• Perché sprecare la vita dei tuoi guerrieri e molte risorse per la guerra quando poche parole potrebbero portarti molto più profitto?

    Quando già solo il tuo nome richiama grandi eroi del passato è difficile crescere senza sentire la responsabilità di dover fare qualcosa di importante. Il padre, re Varian Wrynn, lo volle battezzare con il nome del Leone di Roccavento ed eroe dell’Alleanza, Anduin Lothar. Il suo secondo nome, Llane, gli è stato dato per celebrare il grande re che perì nell’attacco a Roccavento da parte dell’Orda di Manonera. Sin dall’età di dieci anni quando dovette sedere sul trono, Anduin Llane Wrynn è stato costretto a crescere in fretta per sostenere il peso di tutte le aspettative che gli ricadevano addosso.

    Sei anni dopo la battaglia del Monte Hyjal, re Varian viaggiò verso Theramore per verificare con mano la situazione diplomatica con l’Orda, ma venne rapito durante la traversata e Anduin fu incoronato re sebbene a governare fossero il Gran Signore Bolvar Domadraghi e Katrana Prestor. Il padre tornò pochi mesi dopo, ma atteggiamenti lascivi, avidi e illogici insospettirono il piccolo Anduin e Magni Barbabronzea, re di Forgiardente. Il principe iniziò a fare domande e ad indagare riguardo l’atteggiamento del genitore e così dama Prestor, forma umana di Onyxia e figlia di Alamorte, lo rapì e rinchiuse all’interno del suo antro. Un gruppo di eroi dell’Alleanza guidati da Valeera Sanguinar e Varian Wrynn, nelle vesti di Lo’Gosh, uccisero la draghessa nera e salvarono il principe.

    Da quel momento Anduin fu istruito da Valeera nell’arte del combattimento e studiò le vie della Luce alla cattedrale di Roccavento sotto la guida dell’arcivescovo Benedictus. Volle partecipare, o almeno presenziare, alla grande battaglia dei Porti di Roccavento quando i non morti del Re dei Lich attaccarono la città, ma suo padre gli ordinò di restare al sicuro nel castello lontano da qualsiasi pericolo. Questo atteggiamento apprensivo di Varian divenne sempre più preponderante, anche e soprattutto quando Alamorte attaccò Roccavento all’inizio del Cataclisma. Anduin tuttavia possedeva la testardaggine del padre e si allontanò spesso dal castello per visitare il proprio regno. Creò un forte legame con Magni Barbabronzea, arrivando a chiamarlo affettuosamente zio, il quale si accorse sempre più delle capacità innate del ragazzino nelle vie della Luce, scorgendo in lui un grande futuro da Sacerdote. Durante il Cataclisma Magni Barbabronzea sacrificò se stesso per tenere salde le fondamenta di Forgiardente. I funerali furono imponenti e Anduin conobbe in questa occasione gli altri grandi capi dell'Alleanza. Rimase prigioniero di Moira Thaurissan quando ella rivendicò il trono della città e scappò grazie all'aiuto di Jaina insieme a Baine Zoccolosanguinario, anche lui in visita dalla regnante. I due si trovarono a confrontarsi sull'essere figli di grandi uomini e di come fosse pesante questa eredità. Nacque un sodalizio fra i due principi che andò a consolidare i ponti fra Orda e Alleanza già gettati da Jaina e Thrall in passato.

    Qualche tempo più tardi, Anduin si fece aiutare da alcuni eroi nelle indagini riguardanti strane attività nei sobborghi distrutti di Roccavento. Fu attaccato e quasi ucciso da assassini del Culto del Crepuscolo e scoprì che essi stavano architettando qualcosa nelle Alture del Crepuscolo. Preparò una spedizione per gli eroi e si dispiacque molto di non poterli seguire oltre, a causa di suo padre. Alamorte fu fermato e una lenta ricostruzione attendeva la città di Roccavento. Il regno era devastato, la povertà era dilagante e dentro le mura del regio maniero le urla tra re Varian e il principe Anduin divenivano sempre più forti. Il ragazzo, ormai sedicenne, non ne poteva più di essere trattato come un fragile soprammobile dal padre che tentava disperatamente di spiegargli quanto fosse pericoloso il mondo esterno e che l’inesperienza portava alla morte delle persone care. Varian faceva riferimento alla mancanza di attenzione di suo padre Llane, che fu assassinato durante l’assedio di Roccavento da un’amica corrotta dall’Orda; certamente pensava anche a sua moglie, la regina Tiffin, morta a causa di una ferita alla testa causata da un sasso scagliato durante la rivolta delle Gilde. Anduin capiva la premura del padre, ma era convinto che non sarebbe mai stato degno del trono se non avesse avuto una cognizione completa delle tribolazioni del mondo.

    Un giorno decise di viaggiare verso Theramore, ma qualcosa andò storto. Il Cataclisma aveva squilibrato le energie del mondo e le nebbie di Pandaria ammantarono la nave del principe e quelle di scorta. Come il padre venne a scoprire poco più tardi, l’unica imbarcazione mancante era quella su cui viaggiava suo figlio. Un esercito fu inviato sulle coste del nuovo continente affinché l’Orda non reclamasse quella terra per prima e per trarre in salvo il principe. Venne ritrovato da un gruppo di eroi, ma rifiutò l’ordine del padre di ritornare immediatamente a Roccavento. I Pandaren affascinavano incredibilmente il giovane principe ed egli sentiva che quell’isola poteva ancora essere salvata dalla devastazione della guerra tra Orda e Alleanza.


    Anduin disperso su Pandaria

    Partì per un pellegrinaggio attraverso l’intero continente e ottenne la fiducia dei quattro Spiriti Celestiali che diedero ascolto alle sue preghiere ed aprirono nuovamente le porte della Vallata dell’Eterna Primavera per accogliere i profughi pandaren. Diede il proprio supporto al giovane figlio di Alamorte, Irathion, e studiò i misteri della piscina luminosa al centro della vallata. Lo scontro tra le due fazioni condusse sia Garrosh Malogrido che re Varian Wrynn sulle coste di Pandaria. Il principe Anduin tentò inutilmente di spiegare al padre che il crescente conflitto non faceva altro che alimentare le forze oscure presenti nel continente, gli Sha, e che la terra che usavano come campo di battaglia aveva già altre tribolazioni ben più pericolose delle scaramucce tra Orda e Alleanza. Il padre, una volta di più, non volle sentir ragioni e costruì un grande accampamento per dare battaglia alle truppe di Garrosh.


    Il risveglio degli Sha

    Anduin affrontò in prima persona Garrosh quando quest'ultimo tentò di usare la Campana Divina per controllare il potere dello Sha e rimase gravemente ferito quando il Capoguerra frantumò la campana e lo seppellì sotto i detriti. Servì che il figlio rischiasse la morte per far comprende a re Varian che Garrosh anelasse ad una distruzione superiore alla semplice sconfitta dei propri nemici. Dopo alcuni giorni di sonno profondo Anduin si risvegliò pieno di terrore per le sorti di Pandaria. Fu rassicurato da suo padre che avrebbe fatto qualsiasi cosa per fermare Garrosh, la follia che egli aveva scatenato, per contenere il potere degli Sha e ripristinare l’equilibrio delle forze. Anduin si raccomandò con il genitore affinché compisse un gesto più importante, più significativo di sconfiggere un grande nemico in battaglia. Gli chiese, quando la guerra fosse concluse, di credere nella speranza di un futuro migliore.
    Condividi articolo
37 commenti 12  
  • Metalline 06 novembre 2013, 17:15 Metalline
    BattleTag: metalline#2691
    Messaggi: 2749

    Top40ita inside
    #1
    E' abbastanza pacifico che dopo il gigante di H. Potter il prossimo a fare outing sarà lui...

    Manovra commerciale? (boh)
    0
  • ciccio44 06 novembre 2013, 18:30 ciccio44
    BattleTag: Attil#2201
    Messaggi: 2335

    “Che può esserci al di sopra di uno che è al di sopra della fortuna?”
    #2
    Ottimo articolo (come sempre).

    "Durante il Cataclisma Magni Barbabronzea sacrificò se stesso per tenere salde le fondamenta di Forgiardente. I funerali furono imponenti e Anduin conobbe in questa occasione gli altri grandi capi dell'Alleanza."

    Si riferisce a Re Magni che diventa una pietra o c'è altro che mi son perso? Non pensavo avessero fatto pure i funerali. T_T


    Bisogna vedere se quel video "fuori dal tempo" di Anduin da un Garrosh imprigionato porterà a qualche sorpresa o meno.
    0
  • RelanceRedazione 06 novembre 2013, 19:47 Relance
    BattleTag: Relance#2653
    Messaggi: 2153

    Sulla mia lapide ci sarà scritto " NON C'è NIENTE DA QUESTA PARTE, PIVELLI!" e " Scusi se non mi alzo."
    #3
    ciccio44 ha scritto:
    Si riferisce a Re Magni che diventa una pietra o c'è altro che mi son perso? Non pensavo avessero fatto pure i funerali. T_T


    Grazie per il complimento. ^^ C'è stato un funerale simbolico per Magni... non che ci fosse alcun corpo da trasportare... I capi dell'Alleanza hanno fatto visita a Forgiardente e anche l'Orda ha fatto sentire il proprio rammarico attraverso Thrall, Baine e anche Vol'jin. Re Magni, a mio parere, è uno dei personaggi più belli dell'universo "alliance" di Warcraft. Tutto lo amano, i lettori come gli autori e i loro personaggi. :)

    Magari in un approfondimento più avanti avremo (o avrò) modo di parlare dell'evento più nel dettaglio. ^^
    4
  • ciccio44 06 novembre 2013, 20:38 ciccio44
    BattleTag: Attil#2201
    Messaggi: 2335

    “Che può esserci al di sopra di uno che è al di sopra della fortuna?”
    #4
    Grazie per il chiarimento!

    Confermo che Re Magni è un personaggio fantastico, forse son di parte perché tutti i nani li ritengo fantastici. :D (tranne quelli brutti e cattivi ahah)
    0
  • SERAPHIMON 06 novembre 2013, 21:28 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1560

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #5
    molto bello come racconto, però manca uno dei dettagli più importanti per Anduin: durante l'incontro a Darnassus dell'Alleanza per decidere l'inserimento dei Worgen di Gilneas, poco dopo il Cataclisma, Anduin e suo padre ebbero un'altra discussione ed il ragazzo decise di seguire la propria strada verso La Luce andando con Velen ad Exodar e diventando il suo apprendista; successivamente riuscirà a conciliarsi con suo padre


    piccola parentesi: dopo tutto quello che ha combinato e da come è cambiato ormai sono quasi certo che Garrosh si è lasciato corrompere dalle Zanne di Mannoroth!
    3
  • FraGiaZ 07 novembre 2013, 00:32 FraGiaZ
    BattleTag: Nidja#2418
    Messaggi: 86

    Iscritto il: 02 giugno 2011, 14:17
    #6
    SERAPHIMON ha scritto:molto bello come racconto, però manca uno dei dettagli più importanti per Anduin: durante l'incontro a Darnassus dell'Alleanza per decidere l'inserimento dei Worgen di Gilneas, poco dopo il Cataclisma, Anduin e suo padre ebbero un'altra discussione ed il ragazzo decise di seguire la propria strada verso La Luce andando con Velen ad Exodar e diventando il suo apprendista; successivamente riuscirà a conciliarsi con suo padre


    piccola parentesi: dopo tutto quello che ha combinato e da come è cambiato ormai sono quasi certo che Garrosh si è lasciato corrompere dalle Zanne di Mannoroth!


    Ma Mannoroth è morto, l'ha ucciso Grom?!
    Forse Garrosh si farà corrompere dal sangue conservato dell'altro Pit Lord che abbiamo ucciso in TBC, Magtheridon?
    0
  • Greymane 07 novembre 2013, 00:42 Greymane
    BattleTag: Urabrask#2263
    Messaggi: 5925

    “War is our sculptor. And we are prisoners to its design.”
    - Javik [Mass Effect 3]
    #7
    Complimenti, gran bell'articolo!!! Siamo fortunati ad avere gente come voi su Battlecraft (sebbene la conoscenza sul lore non mi manchi, fa sempre piacere leggere).
    Peró come personaggio sinceramente non mi piace troppo, nel senso: le sue intenzioni sono ovviamente buone e belle, ma è troppo utopico, mi spiego:
    Non c'è riuscito Thrall, insieme a Jaina, per colpa di un re troppo impetuoso (Varian), e col salto di "qualità" di Garrosh, le cose non sono migliorate, neanche ora che Vol'Jin è Warchief le cose vanno meglio per i pregiudizi di Varian, per attuare effettivamente una pace su Azeroth ci vuole la sparizione (intesa come morte o solo sconfitta) di un grande leader, e chi potrebbe mai essere? Il problema sta che Vol'Jin è saggio, ma Varian...fa delle grandi scelte militari, certo, ma tiene troppo conto dei pregiudizi e ancora peggio delle "vecchie esperienze", finchè è a capo dell'alleanza le cose non andranno nel migliore dei modi. Ecco perchè, al momento, Anduin è Utopico...non che sia una cosa negativa, sia chiaro.
    7
  • Musashy 07 novembre 2013, 08:01 Musashy
    Messaggi: 5

    Iscritto il: 21 ottobre 2013, 20:04
    #8
    piccola parentesi: dopo tutto quello che ha combinato e da come è cambiato ormai sono quasi certo che Garrosh si è lasciato corrompere dalle Zanne di Mannoroth![/quote]

    Ma Mannoroth è morto, l'ha ucciso Grom?!
    Forse Garrosh si farà corrompere dal sangue conservato dell'altro Pit Lord che abbiamo ucciso in TBC, Magtheridon?[/quote]

    Le spalline di Garrosh sono le zanne di Mannoroth!
    1
  • MasterRedzCommunity Manager 07 novembre 2013, 08:37 MasterRedz
    BattleTag: MasterRedz#2155
    Messaggi: 4955

    "La tua anima sarà mia!"
    #9
    Greymane ha scritto:Complimenti, gran bell'articolo!!! Siamo fortunati ad avere gente come voi su Battlecraft (sebbene la conoscenza sul lore non mi manchi, fa sempre piacere leggere).
    Peró come personaggio sinceramente non mi piace troppo, nel senso: le sue intenzioni sono ovviamente buone e belle, ma è troppo utopico, mi spiego:
    Non c'è riuscito Thrall, insieme a Jaina, per colpa di un re troppo impetuoso (Varian), e col salto di "qualità" di Garrosh, le cose non sono migliorate, neanche ora che Vol'Jin è Warchief le cose vanno meglio per i pregiudizi di Varian, per attuare effettivamente una pace su Azeroth ci vuole la sparizione (intesa come morte o solo sconfitta) di un grande leader, e chi potrebbe mai essere? Il problema sta che Vol'Jin è saggio, ma Varian...fa delle grandi scelte militari, certo, ma tiene troppo conto dei pregiudizi e ancora peggio delle "vecchie esperienze", finchè è a capo dell'alleanza le cose non andranno nel migliore dei modi. Ecco perchè, al momento, Anduin è Utopico...non che sia una cosa negativa, sia chiaro.


    Completamente d'accordo.
    0
  • MasterRedzCommunity Manager 07 novembre 2013, 08:40 MasterRedz
    BattleTag: MasterRedz#2155
    Messaggi: 4955

    "La tua anima sarà mia!"
    #10
    SERAPHIMON ha scritto:molto bello come racconto, però manca uno dei dettagli più importanti per Anduin: durante l'incontro a Darnassus dell'Alleanza per decidere l'inserimento dei Worgen di Gilneas, poco dopo il Cataclisma, Anduin e suo padre ebbero un'altra discussione ed il ragazzo decise di seguire la propria strada verso La Luce andando con Velen ad Exodar e diventando il suo apprendista; successivamente riuscirà a conciliarsi con suo padre


    piccola parentesi: dopo tutto quello che ha combinato e da come è cambiato ormai sono quasi certo che Garrosh si è lasciato corrompere dalle Zanne di Mannoroth!


    Non credo che dietro ci sia una corruzione vera e propria, solo una visione distorta del suo mondo e un suo sogno di dominio. Addirittura lo Sha dell'Orgoglio era praticamente una pedina di Garrosh. Sinceramente, credo che Garrosh non sia corruttibile per la sua grande volontà e nel filmato finale di MoP, non mi ha dato l'idea di un corrotto, ma solo di uno sconfitto.
    2
  • Metalline 07 novembre 2013, 09:43 Metalline
    BattleTag: metalline#2691
    Messaggi: 2749

    Top40ita inside
    #11
    Letto ora molto bello. :good:

    Anduin è un personaggio con poche ombre e molta luce per questo non può piacere a un pubblico giovane abituato ai manga in cui i cattivi non sono mai realmente cattivi e i buoni hanno sempre scheletri nell'armadio.

    Personalmente anche io adoro personaggi come Cowboy Bebop et similia nonostante la mia età, imho Anduin non mi piace un granchè.
    5
  • RelanceRedazione 07 novembre 2013, 09:55 Relance
    BattleTag: Relance#2653
    Messaggi: 2153

    Sulla mia lapide ci sarà scritto " NON C'è NIENTE DA QUESTA PARTE, PIVELLI!" e " Scusi se non mi alzo."
    #12
    Greymane ha scritto:Peró come personaggio sinceramente non mi piace troppo, nel senso: le sue intenzioni sono ovviamente buone e belle, ma è troppo utopico, mi spiego:
    Non c'è riuscito Thrall, insieme a Jaina, per colpa di un re troppo impetuoso (Varian), e col salto di "qualità" di Garrosh, le cose non sono migliorate, neanche ora che Vol'Jin è Warchief le cose vanno meglio


    Grazie, mi fa piacere che l'articolo ti sia piaciuto. ^^

    Allora, sebbene mi trovi concorde al giudizio su Anduin, biondo perché bello, bello perché buono, buono perché principe e via discorrendo tutti i luoghi comuni... Trovo che ora più che mai la pace tra Alleanza e Orda sia praticabile grazie a lui e Vol'jin. Thrall è un bellissimo personaggio, ma come non ha avuto il coraggio di usare il priprio nome orchesco, egli ha sempre difettato del coraggio necessario a cambiare la sua gente, sentendosi costretto a essere rappresentazione del rinato sciamanesimo.
    Jaina, invece, dopo la caduta di Arhas ha vissuto a fatica tutti gli impegni di cui si è fatta carico. Theramore ha avuto sempre una storia a metà fra fortino e città diplomatica. Basti pensare che è bastato un piccolo intervento dei Cultisti del Crepuscolo e un paio di omicidi sospetti per far scendere in battaglia le truppe di Orgrimmar. Jaina e Thrall hanno trattenuto a malapena i loro.
    Ora la maga ha pure dato di matto... ricordo sempre che teletrasportava gli Elfi fuori da Dalaran... non via... proprio fuori... Diciamo che ora la vedo più come un Garrosh dalla bionda chioma.

    Anduin è diverso da entrambi ed è più forte di suo padre: re Varian è così severo per le sofferenze patite nella sua vita e per le perdite subite (suo padre, la sua città, la memoria, la libertà e infine la moglie... olè), tanto che si ritrova insofferente, più che mai, riguardo i comportamenti di Garrosh. Il Re, però, non è uno sciocco e arriva, infine, a capire le ragioni del figlio e a dare voce alla speranza.
    Anduin ricopre un ruolo più elevato di Jaina, ha la forza della gioventù, una saggezza non spiccata, ma buona abbastanza da fare della diplomazia il suo bacino d'azione. è più forte di Thrall perché ha solo una via da percorrere, la pace, senza sentirsi spezzato fra necessità di espansione, violenza latente, tradizione ed innovazione.
    Vol'jin è invece, secondo me, più pacifista di quanto si possa immaginare. Non si farà mai pestare i piedi, ma si è alleato con i membri dell'Alleanza, facendoli penetrare ed accampare nella stessa Durotan, portando lo stendardo dei troll! è un precedente importante nella costruzione di un'alleanza duratura...

    Lanciandomi poi nel nulla che è ipotizzare... direi che se la Legione Infuocata tornerà, o attraverso casini temporali la si estirperà alla radice, ecco che i rapporti fra le due fazioni possono solo che saldarsi definitivamente e, chissà, chiudere così il LORE di Warcraft (nel gioco)... dopotutto c'è TITAN (o The Darkness Below) da sviluppare ora. :)

    Scusa il walltext, ma quando mi prendo bene... :P
    2
  • Metalline 07 novembre 2013, 10:50 Metalline
    BattleTag: metalline#2691
    Messaggi: 2749

    Top40ita inside
    #13
    Aspettiamo domani per capire se l'equazione tempo=fine di wow si avverrà. Credo che il tempo lo useranno per l'item squish ma non inficerà il lore più di tanto.

    Io da ally non voglio la pace con l'orda.

    For The Ally!!!!!
    0
  • Rekse 07 novembre 2013, 11:40 Rekse
    Messaggi: 3447

    Se qualcuno vuole aggiungermi al battle.net me lo dica perché rifiuto chi non conosco.
    #14
    A me non piace affatto (Anduinn eh, non l'articolo), riesce persino a far sembrare più figo Varian >_> 0
  • ciccio44 07 novembre 2013, 14:30 ciccio44
    BattleTag: Attil#2201
    Messaggi: 2335

    “Che può esserci al di sopra di uno che è al di sopra della fortuna?”
    #15
    Rekse ha scritto:A me non piace affatto (Anduinn eh, non l'articolo), riesce persino a far sembrare più figo Varian >_>


    Ma Varian, per chi ha letto i comics sulla sua storia, non può che essere ritenuto uno dei personaggi più belli e "fighi" del "nuovo" lore della Blizzard, peccato che abbia avuto bisogno dei comics per renderlo tale; personalmente l'ultimo o unico personaggio che è diventato qualcosa attraverso il videogioco è Garrosh (un tizio con le palle ci voleva proprio, manca da Wc3 XD).

    Adesso la Blizzy sta puntando ai ggggiovani come Anduin, Med'an, Irathion ecc; son curioso di vedere cosa ne uscirà, anche se al momento nessuno di questi mi trasmette chissà quale spessore, sembrano (e lo sono) troppo piccoli al confronto degli "adulti" che hanno caratterizzato tutto il lore di Warcraft.
    4
  • Rekse 07 novembre 2013, 15:49 Rekse
    Messaggi: 3447

    Se qualcuno vuole aggiungermi al battle.net me lo dica perché rifiuto chi non conosco.
    #16
    Beh, io mi limito alla versione WoW per quanto riguarda i miei commenti :p 0
  • SERAPHIMON 07 novembre 2013, 18:56 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1560

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #17
    io invece lo apprezzo molto, è indispensabile un pacifista che sappia tenere la testa sulla spalle in un mondo di guerrafondai.

    la differenza tra Varian e Garrosh sta nel modo in cui hanno affrontato le relative difficoltà: Varian ha fatto esperienza dei propri errori ed ha accetto l'aiuto degl'altri per migliorarsi, Garrosh invece vuole solo coloro che la pensano esattamente come lui, non accetta il diverso e per soddisfare la sua ambizione ceca, pretende di poter utilizzare senza alcun ritegno tutto e tutti in modo sempre più scriteriato e distruttivo; per questo sono convinto che le Zanne di Mannoroth lo stanno infettando, forse non sono corruttive quanto il sangue dei Signori delle Cripte, ma non esiste un manufatto demoniaco innocuo e tutti coloro che ne fanno uso, in qualsiasi modo, fanno una brutta fine; senza contare che i demoni non trapassano come i mortali, anche Balnazzar era morto, ma il suo spirito era cmq riuscito ad impossessarsi del Comandante Supremo Saidan Dathrohan
    0
  • MasterRedzCommunity Manager 07 novembre 2013, 19:45 MasterRedz
    BattleTag: MasterRedz#2155
    Messaggi: 4955

    "La tua anima sarà mia!"
    #18
    SERAPHIMON ha scritto:per questo sono convinto che le Zanne di Mannoroth lo stanno infettando, forse non sono corruttive quanto il sangue dei Signori delle Cripte, ma non esiste un manufatto demoniaco innocuo e tutti coloro che ne fanno uso, in qualsiasi modo, fanno una brutta fine; senza contare che i demoni non trapassano come i mortali, anche Balnazzar era morto, ma il suo spirito era cmq riuscito ad impossessarsi del Comandante Supremo Saidan Dathrohan


    Non sono d'accordo per 3 motivi:
    1) I resti di Mannoroth sono rimasti esposti per anni impalati su un albero a Orgrimmar, senza alcun effetto per gli abitanti o l'ambiente, probabilmente perchè sono stati ripulitimda ogni influsso negativo, altrimenti l'avrei visto nelle caverne al di sotto della città, dove gli stregoni si allenano e praticano i loro rituali.
    2) Finora solo i Nathzerim, e quelli di alto grado, sono stati in grado di reincarnarsi direttamente su Azeroth, senza prima rinascere nel Twisting Nether come gli altri demoni che non sono stati uccisi nella loro forma originaria(come Archimonde, per intenderci)
    3) Garrosh è fortemente contrario all'uso della magia demoniaca e nera in generale, la tollera solo perchè può essere uno strumento utile e solo finchè si dimostra controllata.
    Se avesse avuto solo il sentore di essere influenzato da qualcosa di demoniaco o simile, non avrebbe esitato a distruggere la propria armatura. Inoltre, avrebbe lasciato più libertà agli stregoni, cosa invece che non è assolutamente accaduta. Invece ha potenziato gli sciamani "oscuri" cioè quelli che sfruttano senza remore gli elementi, come fanno i Taunka o gli Yaungol, perchè molto più in linea con la tradizione orchesca della società orchesca.
    0
  • ReXXeR 08 novembre 2013, 13:02 ReXXeR
    BattleTag: ReXXeR#2397
    Messaggi: 171

    Linux Mint FTW!
    #19
    A parte il bellissimo articolo sul lore non sono per nulla d'accordo sulla scelta che hanno fatto in hearthstone di metterlo come rappresentante dei sacerdoti. Prima che uscisse il gioco sinceramente pensavo mettessero senza ombra di dubbio Tyrande che da sempre incarna il ruolo di sacerdotessa nel mondo di wow. Per noi giocatori di vecchia data penso che se dici sacerdotessa dici Tyrande, lei è LA sacerdotessa.
    Capisco che abbiano voluto dare risalto ad un personaggio che ha un ruolo importante nell'ultima espansione ma penso anche che non si può oscurare tutto ciò che ha rappresentato Tyrande.
    La scelta di mettere Anduin non mi sembra giustificabile.
    0
  • Medivh 08 novembre 2013, 15:46 Medivh
    BattleTag: Medivh#2166
    Messaggi: 1939

    Iscritto il: 14 agosto 2010, 17:54
    #20
    Beh non dimenticare anche il vecchio Benedictus 0
  • SERAPHIMON 08 novembre 2013, 16:10 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1560

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #21
    Medivh ha scritto:Beh non dimenticare anche il vecchio Benedictus


    Lui è un traditore, è il padre del crepuscolo al servizio di Deathwing/Alamorte ed Anduin lo aveva inquadrato
    0
  • SERAPHIMON 08 novembre 2013, 16:16 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1560

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #22
    ReXXeR ha scritto:A parte il bellissimo articolo sul lore non sono per nulla d'accordo sulla scelta che hanno fatto in hearthstone di metterlo come rappresentante dei sacerdoti. Prima che uscisse il gioco sinceramente pensavo mettessero senza ombra di dubbio Tyrande che da sempre incarna il ruolo di sacerdotessa nel mondo di wow. Per noi giocatori di vecchia data penso che se dici sacerdotessa dici Tyrande, lei è LA sacerdotessa.
    Capisco che abbiano voluto dare risalto ad un personaggio che ha un ruolo importante nell'ultima espansione ma penso anche che non si può oscurare tutto ciò che ha rappresentato Tyrande.
    La scelta di mettere Anduin non mi sembra giustificabile.
    #

    Probabilmente non potevano metterla dato che c'è Malfurion e lui é molto meglio.
    Io mi aspettavo Velen . . . Ma é giusto così, largo ai giovani!
    0
  • ciccio44 08 novembre 2013, 16:37 ciccio44
    BattleTag: Attil#2201
    Messaggi: 2335

    “Che può esserci al di sopra di uno che è al di sopra della fortuna?”
    #23
    ReXXeR ha scritto:A parte il bellissimo articolo sul lore non sono per nulla d'accordo sulla scelta che hanno fatto in hearthstone di metterlo come rappresentante dei sacerdoti. Prima che uscisse il gioco sinceramente pensavo mettessero senza ombra di dubbio Tyrande che da sempre incarna il ruolo di sacerdotessa nel mondo di wow. Per noi giocatori di vecchia data penso che se dici sacerdotessa dici Tyrande, lei è LA sacerdotessa.
    La scelta di mettere Anduin non mi sembra giustificabile.


    Velen in teoria è il vero sacerdote di Warcraft e infatti al momento è LA carta leggendaria dei preti XD (op); ma per il resto, purtroppo, non è stato per nulla sviluppato e neanche preso in considerazione nel gioco, quindi ritengo normale non l'abbiano scelto.

    Circa la mitica Tyrande, da giocatore di WC3, l'ho sempre vista come una combattente con Elune dalla sua parte, infatti il vederla in versione preta a Darnassus mi aveva deluso all'inizio di WoW, questo per dire che l'ho sempre vista come una arciera a capo delle sentinelle ecc, più che una vera preta.
    Poi alla fine sono gusti, Anduin lo stanno proprio costruendo come prototipo di classico prete warcraftiano (cioè un paladino gracile XD jk).
    0
  • Medivh 08 novembre 2013, 18:31 Medivh
    BattleTag: Medivh#2166
    Messaggi: 1939

    Iscritto il: 14 agosto 2010, 17:54
    #24
    Appunto...Benedictus è il traditore ma questo riguarda un passato ancora vicino. Se volevamo fare un passo indietro allo stesso modo di tyrande allora Benedictus poteva benissimo essere una carta di hearthstone.

    Ed invece hanno voluto mettere un sacerdote ATTUALE dell'espansione cioè Anduin.
    0
  • Commenta la notizia 12