• Questa è la domanda che si è posta un giocatore, dalla quale possiamo trarre alcune interessanti riflessioni. Anche Bashiok ha condiviso la sua opinione che in sintesi possiamo riassumere in due punti.

    • I conflitti all'interno di una stessa razza esistono. Gli uomini uccidono altri uomini per i motivi più disparati e assurdi, cosa impedisce ad un Orco di scontrarsi con un suo simile per differenze politiche e sociali?
    • L'Orda, con il suo ecosistema di razze, è nemica dell'Orda di Ferro tanto quanto lo è l'Alleanza.

    Un discorso sensato al quale aggiungo un'ulteriore considerazione. Sebbene Garrosh non sia il Capoguerra dell'Orda di Ferro, incarna gli ideali di questa forza militare fatta solo di Orchi. Un ideale che lo ha portato a combattere contro Cairne Zoccolo Sanguinario e a tentare di uccidere Vol'jin. Non c'è spazio per trattati o alleanze, per fratellanza o amicizia. C'è tirannia, un concetto davvero semplice che esula da qualsiasi altro legame.

    Thrall ha costruito un ecosistema variegato, unendo laddove poteva unire e ampliando il bagaglio culturale e militare dell'Orda. Cercava la pace con l'Alleanza. Garrosh, così come l'Orda di Ferro, non tenta alleanze, non cerca amicizia nei volti delle altre razze e tutti gli Orchi che non si schierano con loro sono dei traditori. O si annienta o si viene annientati.

    Voi vorreste schierarvi con l'Orda di Ferro?

    Bashiok ha scritto
    Some orcs have stood by Garrosh's side. You've seen and fought them in Siege of Orgrimmar; however, a majority of the orcs stood with the Horde and against Garrosh's vision of a "pure" Horde, one that is made entirely of, or at least entirely led by, orcs and orcs alone.

    Why do humans fight against humans, or those within a nation against their neighbors? There are complexities that go beyond nation, or species, or race. I think it's a valid question: why would someone want to fight against their neighbor, or even their own family, and yet it happens every day.

    In this case the Iron Horde threatens all of Azeroth. Anyone who stands with the Horde is the enemy. Wanting to break off from the Horde and side with the Iron Horde is... sure, a valid way to maybe RP your character (also certainly the desire of some of the characters in the game) and you can maybe even find some fun ways to explore that story line for your character, but it's not the story arc the game is intentionally telling for you or your character.
    Condividi articolo
51 commenti   123
  • ciccio44 21 agosto 2014, 19:50 ciccio44
    BattleTag: Attil#2201
    Messaggi: 2335

    “Che può esserci al di sopra di uno che è al di sopra della fortuna?”
    #50
    Ma guarda della vittoria totale è ovvio che non ci possa essere, ma circa eventuali conquiste ecc anche non bilanciate potrebbero benissimo esserci.
    Vorrei ricordare che la Blizzard le avrebbe già messe in atto se non ci fossero grandi problemi a livello tecnico ("distruggere" una città-npc ecc per cosa? tanto lavoro per nulla se non due cose sul lore). Se non perdessimo del content a me andrebbero bene.

    Poi è ovvio che tutto ciò è soggettivo...

    Due Villain degni di nota se li sono bruciati con due espansioni e pure malamente, quindi non è quello il problema. Ho trovato molto più figo Garrosh alla fine che i vecchi Big Bad Boss dell'RTS (un vero peccato!).
    0
  • Sabthalion 21 agosto 2014, 20:37 Sabthalion
    Messaggi: 21

    Iscritto il: 23 novembre 2010, 22:11
    #51
    ciccio44 ha scritto:Ma guarda della vittoria totale è ovvio che non ci possa essere, ma circa eventuali conquiste ecc anche non bilanciate potrebbero benissimo esserci.

    Calma, su questo siamo d'accordissimo.
    L'immobilità deve essere generale della storia del conflitto (ovvero non prevale nessuna delle due) ma questo non vuol dire che ci possa essere movimento controllato o anche caos controllato.
    Può capire che una fazione perda una capitale in una patch e la riconquisti in patch seguenti, purchè ci sia un certo grado di bilanciamento interno (che non è necessariamente "una a te e una a me", ma non un "è solo una fazione che perda" o "è solo una fazione che salva il mondo all'ultimo secondo a fine di ogni espansione ed è l'Alleanza CHE SONO I BUONI" che è quello che trovo inaccettabile).

    Il fatto di riesumare Gromar ihmo è proprio per venire incontro al fatto che un Garrosh non era necessariamente orribile (sebbene personalmente lo preferissi col modello vecchio di wrath, non la specie di mezzogre inguardabile), ma anche anche volendo produrre un personaggio a tavolino come han fatto con Garrosh (non che non esistesse prima o non appartenesse al lore, ma avrebbero potuto fare la stessa cosa con Gamon al posto di Garrosh, ovvero coltivare un personaggio a caso) o lo stesso Deathwing, non si arriverà mai a toccare i fasti di Illidan/Arthas.
    Ecco perchè "saccheggiare" momenti storici con grandi personaggi.
    Poi condividere l'idea o come sia stato attuato è un altro paio di maniche, ma anche solo capire il perchè di questa ricerca di quello che piace è sicuramente chiaro.
    0
  • Commenta la notizia   123