• Una nuova storia breve è stata pubblicata nella sezione Storia di World of Warcraft. Malogrido, di Robert Brooks, è ambientato nella Draenor alternativa, poco dopo l'arrivo di Garrosh Malogrido e del drago Kairozdormu in questa terra familiare eppure sconosciuta.

    Leggi Malogrido, di Robert Brooks

    Il racconto è scritto molto bene e la trama è interessante, soprattutto perché comincia a svelare dettagli su quello che fino ad ora potevamo solo supporre ed immaginare. Non mancano dei colpi di scena del tutto inaspettati, alcuni dei quali contribuiscono ulteriormente a spiegare passaggi della storia di Warlords of Draenor piuttosto oscuri o confusi. Buona lettura!
    Condividi articolo
48 commenti   12
  • ciccio44 27 agosto 2014, 09:52 ciccio44
    BattleTag: Attil#2201
    Messaggi: 2335

    “Che può esserci al di sopra di uno che è al di sopra della fortuna?”
    #25
    Han detto che questa exp doveva uscire mesi fa, quindi forse anche uscite libri ecc si sono sminchiate.

    In ogni caso spero gli eventi pre-patch siano in grado di spiegare in maniera adeguata (senza gli infiniti particolari del libro) la storia.
    0
  • BulletHead 27 agosto 2014, 10:00 BulletHead
    Messaggi: 852

    BulletHead#2630
    #26
    si spera 0
  • Aralcarim 27 agosto 2014, 10:10 Aralcarim
    Messaggi: 4078

    Nihil credendum nisi prius intellectum.
    #27
    BulletHead ha scritto:bhè non è proprio così i libri in passato approfondivano storie già citate nel game, non anticipavano cose che "dobbiamo ancora vedere"

    Bè... Oddio, proprio no.
    Tutto quello che è successo durante il passaggio tra wrath e cataclysm non si è visto in game (la morte di cairne è solo un esempio): The Shattering: Prelude to Cataclysm.
    La distruzione di theramore si è vista in uno scenario del cavolo quasi due mesi dopo l'uscita del libro: Jaina Proudmoore: Tides of War. E non è detto che non vedremo uno scenario per far capire alla gente cosa succede nella prepatch di draenor

    Solo che si sopravvive senza sapere perché Garrosh è quello che è e come mai Thrall lo sceglie come nuovo warchief. E si sopravvive semplicemente sapendo che Theramore è stata distrutta durante un attacco dell'orda (pur essendo un'importantissimo punto di svolta per Garrosh stesso) ma non puoi fare il passaggio pandaria-draenor senza sapere cosa è successo durante il processo a cui viene accennato solo durante il filmato finale del raid di orgrimmar
    2
  • Nala 27 agosto 2014, 10:13 Nala
    BattleTag: Nalarian#2335
    Messaggi: 562

    Iscritto il: 08 novembre 2013, 17:50
    #28
    È sempre stato così, a ogni cambio d'espansione.

    come dice BulletHead al massimo approfondivano, ti facevano sicuramente capire meglio alcune cose che avresti incontrato in futuro e che avresti faticato un po per poterle comprendere appieno, la situazione però non è proprio la stessa.
    non anticipavano cose che "dobbiamo ancora vedere"

    Il problema è che non vengono anticipate ma proprio sostituite da quanto vedo.
    0
  • Nala 27 agosto 2014, 10:17 Nala
    BattleTag: Nalarian#2335
    Messaggi: 562

    Iscritto il: 08 novembre 2013, 17:50
    #29
    Bè... Oddio, proprio no.
    Tutto quello che è successo durante il passaggio tra wrath e cataclysm non si è visto in game (la morte di cairne è solo un esempio): The Shattering: Prelude to Cataclysm.
    La distruzione di theramore si è vista in uno scenario del cavolo quasi due mesi dopo l'uscita del libro: Jaina Proudmoore: Tides of War. E non è detto che non vedremo uno scenario per far capire alla gente cosa succede nella prepatch di draenor

    Solo che si sopravvive senza sapere perché Garrosh è quello che è e come mai Thrall lo sceglie come nuovo warchief. E si sopravvive semplicemente sapendo che Theramore è stata distrutta durante un attacco dell'orda (pur essendo un'importantissimo punto di svolta per Garrosh stesso) ma non puoi fare il passaggio pandaria-draenor senza sapere cosa è successo durante il processo a cui viene accennato solo durante il filmato finale del raid di orgrimmar

    Concordo in pieno, se ti interessa veramente il lore allora scegli di approfondire comprando i libri, però questi ultimi non devono essere sostitutivi alla trama in game.
    0
  • Aralcarim 27 agosto 2014, 10:23 Aralcarim
    Messaggi: 4078

    Nihil credendum nisi prius intellectum.
    #30
    Nala ha scritto:come dice BulletHead al massimo approfondivano

    Non approfondivano, non erano mai veramente fondamentali. Ci interessa veramente sapere che krasus è morto? O che Malkorok era uno di quelli che assediavano Theramore? No, è relativamente importante e rilevante giusto se, appunto, sei un appassionato. Giusto la distruzione di Theramore è stata vista nel gioco. E manco bene, poco prima dell'uscita dell'espansione

    C'è sempre stato un libro tra un'espansione e l'altra (e non solo) che raccontava cose che non si vedevano manco per sbaglio nel gioco ma questo, secondo me eh, è il primo che è fondamentale per la comprensione dell'espansione
    2
  • BulletHead 27 agosto 2014, 10:25 BulletHead
    Messaggi: 852

    BulletHead#2630
    #31
    Aral stiamo girando tutti sullo stesso punto ovvero che la storia deve essere gioco centrica almeno per le fasi fondamentali e non librocentriche come si è detto il libro va bene per approfondire dettagli e storie secondarie del game ma la storyline principale deve essere spiegata e descritta in game e non il contrario 0
  • Aralcarim 27 agosto 2014, 10:36 Aralcarim
    Messaggi: 4078

    Nihil credendum nisi prius intellectum.
    #32
    BulletHead ha scritto:Aral stiamo girando tutti sullo stesso punto

    Più o meno. Mi premeva chiarire che i libri non hanno mai "semplicemente approfondito" storie del gioco e che a ogni espansione mandano avanti la storia senza farlo anche nel gioco. Le storie di garrosh e jaina non sono secondarie: garrosh è diventato una bestia e jaina il capo dei kirin tor (ed è impazzita al punto da spostare dalaran). Mica pizza e fichi. Infatti lai gente che si lamenta della solita scusa dell'"old god" per uccidere garrosh si rende solo parzialmente conto dell'evoluzione del suo personaggio perché non ha letto i libri

    Il problema è che ora è fondamentale conoscerla per capirci qualcosa. E non mi dispiace che sia un po' "librocentrico": i libri sono un media molto più semplice per raccontare una storia ma gradirei avere un riscontro nel gameplay di questa cosa. Non mi devono raccontare il libro in cinematic nel gioco ma almeno una chain di quest o uno scenario non mi farebbero schifo
    4
  • BulletHead 27 agosto 2014, 10:42 BulletHead
    Messaggi: 852

    BulletHead#2630
    #33
    non concordo assolutamente i libri devono essere di contorno la storia deve rimanere caratteristica fondamentale del gioco, è li che è nata e li deve rimanere, ok agli approfondimenti narrazione di storie di contorno ma la storyline principale deve rimanere esclusiva del game 0
  • Nala 27 agosto 2014, 10:46 Nala
    BattleTag: Nalarian#2335
    Messaggi: 562

    Iscritto il: 08 novembre 2013, 17:50
    #34
    stiamo girando tutti sullo stesso punto ovvero che la storia deve essere gioco centrica almeno per le fasi fondamentali

    Più o meno si! :D
    Non mi devono raccontare il libro in cinematic nel gioco ma almeno una chain di quest o uno scenario non mi farebbero schifo

    Quoto ancora e ci spero davvero, magari nella pre-patch di Warlods inseriranno qualcosa per avere un filo logico.
    0
  • grallenMost Valuable Poster 27 agosto 2014, 15:22 grallen
    BattleTag: Grallen#2521
    Messaggi: 5728

    Dal caos si crea l'ordine e dell'ordine si genera il caos.
    #35
    Quoto ancora e ci spero davvero, magari nella pre-patch di Warlods inseriranno qualcosa per avere un filo logico.


    Da quanto ho letto nella pre patch dovremo combattere l'Orda di Ferro che prova invaderci partendo dalle Terre Devastate quindi non avremo nessuna spiegazione dopo il finale di Pandaria.

    Qui torniamo a un discorso che è un po' il tallone d'Achille del gioco di WoW: La difficoltà nel seguire la storia per intera in gioco.

    Amo leggere libri, fumetti che spiegano meglio l'anima dei personaggi ed i retroscena che sarebbero difficile da inserire nel gioco. Il problema che sono oramai fondamentali per capire l'andamento della storia.

    Con Pandaria (eccetto lo scenario di Theramore) la storia per la prima volta in wow è stata ben seguita e tutti i personaggi coinvolti sono stati raccontati e seguiti bene. Poi arriviamo al finale con la cattura di Garrosh.

    Da questo punto in poi non si sa più nulla (nel gioco intendo) finchè non arriva la bellissima cinematic di Draenor ma... che aspetta un momento, Garrosh libero e che aiuta il padre a non bere il sangue? Cosa? Ma quando e come è successo?

    Uno non di si deve sentire frastornato? Confuso? Si certo.

    Per la prima volta un libro come Crimini di Guerra è centrale per la storia e sinceramente non ne se può fare a meno. Questo per me è del tutto sbagliato perchè nel gioco non ci deve essere un minimo di eventi che mi faccia capire cosa sia successo da dopo la cattura di Garrosh? Come fa uno a seguire il tutto se non è curioso e non prende il libro?

    Fino adesso i libri e i fumetti (eccetto Grantempesta che spiega cosa è successo all'incubo smeraldino) spiegavano meglio i retroscena, aggiungevano scene e personaggi ma fondamentalmente per chi non li leggeva in gioco riusciva, più o meno, a seguire la trama.

    Con questo passaggio la storia rimane con una voragine che senza il libro non si può riempire. Speriamo vivamente che la Blizzard non faccia altri scherzi del genere se no, non per me, la gente potrebbe fare ancora più a fatica a seguire la trama del gioco di wow.
    1
  • Medivh 27 agosto 2014, 15:29 Medivh
    BattleTag: Medivh#2166
    Messaggi: 1942

    Iscritto il: 14 agosto 2010, 17:54
    #36
    Avrei preferito che la storia di wow in game seguisse il livello.

    I livellini pre 60 non dovrebbero vedere la azeroth shatterata, i dk e i panda a passo

    I livellini pre 70 idem ma vedrebbero la presenza della burning legion su azeroth

    Poi arrivato a 85 una bella quest che ti fa vedere poi la azeroth shatterata.
    2
  • SERAPHIMON 27 agosto 2014, 18:01 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1564

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #37
    magari inseriranno dei nuovi libri da trovare all'interno del gioco che spiegheranno le varie fasi, come avviene per il passato ed i vari lore 0
  • Ainaglar 28 agosto 2014, 08:44 Ainaglar
    Messaggi: 530

    Iscritto il: 16 giugno 2014, 11:10
    #38
    Secondo voi, Garrosh interrompe la visione di Grom perché si vergogna di far vedere al padre cosa sarebbe diventato lui oppure perché non vuol far vedere la "speranza" dell'evoluzione della figura di Thrall?

    Riguardo l'argomento dei libri come veicolo di lore.
    A me non dispiace prendermi una pausa dal gioco e leggermi un libro, però i "problemi" (se così vogliamo chiamarli) sono almeno due: i libri costano e si paga già un canone per il gioco e il gioco diventando svuotato di alcuni passaggi, diventa più "triste", più meccanico, meno coinvolgente.

    Perché dico questo? Perché effettivamente alcuni libri stanno andandosi a sostituire a dei veri e propri pezzi di gioco.

    "Stormrage" o "Grantempesta" per esempio taglia DI NETTO una tra le più affascinanti vicende che si narrano IN GAME a partire dalla Vanilla (l'Emerald Nightmare), raccontando tutte le vicende in un libro, indubbiamente piacevole da leggere, ma che strappa al gioco un pezzo di storia che in molti (io primo della lista) aspettavano di giocare da ANNI (i portali, Sunken Temple, il ritorno di Eranikus nell'Emerald Dream per combattere il Nightmare...).

    "Jaina Proudmoore: Tides of War" o "Jaina Marefiero: Venti di Guerra", sega via quello che TRANQUILLAMENTE poteva essere implementato in un raid modello "Battle for Mount Hyjal", bruciando via anche altri personaggi dei quali alcuni di nota fama (Rhonin, uno tra i tanti...). Sempre in questo libro, com'è stato detto in precedenza da Aralcarim, ci sono le basi per delle evoluzioni significative del carattere di alcuni personaggi, Garrosh per primo (che sarà il villain dell'espansione successiva ovvero MoP) che da eroe di guerra di WotLK ha iniziato a masticare tradimenti, disonore e diffidenza per tutto Cataclysm per poi sfociare in ciò che combina in Pandaria.

    "Vol'jin: Shadows of the Horde" è un altro titolo che spiega a fondo alcuni aspetti che sarebbe stato carino integrare nella storia... non avendo giocato orda in MoP non so quanto venga effettivamente narrato alla controparte, ma vi garantisco che leggere questo libro aiuta a "riempire" alcune curiosità che Pandaria può avervi lasciato in sospeso (almeno per i giocatori Alleanza).

    Di "War Crimes" o "Crimini di Guerra" lo spoiler consistente sta solo nella parte finale, poche pagine... a mio avviso, il grosso del libro, consiste nel gran lavoro che viene svolto per caratterizzare sotto molti punti di vista l'intera storia di alcuni dei personaggi coinvolti, delineandone più chiaramente i pensieri ed i modi di fare. Inoltre si affrontano alcuni temi importanti visti da prospettive che normalmente non si pensa di valutare, per esempio la sofferenza dovuta al genocidio Draenei che alcuni veterani orchi devono ancora patire, il dubbio gesto del tentato colpo di stato in Ironforge da parte di King Variann, insomma tanti episodi che lasciano riflettere il giocatore sull'interpretazione iniziale che può aver avuto di alcune vicende.
    Ma anche qui, parallelamente o al posto della "Funless Isle" nella quale si grinda come bovini adulti (mi perdonino i Tauren) per dare a Kairoz la possibilità di sistemare/rifornire la clessidra, si sarebbe potuto pensare di fare degli scenari mirati agli episodi del passato narrati nel libro... grindi frammenti per poter consentire di farti fare lo scenario/dungeon... un buon modo (meno noioso e più coinvolgente) per passare un anno ad aspettare il contenuto successivo...


    Morale: i libri son carini ma, alla luce di quanto scritto sopra, penso proprio che strappino via dei pezzi talvolta più che interessanti da poter implementare nel gioco o quantomeno pezzi di storia che lo renderebbero MOLTO più coinvolgente.
    Questo però è successo praticamente per quasi ogni libro...

    Medivh ha scritto:Avrei preferito che la storia di wow in game seguisse il livello.

    I livellini pre 60 non dovrebbero vedere la azeroth shatterata, i dk e i panda a passo

    I livellini pre 70 idem ma vedrebbero la presenza della burning legion su azeroth

    Poi arrivato a 85 una bella quest che ti fa vedere poi la azeroth shatterata.

    Giustissimo ed è praticamente la famigerata "normalizzazione" della linea temporale di cui farnetico in altri post... chi expa ora (o ri-expa) ha un'esperienza di gioco frenetica e confusionaria, dove non è proprio possibile capire nulla se non con una guida di fianco (persona o sito) che spieghi cosa e perché si va a fare.
    0
  • Nala 28 agosto 2014, 09:00 Nala
    BattleTag: Nalarian#2335
    Messaggi: 562

    Iscritto il: 08 novembre 2013, 17:50
    #39
    Secondo voi, Garrosh interrompe la visione di Grom perché si vergogna di far vedere al padre cosa sarebbe diventato lui oppure perché non vuol far vedere la "speranza" dell'evoluzione della figura di Thrall?

    Secondo me l'ha fermato per non mostrare troppo al padre, meglio non sapere con certezza il proprio futuro.
    Probabilmente aveva paura che vedendo troppo, Grom, avrebbe accettato il futuro per quello che era e avrebbe fatto di nuovo le stesse scelte, cosa che Garrosh non potrebbe sopportare.
    Alla fine gli orchi dopo mille casini si sono trovati una casa, un posto in cui possono prosperare.
    Riguardo l'argomento dei libri come veicolo di lore.
    A me non dispiace prendermi una pausa dal gioco e leggermi un libro, però i "problemi" (se così vogliamo chiamarli) sono almeno due: i libri costano e si paga già un canone per il gioco e il gioco diventando svuotato di alcuni passaggi, diventa più "triste", più meccanico, meno coinvolgente.

    Perchè guadagnarci solo dal canone? Guadagnamo pure dai libri gia che ci siamo.
    Alla fine il discorso si riprende a questo anche se devo trovarmi d'accordo con te dicendo che potrebbero implementare comunque qualche evento in game.
    1
  • Ainaglar 28 agosto 2014, 09:29 Ainaglar
    Messaggi: 530

    Iscritto il: 16 giugno 2014, 11:10
    #40
    Nala ha scritto:Perchè guadagnarci solo dal canone? Guadagnamo pure dai libri gia che ci siamo.
    Alla fine il discorso si riprende a questo anche se devo trovarmi d'accordo con te dicendo che potrebbero implementare comunque qualche evento in game.

    Ovviamente la Blizzard ci deve guadagnare, non li biasimo più di tanto per questo, ma onestamente mi sono trovato fortemente spiazzato dallo scenario di Theramore quando è uscito... non si capiva molto, "Theramore è distrutta, l'ha bombardata l'orda e ora la sta occupando".
    Beh, non proprio... O_o
    0
  • BulletHead 28 agosto 2014, 09:35 BulletHead
    Messaggi: 852

    BulletHead#2630
    #41
    infatti il fulcro del discorso è quello, ben vengano i libri come approfondimento, ma di fatti già narrati nel game, in effetti i retroscena dell'attacco di theramore se uno si basa solo sul game non li conosce idem sui retroscena di garrosh di inizio draenor se non si legge crimini di guerra, al limite possono andare bene su eventi antecedenti al game come la trilogia degli antichi che narrano le vicende della prima legione su azeroth e che sono state giusto toccate dall'istance di well of eternity ma in questo caso l'istance è uscita molto dopo i libri 0
  • Nala 28 agosto 2014, 09:44 Nala
    BattleTag: Nalarian#2335
    Messaggi: 562

    Iscritto il: 08 novembre 2013, 17:50
    #42
    Be comunque sempre meglio che non avere niente in game che potrebbe fartelo capire, personalmente ho apprezzato parecchio gli scenari in single player dell'isola del tuono (magari erano un po troppo facili, ma l'idea non era male), una storia raccontata in questo modo è molto chiara e anche molto godibile grazie ai numerosi filmati.
    Potrebbero fare, che ne so, una capanna con dentro raminghi panzuti che dopo aver approfondito le culture di tutte le razze e della storia di Azeroth in generale si mettono a raccontarti varie storie, in cui tu impersonerai il protagonista di turno oppure darai una mano nello svolgimento.
    Lo farei in single player perchè penso che sia il modo migliore per seguire una storia ed immergersi completamente nel racconto.
    2
  • BulletHead 28 agosto 2014, 10:01 BulletHead
    Messaggi: 852

    BulletHead#2630
    #43
    concordo in pieno 0
  • CTiranno 05 settembre 2014, 12:42 CTiranno
    BattleTag: CTiranno#2663
    Messaggi: 203

    Sette è la misura massima di qualsiasi cosa- Dott. Culocane
    #44
    Ne parlavo qualche giorno fa con un amico.
    Il mio pensiero è questo: O mi fai i libri gratis e allora posso accettare che parti fondamentali della storia siano raccontati per iscritto oppure mi permetti di seguire la lore anche in game.

    In questo caso, per quanto riguarda War crimes, se non avessi letto wowpedia come avrei capito all'uscita di WoD che

    Jaina alla fine sembra aver perdonato Thrall, Vol'jin e l'orda?


    E lo spoiler che ho messo non è pizza e fichi considerando quello che diceva alla fine di SoO
    0
  • SERAPHIMON 05 settembre 2014, 18:28 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1564

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #45
    cmq, tornando al racconto breve: se Garrosh non avesse fermato la visione, ho la certezza che suo "padre" lo avrebbe decapitato o sfidato al mak'gora . . . ammesso che gli spiriti gli avrebbero dato il tempo di farlo! 2
  • SERAPHIMON 17 settembre 2014, 20:25 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1564

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #46
    ho finito Crimini Di Guerra e devo dire che l'ho apprezzato parecchio, era da tanto che un romanzo non mi emozionasse così; mi è venuta una voglia pazzesca di rispulciare i precedenti volumi per assicurarmi che tutti i riferimenti agli eventi passati siano esattamente uguali a quelli scritti nei libri . . . altra piiiiccola e sottiiiilee tattica commerciale della Blizzard :D

    Garrosh si è comportato esattamente come avevo previsto, il solito ipocrita che predica bene e razzola male, lui può sempre provocare e comportarsi in modo sleale, ma nessuno può farlo con lui; l'unico dubbio sta nel suo discorso finale, mi chiedo come sarebbe andata senza l'influenza di Kairoz.

    Anche per il processo me l'aspettavo che era molto più di quel che sembrava, era necessario tirare il punto della situazione e calmare gli animi tra Alleanza ed Orda

    Sylvanas invece mi ha sorpreso: ora comprendo la famosa follia di cui tutti parlavano, non avrei mai pensato che sarebbe arrivata fino a quel punto, nè tanto meno Vereesa

    Per quanto riguarda Jaina, parlare di perdono nei confronti degli orchi e dell'Orda credo sia ancora troppo presto, ma di certo sono stati fatti dei netti miglioramenti


    qualcuno mi sà spiegare bene in cosa consiste il tradimento dei Predatori del Sole e la decisione di Jaina di bandirli dal Kirin Tor?
    0
  • Ainaglar 18 settembre 2014, 11:17 Ainaglar
    Messaggi: 530

    Iscritto il: 16 giugno 2014, 11:10
    #47
    SERAPHIMON ha scritto:ho finito Crimini Di Guerra e devo dire che l'ho apprezzato parecchio, era da tanto che un romanzo non mi emozionasse così; mi è venuta una voglia pazzesca di rispulciare i precedenti volumi per assicurarmi che tutti i riferimenti agli eventi passati siano esattamente uguali a quelli scritti nei libri . . . altra piiiiccola e sottiiiilee tattica commerciale della Blizzard :D

    Sono felice che non sia stato il solo ad avere la stessa sensazione.
    Spezzo una lancia a favore di Garrosh però:
    Ci sono stati dei momenti mentre in cui parlava con Anduin in cui non mi è sembrato così sicuro di se, forse anche QUASI pentito... poi ovviamente non appena è stato reso partecipe dell'intervento di Kairoz (e Irathion) ha subito ripreso il suo modo di fare...


    SERAPHIMON ha scritto:qualcuno mi sà spiegare bene in cosa consiste il tradimento dei Predatori del Sole e la decisione di Jaina di bandirli dal Kirin Tor?

    In due parole.
    I Predatori del Sole tradirono la neutralità del Kirin Tor aiutando Garrosh a rubare la Campana Divina da Darnassus, oggetto che venne poi reso inerme da Anduin che ci rimise qualche decina di ossi. Jaina non la prese bene.
    0
  • SERAPHIMON 18 settembre 2014, 19:19 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1564

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #48
    Ainaglar ha scritto:Spezzo una lancia a favore di Garrosh però:
    Ci sono stati dei momenti mentre in cui parlava con Anduin in cui non mi è sembrato così sicuro di se, forse anche QUASI pentito... poi ovviamente non appena è stato reso partecipe dell'intervento di Kairoz (e Irathion) ha subito ripreso il suo modo di fare...



    è quello che avevo scritto io negli spoiler o in altri commenti, cmq temo che le parole di Anduin siano state come quelle di Thrall/Go'el, Baine, Sylvanas . . . delle piccole scintille nell'oscurità, ma dato che non c'è nulla su cui attecchire finisco per spegnersi

    Ainaglar ha scritto:I Predatori del Sole tradirono la neutralità del Kirin Tor aiutando Garrosh a rubare la Campana Divina da Darnassus, oggetto che venne poi reso inerme da Anduin che ci rimise qualche decina di ossi. Jaina non la prese bene.


    questo lo avevo già capito e speravo che ci fosse qualche dettaglio in più, cmq ti ringrazio molto per l'interesse
    0
  • Commenta la notizia   12