• L'articolo contiene riflessioni personali e segue la politica sugli articoli d'opinione di BattleCraft.

    In questi ultimi mesi Blizzard ha prima annunciato Legion, poi è arrivata la patch 6.2.2 dando a tutti la possibilità di volare su Draenor. Tutto questo è stato anticipato dall'uscita dell'ultimo raid prima della prossima espansione: 13 boss e un nuovo tier. È arrivato il momento di fare un bilancio conclusivo di Warlords, procediamo e diamo il via alla discussione!


    Piccoli segni di cedimento

    La società ha dichiarato, nel corso dei suoi comunicati trimestrali finanziari, che gli abbonamenti attivi di WoW sono calati a 5,6 milioni. Questo significa una perdita di 1,5 milioni dall'ultimo rilevamento (che, a marzo 2015, si attestava a 7,1 milioni effettivi) e indica una perdita netta di quasi 5 milioni dall'ultimo picco segnalato (circa 10 milioni toccati a dicembre 2014).

    Sembra proprio un chiaro segno di stanchezza e potrebbe essere l'unico modo con cui la community cerca di far capire che qualcosa non va. Non sono d'accordo con chi dice che siamo di fronte ad una evoluzione naturale; se i contenuti fossero avvincenti e l'offerta molto accattivante, l'età del gioco c'entrerebbe poco, se non niente. Il problema è che sembra essersi un po' opacizzata la creatività in casa Blizzard e siano sfuggite certe dinamiche che invece sono le chiavi di volta di un MMORPG. Quali sono i fattori che potrebbero aver contribuito a stancare i giocatori? Snoccioliamoli.


    La Guarnigione: un'occasione mancata?

    La Guarnigione sembrava una bella idea. L'housing era una caratteristica richiesta da parecchio tempo e Blizzard, finalmente, sembrava avesse deciso di renderla disponibile a tutti, con modalità e caratteristiche interessanti. Ma purtroppo, come spesso succede, tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare. La guarnigione è un sistema pieno di errori strategici e pratici.

    • Il sistema dei seguaci è incompleto. Li possiamo mandare in giro, ma la funzione di raccolta all'interno della guarnigione è totalmente manuale e costringe i giocatori a un noiosissimo farming quotidiano, obbligandoli a passare molto tempo lì dentro, in completa solitudine, per la normale routine giornaliera.

    • La possibilità di procurarsi materiali e prodotti anche di professioni che non abbiamo sul nostro attuale personaggio ha, di fatto, sconquassato il mercato e appiattito le professioni stesse. Si è distrutto un sistema che dava diversità e varietà sia al mercato che agli stessi personaggi. Siamo tutti uguali, praticamente... e il nostro lavoro non frutta più (all'asta, s'intende).

    • Le missioni navali sono un discreto diversivo, ma anche queste sono perlopiù un giochetto da fine serata, manca l'incognita, non c'è pepe.


    Il sistema di gioco

    Quando usciamo dalla guarnigione e finalmente ci possiamo dedicare alle vere attività di gioco, sociali e non, cosa troviamo? Un gioco con qualche punta sporadica di difficoltà e buone possibilità di sfida ma che viene comunque divorato e consumato troppo velocemente. Questo ritmo è sicuramente in parte impostato dal LFR che permette a tutti di vedere il content; è come se Blizzard volesse scaricarsi il senso di colpa se una parte dei suoi sottoscrittori non possa vedere e usare ciò che ha acquistato.

    Un timore che poteva essere giustificato se il risultato di questo sistema fosse stato la crescita dei giocatori casual, di quelli che difficilmente potrebbero vedere certi luoghi, senza un gruppo raid e/o una gilda. Invece, nel complesso, i giocatori calano. Il caso più esemplificativo di questo appiattimento è stato il parziale scioglimento della gilda Method. Sappiamo che non è stato solo questo, ma se il gioco fosse tornato ai livelli della TBC (o simile, come difficoltà e varietà) e se certe dinamiche non fossero più presenti, i Method avrebbero comunque lamentato il disagio che hanno mostrato? Quindi, mi chiedo, non è il caso di rivedere tutto questo sistema?


    L'importanza della storia

    Warlords sembrava avesse una buona base narrativa, ma alla fine si è dimostrata l'espansione con il lore più sconclusionato. Fin dalle prime patch si è perso il filo del discorso e l'impressione generale è quella di una storyline rappezzata e raffazzonata. Pandaria aveva tanti difetti, ma almeno aveva una storia solida e avvincente. La stessa quest leggendaria, possiamo realmente considerarla come tale? Come fa ad esserlo se alla fine la fanno tutti ed è quasi solo un susseguirsi di step pieni di farming. Togliamo la parola Leggendaria e chiamiamola Mitica, Magica, quello che volete.

    A questo punto è molto facile dire cosa, invece, è andato bene, perché non ha bisogno di spiegazioni e solitamente siamo tutti d'accordo. Il gioco è migliorato graficamente, i luoghi e le zone nuove sono bellissimi, le incursioni hanno in generale dinamiche interessanti. Teniamo queste cose come base e vediamo se arriverà una radicale revisione di tutto il resto. Il gioco ha 11 anni ed è ancora valido, ma solo se è in grado di accontentare tutti, sia il giocatore all'acqua di rose, sia l'appassionato che ci butta anima e cuore. Diamo voce e visibilità ad entrambi e riavremo il WoW che ci meritiamo, o meglio, che desideriamo.
    Condividi articolo
142 commenti 123 ... 6  
  • Ramku 01 ottobre 2015, 08:37 Ramku
    BattleTag: Ramku#2216
    Messaggi: 797

    Iscritto il: 20 febbraio 2012, 16:19
    #1
    Io sono controcorrente, a me é piaciuta un sacco.. 2
  • Cippacometa 01 ottobre 2015, 08:43 Cippacometa
    BattleTag: cippacometa#1373
    Messaggi: 1097

    croccantezza
    #2
    In finale è pur sempre un morpg
    Puoi aggiungere tutti contenuti che ti pare ma alla fine la zuppa è ammazzare mostri per prendere un equipaggiamento migliore per ammazzare mostri ancora più grandi.
    Anzi di wod ho apprezzato tantissimo la story lane
    2
  • BulletHead 01 ottobre 2015, 08:53 BulletHead
    Messaggi: 851

    BulletHead#2630
    #3
    anche a me tutto sommato Draenor mi è piaciuta, secondo me i 2 punti deboli di questa exp sono stati lato PvE la storia che effettivamente è stata troppo lacunosa rispetto alle precedenti exp e ll lato PvP praticamente lasciato alla derivà.

    Detto cìò voglio lasciare un mio pensiero, secondo me sia draenor che legion sono 2 exp da considerare "di transizione" in che senso vi chiederete, bè draenor ha visto tecnicamente i rifacimento della sezione PvE: stat sistemi di drop tutte cose che sono state tunate nel corso exp, per quello che si sa il PvP in legion sarà rivoluzionato un po' come il PvE in draenor, se reggeranno gli abbonamenti, dopo legion (o anche con legion) si dovrebbe vedere il risultato di questo ammodernamento in più fasi del gioco, a questo aggiungo che per quanto se ne possa pensare l'opposto o non condividere, i giocatori sono cambiati e come in WoW questa tendenza di altalenare pesantemente le presenze in un game al cambiare o al prolungarsi di content è un fattore comune in tutti i giochi moderni
    0
  • Gnàppy 01 ottobre 2015, 09:01 Gnàppy
    Messaggi: 1152

    gnappy#2181
    #4
    Non si discosta molto da un video che ho fatto un mese fa.

    0
  • Dete 01 ottobre 2015, 09:44 Dete
    Messaggi: 302

    http://eu.battle.net/wow/it/character/pozzo-delleternita/Winternights/simple
    #5
    Per me ha avuto un ottimo inizio, fino al cap è stata forse una delle espansioni migliori (non ci voleva una vita a livellare, qualche filmato che fa sempre piacere, zone piacevoli e nessun momento di noia come in Pandaria).. dopo il cap, raid a parte che sono sempre di alto livello, per me è stata un fallimento totale, a differenza di Pandaria che dopo il cap si è risollevata tantissimo.. nello specifico:

    - Garrison: non si può vedere in un mmorpg una feature essenziale che ti isola completamente dagli altri.. è un mmorpg, qualsiasi contenuto deve essere fatto per portarti in mezzo alle persone.. non dico che altri players devono essere obbligatori per concludere tutti i contenuti, ma almeno bisogna stare in mezzo alla gente, uno gioca per quello, altrimenti ha sbagliato gioco, ci sono gli ottimi skyrim, witcher, dragon age e così via
    - Dungeon: fatti una volta per la leggendaria e a inizio espansione per farsi equip per il primo raid, sono diventati completamente inutili.. e molti sono bellissimi secondo me, ma se non servono a nulla non ci va nessuno..
    - Storia: la peggiore da quando è uscito wow, cose messe a caso, cose mai spiegate, l'Orda di Ferro doveva farci sentire piccoli e minacciati, cosa quasi mai avvenuta.. siamo arrivati e in quattro gatti abbiamo distrutto tutto.. dai blizzard, puoi fare di meglio.. la storia di Pandaria era coerente, si è sempre evoluta in modo interessante e non ha lasciato buchi..
    - Dopo il cap: se a una persona non interessavano gli achi, poteva non far nulla che non si perdeva proprio niente, raidava o andava in arena e stop.. almeno in Pandaria le daily con le varie fazioni sbloccavano quest relative a lore

    Per concludere, penso cancellerò dalla memoria questa espansione, per quel che mi riguarda dopo Pandaria Garrosh è morto e la Legione ha deciso di invadere Azeroth come progettava da tempo, punto :D
    0
  • Rekse 01 ottobre 2015, 09:59 Rekse
    Messaggi: 3461

    Se qualcuno vuole aggiungermi al battle.net me lo dica perché rifiuto chi non conosco.
    #6
    Io sono dell'opinione che qualcosa, si, non ha funzionato. Ma francamente per quanto spesso il mio atteggiamento sia critico, comprendo anche che in un gioco che ha più di dieci anni c'è davvero poco che ti puoi inventare e che non stanchi in un mese.
    Io trovo che i raid sono ben fatti, che la storia/lore poteva essere fatta mooolto meglio ok, ma francamente considero pure che l'80% dei player nemmeno ha una vaga idea del lore, non legge le quest, non gliene frega un tubo di avere Archimonde o Hogger o un altro come ultimo boss. Quindi considero questa espansione sicuramente migliore di Pandaria (la peggiore di sempre), l'ho giocata molto e mi ci sono pure divertito, sebbene questo sia più dovuto ai compagni di gioco che ho avuto, che ad altro. Quindi non sono deluso, pure se metto tutti i se ed i ma possibili, ma di fatto sto giocando a questo gioco da troppo tempo e quindi è già un sorprendente che riesca ancora a coinvolgermi.

    L'unica vera pecca per me è l'aver precluso la possibilità di oltrepassare l'eroico a molti gruppi di dimensioni limitate, che magari giocavano assieme da anni, con sto cazzo di formato unico. E io sto raidando in mythic, non è un pensiero di parte.

    @Dete Puoi anche farli in modalità Mythic o Challenge però, i dungeon.
    0
  • RelanceRedazione 01 ottobre 2015, 10:10 Relance
    BattleTag: Relance#2653
    Messaggi: 2155

    Sulla mia lapide ci sarà scritto " NON C'è NIENTE DA QUESTA PARTE, PIVELLI!" e " Scusi se non mi alzo."
    #7
    Come indicato da @Thelothian la guarnigione ha giocato un ruolo chiave nel mio abbandono di WoW. Ci sono però altre magagne che, secondo me, sono il punto centrale della questione.

    La progressione PvE. WoD ha una sproporzione terrificante nei suoi diversi content. Premetto che ho vissuto la cosa come Tank, ruolo divenuto assai frustrante con i nuovi bilanciamenti, quindi può darsi che la mia percezione sia più acuta di quella di altri. Comunque, arrivato a livello 100 inizi il LFG e ti ritrovi, come di consueto, a dover apprendere tutto di quegli antri e quelle strade ricolme di mostri, con una differenza sostanziale rispetto a prima: l'inadeguatezza del tuo gear.

    Io non sono un giocatore vaniglioso, sono arrivato un po' più tardi, ma ho la mia più che apprezzabile esperienza alle spalle, anche di content di alto livello PvE e PvP. Non ho MAI faticato così tanto in una istance facendo esattamente le stesse cose per prepararmi. E subentra un ulteriore problema: con la perdita dei valor, si fa un passo indietro terrificante nel gearing di un personaggio, rendendo quindi futile il content in sé. Eh, già, perché dato che sputo sangue come un disgraziato COMUNQUE, non appena mi arrabatto a collezionare il gear necessario, mi butto in LFR, non fosse altro perché tra re-roll e normale drop ho molte più chance di ottenere qualcosa. Si è persa quella progressione lineare che ti faceva gearare, ottenere esperienza come giocatore e ti faceva anche apprezzare il LORE.

    Ora siamo in LFR e questo è un problema. Io vado assolutamente in controtendenza dicendo che non solo il LFR non è il male del mondo, ma è stata una manna dal cielo per salvare un gioco in cui la frustrazione di chi ha un approccio più lieve stava divenendo immensa. Fino a Wrath of the Lich King o eri gearato e capace di giocare o le gilde ti eliminavano, o non ti prendevano, o ti richiedevano, per entrare, ritmi serrati e allucinanti. Non c'è nemmeno bisogno di essere casual per essere inadeguati, basta essere quel tanto più maturi da avere un lavoro o l'università e comprendere il valore del riposo. Il contenuto non fruito da alcuni (che in realtà erano davvero molti) non va preso sotto gamba come un "Eh, vabbé, se vuoi vederlo t'impegni, altrimenti che gusto c'è?", il LFR non è un cheat per saltare direttamente al finale, anzi, è proprio il contrario: il LFR è la fine del "single player", ciò che c'è dopo serve a "platinare" il gioco e mettersi a confronto con altri giocatori. Si è diffusa (l'infantile, dico io) credenza che chi fa LFR poi non raida normalmente, semplicemente perché non è capace, altrimenti non avrebbe considerato di striscio il LFR; non solo, la presenza di LFR porta all'arrivo di un sacco di gente superficiale che rende il progress uno schifo. Un po' come dire che il multiplayer di COD è rovinato da chi si gioca solo la campagna base e poi non tocca l'on-line. Ridicolo. In realtà, con l'avvento del LFR ho visto che la mia capacità, e quella della mia gilda, di affrontare il normal e l'heroic è aumentata esponenzialmente: essendoci fatti un'idea dei boss e delle tattiche, in normal arrivavamo diretti quasi fino alla fine. Perché sì, il LFR di Cataclysm e delle prime due patch di Pandaria era come doveva essere: più semplice, ma si sbaglia, tanto o poco, si muore.

    Quindi mi ricollego all'inizio di questo discorso: ora il LFR è un problema. Perché? Perché se le istance sono diaboliche e difficili per il solo impatto di potenza, il LFR, anche con il gear minimo, è uno scherzo. I boss hanno molta vita, ma non fanno danno. Sono passivi a livelli inverosimili. E allora sì che abbiamo un problema: prima, il LFR era demonizzato da coloro che manco c'andavano come un luogo di casualoni intelligenti come una pianta grassa, quando, in realtà, era un luogo per affinare le proprie tattiche e costruirsi un gear decente per il futuro; ora, è ESATTAMENTE un posto in cui devi solo premere tasti e manco con un senso, non capisci cosa sia muoversi dagli AoE, o fermare gli attacchi/le cure per non potenziare il boss, o cambiare bersaglio a necessità. Non esiste nulla. Pigi e qualcosa accade. QUESTO è il problema, perché dopo aver reso le istance un disastro totale di difficoltà e cattiveria, levandole dal progress perché non valevano la pena nemmeno per il drop, hai pure massacrato il LFR, rendendolo a prova di AFK, ben peggio di com'erano i già troppo facili del Re del Tuono e Orgrimmar in Pandaria (dove forse l'ultima ala poteva, a malapena, crear fastidio). Beh, non va bene per niente...

    Parlando del LORE, c'è da dividere il discorso. Da un punto di vista artistico ed estetico, non ce n'è per nessuno: WoD è l'espansione più bella mai realizzata. Draenor è viva, imponente, terrificante e nostalgica. Avverti il senso di miseria se ripensi alle Outland e ti dispiace per Orchi e Draenei. Parlando della trama, invece, è certamente figo vedere la vecchia Orda, i vecchi Capi Clan e qualcosa in più... ma ti passa dopo 5 minuti. Una volta finito di esplorare le zone e di progredire nel levelling, la storia viene portata avanti in modo sterile: potresti quasi arrivare a dimenticare perché ti trovi su Draenor, poiché la presenza degli Azerothiani che impedivano l'invasione del loro mondo diventa una motivazione sfocata, distante, soffocata da intrighi e tradimenti che nulla hanno a che fare con "casa". E quindi? Che ci stiamo affà qui? Prima avevi Illidan che ti spaventava, o Deathwing che ti sovrastava, erano presenze sempre vive e sempre terrificanti, che tracciavano la tua via lungo l'espansione. E ora? Perché sto combattendo? O meglio, il motivo originale oramai non si è perso nel nulla?

    Altro che WoD, WoT... ma l'argomento mi sta a cuore e non mi so contenere. :P Ma, alla fine, se mi togli il gusto del PvE e della storia (sempre che esista qualcuno che ancora l'apprezza, la storia), a me come giocatore cosa mi rimane? Il PvP? E se non mi interessa? È la risposta a questa domanda che crea il disagio...
    6
  • ficcoficco 01 ottobre 2015, 10:11 ficcoficco
    BattleTag: frezeen#2513
    Messaggi: 253

    Iscritto il: 10 luglio 2014, 12:01
    #8
    dopo la statua di thrall che ringrazio di cuore blizzard ad avermela regalata posso dire con tutta tranquillita' che con wow ormai si sono "abbuffate" e non poco 0
  • IlDon 01 ottobre 2015, 10:20 IlDon
    BattleTag: IlDon#2503
    Messaggi: 619

    Do You Like to PLay with Fire?
    #9
    Dal punto di vista di PvE e PvP direi che si sono già espressi i concetti base, sia nell'articolo che in alcuni commenti. Volevo soffermarmi su una affermazione di @Dete
    per quel che mi riguarda dopo Pandaria Garrosh è morto e la Legione ha deciso di invadere Azeroth come progettava da tempo


    Io sono sempre stato dell'idea che il Garrosh "rapito" da quello sfigato di un drago sia una dei cliffhanger peggiori nella storia di wow. E infatti non poteva dare alla luce null'altro se non l'espansione con la peggior storia mai concepita. A me dispiacque tantissimo quando annunciarono WoD perchè dal mio personale punto di vista certi personaggi avrebbero dovuto rimanere "storici" ma soprattutto MORTI. Mi ha fatto piacere vedere i vecchi capiclan ma secondo me bastava qualche quest fatta bene bene (vedi quella di Angrathar: the Wrath Gate per esempio) nell'ambito di una espansione che trattava di altro.
    Io ancora spero nei naga, nell'emerald dream e nello sterminio totale dei Sun Reaver :D
    0
  • Kam 01 ottobre 2015, 10:43 Kam
    Messaggi: 39

    Iscritto il: 27 novembre 2010, 15:21
    #10
    Io ribadisco i miei soliti concetti:
    la garrison doveva essere di gilda e non personale, un posto dove ritrovarsi e lavorare insieme per potenziare l'insediamento, le invasioni potevano essere fatte in raid di gilda e, magari craftando un tot di pezzi per ogni professione si otteneva la possibilità di fare gear di itl alti per affrontare i raid hero e mithic più facilmente.
    i dungeon invece di fare i timewalker potevano portarli tutti e 90 a hero con marchi che ti facciano comprare gear, toys , mount e pet (tanto il 70% del gioco è basato su questo)
    professioni secondarie sharate con tutti i pg dell'account.
    reputazioni col tabard e sharate nell'account (ormai abbiamo tutti 2 main per cui quando loggo posso giocare col pg con cui ho più voglia)
    trispec , potevano anche aggiungere un'altro tab per poter avere tutte e 3 le spec
    Speriamo che prima dell'espansione mettano una zona tipo molten front o timeless isle che ci dia qualcosa da fare perchè la situazione stà diventando veramente triste...
    0
  • Muses 01 ottobre 2015, 10:53 Muses
    Messaggi: 3

    Iscritto il: 03 ottobre 2014, 17:43
    #11
    Premettendo che a me l'espansione non è dispiaciuta...
    Il problema principale è che la Blizzard ha scelto di accontentare tutti i bimbiminkia del mondo, dando l'opportunità di vedere tutto il content senza sforzo e senza bisogno di un gruppo "solido" (la gilda). Ora come ora WoW può considerarsi un gioco Single Player con la possibilità di un Multiplayer, non è più un MMORPG.
    Tra LFR e "Modalità artolesi" (attuale Normal), hanno fatto in modo che non servisse più una gilda (o gruppo di amici se preferite) per poter vedere il content e divertirsi, hanno ucciso la parte "social" del gioco. Tanto la maggior parte dei player pensa che non gli serve una gilda, tanto pugga e il content lo vede tutto.
    Da questo ragionamento (almeno su Pozzo dell'Eternità) sono spuntate come funghi tantissime gilda composte da 7/8 giocatori e che si sfasciano dopo un mese o poco più. Risultato: ci sono decine di macro gilde che si definiscono "social pro" (che non ha un senso) e nessuna di queste riesce a fullare un raid senza puggare.
    Altra pecca, il garrison, per quanto mi riguarda hanno un po' spento la voglia di gestire a modo un alt, perchè eccetto per chi ha modo di giocare 18 ore al giorno, non riesci a fare tutto (daily, rep, garrison, seguaci, ecc...). Personalmente, loggare un alt al 100 e vedere la guarnigione da sistemare, dover andare a riprendere tutti i seguaci, il porto, ecc... mi passa la voglia. Infatti li vesto andando in raid, non cago il garrison e gg, anche se è limitativo come gioco.
    2
  • Deinoforo 01 ottobre 2015, 10:57 Deinoforo
    BattleTag: Deinoforo#2266
    Messaggi: 2073

    micio micio miao miao
    #12
    il problema principale, cosa fare nel mondo..i dg non hanno uno scopo, ashram pvp è come l'entrata dell'EXPO e molto simile dentro xD

    io personalmente ho forzato ancora a luglio e non nego di tornare per molto altro tempo...manca uno stimolo :S
    0
  • Grevier 01 ottobre 2015, 10:57 Grevier
    Messaggi: 5248

    Bloodborne Platinum
    #13
    Ragà...

    Immagine

    lasciamola morire in pace st'espansione.
    5
  • crapapelada 01 ottobre 2015, 10:59 crapapelada
    Messaggi: 11

    Iscritto il: 12 gennaio 2011, 18:39
    #14
    Sono d'accordo pressoché su tutto quello che ha scritto Thelothian, escludendo la parte del porto, che personalmente trovo una versione del tavolo dei follower peggiorata.
    Le cose che trovo più appassionanti per quello che riguarda le espansioni sono: il lore e le novità nelle meccaniche. Meccaniche è forse un termine improprio; non mi riferisco alle meccaniche di gioco delle varie classi, ma lo intendo in modo più ampio. Nel caso di WoD, includo anche l'introduzione del Garrison.
    Partiamo dal lore. Finito. Cioè, non avrà mica un lore questa espansione? Erano partiti dicendo che saremmo solo andati indietro nel tempo; poi hanno aggiunto (e l'avevamo capito comunque da soli quando Grommash disse che non aveva figli) che era anche una dimensione parallela. Questo escamotage era d'obbligo perché altrimenti si sarebbe cancellato tutto ciò che era successo ancor prima della saga dei Warcraft (niente Lich King, niente Cataclysm, eccetera). Avrebbe, fra l'altro, cancellato anche la storia che stanno andando a raccontare nel film e, dato che WoD è stata palesemente fatta per ripassare la parte di lore che introduce al film stesso, questa sarebbe stata una tavanata galattica.
    Poi abbiamo le porcherie fatte nello sviluppo del lore stesso, che già nasce povero e si vede chiaramente dalla quasi totale mancanza di romanzi a sostegno della storia (solo quello introduttivo sul processo di Garrosh e niente più). Dovevamo arrivare su Draenor e affrontare la Iron Horde, con i suoi leggendari capi-clan, da fronteggiare (tranne Durotan) uno per uno con la paura e il rispetto che loro compete, fino al più potente di tutti, Grommash. Il risultato? Tutto in vacca e boss finale (nonché numero di raid) modificato per introdurci alla prossima espansione. Piccolo inciso: ho tanta paura per Legion; ci sono troppe cose che la gente aspettava da tempo (a partire dai Demon Hunter) e troppe cose catchy per i vecchietti che "ai tempi di Vanilla e TBC si stava meglio", ovviamente Illidan in primis. Io ad esempio sono uno di quelli che tirerà fino a Legion SOLO perché hanno detto che il tempo di Alleria e Turalyon è arrivato. Ma a Legion ci penseremo a tempo debito.
    Per quanto riguarda le meccaniche, sul Garrison non ho molto da aggiungere a quanto detto da Thelothian nell'articolo, se non: potenzialmente una bomba, in pratica ci è esplosa nel culo (semi-cit. Elio e le Storie Tese).
    Belli i raid, questo sì, mi sono piaciuti, con encounter progettati bene (la stamperia, i treni, la pancia di Mannoroth, ecc.). Laddove alcune meccaniche sono state "riciclate" (tipo a un certo punto qualcuno finisce in una dimensione parallela) sono comunque state disegnate in modo da risultare "fresche".
    Onesto il livellamento: non è stato né uno stillicidio, né troppo veloce; il fatto di non poter volare ha aiutato, anche se ritengo che ormai inserire il volo troppo in là non ha senso. Anche perché vendi le monte volanti a 20 euro e poi il drago saltella perché gli hanno tarpato le ali come ai corvi della regina nella Torre di Londra? Are you kidding me?
    Ultima nota: alla fine della fiera WoD fatico a considerarla un'espansione, per me è stata più una raccolta di bug. Mai visti così tanti e così fastidiosi, con la chicca finale del porto: missioni navali che fanno da sfondo a tavoli buggati, costruzione delle navi buggate, varie ed eventuali.
    In conclusione: ero partito molto dubbioso su questa espansione, sentimento acuito dal fatto che a me Pandaria era piaciuta molto, pur non essendo un appassionato di cultura cinese (giapponese sì, ma Pandaria non era orientale, era la Cina, parliamoci chiaro). Credo anche che molti di quelli che sostengono che Pandaria sia stata una porcheria siano stati, più o meno inconsciamente, fuorviati da quell'anno e mezzo di SoO, che effettivamente ha piallato più apparati riproduttori maschili di Game of Thrones (if you know what I mean...).
    A questo punto spero solo che il raffazzonamento finale sia il modo di Blizzard di mostrare di aver capito gli errori fatti con WoD e che Legion non sia un'enorme captatio benevolentiae, perché altrimenti finirà come con WoD stessa, cioè 6 milioni di fave che tornano a giocare all'uscita e frizzano dopo 3 mesi.
    Lunga vita a WoW!
    0
  • Dete 01 ottobre 2015, 10:59 Dete
    Messaggi: 302

    http://eu.battle.net/wow/it/character/pozzo-delleternita/Winternights/simple
    #15
    Rekse ha scritto:Dete Puoi anche farli in modalità Mythic o Challenge però, i dungeon.


    @Rekse hai ragione, però mi limiterei alle challenge, avevo cominciato a inizio exp poi il gruppo è saltato e non le ho più riprese in mano, ma i mythic quando sono usciti li facerollavi abbastanza e non davano pezzi che servivano se uno raidava almeno heroic da un po'.. comunque è più o meno lo stesso problema dei raid in 4 modalità, sono gli stessi identici contenuti, solo più difficili.. è chiaro che a molti vengono a noia, non puoi darmi la stessa cosa in quattro salse diverse.. preferisco il sistema di FFXIV, dove c'era la cristal tower che era il raid "niubbo", e Coil of Bahamut che era quello serio, in versione normal e extreme.. ma erano due raid diversi, con boss e ambientazioni diverse..
    1
  • Alla 01 ottobre 2015, 11:03 Alla
    Messaggi: 132

    Iscritto il: 03 dicembre 2010, 09:15
    #16
    Di solito non commento mai queste notizie perchè la verità è che ci sono molteplici punti di vista e, a parte rare eccezioni portate da poca fauna subumana, quasi tutti possono essere vagamente realistici a seconda di approcci e situazioni differenti. In ogni caso, a sto giro, lascerò il mio.

    Prima di tutto la vecchiaia del gioco. Io l'estate scorsa ho avuto un calo durissimo di voglia di wow e ho provato a dare un'occhiata per vedere cosa offrisse il mercato mmorpg. Ho provato GW2, Wildstar, FFXIV, Nverwinter...e francamente, sulla scorta di quanto visto, lamentele sulla qualità dell'esperienza offerta da wow stanno agli altri mmo come il tizio con un dito del piede rotto che si lamenta con il malato terminale, facendogli notare quanto soffre per la sua frattura e quanto sia ingiusto il destino nei suoi confronti.

    La Garrison, questa fantomatica, non mi è particolarmente piaciuta, ma nessuno mi ha impedito di giocare tranquillamente senza correre il rischio di "perdere me stesso", come qualcuno ha detto, raccogliendo fiorellini. Semplicemente me ne sono fregato non appena mi sono rotto le scatole di raccogliere cose che mi servivano per altre cose. Ovvio, qualcosa ho fatto per avere quei due o tre craft all'inizio, ma poi poco altro e non ho risentito così tanto del mio disinteressa per la garrison. Le quest dei follower e del porto? Con un addon e due click sei a posto, e per quanto possa essere d'accordo con chi dice che manca profondità, non posso esserlo con chi dice che è uno sbattimento che ti costringe a ore e ore di solitudine.

    Parliamo di contenuti. Moltissimi vivono si e no il 20% dell'esperienza di gioco che ti offre wow e si lamentano del fatto che mancano contenuti, così come quelli che invece si ammazzano per 10 giorni, salvo poi dire "eh, non ho più niente da fare". Onestametne credo che il gioco vada preso nella sua interezza, con occhio critico ovviamente su quello che piace o non piace, ma ovviamente nella giusta misura rispetto agli aspetti affrontati. E' pieno di fenomeni che criticano il PvE e hanno fatto 8 boss in lfr, altri che dicono che il PvP fa schifo, ma il massimo ottenuto è la vittoria di due alterac valley...C'è chi dice che gli achiev sono da malati e facilissimi, ma non ha nemmeno quello del livello 100...chi dice che livellare è troppo facile ma non ha un pg "completo" che uno...chi dice che sono state distrutte le professioni ma ha cappato solo first aid...insomma, le critiche ci stanno, ma con cognizione di causa rispetto a quello che si conosce, perchè se trovate brutto o scarno il pacchetto wow, vi sfido a provare altro.

    Poi uno ha ragione a dire che si parla di wow e non di altro, ma rimane il fatto che imho molte feature sono date per scontate quando in realtà non lo sono. Ci sono giochi nel panorama mmo che nascono morti proprio perchè non hanno cose che su wow manco vi accorgete che esistono.

    Sul lore non mi esprimo. Credo davvero che sia stato poco incisivo rispetto ad altri, ma concordo con chi ha commentato sopra dicendo che questa è una exp di transizione. Temo abbiano provato a mixare nostaglia e progressione del lore per accontentare un pò tutti, con un risultato poco incisivo sia per gli uni che per gli altri.

    Il più grosso errore, se così possiamo chiamarlo, perchè varia a seconda delle prospettive, è stato il sistema di ricerca dei raid. Imho la pecca vera è che ha distrutto molte delle basi sulle quali si base il concetto di gilda, che magari sbagliando consdiero ancora il punto di partenza di tutto. Per chi raida poco e tranquillo, molti pug offrono non solo prospettive di progress migliori, ma addirittura arrivano a permettere alla gente di fare e rifare lo stesso boss, togliendo molti stimoli dal raidare con un gruppo di gilda. Conosco tanti, che avendo poco tempo, piuttosto che fare 4 ore di run di gilda, preferiscono farsi il boss che serve loro in mezz'ora e gg, andando inevitabilmente a compromettere equilibri già delicati e a riformulare i concetti di raiding.

    Ricordo vecchi tempi nei quali una gilda intera si sbatteva per il fortunato prescelto all'ottenimento della prima arma leggendaria di gilda, visto quasi come una missione che in qualche modo era vantaggiosa per tutti. Oggi concetti simili hanno lasciato il posto a ricompense "for all", che imho lasciano poco del gusto vintage di altre scelte in altri tempi. Ricordo bene le discussioni su chi dovesse prendere la leggendaria, sull'affidabilità, sulla bravura, sull'apporto alla gilda...oggi un leggendario è una discriminante per entrare in un gruppo (così come lo è un achiev) e questo obbliga a far si che tutti lo abbiano il che, credo, sia un grossolano errore di interpretazione, ma non certo di contenuti o spessore di questi.

    Tra l'altro basterebbe "bindare" alcuni item come i leggendari alla tag, per ricostruire quel minimo di amore per il gruppo che credo oggi manchi profondamente. Te ne vai? Bene, hai qualche magagna da affrontare, ovviamente non che ti precluda il proseguo dell'esperienza di gioco, ma insomma qualche freno ad alcuni deliri che negli strati più bassi delle classifiche si vedono e a volte sono ridicoli.

    Bù, insomma..un sacco di cose, alcune imho positive, altre meno, ma non credo che questa espansione in generale meriti tutte le critiche che le sono state riservate.
    1
  • Deinoforo 01 ottobre 2015, 11:06 Deinoforo
    BattleTag: Deinoforo#2266
    Messaggi: 2073

    micio micio miao miao
    #17
    crapapelada ha scritto: fuorviati da quell'anno e mezzo di SoO,

    @crapapelada

    che poi cè da dire, 1 anno e 1 mese di assedio con 14 boss

    cataclysm 1 anno di drago solo con 8 boss

    secondo me è molto peggio catastrofica xD
    1
  • Yardeh 01 ottobre 2015, 11:25 Yardeh
    Messaggi: 8137

    -cometaxxx-
    #18
    Concordo per lo più con l'articolo scritto dal buon Thelo.

    Non ho voglia di dilungarmi ancora, ancora ed ancora, su cose dette e ripetute sino alla nausea, ne ho proprio abbastanza. Riassumo con una semplicissima parola.

    #noia
    0
  • Vargrand 01 ottobre 2015, 11:38 Vargrand
    BattleTag: Kaiser#2929
    Messaggi: 420

    Iscritto il: 21 settembre 2015, 10:30
    #19
    Ancora a parlare di TBC? Meno male che me la sono persa. Provengo da MMORPG koreanissimi e li ci volevano mesi per un livello. Figurativi che voglia avrei avuto di giocare a WOW se mi fossi trovato di nuovo quel pattume di tipo di gioco. 1
  • Medivh 01 ottobre 2015, 11:51 Medivh
    BattleTag: Medivh#2166
    Messaggi: 1942

    Iscritto il: 14 agosto 2010, 17:54
    #20
    Condivido Thelo e cmq non itendeva di rifondare la TBC ma solo di prendere quegli aspetti positivi che hanno caratterizzato quell'exp.

    1)dare più senso alle professioni...una volta era un piacere alzarle in quanto le skill erano in linea con il livello del personaggio...farmavo e mi vestivo livellando

    2)Si è dato tutto a tutti: mount ed anelli perdendo quel piacere di rincorrere quel senso di esclusività. Non dico di inseguire il modello vanilla con la mount bug AQ riservata a quei pochissimi eletti ma nemmeno di trasformare il tutto in world of mountcraft

    3)appiattimento del lore e delle missioni...tutte monotone.

    4) si torni ai vecchi colori degli items...una volta ottenere un blu era una sensazione bella. ora si guarda solo l'ivl

    e tanto altro...
    0
  • Ramku 01 ottobre 2015, 11:52 Ramku
    BattleTag: Ramku#2216
    Messaggi: 797

    Iscritto il: 20 febbraio 2012, 16:19
    #21
    Dissento su chi ha associato bimbominkia = non gioca di gilda, io tendo a giocare da solo ma non perche' sono un bimbominkia, perché sono asociale, antipatico e la gente mi sta sul cazzo rofl 1
  • allanon 01 ottobre 2015, 12:10 allanon
    Messaggi: 66

    Iscritto il: 01 agosto 2012, 15:54
    #22
    Sul discorso LFR mi trovo d'accordo con @Relance quanta gente sarebbe rimasta a giocare se magari dopo Vanilla e 2 exp nn era ancora riuscita a vedere il raid finale? Nessuno vuole un gioco che non si riesce a finire solo perché le gilde che se lo potevano permettere erano poche.

    Per la storia, si andava spiegata meglio, più delle altre exp perché creare una nuova linea temporale da sempre molta confusione. Ma va anche detto che gli MMORPG nn sono il massimo per raccontare una storia. Servono più filmati perché nessuno si mette a leggere le questa quando sai che ne dovrai fare migliaia!!!

    E non possiamo nemmeno negare che l'età del gioco conta eccome. Quanti nuovi giocatori di 16-20 hanno voglia di iniziare un gioco che ha 11 anni? Certo a mio avviso è ancora il migliore, ma nemmeno io credo che a suo tempo mi sarei messo a giocare ad un game che sta in giro da così tanto tempo
    0
  • Wulgrim 01 ottobre 2015, 12:21 Wulgrim
    Messaggi: 8319

    They were all dead. The final gunshot was an exclamation mark of everything that had led to this point. [Cit]
    #23
    Perchè flop?

    Ci son due cose da fare
    • Livellare
    • Guarnigione / Raid

    Finite quelle non c'è più nulla da fare

    Le professioni? Morte e rese inutili (quelle di raccolta top dell'inutile infatti molti le hanno eliminate)
    Il mondo esterno è inesistente in pratica
    I dungeon sono usa e getta
    Storia è un gran disastro... Il titolo è "Warlord of Draenor" e questi schiattano nella prima patch e alla fin fine si combatte la legione (non è che a fine legion ci troveremo a combattere orchi?)

    Cosa manca? Soddisfazione a finire qualcosa o andar avanti

    Provengo da MMORPG koreanissimi e li ci volevano mesi per un livello. Figurativi che voglia avrei avuto di giocare a WOW se mi fossi trovato di nuovo quel pattume di tipo di gioco.

    Trovo più soddisfacente un gioco con delle sfide, sia anche esso il leveling, piuttosto che una pista di faceroll che da tanta soddisfazione come addormentarsi sul divano ;)
    Un gioco che da tutto subito non dura, perchè? Dopo che hai fatto quello che ti inventi se per x mesi non ci sarà nulla di nuovo?

    Difatti, chissà come mai, tutti citano tbc e poi wtlk come i tempi migliori e non penso mai nessuno ricorderà bene mop / cata / wod (sopratutto questa se ritenuta pure peggiore di cata e mop)
    2
  • Gnàppy 01 ottobre 2015, 12:23 Gnàppy
    Messaggi: 1152

    gnappy#2181
    #24
    Deinoforo ha scritto:
    che poi cè da dire, 1 anno e 1 mese di assedio con 14 boss

    cataclysm 1 anno di drago solo con 8 boss

    secondo me è molto peggio catastrofica xD

    @Deinoforo errato ds è durato 8 mesi. ICC è durato un anno e SoO 1 anno e due mesi. Da quel punto Catà vince a mani basse
    0
  • Commenta la notizia 123 ... 6