• Draenor era una terra selvaggia, governata dalle implacabili forze degli Elementi e avvinta da una natura selvaggia. Lussureggianti pianure e fitte foreste ricoprivano il terreno. Draenei e Orchi vivevano separati, ma in pace, dividendosi un continente che aveva spazio per tutti. Questo avveniva prima: prima della contaminazione demoniaca; prima della pazzia di Gul’Dan, di Manonera e di Nerzhul; prima della Sete di Sangue e degli araldi della Legione; prima che il Sangue di Mannoroth avvelenasse i cuori di un grande popolo, rendendolo foriero di morte e distruzione.

    Poggiato su quattro zampe e dal corpo possente, Mannoroth è un Signore delle Cripte - altro nome con cui sono chiamati gli annihilan, demoni altrimenti noti come "Signori delle fosse" - divenuto il favorito di Archimonde e Kil’jaeden dimostrando una brutalità senza eguali. Si distinse durante la Guerra degli Antichi per aver difeso il Pozzo dell’Eternità da intere legioni di Kaldorei, calpestando i loro corpi senza pietà. Solo a seguito dell’intervento del dio Cenarius e il sacrificio di molti spiriti della foresta il demone fu rispedito oltre il portale demoniaco.

    Immagine

    Diecimila anni più tardi, Mannoroth fu inviato su Draenor per creare un esercito degno della Legione Infuocata e per punire i Draenei che si erano sottratti dal patto con Sargeras. La razza indigena degli Orchi pareva ottima per scatenare un fronte distruttivo verso i fuggitivi. Kil’jadaen ammaliò lo stregone orchesco Gul’dan, che aprì la strada al Signore delle Cripte attraverso l’orgoglio dei clan. Furono richiamati tutti i Capi con al seguito i guerrieri più forti e a loro fu presentata la cerimonia di iniziazione, con la quale sarebbe stata sancita l’alleanza tra Demoni e Orchi. Mannoroth tagliò il palmo della propria mano e versò in un recipiente il proprio sangue, promettendo potenza senza eguali a chiunque lo avesse bevuto. Il primo ad accettare quel dono fu Grommash Malogrido, seguito da tutti gli altri capoclan. Solo Durotan dei Lupi Bianchi si tenne in disparte, presagendo la sventura. Il Sangue di Mannoroth infettò gli Orchi, cambiandone il colore della pelle, anche di coloro che non si nutrirono dell’intruglio demoniaco. Furono resi schiavi e dipendenti dalla Sete di Sangue, ricevendo un aumento di ferocia in combattimento che sottraeva loro l'orgoglio e la voglia di vivere.

    L’esercito di schiavi della Legione era pronto. I Draenei furono massacrati, nonostante la forte resistenza con cui si opposero. Nel frattempo, Sargeras, nel corpo dell'arcimago Medivh, pianificava un nuovo uso dell'Orda. Evocò il Portale Oscuro, invadendo Azeroth con l'esercito di Manonera. Contro ogni previsione, dopo una gloriosa vittoria iniziale sugli umani di Roccavento, gli Orchi furono sconfitti per ben due volte dai popoli uniti dell'Alleanza, sia su Azeroth che su Draenor. Questo fallimento gettò tante ombre sulla forza di Mannoroth, che giurò vendetta e morte per quegli indegni servitori.

    Il suo signore Kil’jaeden non accolse quella sua richiesta ed elesse come suo nuovo araldo l’orco Ner’zul, ponendo il suo potente spirito nella corona del Re dei Lich. Le orde di non-morti si riversarono in tutta Azeroth e permisero la conquista del Pozzo Solare, dal quale emerse, redivivo, Archimonde. L'Eredar scatenò Mannoroth contro Orchi ed Elfi della Notte, concedendo finalmente al Signore delle Cripte di chiudere ogni conto in sospeso. Giunto a Kalimdor, Mannoroth avvertì la presenza dell’unico nemico che aveva imparato a temere, Cenarius. Tichondrius, uno dei signori del terrore, suggerì che potevano sfruttare il carattere impetuoso degli Orchi a proprio vantaggio e così fecero, ingannando Grom, che bevve ancora una volta il Sangue di Mannoroth. Né Cenarius né i suoi druidi furono in grado di fermare il clan dei Cantaguerra a Valtetra.

    Immagine


    La soddisfazione del Signore delle Cripte fu molta quando Thrall fu costretto ad uccidere i propri fratelli per calmare la follia di Grom, ma quella vittoria indiretta non poteva bastare al demone. Mannoroth affrontò in prima persona i due grandi guerrieri, sicuro che una volta sconfitti nessuno gli avrebbe impedito di riprendere il controllo sugli Orchi, anche solo per poterne spargere le carni al vento. Il Signore delle Cripte, però, non aveva considerato la forza della rabbia di Grommash, che arrivò a sacrificare se stesso per distruggerlo e liberare il suo popolo dalla maledizione della Sete di Sangue. Il demone esplose in un potente fascio di luce, lasciando nient'altro che un'orrenda carcassa a testimonianza della sua abbietta esistenza.

    Immagine


    Con la morte di Mannoroth l’era della schiavitù degli Orchi ebbe fine, chiudendo così il cerchio di distruzione che aveva tolto loro una casa e li stava privando di ogni futuro. Draenor era ormai persa, ma Orgrimmar sorgeva rapidamente. La nuova patria era pronta ad accogliere i nuovi piccoli orchi che sarebbero venuti alla luce su Azeroth, nascituri dalla pelle non verde, ma con la facoltà di plasmare liberamente il proprio futuro.

    Lok'tar ogar!
    Condividi articolo
18 commenti
  • grallenMost Valuable Poster 22 aprile 2014, 08:00 grallen
    BattleTag: Grallen#2521
    Messaggi: 5714

    Dal caos si crea l'ordine e dell'ordine si genera il caos.
    #1
    Un bell'articolo su uno dei più potenti demoni che Azeroth abbia dovuto affrontare.

    Sicuramente Mannoroth è stato il fulgido esempio della brutalità della sua razza (Annihilan, chiamati più frequentemente Signori delle Fosse) dove alla fine però è morto contro proprio una delle sue più potenti creazioni (Grommash).

    Il demone dovrebbe essere del tutto morto al contrario di altri suoi coetanei (forse perchè Grom lo ha colpito con la sua stessa energia?) e i suoi resti oramai sparsi in giro.

    La nuova patria era pronta ad accogliere i nuovi piccoli orchi che sarebbero venuti alla luce su Azeroth, nascituri dalla pelle non verde,


    Sicuro della pelle non verde? Per quanto mi risulta gli orchi nati anche dopo la scomparsa di Mannoroth a Orgrimmar continuano a nascere con la pelle verde.
    1
  • RelanceRedazione 22 aprile 2014, 08:14 Relance
    BattleTag: Relance#2653
    Messaggi: 2153

    Sulla mia lapide ci sarà scritto " NON C'è NIENTE DA QUESTA PARTE, PIVELLI!" e " Scusi se non mi alzo."
    #2
    grallen ha scritto:Sicuro dalla palle non verde? Per quanto mi risulta gli orchi nati anche dopo la scomparsa di Mannoroth a Orgrimmar continuano a nascere con la pelle verde.


    Così è, ma negli anni la cosa si è ridotta dalla totalità ad una manciata. Se ci pensi, molti giovani orchi tra le file dell'esercito di Garrosh, alle porte di Orgrimmar, erano ok'gar dalla pelle scura. ;)
    0
  • PigoWallace 22 aprile 2014, 14:01 PigoWallace
    BattleTag: Pigowallace#2109
    Messaggi: 261

    Iscritto il: 14 agosto 2011, 13:56
    #3
    grallen ha scritto:Sicuro dalla palle non verde? Per quanto mi risulta gli orchi nati anche dopo la scomparsa di Mannoroth a Orgrimmar continuano a nascere con la pelle verde.


    Relance ha scritto:Così è, ma negli anni la cosa si è ridotta dalla totalità ad una manciata. Se ci pensi, molti giovani orchi tra le file dell'esercito di Garrosh, alle porte di Orgrimmar, erano ok'gar dalla pelle scura. ;)


    Lo stesso Garrosh ha la pelle rossa ed è sicuramente nato poco dopo la morte di Grommash visto che quest'ultimo da morto non poteva certo darsi da fare rofl rofl

    In ogni caso anche in un libro si parla del fatto che la pelle degli orchi sta tornando ad essere rossa e che il fenomeno è qualcosa di progressivo. Mi pareva di aver letto che alcuni orchi dalla pelle verde stessero addirittura ritornando ad avere la pelle rossa, ma non sono sicuro di ricordarmi bene...
    0
  • RelanceRedazione 22 aprile 2014, 16:03 Relance
    BattleTag: Relance#2653
    Messaggi: 2153

    Sulla mia lapide ci sarà scritto " NON C'è NIENTE DA QUESTA PARTE, PIVELLI!" e " Scusi se non mi alzo."
    #4
    PigoWallace ha scritto:Lo stesso Garrosh ha la pelle rossa ed è sicuramente nato poco dopo la morte di Grommash visto che quest'ultimo da morto non poteva certo darsi da fare rofl rofl


    Mah, sul giorno della nascita di Garrosh poco si conosce. Egli si è visto la prima volta, già ragazzo, nel periodo della Seconda Guerra, quando Turalyon e Alleria portarono battaglia all'Orda oltre il Portale Oscuro. Dico 'ma' perché Blizzard dovrebbe darci informazioni un po' più certe su un personaggio così centrale!
    1
  • SERAPHIMON 23 aprile 2014, 19:21 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1555

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #5
    un'ottimo articolo, come sempre . . . ogni volta che compare una lettura si prova un senso piacere e gratitudine che non si può descrivere
    . . .
    posso fare il pignolo anche stavolta? :$
    0
  • SERAPHIMON 23 aprile 2014, 19:23 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1555

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #6
    grallen ha scritto:Un bell'articolo su uno dei più potenti demoni che Azeroth abbia dovuto affrontare.

    Sicuramente Mannoroth è stato il fulgido esempio della brutalità della sua razza (Annihilan, chiamati più frequentemente Signori delle Fosse) dove alla fine però è morto contro proprio una delle sue più potenti creazioni (Grommash).

    Il demone dovrebbe essere del tutto morto al contrario di altri suoi coetanei (forse perchè Grom lo ha colpito con la sua stessa energia?) e i suoi resti oramai sparsi in giro.


    io invece continuo a credere che una parte della sua essenza non sia trapassata del tutto, ma che sia rimasta nelle sue zanne e che abbia infettato almeno parzialmente la mente di Garrosh
    0
  • RelanceRedazione 24 aprile 2014, 07:55 Relance
    BattleTag: Relance#2653
    Messaggi: 2153

    Sulla mia lapide ci sarà scritto " NON C'è NIENTE DA QUESTA PARTE, PIVELLI!" e " Scusi se non mi alzo."
    #7
    SERAPHIMON ha scritto:un'ottimo articolo, come sempre . . . ogni volta che compare una lettura si prova un senso piacere e gratitudine che non si può descrivere
    . . .
    posso fare il pignolo anche stavolta? :$


    Ti ringrazio molto. E comunque... devi!
    0
  • RemovedQuasar 24 aprile 2014, 11:20 RemovedQuasar
    Messaggi: 98

    Iscritto il: 26 agosto 2011, 07:12
    #8
    Non ho mai capito una cosa: come mai quando Grom ed il Clan Warson (Cantaguerra) bevvero il sangue di Mannoroth una seconda volta, divennero rossi? Era per via della "dose supplementare"? 1
  • SERAPHIMON 25 aprile 2014, 17:26 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1555

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #9
    RemovedQuasar ha scritto:Non ho mai capito una cosa: come mai quando Grom ed il Clan Warson (Cantaguerra) bevvero il sangue di Mannoroth una seconda volta, divennero rossi? Era per via della "dose supplementare"?


    esatto, una simile trasformazione viene descritta anche alla fine della Seconda Guerra, quando Ner'zhul aprì i varchi dimensionali su Draenor.

    Bevendo nuovamente il sangue di Mannoroth non solo il loro legame coi demoni venne ripristinato, ma gli orchi acquisirono il demoniaco Potere del Caos, il potere necessario per ferire ed uccidere qualcuno in possesso del Potere Divino, come appunto il semidio Cenarius, per questo vennero chiamati Orchi del Caos

    ovviamente non aveva pensato che tale potere potesse essere usato anche contro di lui, dopotutto Mannoroth non ha mai brillato per intelligenza
    0
  • SERAPHIMON 25 aprile 2014, 17:58 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1555

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #10
    Relance ha scritto:Ti ringrazio molto. E comunque... devi!


    ed io non vengo mai meno al mio dovere :D

    "Solo a seguito dell’intervento del dio Cenarius e il sacrifico di molti spiriti della foresta il demone fu rispedito oltre il portale demoniaco":
    poco chiaro, c'è rischio di fraintendimento con la battaglia del Monte Hyjal; il Custode dei Boschi, il Semidio Cenarius si battè insieme ad altri semidei della natura nella battaglia finale della Guerra degli Antichi (in cui purtroppo morì suo padre, il Semidio Malorne, Guardiano della Foresta ed altri), ma a rispedirlo oltre il portale furono Malfurion ed Illidan che combinarono il potere dell'Anima dei Demoni con l'energia di Kalimdor e la magia del Pozzo dell'Eternità

    "Il Sangue di Mannoroth infettò gli Orchi, cambiandone il colore della pelle, anche di coloro che non si nutrirono dell’intruglio demoniaco.":
    ad essere precisi gli Orchi erano già cominciati a diventare verdi, a causa della conversione dallo Sciamanesimo alla Stregoneria; il Sangue di Mannoroth accellerò ed accentuò tale processo

    "Contro ogni previsione, gli Orchi furono sconfitti per ben due volte dai popoli uniti dell'Alleanza, in due guerre separate.":
    questo lo ritengo un grave errore, gli Orchi vinsero la Prima Grande Guerra contro Stormwind mentre persero la Seconda contro l'Alleanza che si è susseguita in due fasi

    "Le orde di non-morti si riversarono in tutta Azeroth e permisero la conquista del Pozzo Solare, dal quale emerse, redivivo, Archimonde"
    sbagliato, dal Pozzo Solare è "rinato" Kel'thuzad sotto forma di Lich, poi lui evocò Archimonde a Dalaran usando il Libro di Medivh



    chiedo scusa se sono polemico e puntiglioso, ma WARCRAFT è l'unica cosa in cui riesco a superare me stesso e dove riesco a dare il meglio di me, e ritengo che quando uno possiede qualcosa di positivo sia giusto condividerlo
    2
  • ciccio44 25 aprile 2014, 20:20 ciccio44
    BattleTag: Attil#2201
    Messaggi: 2335

    “Che può esserci al di sopra di uno che è al di sopra della fortuna?”
    #11
    Beh avere un Red shirt guy italiano non fa che bene! Sempre ottime aggiunte al lore!

    Grazie per condividere questo sapere!
    0
  • RelanceRedazione 28 aprile 2014, 10:36 Relance
    BattleTag: Relance#2653
    Messaggi: 2153

    Sulla mia lapide ci sarà scritto " NON C'è NIENTE DA QUESTA PARTE, PIVELLI!" e " Scusi se non mi alzo."
    #12
    SERAPHIMON ha scritto:
    "Solo a seguito dell’intervento del dio Cenarius e il sacrifico di molti spiriti della foresta il demone fu rispedito oltre il portale demoniaco":
    poco chiaro, c'è rischio di fraintendimento con la battaglia del Monte Hyjal; il Custode dei Boschi, il Semidio Cenarius si battè insieme ad altri semidei della natura nella battaglia finale della Guerra degli Antichi (in cui purtroppo morì suo padre, il Semidio Malorne, Guardiano della Foresta ed altri), ma a rispedirlo oltre il portale furono Malfurion ed Illidan che combinarono il potere dell'Anima dei Demoni con l'energia di Kalimdor e la magia del Pozzo dell'Eternità.


    Ciò che dici è giusto, ma bisogna fare una precisazione: Malfurion ed Illidan usarono l'Anima dei Demoni per rispedire ogni demone oltre il portale. Chi però fece indietreggiare le armate demoniache, in stallo con le forze elfiche, fu appunto Cenarius, che guidava i suoi compagni in battaglia. Questo, assieme poi ai casini con Alamorte e via discorrendo, portò gli eserciti della Legione in rotta.

    SERAPHIMON ha scritto:"Il Sangue di Mannoroth infettò gli Orchi, cambiandone il colore della pelle, anche di coloro che non si nutrirono dell’intruglio demoniaco.":
    ad essere precisi gli Orchi erano già cominciati a diventare verdi, a causa della conversione dallo Sciamanesimo alla Stregoneria; il Sangue di Mannoroth accellerò ed accentuò tale processo


    C'è però da dire che si prende quel preciso evento come cambio degli Orchi. è un po' come dire " La guerra dei cent'anni", chiamata così anche se in realtà durò 116 anni e non in modo serrato e continuato.

    Si prende quindi come evento cardine qualcosa che ha effettivamente, come hai giustamente detto, accelerato la metamorfosi ;)

    SERAPHIMON ha scritto:"Contro ogni previsione, gli Orchi furono sconfitti per ben due volte dai popoli uniti dell'Alleanza, in due guerre separate.":
    questo lo ritengo un grave errore, gli Orchi vinsero la Prima Grande Guerra contro Stormwind mentre persero la Seconda contro l'Alleanza che si è susseguita in due fasi


    Corretto :P La Prima Guerra è fra l'Orda e Roccavento, la seconda fra l'Alleanza di Lordaeron e l'Orda. Roccavento viene sconfitta dall'Orda (sebbene sia riduttivo, considerando quanti casini sono successi xD) e i profughi si dirigono verso i regni di Lordaeron, dove verrà formata l'Alleanza che sconfiggerà gli Orchi. Questa è la scansione corretta a grandissime linee. Sai dove nasce il gap? Da un errore di scrittura piuttosto banale, ma importante: la frase corretta sarebbe dovuta essere:

    " Contro ogni previsione, gli Orchi furono sconfitti per ben due volte dai popoli uniti dell'Alleanza, attraverso due guerre separate."

    Non essendo un articolo di LORE sull'Orda, bensì su Mannoroth, alcune informazioni sono da sintetizzare. Cambierò la frase per evitare ulteriori fraintendimenti. Grazie!

    SERAPHIMON ha scritto:"Le orde di non-morti si riversarono in tutta Azeroth e permisero la conquista del Pozzo Solare, dal quale emerse, redivivo, Archimonde"
    sbagliato, dal Pozzo Solare è "rinato" Kel'thuzad sotto forma di Lich, poi lui evocò Archimonde a Dalaran usando il Libro di Medivh


    Tutto giusto, ma attenzione, Archimonde è a tutti gli effetti "redivivo", poiché era imprigionato nella Dimensione Fantasma. In quel luogo non c'è tempo né spazio, è uno stato di stasi: sei morto a tutti gli effetti, a meno che qualcuno non crei un ponte per farti uscire. Nei libri (e mi pare pure nel gioco, ma non vorrei dire una castronata) si parla di "resurrezione" tramite evocazione. ;)


    SERAPHIMON ha scritto:chiedo scusa se sono polemico e puntiglioso, ma WARCRAFT è l'unica cosa in cui riesco a superare me stesso e dove riesco a dare il meglio di me, e ritengo che quando uno possiede qualcosa di positivo sia giusto condividerlo


    Ma infatti hai fatto benissimo! è bene confrontarsi, poiché si impara sempre, reciprocamente! Nessuno ha la scienza infusa e la memoria può benissimo essere fallace, ergo si sfruttano le doti della comunità quale siamo ;)
    1
  • Ainaglar 16 giugno 2014, 16:25 Ainaglar
    Messaggi: 530

    Iscritto il: 16 giugno 2014, 11:10
    #13
    Complimenti, articolo molto piacevole e ben curato.

    E' sempre bello leggere della storia di Azeroth e del suo universo, a mio avviso il gioco stesso diventa più coinvolgente se ci si lascia avvolgere dalle varie storie e ci si cala al meglio nelle atmosfere create consapevoli di ciò che si sta facendo, di ciò che avviene e del perché di alcune cose che i meno attenti potrebbero chiamare "dettagli".

    Sempre riguardo Mannoroth, sono molto curioso di vedere come reagirà con gli eventi che si preannunciano in WoD... non penso che prenderà bene l'interferenza di Garrosh (no)
    8
  • SERAPHIMON 16 giugno 2014, 18:18 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1555

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #14
    Ainaglar ha scritto:Complimenti, articolo molto piacevole e ben curato.

    E' sempre bello leggere della storia di Azeroth e del suo universo, a mio avviso il gioco stesso diventa più coinvolgente se ci si lascia avvolgere dalle varie storie e ci si cala al meglio nelle atmosfere create consapevoli di ciò che si sta facendo, di ciò che avviene e del perché di alcune cose che i meno attenti potrebbero chiamare "dettagli".

    Sempre riguardo Mannoroth, sono molto curioso di vedere come reagirà con gli eventi che si preannunciano in WoD... non penso che prenderà bene l'interferenza di Garrosh (no)


    io continuo ad essere convinto che Garrosh sia, almeno in parte, posseduto da Mannoroth attraverso le zanne
    0
  • BulletHead 17 giugno 2014, 16:30 BulletHead
    Messaggi: 849

    BulletHead#2630
    #15
    che fa, si fa saltare i piani da solo ? 0
  • SERAPHIMON 17 giugno 2014, 20:04 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1555

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #16
    BulletHead ha scritto:che fa, si fa saltare i piani da solo ?


    tra gli Sciamani Oscuri, Bomba di Mana, il Cuore Nero, ecc., Garrosh si sta comportando in modo sempre più simile ai demoni, usa poteri non suoi in modo sconsiderato pretendendo l'obbedienza assoluto con la distruzione totale come obbiettivo; fin'ora ha sempre fallito perché è stato sconfitto, ma se così non fosse stato il risultato finale sarebbe troppo simile a quello della Legione Infuocata
    0
  • BulletHead 20 giugno 2014, 14:37 BulletHead
    Messaggi: 849

    BulletHead#2630
    #17
    è cresciuto con il mito dell'orda come anche noi la conoscevamo cattivi e d indemoniati è normale che voglia rifondarla in quel modo, per un guerriero i periodi di pace sono solo tempo perso

    P.S:
    Ma guarda che mi tocca fare, ora devo anche giustificare un ordoso (riferito a Garrosh) T_T
    0
  • SERAPHIMON 21 giugno 2014, 09:20 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1555

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #18
    BulletHead ha scritto:è cresciuto con il mito dell'orda come anche noi la conoscevamo cattivi e d indemoniati è normale che voglia rifondarla in quel modo, per un guerriero i periodi di pace sono solo tempo perso

    P.S:
    Ma guarda che mi tocca fare, ora devo anche giustificare un ordoso (riferito a Garrosh) T_T


    io invece credo che una delle ragioni della rabbia di Garrosh sia nel conflitto con suo padre, Grommash: prima si sentiva in colpa perchè era convinto di averlo abbandonato a causa della pestilenza rossa, poi lo ha ripudiato per via di tutti i racconti che gli hanno detto sui suoi difetti durante la permanenza nelle Terre Esterne, infine con i racconti positivi di Thrall è passato ad idolatrarlo ed ha fare di tutto per meritarsi il nome dei Malogrido e portargli onore (e credo che ritenga l'Alleanza responsabile della sua morte ed umiliazioni, ecco perchè la odia tanto in modo pregiudizievole)

    all'inizio Garrosh era semplicemente un guerriero straordinario, ma della guerra non sapeva nulla ed in più occasioni aveva dimostrato sia una furia inarrestabile, sia un codice morale personale con un certo onore, anche se guidato sempre dalle maniere forti e dal desiderio di conquista; ma da quando Maghata gli ha rubato l'onore, si comporta come se fosse irrecuperabile ed ha cominciato lentamente ad accettare i metodi sleali, in quanto danno un enorme vantaggio, aggiungiamoci una influenza demoniaca che ha ingigantito questa sua sofferenza e coflitti personali e si spiega la sua trasformazione
    1
  • Commenta la notizia