• Dopo i fatti di Karazhan, Garona stabilì degli ottimi rapporti con il re Llane e suo figlio Varian servendoli come meglio poteva. Assieme a Khadgar e Lothar, fu in prima linea nella lotta contro gli orchi. Tuttavia, l'Orda era troppo potente e ben presto iniziò l’assedio di Roccavento.

    Gli umani avrebbero potuto certamente respingere l'assalto se Gul'dan non avesse usato la sua magia per costringere Garona ad uccidere Llane. Anche se in lacrime, la mezz’orchessa non poté resistere all’ingiunzione del suo padrone e assassinò il sovrano sotto gli occhi di suo figlio Varian. Dopo l'omicidio, Garona riuscì a scappare e si rifugiò in un luogo dove non poteva più fare del male a nessuno.

    Alla nascita di suo figlio, che chiamò Med'an, affidò il piccolo al mago non morto Meryl, affinché lo formasse e lo proteggesse dai suoi nemici. Nonostante ciò, le vite del bimbo e quella della madre sarebbero ben presto tornate ad incrociarsi con quella dei grandi condottieri dell'Orda e dell'Alleanza. Gul'dan era venuto su Azeroth per prendere possesso della Tomba di Sargeras dove Aegwynn aveva seppellito i resti dell’avatar del leader della Legione Infuocata.

    Alla morte di Medivh, lo sciamano corrotto aveva usato la sua magia per leggere nella mente del mago il punto esatto in cui si trovava il sepolcro. Suo malgrado, Gul'dan cadde in coma e quando si svegliò scoprì che la sua Orda era profondamente cambiata. Orgrim Martelfato aveva conquistato il titolo di Capoguerra e si era liberato del Consiglio dell’Ombra che fino a quel momento aveva segretamente diretto gli orchi, in nome di Gul'dan. Lo stregone riuscì a mostrarsi utile ad Orgrim, che decise di risparmiarlo assieme al suo braccio destro, l'ogre a due teste Cho'gall.

    Immagine

    Garona tornò alla ribalta della scena quando venne rivelata una profezia misteriosa, secondo la quale suo figlio avrebbe avuto il potere di distruggere il mondo. Questo era stato da sempre l’obiettivo di Cho'gall e del suo Martello del Crepuscolo, che, almeno inizialmente, era molto simile alle altre fazioni.

    L’ogre, però, ne aveva cambiato l’essenza trasformandolo in un culto di divinità antiche che desideravano la distruzione del mondo. Quando uno dei suoi agenti gli raccontò della profezia, Cho'gall non perse tempo e mandò i membri del suo clan alla ricerca di Me'dan. Il ragazzo e il padre adottivo, Meryl, si salvarono solo grazie all'intervento di Garona, che non aveva mai smesso di vigilare su di loro tenendosi sempre a debita distanza. Riconoscendo la mezz’orchessa, la spia la catturò e la condusse da Cho'gall, che aveva posto il suo quartier generale nel tempio di Anh'Qiraj.

    L’ogre usò la magia di Gul'dan per costringere Garona ad uccidere il figlio di Re Varian Llane mentre era in trattative con la nuova Orda di Thrall. Dall’assassinio Cho'gall aveva tutto da guadagnare: se Garona avesse ucciso uno dei leader del mondo di Azeroth gli umani avrebbero sicuramente visto nel gesto della mezz’orchessa un nuovo tradimento da parte dell’Orda. La missione fu quasi un successo. Garona tentò di assassinare Varian senza riuscirci ma, invece di morire, fu salvata da Jaina Marefiero. Tuttavia, ogni speranza di dialogo tra le due fazioni era stata interrotta. Durante i combattimenti, il figlio di Garona venne rapito dal Martello del Crepuscolo.

    Jaina usò la sua magia per saperne di più sui blocchi mentali nella mente di Garona con l’obiettivo di sbarazzarsi dell'influenza che Cho'gall continuava ad imporre alla mezz'orchessa. In cambio del suo aiuto, l'ex spia chiese all’elfa del sangue Valeera di salvare Med'an, facendo il nome di Anh'Qiraj. Una spedizione fu inviata lì per liberare Med'an, che venne ritrovato e recuperato con successo. Tuttavia, prima che suo figlio venisse salvato, Garona fu riscattata da un draenei.

    Si trattava di suo zio Maraad, che più tardi le rivelò il grado di parentela che li legava e le raccontò quello che la mezz'orchessa ignorava sulla propria nascita. Dopo essersi resa conto della situazione, Garona tornò prima da Jaina e poi partì alla volta di Ahn'Qiraj per spiare Cho'gall e ucciderlo una volta per tutte dato che, una volta morto l'ogre, nessuno avrebbe più potuto controllarla. Med'an divenne il custode del nuovo Consiglio di Tirisfal e con la sua magia attaccò Cho'gall.

    Durante i vari scontri, Garona recuperò parte del bastone di Medivh e lo consegnò a suo figlio che lo usò per battere Cho'gall. Tuttavia, l'ogre non fu sconfitto ma riuscì a fuggire nelle Alture del Crepuscolo dove iniziò a costruirsi il suo Bastione. Determinata a metterlo fuori gioco una volta per tutte, Garona lo seguì e da lì organizzò e coordinò la lotta contro di lui fino a quando gli eroi di Azeroth non lo uccisero.

    Warlords of Draenor

    Anche nella dimensione temporale alternativa di Draenor, Garona era la spia e l’assassina personale di Gul’dan. Nata dall’unione di un orco e una draenei, probabilmente attuata attraverso lo stupro come nella principale linea del tempo, la piccola era stata fatta crescere forzatamente mediante la magia e gli incantesimi che gli stregoni avevano piazzato nella sua mente per farle eseguire ogni ordine di Gul’dan.

    Immagine

    Quando Khadgar e la custode Cordana Vilcanto individuarono il Consiglio dell’Ombra, Gul'dan fuggì prima di essere catturato. Lo stregone spedì Garona sulle tracce di Khadgar. La mezz'orchessa per poco non riuscì ad assassinare il mago, ma venne fermata e sconfitta dalla custode. Il secondo attacco di Garona contro Khadgar avvenne dopo che il mago era riuscito ad individuare il luogo in cui si nascondeva Gul'dan grazie alla divinazione.

    In questo caso Garona lo avvelenò per poi fuggire lungo il corso inferiore di Zangarra. La fuga della mezz'orchessa, però, durò poco perché fu inseguita e poi catturata da uno dei campioni che accompagnavano la spedizione del mago. L'antidoto trovato tra gli effetti personali di Garona venne usato per salvare la vita di Khadgar. Con la mezz’orchessa imprigionata nella sua torre, il mago iniziò a cercare un modo per spezzare gli incantesimi che Gul'dan aveva imposto sulla mente di Garona.

    Dopo non pochi sforzi, la mezz’orchessa venne finalmente liberata dal controllo dello stregone grazie all'azione congiunta di Khadgar, Cordana e del campione che era con loro. In segno di gratitudine, Garona finì per unirsi alle loro forze.
    Condividi articolo
7 commenti
  • grallenMost Valuable Poster 08 aprile 2015, 14:46 grallen
    BattleTag: Grallen#2521
    Messaggi: 5722

    Dal caos si crea l'ordine e dell'ordine si genera il caos.
    #1
    Grazie di questa seconda parte su questo importante personaggio.

    Determinata a metterlo fuori gioco una volta per tutte, Garona lo seguì e da lì organizzò e coordinò la lotta contro di lui fino a quando gli eroi di Azeroth non lo uccisero.


    Forse non me la ricordo ma in tutta Cataclysm (dove speravo di vedere Meryl e Garona) non l'ho mai vista nè incontrata. Non metterla infatti mi deluse parecchio in termine di storia visto il suo (giustificato) odio verso Cho'Gall e il suo culto e mi sono sempre domandato dove fossero finiti sia lei che Meryl.

    Per quanto riguarda la Garona di Draenor a me sono sorti dei dubbi. Sono speculazioni ovviamente ma siamo sicuri che tale Garona non sia la Garona di Azeroth e cioè della nostra linea temporale?

    Nella giusta linea temporale Gul'Dan ha avuto tutto il tempo di usare su di lei gli incantesimi per farla crescere, controllarla e addestrarla come assassina e spia ma in Draenor come avrebbe fatto e dove avrebbe trovato il tempo per farlo?
    Gul'Dan viene catturato dall'Orda di Ferro di Grommash e messo in catene e obbligato a costruire e aprire il nuovo Portale Oscuro quindi dubito che abbia avuto il tempo di prendere una mezz'orchessa, farla crescere, incatenarla ed addestrarla a dovere. Garona poi è sempre verde questo vuol dire che deve essere nata da un orco corrotto ma nella linea di WoD oltre a Gul'Dan inizialmente non c'erano orchi corrotti.

    Sempre speculazione ma dato i dubbi sopra riportati mi viene da pensare che Garona sia quella di Azeroth catturata e portata a Gul'Dan che essendo sempre il suo sigillo l'ha potuta controllare immediatamente.

    Potrebbe essere benissimo d'altronde Gul'Dan è a conoscenza di molti fatti che non potrebbe sapere se qualcuno non lo avesse informato e se questo qualcuno per aiutarlo gli avesse portato anche Garona?
    2
  • Clairs 08 aprile 2015, 20:28 Clairs
    BattleTag: enzo#2726
    Messaggi: 119

    Iscritto il: 12 dicembre 2014, 10:55
    #2
    ma garrosh non ha la pelle verde e grommash l'ha fatto prima o dopo bevuto il sangue?? ah e poi bevendolo,si diventa verdi?? 0
  • grallenMost Valuable Poster 08 aprile 2015, 21:14 grallen
    BattleTag: Grallen#2521
    Messaggi: 5722

    Dal caos si crea l'ordine e dell'ordine si genera il caos.
    #3
    Clairs ha scritto:ma garrosh non ha la pelle verde e grommash l'ha fatto prima o dopo bevuto il sangue?? ah e poi bevendolo,si diventa verdi??

    @Clairs

    Non so se ho capito bene le domande ma se chiedi come mai gli orchi hanno diverse tonalità di pelle ti consiglio di leggere questo: Perché gli Orchi su Azeroth sono verdi?
    0
  • Grevier 09 aprile 2015, 02:56 Grevier
    Messaggi: 5245

    Bloodborne Platinum
    #4
    La prendo oggi! :good:

    Cmqe poverina, stuprata nel corpo e nel cervello ovunque sta qua.
    0
  • Exhumed 09 aprile 2015, 10:39 Exhumed
    BattleTag: Punisher666#2193
    Messaggi: 2715

    Hell On Earth
    #5
    Yeah, finalmente la seconda parte!! Fantastico ;) 0
  • adclaw 09 aprile 2015, 12:06 adclaw
    BattleTag: Diabolico#1938
    Messaggi: 279

    L'arena fa schifo
    #6
    Purtroppo si perdono queste perle legate al mondo di warcraft in wow.

    Visto l'ampiezza di materiale potrebbero benissimo realizzare una serie anime che esplori tutte queste vicende e sotto trame.
    Sarebbe anche un bel traino per l'imminente film
    1
  • SERAPHIMON 11 aprile 2015, 16:45 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1561

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #7
    adclaw ha scritto:Purtroppo si perdono queste perle legate al mondo di warcraft in wow.

    Visto l'ampiezza di materiale potrebbero benissimo realizzare una serie anime che esplori tutte queste vicende e sotto trame.
    Sarebbe anche un bel traino per l'imminente film

    @adclaw

    è da un pezzo che vorrei vedere la serie animata, per la precisione poco dopo l'uscita dei Legends e la delusione nel vedere bloccata la collana
    . . .
    il bello e brutto di Warcraft è che comprende molte opere di intrattenimento vista lka sua grandezza e bisogna prenderle tutte per conoscere il quadro completo; non si può certo dire che la Blizzards è scema nonostante un paio di sciocchezze
    0
  • Commenta la notizia