• Scritto da ,
    Hanno folte barbe e una passione per la birra. Non sono molto alti, ma sono massicci come rocce. Sono amici fedeli e allegri, che sul campo di battaglia si tramutano in combattenti feroci e irrefrenabili. La loro abilità nella lavorazione dei metalli e la passione per lo studio del passato non hanno eguali. I Nani sono una delle razze più importanti dell'Alleanza, forgiata nel cuore della battaglia e dell'onore.

    Origine dei Nani

    Nonostante siano inequivocabilmente degli esseri viventi, i Nani hanno origini artificiali. I Titani si trovavano su Azeroth da molto tempo ed avevano già affrontato e sconfitto gli Dei Antichi quando Khaz'goroth decise di creare costrutti di roccia animati, i terrigeni, affinché completassero l'opera di creazione del mondo iniziata dai Titani. I primi terrigeni vennero scartati, non riuscendo a reggere la pressione della mole di lavoro che col tempo gli sarebbe stata imposta. Inoltre, erano suscettibili alla maledizione della carne scagliata dagli Dei Antichi. La seconda versione era ancora soggetta alla maledizione, ma era in grado di svolgere il proprio compito. Il legame dei terrigeni con la terra era molto intenso, essendo loro al contempo creazione del Titano della terra e parte di essa. Fu per questo che si ibernarono per ottomila anni quando implose il Pozzo dell'Eternità. Scelsero le radici delle montagne come luogo di isolamento: si stanziarono a Uldaman, a Uldum e a Ulduar, abbandonando il loro compito e le strutture dei Titani. Durante quei millenni, la Maledizione della Carne logorò le loro membra, mutando la dura pietra in pelle e l'energia dei Titani in anima. Quando i terrigeni si risvegliarono erano profondamente cambiati e avevano solo vaga memoria della propria origine. La nuova razza viaggiò per il mondo e scelse le montagne di Dun Morogh per crearvi una casa, conosciuta con il nome di Forgiardente.

    Società

    I Nani sono divisi in clan che, nonostante l'unità sostanziale come razza, restano ben separati tra loro. Gli abitanti di Forgiardente sono principalmente i Barbabronzea, il cui capo originale era Thane Madoran Barbabronzea. Tra i Nani sono sempre stati i forgiatori e gli studiosi per eccellenza, interessati a riscoprire le origini e la storia della loro razza. Spiriti assai più liberi e famosi cavalcatori di grifoni sono i membri del clan Granmartello, guidato originariamente da Thane Khardros Granmartello. Sono definiti anche "nani selvaggi" per la grande furia che li guida in battaglia. Sono molto legati alle energie naturali e infatti gli unici sciamani nani provengono da questo clan. È da far notare che sono anche gli unici nani che parlano di una Grande Madre Terra, credenza che condividono con i Tauren. Infine vi è il clan dei Ferroscuro, che per lungo tempo è stato sempre malgiudicato dagli altri due. Sono in effetti diversi sotto molti aspetti, anche fisici, avendo capelli bianchi e carnagione nera o viola scuro. Vivono nel pregiudizio di non conoscere l'onore, di essere vigliacchi e traditori. La cattiva nomea deriva dal capo originale del clan, Thane Thaurissian e dai suoi discendenti.

    Immagine

    Questi tre clan oggi convivono in pace, grazie al forte esempio dato dall'attuale governo di Forgiardente, il Concilio dei Tre Martelli, rappresentato da un membro di ogni clan: Muradin Barbabronzea, Falstad Granmartello e Moira Thaurissan. Tale Concilio nacque a seguito del vuoto di potere lasciato dal Re precedente, Magni Barbabronzea, sacrificatosi per salvare la città dal Cataclisma, e per frenare le rivolte interne alla capitale a seguito di tale evento.

    Religione e Magia

    Con i Nani non si può parlare di vera e propria religione, dato che coesistono diverse credenze molto differenti tra loro. La Luce guida la mano di Paladini e Sacerdoti, la Grande Madre Terra sussura agli Sciamani, ma non mancano Stregoni e Maghi fra i nani. I Barbabronzea hanno un approccio molto scientifico alla vita, facendo dell'artigianato e della ricerca storica una ragione di vita. Insomma, non c'è un solo modo di vivere le energie del mondo per un Nano.

    Grandi eroi dei Nani

    Quando si parla di eroi tra i nani sarebbe un insulto alla sua memoria non citare per primo il nome di Magni Barbabronzea. Re di Forgiardente, egli è il fratello più anziano di Muradin e Brann. Crebbe con un forte senso di responsabilità, volendo essere più di un sovrano per il proprio popolo. Negli anni investigò i cuori dei propri sudditi, formando se stesso come un leader. Grazie a questo legame tra il re e la sua gente, i nani si mossero come un sol uomo quando gli Orchi, durante la Seconda Guerra, tentarono di espugnare la città. Più del proprio popolo, Magni era legato alla sua famiglia. Qualcosa dentro di lui morì quando venne a sapere che Muradin era morto accompagnando Arthas Menethil nella campagna di Nordania, sacrificandosi affinché il principe di Lordaeron ottenesse il potere di Gelidanima. Quando però seppe la verità, che Arthas aveva le mani sporche del sangue del fratello, mise i propri fabbri al lavoro per creare un'arma capace di incanalare le energie della Luce come nessun'altra. Bradicenere fu forgiata con lo scopo di fermare il Flagello una volta per tutte. Magni morì molti anni più tardi tenando di tenere salde le fondamenta di Forgiardente durante il Cataclisma. Si può fare visita al suo corpo di cristallo nei sotterranei della città dove molti nani, quotidianamente, vanno in pellegrinaggio per offrire i propri ossequi al grande Re sotto la montagna.

    Magni si è meritato un titolo che avrebbe comunque posseduto. C'è chi, invece, è emerso fra i tanti per l'onore e la forza mostrata sul campo di battaglia. Kurdran Granmartello, a cavallo della fidata grifona Sky'ree, iniziò per primo ad affrontare l'Orda di troll e orchi di Orgrim Martelfato durante la Seconda Guerra quando essa si ammassò a ridosso delle Entroterre. La maestria guerriera che gli apparteneva permise alla sua flotta di conquistare una vittoria importante. Volò dunque a Lordaenor per aiutare gli alleati umani nell'assalto finale che valse la vittoria contro l'Orda. Egli divenne una leggenda, tanti erano i nemici caduti sotto i suoi possenti colpi. Accompagnò Turalyon nella spedizione oltre il Portale Oscuro per impedire una nuova invasione degli Orchi. Difese per molti giorni l'ingresso ad Azeroth, senza mai cedere terreno agli avversari, in un luogo impervio come era Draenor dopo il passaggio dei demoni. Quando Ner'zhul tentò di controllare il potere della Legione, Kurdran venne ritenuto morto assieme ai suoi compagni. Vent'anni dopo, si scoprì che era sopravvissuto, organizzando un bastione in ciò che rimaneva della Valle di Torvaluna, combattendo ogni giorno orde di demoni.


    Continua a seguirci per scoprire la storia della tua razza preferita!
    Condividi articolo
9 commenti
  • RemovedQuasar 04 dicembre 2014, 10:42 RemovedQuasar
    Messaggi: 98

    Iscritto il: 26 agosto 2011, 07:12
    #1
    Gran bell'articolo anche se avrei parlato più di Muradin (o c'è già un altro articolo che ne parla? Non ricordo).

    Ma quindi...Magni è proprio dato per morto?!?!? Pensavo che fosse solo "congelato". Poveraccio T_T

    Una delle frasi scene di Muradin su HotS è qualcosa tipo "Mio fratello è una gran bella statua" xD xD
    1
  • grallenMost Valuable Poster 04 dicembre 2014, 10:50 grallen
    BattleTag: Grallen#2521
    Messaggi: 5722

    Dal caos si crea l'ordine e dell'ordine si genera il caos.
    #2
    Ottimo articolo.

    I Nani mi sono sempre piaciuti razza tenace e divertente e la loro città non è mai caduta contro nessuno. Hanno respinto orchi, il flagello ed hanno resistito al Cataclisma.

    Magni Barbabronzea è stato davvero un grande re e guida del suo popolo ma non ha avuto dei buoni rapporti con sua figlia Moira tanto da spingerla tra le braccia di Thane Thaurissian dal quale ha avuto anche un figlio (quest'ultimo per diritto di nascita e discendenza dovrebbe in futuro divenire il nuovo re di Forgiardente).

    Infine vi è il clan dei Ferroscuro, che per lungo tempo è stato sempre malgiudicato dagli altri due. Sono in effetti diversi sotto molti aspetti, anche fisici, avendo capelli bianchi e carnagione nera o viola scuro. Vivono nel pregiudizio di non conoscere l'onore, di essere vigliacchi e traditori.


    Verissimo ma tutto questo prima degli avvenimenti del Cataclisma dove da quando Moira si è unita al Concilio dei Tre (costretta direi all'inizio da un Re Varian) i Ferroscuro sono diventati forse tra i 3 clan quelli più attivi a difendere in prima linea le forze dell'Alleanza (sempre con le dovute eccezioni).

    Kurdran Granmartello altro grande eroe dove perlomeno sappiamo che fine ha fatto (al contrario di Turalyon e Alleria). Peccato non averlo più visto da TBC in poi.
    0
  • grallenMost Valuable Poster 04 dicembre 2014, 10:55 grallen
    BattleTag: Grallen#2521
    Messaggi: 5722

    Dal caos si crea l'ordine e dell'ordine si genera il caos.
    #3
    Ma quindi...Magni è proprio dato per morto?!?!? Pensavo che fosse solo "congelato". Poveraccio T_T


    @RemovedQuasar

    Si è morto purtroppo anche se c'è da dire una cosa, Go'el (Thrall) nel libro L'Alba degli Aspetti, prima che ci fosse lo scontro finale contro Alamorte viaggia come spirito su tutta Azeroth appunto per scoprire dove si fosse nascoto quest'ultimo e quando passa vicino a Dun Morogh sente una presenza potente sotto la montagna come se la stesse proteggendo quindi fa pensare che Magni si sia trasformato in altro o che sia adesso uno spirito pronto a difendere Forgiardente nel caso succedesse qualcosa.
    1
  • SERAPHIMON 04 dicembre 2014, 12:26 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1561

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #4
    Un magnifico articolo, ma anch'io sono d'accordo, ci voleva qualcosa anche su Muradin ed anche sulla Guerra dei 3 Martelli

    grallen ha scritto:
    Si è morto purtroppo anche se c'è da dire una cosa, Go'el (Thrall) nel libro L'Alba degli Aspetti, prima che ci fosse lo scontro finale contro Alamorte viaggia come spirito su tutta Azeroth appunto per scoprire dove si fosse nascoto quest'ultimo e quando passa vicino a Dun Morogh sente una presenza potente sotto la montagna come se la stesse proteggendo quindi fa pensare che Magni si sia trasformato in altro o che sia adesso uno spirito pronto a difendere Forgiardente nel caso succedesse qualcosa.

    @grallen

    credo che tu stia parlando del racconto la Carica degli Aspetti
    0
  • RelanceRedazione 04 dicembre 2014, 12:30 Relance
    BattleTag: Relance#2653
    Messaggi: 2154

    Sulla mia lapide ci sarà scritto " NON C'è NIENTE DA QUESTA PARTE, PIVELLI!" e " Scusi se non mi alzo."
    #5
    SERAPHIMON ha scritto:Un magnifico articolo, ma anch'io sono d'accordo, ci voleva qualcosa anche su Muradin ed anche sulla Guerra dei 3 Martelli

    @SERAPHIMON È che questi articoli non sono pensati per questo. Danno un'infarinatura generale sulla razza e su alcuni eroi, per cui poi ci sono gli articoli specifici di LORE che costantemente pubblichiamo. Sono un po' come la sinossi del LORE :D Tanto o poco, si vanno a toccare tutti gli eventi prima o poi, ma per approfondirli si va altrove ;)

    Comunque, per dire, all'inizio avevo pensato a Muradin e Falstad... poi però mi son sentito in colpa verso i loro un po' più... "epici" predecessori ^^

    Dopotutto, di Muradin avremo modo di parlarne tra Heroes e LORE specifico.
    0
  • Raisorblade 04 dicembre 2014, 12:44 Raisorblade
    BattleTag: Raisorblade#2938
    Messaggi: 33

    Iscritto il: 09 novembre 2014, 13:49
    #6
    leggere i nomi in italiano fa veramente s....o 0
  • ciccio44 05 dicembre 2014, 00:56 ciccio44
    BattleTag: Attil#2201
    Messaggi: 2335

    “Che può esserci al di sopra di uno che è al di sopra della fortuna?”
    #7
    aww che bell'articolo, circa la razza più figa di tutta Azeroth <3

    E io continuerò a sperare in un magico ritorno di Magni (almeno fin quando WoWpedia non mette "deceased" rofl), alla fine anche Muradin l'avevo dato ormai per morto e sepolto.. (anche se in circostanze totalmente diverse aSd).

    FOR KHAZ MODAN!
    0
  • RemovedQuasar 05 dicembre 2014, 09:18 RemovedQuasar
    Messaggi: 98

    Iscritto il: 26 agosto 2011, 07:12
    #8
    "La Blizzard ha ucciso il tuo eroe preferito? Non ti preoccupare tornerà tra una o due espansioni!"

    Muradin su Heroes rofl
    2
  • Ljnx 06 luglio 2015, 19:35 Ljnx
    BattleTag: Ljnx#2455
    Messaggi: 239

    Il nostro vincolo è indissolubile
    la nostra volontà incrollabile,
    chi oserà opporsi a noi?!

    -Grom Malogrido
    #9
    L'inespugnabile IRONFORGE! Grandi i nani! 1
  • Commenta la notizia