• Un libro deve essere un complemento a quanto narrato direttamente nel gioco oppure è possibile immaginare una situazione nella quale abbia un ruolo maggiore? Questa è una delle domande che abbiamo posto a Micky Neilson, Senior Story Developer per Blizzard Entertainment, durante un'intervista che abbiamo avuto modo di tenere pochi giorni fa.

    Micky ha sottolineato che questo tema viene spesso discusso internamente, si tratta sempre di trovare il giusto bilanciamento. Non vogliono arrivare al punto in cui i giocatori sono spinti a pensare che devono assolutamente leggere un libro per dare un senso a quello che stanno sperimentando in maniera diretta nel gioco. È una linea sottile, nel passato sono stati commessi degli errori in questo senso e si sono verificati dei casi in cui nei libri sono stati raccontati dei fatti rilevanti che poi non avevano un'adeguata presenza nel gioco. È fondamentale raccontare storie interessanti, ma l'obbiettivo e sempre quello di non creare confusione.

    Condividi articolo
8 commenti
  • Wulgrim 06 dicembre 2013, 09:20 Wulgrim
    Messaggi: 8317

    They were all dead. The final gunshot was an exclamation mark of everything that had led to this point. [Cit]
    #1
    Tipo una marea di dettagli di tides of war o tutto quello dietro al crepuscolo degli aspetti : /

    Dove non se ne parla dell'aberrazione cromatica creata per distruggere gli aspetti, non parlano della morte del consorte di Alexstraza et simila
    0
  • Shala 06 dicembre 2013, 09:42 Shala
    Messaggi: 63

    Iscritto il: 20 ottobre 2013, 02:37
    #2
    Quando ho scoperto la morte di Krasus in-Game c'è mancato poco mi venisse un collasso O.o
    Infatti due minuti dopo sono volato a leggere il libro!
    Oh anche come nella notte del drago,se non lo hai letto non capisci una mazza su come siano nati i draghi del crepuscolo o su chi sia sintharia!
    In tides of war hanno aggiunto una marea di dettagli che il solo giocare all'evento pre MoP non poteva spiegare...la morte di Rhoin,perchè Jaina si è fatta le mesh platinate,cosa ci fà un orco roccianera al fianco di garrosh,le basi della rivolta dell'orda!
    Lo stesso dicasi per i fumetti...se non leggevo la trilogia del sunwell non sapevi chi era Aveena e Kalecgos,senza i fumetti non capivi ch iera cho'gal...
    eccetera...
    0
  • Yardeh 06 dicembre 2013, 11:32 Yardeh
    Messaggi: 8130

    -cometaxxx-
    #3
    Ne deduco che stanno cercando di giustificarsi. Inutilmente aggiungerei. 0
  • grallenMost Valuable Poster 06 dicembre 2013, 12:20 grallen
    BattleTag: Grallen#2521
    Messaggi: 5719

    Dal caos si crea l'ordine e dell'ordine si genera il caos.
    #4
    Sono stati commessi moltissimi errori in questo campo.

    Ho praticamente quasi tutti i libri in italiano (mi manca solo quello di Vol'Jin che arriverà a Natale :) ) e gran parte dei fumetti.

    Non dico tutti ma quasi ci sono belle storie e personaggi fantastici che quasi automaticamente nel gioco non vengono riportati o fanno solo delle comparse.

    Quando ho scoperto la morte di Krasus in-Game c'è mancato poco mi venisse un collasso O.o


    Credo che Krasus sia l'esempio più calzante.

    E' un gran personaggio che ha fatto tantissimo per Azeroth ma che è vissuto e morto solo nei libri e nei fumetti e nel gioco è stato dedicato solo una missione da fare per lui.

    LO si vede di fianco a Alexstraza ma uno che non legge libri e fumetti non sa nemmeno chi sia.

    la morte di Rhoin


    Non sai quanto ci sono rimasto male che sia morto. Anche lui come Krasus è un gran personaggio ma è nato e vissuto nei libri e/o fumetti e nel gioco ha sempre avuto un ruolo molto marginale.

    Sinceramente non puoi fare uno scenario della distruzione di Theramore così scarno e non facendo vedere la morte di un personaggio del genere e scoprirlo tramite il libro.

    Il gioco dovrebbe farti vedere in ogni caso gli eventi principali mentre i libri e fumetti dovrebbero completare e caratterizzare meglio sia i personaggi sia la storia in essa.

    Un ottimo lavoro lo hanno fatto con il fumetto della Maledizione dei Worgen che consiglio di prendere.

    Li si può vedere la ottima sinergia tra gioco e fumetto ma è un caso raro mentre dovrebbe essere la norma.

    Quanti personaggi non si sa nulla nel gioco mentre ci sono nei libri e fumetti? Meryl, Me'dhan, Garona e altri ecc....?

    Dovrebbero nettamente migliorare questa parte assai importante. Come hanno dedicato molta attenzione alla crescita dei personaggi come Irathion, Anduin e Garrosh lo stesso dovrebbero fare con personaggi che vengono inseriti nei libri e fumetti.
    5
  • SERAPHIMON 06 dicembre 2013, 21:10 SERAPHIMON
    BattleTag: SERAPHIMON#2969
    Messaggi: 1560

    Iscritto il: 25 ottobre 2013, 21:43
    #5
    io ritengo che si può dare tranquillamente un grande ruolo ai libri e fumetti nella storia di WoW, l'importante è avere la possibilità per un giocatore di trovare le informazioni ed i fatti più importanti all'interno del gioco; un esempio è il Cavaliere Senza Testa: è sempre presente nel gioco, ma la sua storia completa è nel fumetto Legends, tuttavia basta leggere la quest completa di spiegazione per scoprire le sue origini
    . . .
    cmq l'ho già detto e lo ripeto: per quanto adori WoW in ogni sua forma, si vede lontano un miglio della tattica commerciale!
    0
  • Ljnx 06 dicembre 2013, 22:22 Ljnx
    BattleTag: Ljnx#2455
    Messaggi: 239

    Il nostro vincolo è indissolubile
    la nostra volontà incrollabile,
    chi oserà opporsi a noi?!

    -Grom Malogrido
    #6
    I libri di warcraft,imho, sono ancora meglio del game stesso! attualmente sto leggendo "Oltre il portale oscuro" di A.Rosenberg e C.Golden e devo dire che fino ad ora è stato a dir poco magnifico.. il migliore tra quelli che ho letto! lo consiglio vivamente a tutti quelli che ancora non lo hanno ancora fatto .. Idem per "Vol'jin e gli spettri dell'orda" :) 0
  • Ljnx 06 dicembre 2013, 22:23 Ljnx
    BattleTag: Ljnx#2455
    Messaggi: 239

    Il nostro vincolo è indissolubile
    la nostra volontà incrollabile,
    chi oserà opporsi a noi?!

    -Grom Malogrido
    #7
    grallen ha scritto:Sono stati commessi moltissimi errori in questo campo.

    Ho praticamente quasi tutti i libri in italiano (mi manca solo quello di Vol'Jin che arriverà a Natale :) ) e gran parte dei fumetti.

    Non dico tutti ma quasi ci sono belle storie e personaggi fantastici che quasi automaticamente nel gioco non vengono riportati o fanno solo delle comparse.



    Credo che Krasus sia l'esempio più calzante.

    E' un gran personaggio che ha fatto tantissimo per Azeroth ma che è vissuto e morto solo nei libri e nei fumetti e nel gioco è stato dedicato solo una missione da fare per lui.

    LO si vede di fianco a Alexstraza ma uno che non legge libri e fumetti non sa nemmeno chi sia.



    Non sai quanto ci sono rimasto male che sia morto. Anche lui come Krasus è un gran personaggio ma è nato e vissuto nei libri e/o fumetti e nel gioco ha sempre avuto un ruolo molto marginale.

    Sinceramente non puoi fare uno scenario della distruzione di Theramore così scarno e non facendo vedere la morte di un personaggio del genere e scoprirlo tramite il libro.

    Il gioco dovrebbe farti vedere in ogni caso gli eventi principali mentre i libri e fumetti dovrebbero completare e caratterizzare meglio sia i personaggi sia la storia in essa.

    Un ottimo lavoro lo hanno fatto con il fumetto della Maledizione dei Worgen che consiglio di prendere.

    Li si può vedere la ottima sinergia tra gioco e fumetto ma è un caso raro mentre dovrebbe essere la norma.

    Quanti personaggi non si sa nulla nel gioco mentre ci sono nei libri e fumetti? Meryl, Me'dhan, Garona e altri ecc....?

    Dovrebbero nettamente migliorare questa parte assai importante. Come hanno dedicato molta attenzione alla crescita dei personaggi come Irathion, Anduin e Garrosh lo stesso dovrebbero fare con personaggi che vengono inseriti nei libri e fumetti.



    Concordo in pieno!
    0
  • Wulgrim 07 dicembre 2013, 01:26 Wulgrim
    Messaggi: 8317

    They were all dead. The final gunshot was an exclamation mark of everything that had led to this point. [Cit]
    #8
    SERAPHIMON ha scritto:io ritengo che si può dare tranquillamente un grande ruolo ai libri e fumetti nella storia di WoW, l'importante è avere la possibilità per un giocatore di trovare le informazioni ed i fatti più importanti all'interno del gioco; un esempio è il Cavaliere Senza Testa: è sempre presente nel gioco, ma la sua storia completa è nel fumetto Legends, tuttavia basta leggere la quest completa di spiegazione per scoprire le sue origini
    . . .
    cmq l'ho già detto e lo ripeto: per quanto adori WoW in ogni sua forma, si vede lontano un miglio della tattica commerciale!


    Nelle quest della hour of twilight non viene minimamente scritto della nascita di Chromatus



    Ne tanto parla di come sia arrivato Thraal a contatto con gli aspetti (prima chiamato da Ysera, viaggiato nel tempo in passati distorti, ritrovi nozdormu perso nel tempo, interagito con i blu e vissuta l'esperienza (che solo pochi han potuto "vedere" per via della staffa) di sapere gli altarini per l'elezione del nuovo aspetto blu e la battaglia)

    Si certo puoi cercare ste info, ma per saperle bene sembra quasi che sei "costretto" a prendere i libri (alla fin fine li ho presi per lettura e un po per appunto curiosità di lore)
    0
  • Commenta la notizia