• La storia del culto del Martello del Crepuscolo trova la sua genesi in Cho'gall, il primo mago ogre. La sua lenta ma inesorabile ascesa al potere inizia quando viene eletto capo di un clan di orchi, dopo che il precedente leader era stato condannato e giustiziato dal Concilio dell'Ombra, un gruppo di stregoni mortali asserviti al potere della Legione Infuocata. Durante la seconda guerra, il culto e Cho'gall offrirono all'Orda il loro appoggio seguendo una profezia secondo cui proprio quest'ultima si sarebbe fatta portatrice di morte e distruzione. Scatenare l'apocalisse su Azeroth, infatti, è l'obiettivo finale a cui tutti i membri del Martello del Crepuscolo sono votati.

    Immagine

    Guidati dall'ogre bicefalo, strinsero una forte alleanza con lo stregone Gul'dan ed il clan Lame Ostili – di cui faceva parte anche la mezz'orchessa Garona. La loro prima apparizione su Azeroth avviene durante l'attacco al Forte di Roccavento al fianco del clan Guerci Insanguinati e del loro capo Kilrogg Occhiotetro. La battaglia fu una sconfitta clamorosa, in cui gli orchi furono sopraffatti dalla resistenza umana. Cho'gall sopravvisse a tutto questo e persino alla distruzione del Concilio dell'Ombra, diventando il secondo di Gul'dan, che da quel momento lo portò sempre con sé. Quando lo stregone trovò la tomba di Sargeras, Cho'gall fu veloce a carpirne i segreti prima che i figli del clan Manonera, inviati da Orgrim Martelfato, lo trovassero. Questi tentarono di ucciderlo per tradimento, dato che aveva abbandonato gli orchi nella battaglia decisiva contro l'Alleanza ed Anduin Lothar. Creduto morto, l'ogre se la cavò anche questa volta, insieme ad uno sparuto gruppo di cultisti del crepuscolo. Il tempo cancellò rapidamente dalla memoria gli avvenimenti della seconda guerra e il culto prosperò di nascosto, coltivando la sua idea nichilistica della fine del mondo. I membri del Martello del Crepuscolo ritenevano che un genocidio di massa fosse necessario per la nascita di una nuova era. In qualche modo, uno degli Antichi Dei riuscì a manovrare Cho'gall come una pedina con un relativo ampliamento delle forze del Martello del Crepuscolo, tanto che persino alcuni umani aderirono al culto. La maggior parte di loro risiedeva a Silithus, vicino al luogo dove è sigillato C'Thun o nei Sotterranei di Roccianera dove aspettavano il ritorno di Ragnaros.

    Immagine

    Il culto sembra avere un'insana ossessione per la morte e per qualsiasi forma di devastazione, nonché per gli Antichi Dei. A seconda del periodo storico, i cultisti si sono via via alleati con chiunque potesse portarli al loro fine ultimo. Una loro opera, per esempio, è il condizionamento mentale e magico a cui fu sottoposta la mezz'orchessa Garona, che arrivò ad uccidere contro la sua volontà il padre di Varian, Re Llane. I cultisti si trovavano principalmente a Maraudon, a Silithus, nei Sotterranei di Roccianera e persino nelle rovine di Ahn'Qiraj. Dopo il risveglio del Re dei Lich raggiunsero le profondità di Ahn'kahet e l'interno di Uldum, ma anche fuori dal Santuario di Rubino, dove sventola il loro blasone. Il Martello del Crepuscolo raggiunse il suo momento di massimo splendore durante il Cataclisma. Sedotti dalla promessa di potere e flagellazione di Alamorte, i cultisti si votarono all'aspetto della Morte con tutta l'anima. Reclamarono la vecchia fortezza dei nani di Grim Batol e le zone circostanti delle Alture del Crepuscolo, trasformandole nella sede principale delle loro operazioni. Aiutati dai dragoni del crepuscolo sostennero diverse battaglie come l'invasione del monte Hyjal, aiutarono i naga contro Neptulon e minarono di continuo i tentativi di ripristinare il Pilastro del Mondo a Rocciafonda. Si scoprì persino che il culto del Martello del Crepuscolo era responsabile di due stragi di massa a Valtetra, volte a dividere dall'interno le deboli trattative di pace tra Orda ed Alleanza. Il loro leader, Cho'gall, trovò la morte al Bastione del Crepuscolo e venne rimpiazzato da un fantomatico Padre del Crepuscolo, l'Arcivescovo Benedictus.

    Immagine

    Con il collasso di Alamorte, la pericolosità del culto è andata scemando. Alcuni dei pochi membri rimasti si sono infiltrati sotto Orgrimmar, nel Baratro di Fiamma Furente, dove hanno dato vita al culto degli Sciamani Oscuri. L'eredità del Martello del Crepuscolo, però, è ancora perseguita da diversi gruppi come il Concilio della Mietitura Oscura, completamente concentrato sullo svelare i misteri delle arti oscure del culto. Un'altra cellula ancora attiva guidata da un elementale, il Signore del Crepuscolo Bathiel, ha continuato a perseguire gli obiettivi del Martello del Crepuscolo negli Abissi di Fondocupo. Agendo su ordine degli Antichi Dei, stanno cercando di evocare Aku'mai il Divoratore nel mondo di Azeroth. I cultisti stanno catturando prigionieri per eseguire sacrifici di sangue che serviranno da catalizzatore per portare il mostro sul pianeta. In ogni caso, il tratto distintivo che accomuna tutti gli appartenenti al Martello del Crepuscolo è la loro devozione al culto. I cultisti sono disposti a morire per perseguire i loro obiettivi, sicuri di una ricompensa da parte degli Antichi Dei. Nei ranghi più bassi si trovano prevalentemente ladri e guerrieri, mentre in quelli più alti maghi e stregoni. Di solito preferiscono ricorrere a tattiche intimidatorie, come rapimenti e omicidi macabri, oppure ai sabotaggi. Raramente si scontrano in campo aperto se non appoggiati da qualche altra forza militare. Non hanno un addestramento preciso, che compensano con un fervore che rasenta l'isteria.
    Condividi articolo
7 commenti
  • Exhumed 01 dicembre 2014, 10:57 Exhumed
    BattleTag: Punisher666#2193
    Messaggi: 2715

    Hell On Earth
    #1
    Un altro capito del lore di WOW graditissimo, ero sempre rimasto affascinato dalle trame oscure del Twilight Hammer :D 0
  • grallenMost Valuable Poster 01 dicembre 2014, 11:38 grallen
    BattleTag: Grallen#2521
    Messaggi: 5722

    Dal caos si crea l'ordine e dell'ordine si genera il caos.
    #2
    Bel capitolo su questa dannata organizzazione che non vede ora che arrivi il cataclisma.

    Pensavo che con la scomparsa di Alamorte questa organizzazione cessasse di esistere invece noto che sono ancora attivi seppur divisi in piccoli gruppi.
    0
  • Walliance 01 dicembre 2014, 14:39 Walliance
    BattleTag: walliance#2247
    Messaggi: 105

    La guerra non è vinta finchè ci sarà qualcosa per cui combattere, la Legione cadrà
    #3
    Leggendo che vogliono evocare Aku'mai,ho pensato che potrebbe essere una prossima espansione di wow. Sarebbe una bella idea 0
  • seraknis 01 dicembre 2014, 15:00 seraknis
    BattleTag: Serak#21960
    Messaggi: 1420

    Iscritto il: 12 ottobre 2011, 12:45
    #5
    Walliance ha scritto:Leggendo che vogliono evocare Aku'mai,ho pensato che potrebbe essere una prossima espansione di wow. Sarebbe una bella idea

    @Walliance ehm...

    è tipo il nuovo boss di blackfathom depths...
    1
  • SERAPHIMON 02 dicembre 2014, 17:01 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1561

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #6
    Non pensavo che si fossero infiltrati in modo così capillare , c'è ancora parecchio da fare per sradicarli .

    Un consiglio : il tuo è un ottimo articolo, ma un po' caotico, credo che certi eventi vanno riordinati
    0
  • RemovedQuasar 03 dicembre 2014, 10:52 RemovedQuasar
    Messaggi: 98

    Iscritto il: 26 agosto 2011, 07:12
    #7
    Ci rimasi un pò di cacca quando seppi dell'Arcivescovo! Forse un pò esagerato mettere lui a capo....possibile che nessuno se ne sia accorto? xD

    Bè...in effetti....un demone guidava la Crociata Scarlatta....xD
    0
  • Commenta la notizia