• Scritto da ,
    Esistono numerose sette segrete nel mondo di Azeroth, molte delle quali camminano sul sottile confine che separa bene e male. Una di queste è il Concilio della Mietitura Oscura, un patto segreto che raccoglie i sei più grandi Stregoni del pianeta. L'obiettivo del Concilio è quello di studiare e sfruttare le più grandi fonti di potere magico esistenti, per poi trasformarle in potenti stregonerie. Questo è ciò che si può leggere in un estratto dei loro incontri:



    «Con lo scoppio del Cataclisma, le tensioni crescenti fra Orda e Alleanza hanno portato i più grandi eroi di Azeroth a prepararsi per la guerra. I Guerrieri hanno issato i loro Stendardi di Battaglia, i Cavalieri della Morte di Acherus hanno affinato il loro controllo sulla non-morte e si dice che i Maghi siano in grado di controllare il tempo. Ma noi Stregoni che cosa abbiamo ottenuto dal Cataclisma?».



    Il Concilio è raramente unito e i tradimenti sarebbero all'ordine del giorno se non fosse per una fragile tregua fra i propri membri. I fondatori dell'ordine sono: Ritssyn, un orco stregone la cui ossessione per il fuoco rasenta la piromania e che ha combattutto Ragnaros nelle Terre del Fuoco; Shinfel, una sadica elfa del sangue sfuggita da una trappola mentale in seguito allo scontro con Cho'gall; Zelfrax, uno gnomo con una spiccata passione per le maledizioni e le torture; Zinnin, un worgen che ha partecipato alla battaglia contro Alamorte e da allora non ha più detto una parola; Jubeka Spezzombra, una reietta maestra demonologa; Kanrethad Serranero, uno stregone umano che ha carpito il segreto della trasformazione demoniaca di Illidan.

    Immagine

    L'ultima missione del Concilio fu di indagare i segreti di tre diverse fonti di potere: il devastante Fuoco Elementale di Ragnaros, la corruzione infestante del Martello del Crepuscolo e la potenza demoniaca degli abitanti delle Terre Esterne. Kanrethad propose una divisione in tre coppie, in modo che ogni stregone potesse tenere sotto controllo il proprio compagno e bandirlo per sempre in caso di tradimento. Ogni coppia avrebbe viaggiato in uno dei luoghi pregni di potere, per poi studiarli e riferire le proprie scoperte al gruppo un anno più tardi. Kanrethad, insieme a Jubeka, decise di tornare nelle Terre Esterne per studiare meglio i demoni che ancora ne abitavano le lande senza vita. Mentre Jubeka studiava i rituali per evocare e controllare nuovi tipi di demoni, Kanrethad continuava i suoi esperimenti con la metamorfosi demoniaca, collezionando apparentemente un fallimento dietro l'altro. Dopo circa due mesi, Jubeka aveva raccolto le sue scoperte in potenti Grimori che avrebbero certamente cambiato la demonologia, mentre lo stregone umano sembrava sempre più insoddisfatto dei propri risultati.

    Nonostante ciò, Kanrethad non aveva perso la sicurezza nelle proprie capacità, soprattutto dopo aver rivelato alla Reietta il suo vero obiettivo nelle Terre Esterne. L'umano voleva scoprire in che modo Illidan riuscisse a comandare eserciti di demoni e addirittura a strapparli al controllo della Legione Infuocata. I due si infiltrarono nel Tempio Nero, ora controllato da Akama e i suoi, per scoprire gli ultimi segreti del Traditore. Le loro aspettative non furono tradite: il segreto del potere di Illidan sui demoni era nel Tempio delle Anime Perdute, una fonte di magia arcana virtualmente illimitata e pronta per essere raccolta. Non essendo dissimile dalle energie del Pozzo Solare o addirittura da quelle del Pozzo dell'Eternità, la fonte risultava irresistibile per i demoni, noti per cibarsi di magia. Allo stesso modo sarebbe stata perfetta per gli Elfi del Sangue, se Kael'thas non avesse deciso di schierarsi con la Legione. Kanrethad a questo punto poteva realizzare la sua aspirazione più grande: diventare egli stesso un vero demone e raggiungere un potere illimitato. L'umano cominciò il rituale per la metamorfosi definitiva e si lanciò in un portale demoniaco che lo avrebbe cambiato per sempre, andando contro il volere di una Jubeka sempre più preoccupata.

    La trasformazione di Kanrethad fu un successo, ma la corruzione derivante dalle energie demoniache utilizzate nel processo lo rese folle e assetato di conquista. I nuovi poteri di Kanrethad gli permettevano di evocare e controllare alcuni fra i demoni più potenti della Distorsione Fatua, come gli Annihilan o interi sciami di Imp Infernali. La sua potenza magica era tale da poter scatenare magie finora solo sognate dai normali stregoni. Nonostante tutto questo potere, uno stregone sconosciuto arrivò in tempo per fermarlo e riuscì a indebolirlo, anche se solo in maniera temporanea. Kanrethad era potente, ma il suo avversario lo superava in astuzia e poté contrattaccare molte delle sue stregonerie più letali. La forza di Kanrethad aveva raggiunto livelli che andavano oltre ogni comprensione e l'eroe senza nome sarebbe stato sconfitto presto, se non fosse intervenuta Jubeka. Fedele al patto fatto al Concilio, la Reietta esiliò per sempre l'umano traditore e lo bandì come demone da questo universo. Parte del potere di Kanrethad fu usato per trasformare le fiamme già voraci degli stregoni in un fuoco verde demoniaco mentre la sua conoscenza fu usata per ampliare la disciplina della metamorfosi in demone.

    Immagine

    Nulla si sa del resto del Concilio, ma si vocifera che le loro ricerche siano state proficue e abbiano creato nuove stregonerie e nuovi rituali, che saranno sicuramente utili in vista dell'invasione dell'Orda di Ferro e la nostra avventura su Draenor.
    Condividi articolo
6 commenti
  • sciabalalla 13 settembre 2014, 23:54 sciabalalla
    BattleTag: sciabalalla#2637
    Messaggi: 180

    Iscritto il: 18 luglio 2014, 18:55
    #1
    lo stregone che ha battuto kanrethad un nome ce l ha si chiama àbbas il mio stregone che boss difficile sopratutto se affrontato con un bear inadeguato 0
  • grallenMost Valuable Poster 14 settembre 2014, 08:22 grallen
    BattleTag: Grallen#2521
    Messaggi: 5720

    Dal caos si crea l'ordine e dell'ordine si genera il caos.
    #2
    Benissimo era la parte della storia che mi mancava (dato che non ho un pg stregone :) ).

    Bella come storia ed oltretutto fa vedere e capire come Illidan si stesse preparando contro la Legione Infuocata.

    Di certo su Azeroth ci sono moltissime storie che dovrebbero essere raccontate, speriamo che la Blizzard decida di fare più storie simili a questa anche per altre classi.
    2
  • boreale 14 settembre 2014, 10:48 boreale
    BattleTag: Boreale#1397
    Messaggi: 93

    Iscritto il: 22 ottobre 2010, 14:35
    #3
    Pazzesco! Warcraft è uno scenario infinito di storie e colpi di scena. 2
  • SERAPHIMON 14 settembre 2014, 13:40 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1553

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #4
    una splendida storia, devo dire che mi ha stuzzicato parecchio la mia curiosità su una classe con cui non volevo mai avere nulla a che fare

    . . .

    spero che escano presto altre storie simili sulle altre classi; tra l'altro, questa sarebbe stata perfetta per un eventuale J-POP MANGA: WARLOCK; non capisco perchè non abbiano proseguito con la collana di fumetti di classe!
    0
  • Nala 15 settembre 2014, 07:54 Nala
    BattleTag: Nalarian#2335
    Messaggi: 562

    Iscritto il: 08 novembre 2013, 17:50
    #5
    Bella storia davvero, mi sono fatto un lock apposta per questa missione e ad ogni step stavo li a leggermi e rileggermi la missione, anche perchè sapevo che l'avrei fatta solo una volta e basta :D
    I nuovi poteri di Kanrethad gli permettevano di evocare e controllare alcuni fra i demoni più potenti della Distorsione Fatua, come gli Annihilan o interi sciami di Imp Infernali.

    Questa però potevi risparmiartela, ho avuto gli incubi una settimana (mmm)
    0
  • Exhumed 15 settembre 2014, 10:53 Exhumed
    BattleTag: Punisher666#2193
    Messaggi: 2709

    Hell On Earth
    #6
    Fantastico, una storia molto interessante! Da main giocatore del Warlock, l'ho apprezzata tantissimo ;) 0
  • Commenta la notizia