• I misteri di Azeroth sono molti ed intricati, ma solo da poco tempo i suoi abitanti si sono posti delle domande sulle proprie origini e sui numerosi interrogativi che li circondano. Oltre ai numerosi avventurieri indipendenti, tra i quali non si può dimenticare Brann Barbabronzea, sia gli studiosi dell'Orda che dell'Alleanza si sono organizzati per creare numerose spedizioni di ricerca e di scavo dedite alla scoperta di antiche civiltà del passato. Vediamo come sono nate la Lega degli Esploratori e il Circolo del Reliquiario.

    La Lega degli Esploratori

    La Lega degli Esploratori è nata poco dopo la scoperta di Uldaman e di alcune prove che legano i nani ai Titani. Si dice che alcuni esploratori e minatori nanici interessati alle loro origini si siano ritrovati nella taverna di Forgiardente per organizzare la prima vera spedizione archeologica di tutti i tempi. Nel giro di una decina di anni, il gruppo divenne una gilda che contava molti membri e che aveva accumulato ingenti quantità di conoscenza e di artefatti provenienti da tutta Azeroth. L'organizzazione, in seguito all'enorme lavoro svolto, venne riconosciuta ufficialmente da Re Magni Barbabronzea e fu trasformata nella moderna Lega degli Esploratori. Ad essa fu donata come sede la Sala degli Esploratori. Lo stesso Brann Barbabronzea è stato a capo della Lega con il titolo di Gran Esploratore prima di abbandonare la carica per continuare i suoi incredibili viaggi.

    Immagine

    La Lega è diventata negli anni anche un'importante strumento militare. L'abilità dei suoi esploratori è impareggiabile e ha permesso loro di assumere un ruolo insostituibile nell'avanguardia di ogni esercito dell'Alleanza. Ora altre razze alleate possono iscriversi alla Lega e diventare provetti archeologi. I successi della gilda sono innumerevoli, a cominciare da Nordania, dove hanno scoperto e studiato le varie strutture titaniche decifrandone parte dei segreti. Subito dopo il Cataclisma, le numerose rovine venute alla luce hanno dato vita a una campagna di scavi senza precedenti rivelando sempre più informazioni sul passato di Azeroth ed in seguito alla scoperta di Pandaria, la Lega si è trovata di fronte un intero continente pieno di conoscenza perduta. A volte è arrivata a scontrarsi con i Tauren nelle Savane meridionali a causa dello scavo di Bael Modan, terre da loro ritenute sacre.

    Il Circolo del Reliquiario

    Il Circolo del Reliquiario non nasce come controparte della Lega degli Esploratori, ma certamente lo è diventato in seguito al Cataclisma. In origine era composto da un solo elfo, Tae'thelan Mirasangue, che ha trascorso la sua vita ad approfondire le arti magiche e a studiare gli artefatti arcani. Col passare del tempo altri elfi con la sua stessa mentalità si sono uniti a lui per continuare la raccolta delle reliquie, ora non più solo legata a manufatti magici ma anche solamente storici. Il Circolo del Reliquiario è diventato un'entità a sé in seguito al Cataclisma. Con così tanto sapere da studiare e organizzare, l'Orda non poteva più affidarsi ad avventurieri neutrali. All'organizzazione di Tae'thelan, divenuto nel frattempo Gran Esaminatore, venne affidato il compito di diventare quello che la Lega degli Esploratori era per l'Alleanza.

    Immagine

    Il Circolo del Reliquiario è ora una vera e propria accademia di studiosi e archeologi delle varie razze dell'Orda che si occupa di recuperare e studiare ogni artefatto di cui viene in possesso, sfruttandolo se possibile come arma. La Lega e il Circolo competono per i siti di scavo e spesso combattono tra loro per decidere chi ha il diritto di carpirne i segreti. Anche la conoscenza ha un suo prezzo in sangue che deve essere pagato.
    Condividi articolo
6 commenti
  • grallenMost Valuable Poster 29 ottobre 2014, 08:40 grallen
    BattleTag: Grallen#2521
    Messaggi: 5728

    Dal caos si crea l'ordine e dell'ordine si genera il caos.
    #1
    La Lega e il Circolo competono per i siti di scavo e spesso combattono tra loro per decidere chi ha il diritto di carpirne i segreti. Anche la conoscenza ha un suo prezzo in sangue che deve essere pagato.


    E te pareva anche archeologia è divenuto simbolo di potere e di lotta :D

    Non sapevo dell'esistenza del Circolo del Reliquiario ma non mi stupisce che l'inizio degli studi nell'orda sia nata da un Elfo del Sangue.

    Complimenti per l'articolo fate sempre scoprire cose nuove :)
    3
  • Nala 29 ottobre 2014, 09:09 Nala
    BattleTag: Nalarian#2335
    Messaggi: 562

    Iscritto il: 08 novembre 2013, 17:50
    #2
    Non sapevo la storia che c'era dietro queste due organizzazioni, bell'articolo :good: 1
  • Sinthoras 29 ottobre 2014, 14:32 Sinthoras
    BattleTag: Atreides#2760
    Messaggi: 16

    Iscritto il: 28 ottobre 2014, 16:33
    #3
    Ottimo articolo ! Sono proprio curioso di vedere cosa la Lega ci riserverà a Draenor. Se con Pandaria hanno avuto un intero continente... ora hanno un intero mondo ! 0
  • ciccio44 29 ottobre 2014, 20:26 ciccio44
    BattleTag: Attil#2201
    Messaggi: 2335

    “Che può esserci al di sopra di uno che è al di sopra della fortuna?”
    #4
    Lega degli esploratori e Nani FTW! 0
  • SERAPHIMON 29 ottobre 2014, 21:44 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1564

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #5
    un'altro splendido articolo!

    e dire che la Lega degli Esploratori risale a WARCRAFT III
    0
  • ghostdragon91 06 dicembre 2016, 18:06 ghostdragon91
    BattleTag: 231606
    Messaggi: 19

    Iscritto il: 11 maggio 2016, 12:46
    #6
    @grallen ti faccio notare una cosa che ho notato io giocando a world of warcraft:

    la Lega degli esploratori è composta da nani, elfi della notte, umani e un murloc cioè mr mrglglreton (se si scrive così). E loro vanno a riesumare antiche "reliquie" del passato.

    Il circolo del Reliquiario è composta solamente da Elfi del sangue, loro però se trovano un antica reliquia la vendono.
    0
  • Commenta la notizia