• Warcraft: l'Inizio è finalmente uscito nelle sale di diversi paesi, compresi Francia, Germania, Svezia e Russia e sarà in tutta probabilità il film del 2016 con maggior discrepanza fra critica cinematografica e pubblico. Vediamo insieme cosa è stato scritto negli ultimi giorni.

    Secondo le prime recensioni, uscite poche ore dopo le prime proiezioni, il film sarebbe un disastro di dimensioni colossali, con testate, come The Wrap, che affibbiano un sonoro 1/10. Il resto della critica sembra pensarlo più o meno allo stesso modo, anche se non con bocciature così estreme. Eppure alcuni siti, soprattutto europei, valutano il film in modo positivo, arrivando a voti ben superiori alla sufficienza. Il maggior quotidiano danese, Politiken, lo ha definito il miglior film fantasy degli ultimi anni e la critica tedesca approva il film, ma senza definirlo capolavoro.

    La storia, secondo quanto riportato, sarebbe molto banale e scontata, ma anche raccontata in modo confusionario, altri la definiscono "normale". La critica non è d'accordo nemmeno sull'aspetto prettamente tecnico della pellicola, con recensioni che lodano gli effetti speciali e la CGI mentre altri critici la ritengono una delle peggiori di sempre, con qualche posizione intermedia. Inoltre, sempre secondo queste recensioni, la qualità della recitazione è ugualmente altalenante, con una convergenza verso il "discreto".

    Nonostante in America il film sia stato massacrato dalla critica, qui nel vecchio continente il film ha subito riscosso un enorme successo di pubblico, con la migliore apertura delle ultime settimane e superando blockbuster annunciati come X-Men: Apocalypse e Alice attraverso lo specchio, anch'esso non ricevuto positivamente. I primi due giorni di proiezione hanno fruttato oltre 31 milioni di dollari e mancano ancora metà paesi europei e l'importante mercato della Cina.

    I commenti degli utenti e appassionati su reddit, facebook e altre piattaforme social si sprecano in lodi e voti altamente positivi, quasi una compensazione per le recensioni negative della critica. Diversi siti di videogame elogiano apertamente il film, glissando completamente su qualsiasi difetto o senza approfondirli. Ma allora chi ha ragione? La critica o il pubblico?

    Sicuramente alcune critiche professionali, come quelle del Guardian e TheWrap, sono difficilmente considerabili come tali, con paragoni sulla situazione politica attuale e con altri filoni fantasy attuali (Game of Thrones) insieme ad esternazioni che mettono in dubbio la professionalità di chi ha scritto queste recensioni. Dall'altra parte della barricata, molti utenti sono fan della saga e il giudizio non è certo imparziale, spesso anche solo per l'eccitazione dell'evento. Quale campana ascoltare?

    Il nostro consiglio è, banalmente, di andare a vedere il film. Leggete le recensioni e i commenti del pubblico, giocatori e non, ma non lasciatevi influenzare. A fine proiezione, solo voi sarete giudici di quello che avete visto e di decidere se vi è piaciuto o meno.

    Noi siamo stati invitati alla proiezione stampa di stasera a Milano e vi sapremo dare la nostra opinione con una recensione che sarà pubblicata nei giorni seguenti, scritta per farvi conoscere il film e, nel caso sia positiva, invogliarvi ad andare a vederlo, ma senza sostituirci al vostro senso critico.

    Nota: non sono stati inseriti link alle recensioni, nemmeno quelle positive, per non generare traffico verso questi siti. Basta comunque una ricerca sul web per ritrovare tutte le fonti e recensioni.
    Condividi articolo
50 commenti   123
  • Vargrand 10 giugno 2016, 18:25 Vargrand
    BattleTag: Kaiser#2929
    Messaggi: 420

    Iscritto il: 21 settembre 2015, 10:30
    #50
    Io mi chiedo perché Antonidas non aveva la barba? 0
  • Commenta la notizia   123