• Gli esseri umani sono riusciti a creare e mantenere sette regni nel momento della loro massima espansione. Non è passato molto tempo da quei giorni ma già sembra che sia trascorsa un'eternità. Oggi di tutti quei regni ne restano solo due, se si conta anche Dalaran. Tuttavia, non tutto è perduto per l'umanità perché c'è ancora chi coltiva la speranza di recuperare quei regni, facendo legittimo ricorso ai lignaggi.

    Recentemente la nazione di Gilneas è stata distrutta dall'attacco chimico della regina banshee Sylvanas. Tuttavia, molti dei suoi abitanti sono riusciti a fuggire e sono entrati nell'Alleanza, con il loro re. Greymane è ancora vivo, ma è già avanti con gli anni e il suo erede è stato ucciso. Nonostante ciò, ci sono ancora persone che potrebbero legittimamente rivendicare il trono. Non a caso, Varian Wrynn ha mostrato interesse a recuperare quel regno per l'umanità. Dalaran, invece, come verrà spiegato tra poco, ha la particolarità di non avere una monarchia. Questo fa sì che a guidare la città galleggiante dei maghi possano essere molte persone. Quanto a Roccavento non c'è molto da dire, visto che il regno è ancora in piedi e ha un erede al trono, il principe Anduin Llane Wrynn, che è stato protagonista suo malgrado di alcuni eventi avvenuti di recente a Pandaria. Il regno di Kul'tiras, al contrario, è circondato dal mistero. Non può dire di avere un re come la maggior parte degli stati umani, dal momento che Daelin Marefiero era conosciuto come "ammiraglio Marefiero" e non come "re Daelin". Visto che il regno è particolarmente orgoglioso della sua flotta, l'ipotesi potrebbe essere vera. Ma ora Daelin è morto, così Tandred, l'altro suo figlio, ne è diventato l'erede. Kul'tiras, attualmente assediata dai naga, potrebbe essere restaurata da Jaina e dal fratello. Questa nazione sarebbe l'unica, delle sette originali, a non essere mai stata distrutta.

    Stromgarde è perduta quasi quanto Alterac. L'Alleanza ha cercato invano di recuperare la città, mentre il grosso del suo esercito combatteva su campi di battaglia lontani, cercando di salvare il mondo da grandi nemici. Recentemente, i non-morti hanno riportato in vita Galen Cacciatroll. Sylvanas sperava di ottenere da lui il diritto di prendere la città e con essa tutta Arathi. L'Alleanza ha, da parte sua, Danath Cacciatroll, che è il candidato favorito per ripristinare la città e restituirlo all'Alleanza. Infine, di tutti i sette regni originali, Lordaeron è la nazione con meno probabilità di tornare sotto il dominio umano. Senza discutere se i non-morti abbiano davvero il diritto di rivendicare il regno, c'è ancora una possibilità di ripristinare la monarchia sul territorio. Arthas e Terenas II, entrambi discendenti di Menethil, sono morti. Ma Terenas ebbe due figli, Arthas e Calia. Che si tratti di un'umana o di una non morta, quest'ultima potrebbe essere la chiave per il futuro di Lordaeron. Anche se si ignora il suo destino e il luogo in cui si trova ora, la ragazza rappresenta sicuramente un pericolo per la regina banshe.

    La città galleggiante di Dalaran è governata in modo diverso dagli altri regni umani con la fazione dei KirinTor, che sono sempre stati guidati da un Consiglio di sei maghi le cui abilità magiche spiccano sopra quelle di tutti gli altri. La funzione di questo organo è quella di mantenere l'ordine, non solo nel dominio della città-stato, ma tra i maghi di tutto il mondo, anche se si trovano in luoghi lontani. Prova di ciò è la volontà del Consiglio di tenere d'occhio prima Medivh e poi Jaina Marefiero, che è attualmente il leader dei Kirin Tor. Questi membri mantengono segreta la propria identità. Il poco che si può dire è che Kel'Thuzad e Krasus facevano parte dello stesso Consiglio che esisteva in quel momento. A proposito di Kael'thas, una voce lo aveva classificato come "uno dei sei". Naturalmente, Antonidas era uno di loro, la differenza è che le persone comuni lo sapevano. Ma in questo caso, trattandosi di un re umano, poteva fare quello che voleva. Si potrebbe dire che rappresentava la "parte visibile" del Consiglio, che si riuniva con gli altri leader umani o elfi. Jaina Marefiero non è un caso molto diverso. Non si è auto-nominata capo dei Kirin Tor, qualcuno l'ha messa in quella posizione. Forse sarebbe più corretto dire che le è stato permesso di occupare tale carica. La differenza sta nel contesto completamente diverso da quello dei tempi di Antonidas. Dalaran ora è stata divisa in due parti e si presume che entrambe abbiano la loro rappresentanza in seno al Consiglio, rimasto attivo. Nonostante ciò, l'autorità di Jaina sulla città è assoluta, come indicano le ultime decisioni prese dalla maga, per esempio in merito all'espulsione di gruppo di elfi alti colpevoli di aver tradito la tradizionale neutralità di Dalaran. Questi, poi riunitosi nella fazione Furia dei Predatori del Sole, abitavano in città quasi dalla sua fondazione come gli umani. La maga non si è mai consultata con il Consiglio, che molto probabilmente non si è neanche riunito. Dal momento che Jaina Marefiero rimarrà a capo del Kirin Tor a lungo, si può solo sperare che quest'ultimo renda nota la sua esistenza e dimostri la propria autorità sulla città e il suo leader.

    E arriviamo finalmente al regno di Alterac. Il problema è che non dispone di un successore legittimo. Durante la seconda guerra, il tradimento fatto dal suo re ai danni dell'Alleanza gli costò la corona. Una volta vinta la guerra, Terenas Menethil II tentò di raggiungere un accordo con il resto dei regni umani per consegnare la corona a terzi, in modo che nessuno potesse annettersi Alterac e crescere in potenza. Questa "terza parte" si è rivelata essere né più né meno che Alamorte sotto mentite spoglie. Scoperto e sconfitto, non tentò di nuovo un colpo simile, forse per mancanza di tempo, perché la Terza Guerra apparve all'orizzonte. Attualmente non c'è nessuno che possa rivendicare il regno. Va detto, che nel contesto attuale, nessuno avrebbe osato farlo visto che le montagne di Alterac sono circondate dai territori dei non morti. Il regno non è riuscito a resistere a lungo e, ora come ora, sarebbe impossibile ricostruirlo e ripopolarlo senza passare prima attraverso Colletorto. Senza Alterac e con la distruzione di Theramore, il numero totale dei regni umani che è possibile raggiungere per il momento rimane fermo a sei.
    Condividi articolo
64 commenti   123  
  • BulletHead 05 agosto 2014, 23:27 BulletHead
    Messaggi: 855

    BulletHead#2630
    #25
    Vabè fosse per me i Forsaken dovrebbero essere una fazione slegata da orda e ally ma soprattutto dovrebbe essere una fazione da sterminare in quanto idealmente lor odiano tutti i vivi 0
  • Greymane 06 agosto 2014, 02:38 Greymane
    BattleTag: Urabrask#2263
    Messaggi: 5936

    “War is our sculptor. And we are prisoners to its design.”
    - Javik [Mass Effect 3]
    #26
    @BulletHead non per forza devono odiare tutti i vivi, ci sono dei Forsaken anche nella Argent Dawn e Argent Vanguard
    L'Odio è derivato dal fatto che loro tendono ad essere malvisti da tutti, anche dagli stessi membri dell'Orda che non siano Undead, loro accettano il loro stato attuale, ma lo considerano una maledizione. Più che odio la chiamerei invidia trasformata involontariamente in odio.

    @Draneth era un semplice paragone, riguardo al fatto di quanta gente sia disposta a sterminare un'intera razza per colpa di una persona e qualche subordinato
    0
  • BulletHead 06 agosto 2014, 05:50 BulletHead
    Messaggi: 855

    BulletHead#2630
    #27
    bè oddio, in teoria l'influsso della banshee queen porterebbe la maggior pare di loro a voler convertire tutti nel loro status di non morto, tanto bella come cosa non è, poi per carità so anche io che alcuni di loro sono bravi esseri (Lilian Voss per citare la prima venuta in mente) diciamo che se eliminassero Sylvanas e mettessero una figura più tranquilla (qualcuno ha detto Lilian) allora si potrebbe ragionare 0
  • Ainaglar 06 agosto 2014, 14:37 Ainaglar
    Messaggi: 530

    Iscritto il: 16 giugno 2014, 11:10
    #28
    @Greymane
    No, al tempo... cerchiamo di mettere ordine alle cose.
    Voler sterminare i Forsaken solo perché sono di quella razza non è un discorso che possa essere preso seriamente in considerazione, sarebbe come voler sterminare gli gnomi perché gnomi (e l'esempio non è preso a caso rofl ).

    Ma qui non stiamo parlando di una razza, si parla di una nazione che ha come regno quello che un tempo era il Lordaeron (del quale la maggior parte era anche abitante) e che però è in rapida nonché aggressiva espansione.
    Si parla di una nazione che sfrutta le armi di un vecchio nemico comune (Lich King) si per rinfoltire i propri ranghi, ma anche per poter disporre di una forza militare usata per aggredire piuttosto che per attestare la propria posizione. Gli esempi sono molteplici, i Forsaken rivendicano territori quali Arathi Highlands, Hillbrad Foothills che formalmente non erano proprio sotto il regno del Lordaeron e non mi meraviglierebbe se in futuro si estendessero anche verso le The Hinterlands... dopo di questi di chi sarà il turno? Wetlands? Loch Modan?

    Ora, sbagliato è il modello di aggressione incontrollato della Scarlet Crusade che non distinuge i "mindless" (Scourge) dai "pensanti" (Forsaken), ma la Scarlet è già di suo fuori ogni sorta di controllo... però la politica che sta seguendo Sylvanas è tutt'altro che giustificabile e, continuando di questo passo, porterà sicuramente ad altre esasperazioni delle sacche di resistenza dei viventi ancora presenti nel Lordaeron e regni limitrofi. Dopo che qualcuno ci ha fatto il piacere di "traslocare" Dalaran e aprire la porta di Gilneas è ovvio che i forsaken si siano attestati in Silverpine Forest ed espansi fino al Thoradin's Wall, non è altrettanto ovvio che si siano riversati nel regno di Gilneas solo perché con l'uscio aperto...

    Talvolta mi viene da pensare che i fatti di Wrath Gate, l'evento finora più infame di tutte le espansioni di World of Warcraft che ci è stato possibile giocare, non siano stati solo il frutto della mente diabolica di Putress e Varimathras ma una trovata della loro Lady. Alla fine non è così ma non riesco a non pensarci ogni volta che vedo comportarsi in certe maniere la nostra cara Sylvanas.


    Tornando al discorso dei Regni degli Umani, è naturale che, un'Alleanza di regni (che non c'è più da un bel pezzo) persi i regni che economicamente erano trainanti (Gilneas, Kul'tiras) si ritrovi ad essere fagocitata nei confini.
    Non penso sia complottismo quando i Forsaken ti sdraiano Hillsbrad poiché, senza Dalaran e con un sempre più flebile supporto di Stromgarde, la regione era destinata a cadere in mano alla crescente e prospera (in termini di reclutamento di risorse) nazione dei Forsaken.
    Tutto ciò, vissuto da un giocatore alleanza che nella valle di Alterac ancora ci combatte (per cosa visto che sei completamente circondato?) è un pochino frustrante, anche perché una situazione simile la sta vivendo anche Arathi.

    Sarebbe bello invece che, prima di modificare arbitrariamente ed in maniera così drastica certe cose, rendessero partecipe in qualche modo il giocatore... vuoi far perdere Stormgarde e Arathi agli umani? bene ladderizza le partite ad Arathi Basin con risultati pubblici sul sito e vedi l'andamento delle vittorie: in base a questo imposta la rotta da seguire nelle patch future. Certo, questo comporterebbe che alla fine il BG lo chiudi e quindi sarebbe difficilmente realizzabile, però pensiamoci bene... non è che per fare un bg ci sia così tanto sbattimento. Il sistema è sempre quello (vedi battle for gilneas), cambia la mappa... i giocatori son sempre loro... ma almeno si avrebbe modo di essere realmente immersi nell'evoluzione della storia... fantasie ovviamente, ma lasciatemi fantasticare.

    Non apro invece un sermone sul regno di Stormwind e sul suo regnante (e meno male che Aman'Thul l'ha mandato...) perché sicuramente verrei tacciato di campanilismo... rofl

    P.S. Rey, mi dispiace ma lo sai, io in fondo sono sempre di filosofia "Theramoriana". Sono per il dialogo, sia nel Kalimdor che negli Eastern Kingdom.
    Non ho nulla contro gli orchi finché non scoperchiano contenitori con dentro cuori di Old Gods, bevono sangue di demone, fanno falò di Ashenvale, sganciano bombe al mana o mi ammazzano demi-god tipo Cenarius... meno ancora ho contro i Darkspear, i Blood Elves o i Tauren... I Forsaken li tengo sott'occhio solo perché, al momento hanno il leader più instabile e subdolo di tutta quanta l'orda, ma anche loro possono vivere (o forse sarebbe meglio dire "non-morire") felici in quel che un tempo fu Lordaeron (filosofia che fino a Wrath Gate condivideva perfino Variann....).
    Però sai perfettamente che non sopporto quelli che dagli Eastern Kingdom se la fanno anche a nuoto per venire a perseguitarli in una zona schifosamente desertica del Kalimdor nella quale si sono stanziati... tutto per cosa? vendetta. No, in questo caso il regno di Kul'tiras (che incontreremo sicuramente in una prossima exp alle prese con la regina Azshara e i suoi naga) non lo giustifico...
    1
  • SERAPHIMON 17 settembre 2014, 20:32 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1567

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #29
    ora che ho letto Crimini Di Guerra, il mio voto per la follia di Sylvanas si è decisamente alzato! 0
  • hemes 10 maggio 2016, 20:04 hemes
    BattleTag: Hemes#2263
    Messaggi: 5

    Iscritto il: 16 luglio 2014, 15:50
    #30
    [quote="Ainaglar"]Ottimo articolo, argomento quantomeno sentitissimo da coloro che giocano Umani/Alleanza e che prestano un pochino di attenzione agli sviluppi delle storie del gioco.

    Calia Menethil non è nient'altro che la sorella minore di Arthas... si il quiz l'ha fatta conoscere a molti, ma non tutti magari sanno che già in game si potevano trovare indizi sulla sua esistenza.
    Per coloro che hanno passato molto tempo a pescare dalla fontana di Dalaran, il nome di Calia non è del tutto sconosciuto. Difatti è proprio qui che sono venuto a conoscenza della sua esistenza grazie ad una delle monete che vengono pescate.

    Beffa finale è che Calia era infatuata di un certo Lord Daval Prestor, reggente di Alterac e suo promesso sposo. Ovviamente Daval Prestor sparì "misteriosamente" prima di poter suggellare l'unione con la casata dei Menethil e tutto andò definitivamente a "troll-e" con l'avvento della Terza Guerra... Lord Daval Prestor era la 'forma umana' di Deathwing :D come Lady Katrana Prestor era in realtà Onyxia
    0
  • Vargrand 11 maggio 2016, 10:47 Vargrand
    BattleTag: Kaiser#2929
    Messaggi: 420

    Iscritto il: 21 settembre 2015, 10:30
    #31
    Non capisco tutto questo odio verso Sylvanas.
    E' l'unico personaggio (importante e leader) che ha perso tutto due volte. Prima la sua casa, poi la sua vita. E adesso è maledetta. Beh, fossi in lei sarei incavolato come una iena, ovviamente.

    Tra l'altro se non sbaglio l'attacco di Gilneas è stato chiesto da Garrosh...? Non ricordo bene, ma mi pare di si.

    Tutto quello che sta facendo lo fa si per rabbia, ma anche per il suo popolo. Follia non ne vedo, vedo solo una manipolatrice degli eventi. Così come l'usare la peste per creare nuovi Reietti e simile.

    Tra l'altro se lei deve essere per forza colpevole, lo devono essere anche i Tauren (che sono stati i primi a chiedere che i Reietti fossero stati ammessi nell'Orda) così come l'Orda stessa. Se l'Orda ha accettato i Reietti e tutto ciò che ne consegue, anche loro ne hanno colpa.
    Dopo gli eventi di Garrosh, Sylvanas non ha fatto nulla di 'sbagliato', il massimo periodo di casini per causa sua sono successi a Cataclysm.
    Infine, vorrei ricordare una cosa. In guerra non esiste giusto o sbagliato. Gilneas non aiutò Lordaeron contro il Flagello, e Gilneas è stata distrutta dai non-morti (per dire, un esempio causa effetto).
    E' facile ricordare le cose brutte, non lo è ricordare i gesti eroici. Sylvanas diede la vita per proteggere la sua casa ed il popolo degli elfi quando Arthas fece bordello...poi è rinata, ha tramato alle sue spalle ed ha aiutato i vivi a sconfiggere quel male supremo.

    Ciò che voglio dire è: tutti hanno una parte buona e cattiva. E' normale.
    2
  • Medivh 11 maggio 2016, 11:26 Medivh
    BattleTag: Medivh#2166
    Messaggi: 1943

    Iscritto il: 14 agosto 2010, 17:54
    #32
    E' tempo di Repubblica ad undercity. Sylvanas in esilio!! rofl 0
  • Vargrand 11 maggio 2016, 11:28 Vargrand
    BattleTag: Kaiser#2929
    Messaggi: 420

    Iscritto il: 21 settembre 2015, 10:30
    #33
    Medivh ha scritto:E' tempo di Repubblica ad undercity. Sylvanas in esilio!! rofl

    @Medivh Può stare da me in esilio. Tutto il tempo che vuole <3
    0
  • IlDon 11 maggio 2016, 11:28 IlDon
    BattleTag: IlDon#2503
    Messaggi: 620

    Do You Like to PLay with Fire?
    #34
    @hemes

    Lord Daval Prestor era la 'forma umana' di Deathwing


    Ehm no. Prestor era la forma umana del FIGLIO di deathwing, altresì detto Blackwing :D
    0
  • FeriandRedazione 11 maggio 2016, 11:30 Feriand
    Messaggi: 6041

    Per il mio battletag mandami un mp :)
    #35
    @IlDon nono, era proprio Deathwing ;)

    http://wow.gamepedia.com/Daval_Prestor#True_identity
    0
  • IlDon 11 maggio 2016, 11:35 IlDon
    BattleTag: IlDon#2503
    Messaggi: 620

    Do You Like to PLay with Fire?
    #36
    @Feriand

    Hai ragione cavolo! mi Confondevo con Victor Nefarius, che era poi Nefarian, che era poi il figlio di DW ecc ecc

    My fault (sorry)
    0
  • Ainaglar 11 maggio 2016, 12:52 Ainaglar
    Messaggi: 530

    Iscritto il: 16 giugno 2014, 11:10
    #37
    @Vargrand permettimi ma Sylvanas e "normale" sono due cose che non possono comparire nello stesso post. Sia in senso buono che negativo. :D 0
  • Vargrand 11 maggio 2016, 12:58 Vargrand
    BattleTag: Kaiser#2929
    Messaggi: 420

    Iscritto il: 21 settembre 2015, 10:30
    #38
    Ainaglar ha scritto:Vargrand permettimi ma Sylvanas e "normale" sono due cose che non possono comparire nello stesso post. Sia in senso buono che negativo. :D

    @Ainaglar E' normale che sia così arrabbiata va bene? xD
    1
  • Ainaglar 11 maggio 2016, 13:00 Ainaglar
    Messaggi: 530

    Iscritto il: 16 giugno 2014, 11:10
    #39
    Vargrand ha scritto:Ainaglar E' normale che sia così arrabbiata va bene? xD

    @Vargrand per dirla un pochino cattiva, fortuna che non figlia... figurati che suocera O_O O_O
    0
  • Vargrand 11 maggio 2016, 13:22 Vargrand
    BattleTag: Kaiser#2929
    Messaggi: 420

    Iscritto il: 21 settembre 2015, 10:30
    #40
    Ainaglar ha scritto:Vargrand per dirla un pochino cattiva, fortuna che non figlia... figurati che suocera O_O O_O

    @Ainaglar Io sono suo figlio. Noi Reietti lo siamo tutti.
    0
  • Rekse 11 maggio 2016, 15:22 Rekse
    Messaggi: 3464

    Se qualcuno vuole aggiungermi al battle.net me lo dica perché rifiuto chi non conosco.
    #41
    In guerra non esiste giusto o sbagliato


    Infatti. Esistono decisioni e conseguenze delle decisioni.
    0
  • Vargrand 11 maggio 2016, 19:10 Vargrand
    BattleTag: Kaiser#2929
    Messaggi: 420

    Iscritto il: 21 settembre 2015, 10:30
    #42
    Rekse ha scritto:Infatti. Esistono decisioni e conseguenze delle decisioni.

    @Rekse Certo, ma l'ipocrisia dei vivi vede solo in Sylvanas la colpa.
    0
  • Greymane 11 maggio 2016, 20:28 Greymane
    BattleTag: Urabrask#2263
    Messaggi: 5936

    “War is our sculptor. And we are prisoners to its design.”
    - Javik [Mass Effect 3]
    #43
    @Vargrand

    Non sono sicuro che Sylvanas sia completamente sana di mente a dire il vero. Non perché sia lei, ma proprio per la sua natura di non-morta. È una cosa che non tutti sanno: ma per quanto pensanti ed oggettivamente senzienti, il corpo dei Forsaken continua a decomporsi, come anche i loro organi (e di conseguenza anche la mente), è un processo lunghissimo, infatti la loro maledizione garantisce una certa longevitá di vita ritardando questo processo. Quindi, anche se il mondo di Azeroth fosse tutto rosa e fiori, gli Undead non sarebbero comunque immortali (lo specifico perchè in molti lo pensano), la loro morte sarebbe una morte cerebrale alla fine del processo.

    Indi, constatato questo, è più che possibile che l'esposizione di Sylvanas ella maledizione le abbia fatto perdere qualche rotella, ed è possibile che sia questo il motivo per cui è disposta a fare una qualsiasi scelta, anche che vada oltre il disumano, per garantire un futuro al suo popolo. Popolo che sarebbe comunque soggetto alla morte dei singoli individui, ma che al contempo stesso non potrebbe sostituirli non potendo procreare, di consrguenza sarebbero destinati all'estinzione, prima o poi.
    1
  • Vargrand 11 maggio 2016, 20:30 Vargrand
    BattleTag: Kaiser#2929
    Messaggi: 420

    Iscritto il: 21 settembre 2015, 10:30
    #44
    Greymane ha scritto:Vargrand

    Non sono sicuro che Sylvanas sia completamente sana di mente a dire il vero. Non perché sia lei, ma proprio per la sua natura di non-morta. È una cosa che non tutti sanno: ma per quanto pensanti ed oggettivamente senzienti, il corpo dei Forsaken continua a decomporsi, come anche i loro organi (e di conseguenza anche la mente), è un processo lunghissimo, infatti la loro maledizione garantisce una certa longevitá di vita ritardando questo processo. Quindi, anche se il mondo di Azeroth fosse tutto rosa e fiori, gli Undead non sarebbero comunque immortali (lo specifico perchè in molti lo pensano), la loro morte sarebbe una morte cerebrale alla fine del processo.

    Indi, constatato questo, è più che possibile che l'esposizione di Sylvanas ella maledizione le abbia fatto perdere qualche rotella, ed è possibile che sia questo il motivo per cui è disposta a fare una qualsiasi scelta, anche che vada oltre il disumano, per garantire un futuro al suo popolo.

    @Greymane Ma teoricamente i corpi degli Elfi non vanno in decomposizione, secondo le linee direttive di World of Warcraft.
    0
  • Greymane 11 maggio 2016, 20:35 Greymane
    BattleTag: Urabrask#2263
    Messaggi: 5936

    “War is our sculptor. And we are prisoners to its design.”
    - Javik [Mass Effect 3]
    #45
    @Vargrand

    O.o non so dove tu abbia letto quella cosa, però escludendo ciò, è detto in più storie che il corpo di Sylvanas col passare del tempo andava in putrefazione (anche nelle wiki), infatti ha bisogno di dei "dottori" personali per fare rallentare sempre più il processo, o per lo meno per renderla guardabile :D
    0
  • Vargrand 11 maggio 2016, 20:37 Vargrand
    BattleTag: Kaiser#2929
    Messaggi: 420

    Iscritto il: 21 settembre 2015, 10:30
    #46
    Greymane ha scritto:Vargrand

    O.o non so dove tu abbia letto quella cosa, però escludendo ciò, è detto in più storie che il corpo di Sylvanas col passare del tempo andava in putrefazione (anche nelle wiki), infatti ha bisogno di dei "dottori" personali per fare rallentare sempre più il processo, o per lo meno per renderla guardabile :D

    @Greymane Questo non lo sapevo, mi puoi linkare questo discorso?
    0
  • Greymane 11 maggio 2016, 21:43 Greymane
    BattleTag: Urabrask#2263
    Messaggi: 5936

    “War is our sculptor. And we are prisoners to its design.”
    - Javik [Mass Effect 3]
    #47
    @Vargrand

    Sylvanas Windrunner


    Appearance
    As a living elf, Sylvanas had waist-length blonde hair that "flowed like water" and was "translucent in the light of the sun". She took great pride in her appearance: It wasn't good enough to be the best hunter in her family. She needed to take everyone's breath away as she ventured out. She was so very vain.[7] Her eyes were "more gray than green or blue."[45]

    Repossessing her body as a banshee, Sylvanas now has pale, blue-white skin.[46] Though better preserved than most other undead, the flesh around her mouth cracks and peels like old snakeskin when she speaks.[47] Her eyes glow with a white[47] or silver[46] light that turns red when she is agitated. Her once-golden hair is now black as midnight with streaks of white.[46]

    Sylvanas still wears the same outfit she was wearing when she died,[46] though its coloration has darkened. Oddly, her body bears no scars from the innumerable wounds she received on the day she died.[46] As in life, she has a preference for wearing her hood up.

    Sylvanas is an imposing figure, seemingly able to look down upon others even if they are taller than her. Only Garrosh Hellscream was willing to look her in the eyes following her pact with the val'kyr, and what he saw there startled even him. Lor'themar Theron described her thusly: In the hall where she stood, the light seemed to fade; it was not that it dimmed or dulled but that it collapsed and sunk into the space she occupied, as if even sunshine faltered around her.


    La parte sottolineata era anche citata in uno o più romanzo di Warcraft, ma al momento non ricordo bene quale (mi sa che ne ho letti troppi hahaha)
    0
  • Vargrand 12 maggio 2016, 18:19 Vargrand
    BattleTag: Kaiser#2929
    Messaggi: 420

    Iscritto il: 21 settembre 2015, 10:30
    #48
    @Greymane Grazie! Però qui parla solo della bocca. Ecco perché ti dicevo del corpo non-'putrefabile' degli elfi. 0
  • Greymane 12 maggio 2016, 18:30 Greymane
    BattleTag: Urabrask#2263
    Messaggi: 5936

    “War is our sculptor. And we are prisoners to its design.”
    - Javik [Mass Effect 3]
    #49
    Vargrand ha scritto:Greymane Grazie! Però qui parla solo della bocca. Ecco perché ti dicevo del corpo non-'putrefabile' degli elfi.

    @Vargrand

    Ah ma io pensavo che con "corpo" intendessi tutto tutto rofl
    1
  • Commenta la notizia   123