miao
    #10
    Noi siamo i Tauren. 0
  • Gnàppy 02 ottobre 2014, 13:16 Gnàppy
    Messaggi: 1152

    gnappy#2181
    #11
    Sempre più convito che i Tauren sono la controparte Azerothiana degli Eredar.
    Sono la specie superiore.
    0
  • Dracaryis 02 ottobre 2014, 13:48 Dracaryis
    Messaggi: 140

    Iscritto il: 16 luglio 2014, 18:45
    #12
    Si potrebbe avere la storia completa di Cairne se non c'è già? 0
  • RelanceRedazione 02 ottobre 2014, 14:58 Relance
    BattleTag: Relance#2653
    Messaggi: 2153

    Sulla mia lapide ci sarà scritto " NON C'è NIENTE DA QUESTA PARTE, PIVELLI!" e " Scusi se non mi alzo."
    #13
    Dracaryis ha scritto:Si potrebbe avere la storia completa di Cairne se non c'è già?


    Non c'è ancora, ma ce lo appuntiamo ;)
    0
  • SERAPHIMON 02 ottobre 2014, 19:46 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1553

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #14
    prima non sarebbe meglio concludere con gli eroi in sospeso? 0
  • Greymane 03 ottobre 2014, 05:03 Greymane
    BattleTag: Urabrask#2263
    Messaggi: 5917

    “War is our sculptor. And we are prisoners to its design.”
    - Javik [Mass Effect 3]
    #15
    Ottimo articolo come sempre!!!

    Se non sbaglio Xarantaur è l'NPC Tauren che risiedeva (non so dopo Cataclysm se è ancora li), sopra alle alture del Twin Colossal a Feralas, giusto?
    0
  • Aralcarim 03 ottobre 2014, 13:34 Aralcarim
    Messaggi: 4078

    Nihil credendum nisi prius intellectum.
    #16
    Xarantaur fa il suo lavoro da testimone nel lontano nord di Azeroth! 0
  • Commenta la notizia