• L'articolo contiene riflessioni personali e segue la politica sugli articoli d'opinione di BattleCraft.

    Quest'anno la mia gilda compie 10 anni, di cui 7 ne ho trascorsi da ufficiale. Sempre nella stessa gilda, sempre a fianco del GM. È un piccolo, modesto, quasi insignificante, motivo di vanto personale. Non stiamo parlando di una gilda in cima alle classifiche e nemmeno di una gilda hardcore da competizione. Stiamo parlando di una tipologia di gilda molto comune e diffusa: una delle cosiddette softcore guild.
    Quando l'impostazione non è social, ma neanche hardcore, e la gilda guarda sì al progress, ma senza le restrizioni tipiche di chi cerca "il risultato", si può tranquillamente definire softcore. Di gilde come la mia ce ne sono tantissime e spesso non sanno di far parte di questa categoria, ma di fatto lo sono.


    Un compito apparentemente facile

    Questa breve introduzione serve per identificarmi all'interno del breve argomento che andiamo ad affrontare; ovvero un vademecum (a volte ironico, a volte serio) ad uso e abuso dei GM e degli ufficiali che si occupano di gestire una gilda softcore.
    Dieci punti, dieci provocazioni e/o consigli per chi tiene in mano le redini di una tipologia di gilda tra le più difficili da mantenere.
    Spesso si pensa che sia più difficile gestire una gilda hardcore che softcore... erroneamente. La gestione e il mantenimento di una gilda che contiene vari tipi di giocatori e che concede una maggior libertà individuale rispetto alle hardcore presenta delle sfide non indifferenti.
    Esistono molti GM e ufficiali che pensano sia impossibile riuscire a tenere in vita una gilda che cerca di accontentare tutti senza "sbracare" ovvero senza che la libertà concessa diventi il pretesto per creare il caos. Non è impossibile, credetemi. Ed è in questo specifico ambito che posso fornire alcuni suggerimenti, tutti avallati da anni di esperienza.

    Immagine

    Gestire una gilda è totalmente un lavoro di politica, e si possono tracciare gli stessi paralleli con la vita reale. La gilda si può identificare come un mix abbastanza disomogeneo tra una squadra sportiva, una comunità di persone e un'azienda (direi più che altro una specie di cooperativa, visto che non ci sono stipendiati) e come tale andrebbe trattata.
    Ed ecco, quindi, i miei 10 punti.


    Il vademecum

    • Ascolto. Non imbarcarti o accettare posizioni di comando se non sai ascoltare. L'ascolto è l'elemento cardine su cui deve basarsi qualsiasi tipo di leadership.

    • Squadra. Il GM deve scegliere sempre non solo persone di fiducia, ma anche giocatori che sappiano ascoltare (vedi punto 1). Se gli ufficiali non sanno ascoltare, non saranno mai dei buoni ufficiali. Naturalmente questo si applica anche ai Raid Leader.

    • Ufficiali. Gli ufficiali non sono estensioni corporali del GM. E neanche arieti da utilizzare quando c'è da fare il lavoro sporco. GM e ufficiali devono essere omogenei e affiatati. Come un sindaco con i suoi assessori. Ogni ufficiale potrebbe avere il compito di gestire in autonomia un solo aspetto della gestione, che sia il reclutamento, il PvE, il PvP... Se il GM vuole fare tutto, pensa tutto, fa e disfa tutto, gli ufficiali che cavolo ci stanno a fare?

    • Persone. I giocatori sono persone, e viceversa. Buona cosa è chiamarli per il loro vero nome, perché non ci stiamo rivolgendo ad un energumeno azzurro con le orecchie a punta ma ad una persona magari con un po' di calvizie e la barbetta incolta. Sembra una banalità ma in realtà crea coesione e senso di appartenenza.

    • Comunità. La gilda è una comunità e non un parcheggio estemporaneo di persone e cose. Ciò che la sostiene sono gli interessi e le attività. Guidare una comunità non significa solo riprendere chi si comporta male, ma anche nutrire l'interesse e l'attaccamento al gruppo di tutti i membri. Organizzate, date spunti, lanciate iniziative... Se siete nel direttivo della gilda e non avete tempo né voglia per queste cose chiedetevi sinceramente se siete adatti a quella carica.

    • Comunicazione. Il GM e gli ufficiali sono dei leader, e tutti i leader devono saper comunicare adeguatamente sia dentro che fuori dal direttivo. Se non sapete argomentare le vostre scelte e se non riuscite a catturare l'interesse dei vostri gildani, fatevi la stessa domanda che del punto 5... siete adatti a fare i leader?

    • Serietà. Chi pretende serietà deve essere il primo a mostrarla. Predicare bene ma razzolare male è il peggio del peggio per un GM o un ufficiale. Non si pretende che i comandanti sprizzino carisma da tutti i pori, ma quando si è in una posizione così "in vista" bisogna dare sempre il buon esempio. Questo spesso comporta delle rinunce.

    • Severità. A volte bisogna utilizzare una delle caratteristiche più antipatiche delle posizioni di comando: il potere. Utilizzatelo con parsimonia poiché esso logora e avvelena, anche in un gioco. Ma usatelo, specialmente quando ci sono situazioni dove è necessario e doveroso. Il kick è brutto e fa male, ma se va fatto va fatto. Non state licenziando una persona (parliamo sempre di un gioco) ma se essa non merita di portare il nome della vostra gilda è meglio che cerchi altri lidi.

    • Realtà. Far convivere diversi tipologie di giocatori è una sfida. L'unico modo che funziona si basa sul punto 1 (l'ascolto) e sulla capacità di "educare" i vostri giocatori. Chi vuole un certo tipo di gioco avrà il suo spazio solo se saprà anche accettare "gli altri". Chi vuole giocare serenamente e senza stress, dovrà accettare la presenza di compagni più competitivi e lasciare loro lo spazio e il tempo per soddisfare le loro esigenze di gioco. Il GM e gli ufficiali possono utilizzare la tecnica del cerchio e della botte: dividete le serate di raid/dungeon/bg e fate in modo che ci sia spazio per entrambe le realtà. Valutate l'organizzazione di raid "a scalare", cioè dove la selezione avviene per gradi: si parte da gruppi aperti a tutti fino ad arrivare gradualmente ad un gruppo selettivo e limitato.

    • Divertimento. Dirigere una gilda non è un lavoro, ma è quasi come se lo fosse. Prendetevi comunque i vostri spazi e le vostre libertà, ma sappiate che dovranno essere sempre e comunque subordinati a tutto il resto. Purtroppo il mestiere del leader di una gilda è una missione e comporta dei sacrifici. Se non avete voglia di sacrificarvi, beh... devo rifarvi la solita domanda?

    Immagine



    Conclusioni

    Siete d'accordo su questi 10 punti? Forse sono banali ma sono da sempre la base che è stata applicata nella mia gilda. Ci tengo a ringraziare i miei GM (Thun, Genio, Parpag, Lhysandra e Mishamick), da sempre paladini di questa tipologia di gestione e con cui ho sempre lavorato in un clima "alla pari", e con i quali s'è sempre creato il vero e vitale spirito di squadra.

    Spero che la mia esposizione possa generare una discussione costruttiva dove possiamo confrontarci tutti insieme, dando anche l'opportunità a chi ne avesse bisogno di scambiarsi consigli e suggerimenti.
    Condividi articolo
24 commenti
  • Grevier 06 febbraio 2017, 19:08 Grevier
    Messaggi: 6324

    Bloodborne Platinum
    #1
    Un articolo diverso dall'ordinario e riflessivo se non altro. 4
  • Ein 06 febbraio 2017, 19:30 Ein
    BattleTag: Ein #2909
    Messaggi: 323

    Iscritto il: 05 luglio 2015, 10:48
    #2
    Concordo su tutto, bell'articolo complimenti. 3
  • ArkangelRedazione 06 febbraio 2017, 20:28 Arkangel
    BattleTag: Arkangel#2315
    Messaggi: 155

    Iscritto il: 06 dicembre 2010, 12:29
    #3
    @Baatora Secondo me ti rispecchia molto! 1
  • gabry 06 febbraio 2017, 21:45 gabry
    Messaggi: 9

    Iscritto il: 12 dicembre 2010, 10:53
    #4
    Bellissimo articolo complimenti ^_^ 1
  • Netus 06 febbraio 2017, 22:08 Netus
    BattleTag: Netus #2898
    Messaggi: 47

    Iscritto il: 31 agosto 2015, 15:11
    #5
    ma chi ve lo fa fareeeeeeee, non accettate mai cariche da ufficiali o vice gm, wow diventa un lavoro e ti fai 2 palle quanto una casa, ti tocca gestire e mediare ogni situazione, e ti tocca combattere ogni giorno contro i "complotti" della gente che ti vuole fottere i gildani, pessima esperienza da non rifare mai più rofl rofl rofl rofl 2
  • ThelothianRedazione 06 febbraio 2017, 22:24 Thelothian
    BattleTag: Thelothian#2131
    Messaggi: 856

    Iscritto il: 04 ottobre 2010, 16:58
    #6
    Netus ha scritto:ma chi ve lo fa fareeeeeeee, non accettate mai cariche da ufficiali o vice gm, wow diventa un lavoro e ti fai 2 palle quanto una casa, ti tocca gestire e mediare ogni situazione, e ti tocca combattere ogni giorno contro i "complotti" della gente che ti vuole fottere i gildani, pessima esperienza da non rifare mai più rofl rofl rofl rofl

    @Netus è una vocazione... come ho scritto. Se non ce l'hai, non farlo! :D
    0
  • Rekse 07 febbraio 2017, 00:52 Rekse
    Messaggi: 3748

    Mostroita
    #7
    Dal canto mio posso dire che è un'esperienza snervante e faticosa, ma dipende tutto dalle persone che ti circondano. 1
  • Fleurexq 07 febbraio 2017, 01:21 Fleurexq
    Messaggi: 14

    Iscritto il: 01 marzo 2011, 12:59
    #8
    Sono d'accordo con tutto l'articolo, molto bello

    in particolare il problema di gestire diversi stili di gioco e diverse aspettative in una gilda softcore è quello che potenzialmente crea più drama
    se lasci che si formino gruppetti elite che criticano gli altri tutto il tempo, o se lasci che le persone meno impegnate nel raiding si lascino andare ancora di più non ne uscirai mai, si creano faide che non finiscono più
    per fortuna con i mythic+ adesso quelli che vanno a +10 e oltre stanno tra loro e lasciano gli altri tra +2 e +9 e ognuno è contento :)
    noi poi abbiamo l'abitudine di fare un fun run il venerdì sera, si accetta chiunque anche i social, poi a seconda di chi c'è si va in normal o heroic e male che vada si va a fare i lfr, si sta in discord con la musica e gli ubriachi che cantano e tutte le tensioni se ne vanno
    i raider portano gli alt o i main, i social vedono il contenuto progress e tutti sono felici

    una cosa molto importante secondo me che non ho visto nell'articolo è la necessità di mettere nero su bianco le (poche) regole che ci sono e rifarsi sempre a quelle, meglio per iscritto
    poi come detto nell'articolo gli ufficiali devono essere i primi a essere seri: se un ufficiale inizia a fare un favoritismo per un amico, o per una ragazza, addio: non si puo' mantenere una buona community se le regole non valgono per tutti indistintamente
    anche le comunicazioni, devono essere il più possibile chiare, condivise, accessibili da tutta la gilda anche da quelli che mai vanno a leggere il forum, noi per la disperazione oltre ai canali discord e al gruppo fb abbiamo fatto anche la chat in telegram (telegram perchè non si vede il numero di telefono quindi puoi usare il tuo nick del gioco senza dover dare dati sensibili)

    comunque alla fine si, è una rottura di scatole che ti prendi solo se ne hai la vocazione. non perchè sei masochista, ma perchè ci tieni a creare un ambiente di gioco che sia piacevole non solo per te ma anche per i tuoi amici.
    1
  • Exhumed 07 febbraio 2017, 10:06 Exhumed
    BattleTag: Punisher666#2193
    Messaggi: 3270

    Hell On Earth
    #9
    Concordo su tutto, ottimo articolo! 1
  • ThelothianRedazione 07 febbraio 2017, 10:17 Thelothian
    BattleTag: Thelothian#2131
    Messaggi: 856

    Iscritto il: 04 ottobre 2010, 16:58
    #10
    Fleurexq ha scritto:una cosa molto importante secondo me che non ho visto nell'articolo è la necessità di mettere nero su bianco le (poche) regole che ci sono e rifarsi sempre a quelle, meglio per iscritto
    poi come detto nell'articolo gli ufficiali devono essere i primi a essere seri: se un ufficiale inizia a fare un favoritismo per un amico, o per una ragazza, addio: non si puo' mantenere una buona community se le regole non valgono per tutti indistintamente
    anche le comunicazioni, devono essere il più possibile chiare, condivise, accessibili da tutta la gilda anche da quelli che mai vanno a leggere il forum, noi per la disperazione oltre ai canali discord e al gruppo fb abbiamo fatto anche la chat in telegram (telegram perchè non si vede il numero di telefono quindi puoi usare il tuo nick del gioco senza dover dare dati sensibili)

    Si, ho tralasciato la questione forum che spesso è, in realtà, un aspetto cruciale nella gestione di una gilda. Anche noi usiamo Telegram, anche se personalmente penso sia "incompatibile" con forum/sito perché impigrisce e diventa (erroneamente) un sostituto per tutto. Quindi, dopo aver gestito le menate in game, bisogna avere anche la voglia e la forza di gestire quelle offgame come, appunto, il corretto uso di Telegram/Forum, ecc...

    Fleurexq ha scritto:comunque alla fine si, è una rottura di scatole che ti prendi solo se ne hai la vocazione. non perchè sei masochista, ma perchè ci tieni a creare un ambiente di gioco che sia piacevole non solo per te ma anche per i tuoi amici.

    Quoto.
    1
  • Fleurexq 07 febbraio 2017, 14:14 Fleurexq
    Messaggi: 14

    Iscritto il: 01 marzo 2011, 12:59
    #11
    Thelothian ha scritto:Si, ho tralasciato la questione forum che spesso è, in realtà, un aspetto cruciale nella gestione di una gilda. Anche noi usiamo Telegram, anche se personalmente penso sia "incompatibile" con forum/sito perché impigrisce e diventa (erroneamente) un sostituto per tutto. Quindi, dopo aver gestito le menate in game, bisogna avere anche la voglia e la forza di gestire quelle offgame come, appunto, il corretto uso di Telegram/Forum, ecc...


    eh si, la gestione delle comunicazioni non è un discorso da poco, e molti lo sottovalutano,

    che poi:
    - il guild message of the day non se lo legge nessuno, quindi come avviso di emergenza non vale.
    da me l'unica volta che l'hanno letto è stato quando un altro ufficiale mi ha fatto uno scherzo scrivendo che mi servivano più left shark nella banca di gilda e mi sono trovata i free tab pieni di quello stupido pet!
    - il forum non lo aprono, anche se sono tutti registrati (almeno i raider, perchè è obbligatorio se no non ti faccio raidare), ma ci vanno una volta ogni morte di papa...
    io ho trovato un trucchetto sfruttando la curiosità: ogni mese aggiorno un foglio excel dove sono elencati tutti i raider con la loro gear, gem, enchants, artifact power e livello ecc.. e la gente va a guardarlo per vedere se sono più belli e più bravi degli altri :D o se hanno avuto più culo con le leggendarie ;)
    - la chat Telegram e il gruppo FB mica ce l'hanno tutti; non sono obbligatorie e poi ogni giocatore si potrà anche fare i cavoli suoi quando non è in game, no? quindi solo adesioni volontarie, da noi direi circa il 60/70%. Alla fine si usano per il cazzeggio (che va bene nel senso di mantenere lo spirito di community) e per annunciare che ci sono comunicazioni da leggere sul forum
    - i canali di Discord ce li hanno tutti per forza, ma meno della metà hanno capito che oltre alla chat vocale ci sono anche i canali testo e i messaggi pinned, quindi anche lì, si usano per il cazzeggio e per annunciare una versione ridotta dei messaggi importanti del forum

    insomma alla fine uno sbattimento, bisogna ripetere lo stesso messaggio su media diversi tra game, chat, cell e web per poi avere sempre il solito deficiente che casca dal pero e "non sapeva niente"
    ci vuole taaaaaaaaantaaaaaaaaaa pazienza! -.-
    0
  • Netus 07 febbraio 2017, 14:34 Netus
    BattleTag: Netus #2898
    Messaggi: 47

    Iscritto il: 31 agosto 2015, 15:11
    #12
    Thelothian ha scritto:Netus è una vocazione... come ho scritto. Se non ce l'hai, non farlo! :D


    non è solo questione di vocazione, dipende anche in che tipo di gilda stai e che tipo di ambiente vuoi creare in gilda, nella gilda dove ero vice gm ad esempio erano vietate le bestemmie e su wow la gente bestemmia ogni 2x3, avevamo 1 raid da 25 e uno da 10 e la gente sbraitava tutti i giorni per entrare nel raid di progress quando non erano neanche vestiti..... vocazione o non vocazione ci sono situazioni che portano all'esasperazione, per non parlare del pirla di turno che non aveva dkp per prendere oggetti e iniziava la polemica..... rofl rofl rofl
    0
  • fox94 07 febbraio 2017, 19:59 fox94
    Messaggi: 236

    Keep calm and spam moonfire!
    #13
    @Fleurexq io personalmente credo che molte gilde softcore sbaglino approccio, gildano "tanto per far numero" proprio perché non hanno una definizione vera e propria di gilda in mente, e da li i problemi più grossi di questo tipo di gilde. Come hai detto tu, troppe realtà diverse nella stessa gilda sono destinate a creare drama.

    Io ad esempio non riuscirei mai e poi mai a raidare con delle persone che mancano totalmente di rispetto agli altri membri di gilda, facendo perdere intere serate, perché "tanto è solo un gioco ragazzi non la prendete troppo seria".
    E per mancare di rispetto intendo i soliti che:
    - No flask, no food, no rune "tanto non sono quelle che fanno andare giù i boss"
    - Arrivano puntualmente 30 min/2 ore dopo perché avevano i loro cazzi da sbrigare.
    - Ignorano totalmente il calendar, o magari si segnano e poi danno buca.
    - Non usano addon obbligatori oppure si rifiutano di scaricarli ("Io non mi scarico un addon solo per sto boss" cit. comune ad Iskar)
    - Non hanno idea di come vanno fatti i boss, tanto qualcuno che mi imbocca c'è sempre facendo perdere un'ora ogni sera a spiegare le tattiche a tutti i vari boss, specialmente a raid appena uscito.

    P.S: Si WoW è un gioco, ma far perdere tempo ad altre 4/9/19/29 persone non lo è, quella è mancanza di rispetto.



    Io come raider, sono della linea di pensiero "garantisco serietà ma la pretendo anche", che sia Normal, Hc o Mythic, le cose vanno fatte con criterio non tanto per buttare 4 ore la sera, altrimenti faccio altro.
    3
  • Fleurexq 08 febbraio 2017, 13:21 Fleurexq
    Messaggi: 14

    Iscritto il: 01 marzo 2011, 12:59
    #14
    @fox94 accidenti ma in che gilde sei stato? :)

    nel caso dell'articolo penso che per softcore si intendesse una gilda di raider ma che non fa mythic races, almeno io l'ho capita così, e ho risposto perchè appunto la mia gilda si puo' definire softcore: raidiamo in 30 puliamo tutti gli heroic e non andiamo a fare mythic perchè non vogliamo selezionare 20 "speciali" tra i nostri 30 raider.
    se abbiamo raider più competitivi che vogliono fare mythic gli auguriamo tanta fortuna e li lasciamo andare altrove.
    ma questo non vuole dire che non raidiamo seriamente: robe come quelle che hai scritto tu non succedono, anzi abbiamo l'attendance check (e l'attendance la guadagni solo se raidi almeno 2 ore su 3) vedi che se li colpisci nel loot (no attendance = no loot) si risolve tutto :)
    poi da me non si gilda chiunque, i raider devono fare l'application, e come social invitiamo solo amici e parenti dei raider o gente che conosciamo in qualche modo
    pero' forse mi sono dimenticata di dire che non sono in una gilda italiana né su un server italiano, ma in una gilda internazionale su un server internazionale.

    non so, secondo me dipende appunto da quello che ha scritto Thelothian e anche altri nei commenti, dipende da come impostano la cosa gli ufficiali e il GM.
    Gente come quella che hai incontrato tu per me sono tutti demote o kick, se vuoi raidare segui le regole, se no ciao o vai social.

    Da questo punto di vista il flex ha portato un gran sollievo agli ufficiali, per me è stata la svolta di wow onestamente :) Non avete idea le notti che mi facevo sveglia con l'incubo di non avere abbastanza persone per raidare quando il numero era obbligatorio, capitava di dover accettare certi stronzi perchè se no si doveva cancellare il raid, e ci si avvelenava il fegato, per non parlare dell'incubo del recruitment
    Invece adesso con il flex è tutto molto più semplice, e non dobbiamo più accettare ricatti o comportamenti del genere, tanto più di 8 persone le hai sempre, basta solo adattare il numero degli healer al numero dei raider e sei a posto.
    prima del flex stavo quasi pensando di dare le dimissioni da officer da tanto ero stressata, invece adesso mi diverto anche io a raidare!
    w w w il flex!
    3
  • ThelothianRedazione 09 febbraio 2017, 10:36 Thelothian
    BattleTag: Thelothian#2131
    Messaggi: 856

    Iscritto il: 04 ottobre 2010, 16:58
    #15
    @Fleurexq noi il mythic lo teniamo in considerazione solo come "riempitivo" e accompagnato da un solido elenco di "se":
    - se c'è il gruppo giusto
    - se ci sono i numeri giusti (naturalmente)
    - se non ci sono alternative valide
    - se non toglie il tempo al focus di gilda (ovvero il progress in HC)

    Solitamente il mythic entra in programma quando abbiamo clearato il content in HC e solitamente riguarda i raid uno step dietro (quindi quando avremo pulito NH HC, nessuno ci impedirà di entrare a ToV mythic così per spasso).
    Il numero fisso dei 20 giocatori è problematico e richiede attendance e noi, per scelta tradizionale, non abbiamo mai chiesto e mai chiederemo attendance. Nemmeno per l'HC.
    Se uno ha voglia di raidare lo dimostra segnandosi... se non ha voglia, IMHO, non ha alcun senso obbligarlo. Meglio avere un bel pool di raider, che hanno voglia/tempo di raidare, da cui pescare e fare le giuste rotazioni, piuttosto che avere un gruppo più o meno fisso, dove se uno svalvola e smette di raidare perché c'ha le paturnie, ci si ritrova sempre a fare i salti mortali tra offspec, alt e altre menate.
    Da noi la parola attendance crea subito una reazione allergica... anche a noi ufficiali. :)
    Secondo me il problema dell'attendance è un diretto "derivato" del recruit. Bisogna lavorare MOLTO bene in quella fase e riuscire a pescare/trovare persone ENTUSIASTE. Facendo così eviti almeno il 50% dei problemi che richiederebbero (appunto) l'attendance.
    Il discorso è semplice, per quanto mi riguarda... WoW è un gioco e come tale deve "funzionare". Se il gioco diventa "timbrare il cartellino altrimenti non mi danno lo stipendio" c'è qualcosa che non va a monte.
    My 2 cents, as usual. :)
    2
  • Rekse 09 febbraio 2017, 11:27 Rekse
    Messaggi: 3748

    Mostroita
    #16
    Beh Thelo..l'attendance è anche uno strumento discriminatorio per meritocrazia all'interno di un gruppo. Nel senso, ci sono persone che raidando di rado, hanno gear e capacità conseguenti (soprattutto la prima direi).
    Il raiding trovo sia giusto che non sia "libero" per una mera questione di rispetto. Se uno non ha gear, non conosce le meccaniche, non conosce la classe ecc ecc.. fa perdere la serata agli altri compromettendone il divertimento.
    0
  • ThelothianRedazione 09 febbraio 2017, 11:53 Thelothian
    BattleTag: Thelothian#2131
    Messaggi: 856

    Iscritto il: 04 ottobre 2010, 16:58
    #17
    Rekse ha scritto:Beh Thelo..l'attendance è anche uno strumento discriminatorio per meritocrazia all'interno di un gruppo. Nel senso, ci sono persone che raidando di rado, hanno gear e capacità conseguenti (soprattutto la prima direi).
    Il raiding trovo sia giusto che non sia "libero" per una mera questione di rispetto. Se uno non ha gear, non conosce le meccaniche, non conosce la classe ecc ecc.. fa perdere la serata agli altri compromettendone il divertimento.

    @Rekse sono d'accordo ma l'attendance è solo un "modo" per gestire la meritocrazia... ce ne sono anche altri e tutti dipendono comunque da come è impostata la gilda e dai suoi componenti. Il rispetto è alla base di tutto, non solo quello di una "semplice" gilda. Quello non fa parte dell'attendance ma della vita reale... pretenderlo è il minimo sindacale, oltre che un diritto. Se c'è rispetto reciproco e senso "di appartenenza" puoi tranquillamente fare a meno dell'attendance. O perlomeno della sua applicazione "stretta".
    E' chiaro che di fronte ad assenteismo, menefreghismo e lassismo, bisogno comunque intervenire, specialmente se creano problemi al gruppo.
    In alcuni casi l'attendance ci può essere, in maniera "silenziosa"... sta agli ufficiali e al GM controllare come i gildani si comporta nella vita di gilda e se mostrano entusiasmo, costanza e affidabilità nei raid. Da lì puoi fare tutte le valutazioni e gestire i rank come si deve. Da lì puoi capire se c'è "attendance" o meno.
    Non so se mi sono spiegato... :D
    0
  • Fleurexq 09 febbraio 2017, 15:29 Fleurexq
    Messaggi: 14

    Iscritto il: 01 marzo 2011, 12:59
    #18
    infatti dipende da come si gestisce, l'attendance :)

    è vero che è una soluzione ereditata dai tempi dei raid con numero fisso, ci abbiamo discusso su parecchio quando è uscito il flex se abolirla o no, ma alla fine l'abbiamo solo ridotta da 75% a 66% su 30 giorni (contando che raidiamo 3 sere a settimana, con il 66% ne bastano due, mentre prima al massimo potevi fare due/tre assenze al mese)

    il ragionamento è stato lo stesso per cui abbiamo mantenuto anche l'EPGP come sistema di distribuzione, come dice Rekse: la meritocrazia
    AKA... come mantenere un minimo di relazione diretta tra impegno e ricompensa in un mondo dove tutto è RNG
    AKA... come mantenere la gear media dei raider bilanciata tra quelli che non hanno tempo di giocare e scelgono di venire solo ai raid e quelli che giocano tutta la settimana e si farmano i mythic+
    AKA... come dare soddisfazione al raider affidabile che non toppa i meter ma c'è sempre, che tiri pioggia o vento e tempesta, rispetto al genio brillante che viene ogni morte di papa e fa il doppio di dps o di healing una volta e poi sparisce
    l'ho già detto che nella nostra gilda ho gente con interessi, real life e aspettative del gioco diverse
    poi la Blizzard ci mette del suo regalando leggendarie a pioggia e moltiplicando le sorgenti di gear buona: e le world quest, e i mythic, e i chest settimanali, e il pvp.. tutto che con sto cazzo di RNG ti possono proccare a livelli superiori alla gear dei raid
    e se non sei fortunato?
    un tempo, i raider avevano chiaramente dei vantaggi nella gear perchè non c'erano altre fonti di equipaggiamento migliori. adesso anche uno che fa solo looking for raid, o manco quello, puo' avere pezzi migliori dei miei.

    noi abbiamo pensato che se avessimo tolto anche l'EPGP e l'attendance sarebbe stato tutto a culo (infatti una proposta era di passare al personal loot anche in raid) e quindi non ci sarebbe stata nessuna garanzia per nessuno di avere un roster di raider con gear bilanciata, senza contare ci sarebbe stata tanta frustrazione per quelli sfortunati
    quindi alla fine ci siamo detti: va bene, la Blizzard fa di tutto per aggiungere RNG su RNG, ma manteniamo un minimo di relazione diretta tra impegno e ricompensa

    i nostri raider sanno che anche se sono sfigatissimi fuori dal raid (a un certo punto abbiamo anche fatto il totosfiga su chi sarebbe stato l'ultimo ad avere una leggendaria e gli abbiamo dato un premio di consolazione), se si impegnano a venire almeno un paio di sere alla settimana avranno il loro bel vestitino viola, il tier set e tutto il resto.

    poi sul discorso dell'entusiasmo sono d'accordissimo, e anche noi facciamo quello che dici tu, noi ufficiali ci accorgiamo sempre se una persona ha entusiasmo o no, il rispetto è di base (non abbiamo gildani che mancano di rispetto, o non li abbiamo proprio presi o li abbiamo eliminati per quei pochi errori di valutazione che avevamo fatto)

    il fatto di avere l'attendance come regola, pero', rientra nell'altro discorso che facevamo, quello della comunicazione e nei tuoi stessi punti dell'articolo originale: serietà. severità, realtà e comunità. Avere una regola chiara e MISURABILE e condivisa con tutti, permette di evitare i mugugni tra diverse idee di gioco e diversi impegni di real life ecc: tutto questo bel confronto che ci stiamo facendo nei commenti è partito dal problema di gestire una gilda softcore
    io non sto mica dicendo che la mia soluzione sia migliore della tua, anzi!
    sto condividendo quella che abbiamo trovato noi, personalmente mi piacerebbe la tua, ma messa come l'hai detta mi sembra fattibile ma con uno sbattimento non da poco agli ufficiali; la mia quanto meno parte da una base chiara, matematica, non contestabile, e quindi mi permette di evitare una parte di "ma lui ha fatto questo" "ma lei ha fatto quello" "ma loro non vengono mai" e tutte queste menate :)


    PS comunque da noi se non hai l'attendance non vuol dire che non prendi il loot per niente; vuol semplicemente dire che hai minore priorità. se nessun altro con maggiore priorità vuole quel pezzo, te lo diamo lo stesso, mica lo disincantiamo eh!
    0
  • ThelothianRedazione 09 febbraio 2017, 15:51 Thelothian
    BattleTag: Thelothian#2131
    Messaggi: 856

    Iscritto il: 04 ottobre 2010, 16:58
    #19
    @Fleurexq anche noi abbiamo introdotto una versione di EPGP; per la precisione l'EPGP_MuffinMakers... perché l'intento anzi GLI intenti erano 3:

    1) responsabilizzare le persone in modo da impedire in qualche modo il roll "compulsivo", senza avere la pazienza di aspettare il pezzo veramente da "need" (o BiS). Il viola, a volte, acceca! :D
    2) creare un metodo scientifico; legato il meno possibile al culo e che permette di distribuire i drop a chi servono di più.
    3) fare in modo che fosse un metodo universale; ovvero che potesse essere il più possibile adatto a tutti i tipi di raider che abbiamo in gilda, dai più presenti a quelli più casual (come tempo e partecipazione) senza penalizzare una categoria rispetto all'altra.

    Secondo me, di fronte a un metodo di assegnazione loot democratico, inattaccabile, intelligente ed equilibrato, un vero player appassionato, che ha voglia di raidare, non necessita di essere "imbrigliato" in un meccanismo di attendance, giusto? Perché, togliendo le persone che, vuoi per carattere vuoi anche per le inevitabili e imprevedibili contingenze della vita reale, non riescono ad essere costanti e darti delle garanzie, in gilda rimanere (oltre ai social) i "core raider", ovvero quelli che giocano e vivono l'esperienza WoW in toto, e che senza raid non riescono a giocare sereni.
    Per quello, se il meccanismo è ben oliato e la squadra dirigente ha voglia e tempo di farlo, la gestione "senza attendance" è fattibile. :)
    0
  • Greymane 09 febbraio 2017, 17:59 Greymane
    BattleTag: Urabrask#2263
    Messaggi: 6688

    “War is our sculptor. And we are prisoners to its design.”
    - Javik [Mass Effect 3]
    #20
    @Thelotian @Fleurexq

    Siamo tutti in gilde molto simili, non per forza nella gestione della gilda o nella categorizzazione, ma nella flessibilità di essa.
    Per esempio, in quella in cui sono Officer, abbiamo deciso di dare un limite all'importanza della parola Attendance che tutti conoscono, il nostro significato di attendance è semplicemente l'essere veramente interessati all'attività principale della gilda (nel nostro caso il progress Heroic), ma nessuno si lamenta se non si riesce ad assicurare il 2/3 - 3/4 o qualsiasi sia l'attendance, quello che importa a noi è l'interesse verso il progress.
    Ovviamente, non essendo per noi l'attendance il "tool" per capire l'interesse di una persona, abbiamo altri modi per capirlo: quanto uno si impegna per il raid per esempio, quanto è partecipe nella coesione di esso, quanto uno è interessato al sacrificare qualcosa per favorire la progressione del gruppo; il che non deve per forza essere un pezzo di gear, ma anche il semplice cambio di talenti, cambiarne per esempio uno da un dps increase ad uno che è più da utility (come un mass stun, per dire) che da un aiuto in più al raid, nel caso di necessitá...questo è per noi già un chiaro segno di interesse al progress ed alla coesione di gruppo.

    Noi non usiamo EPGP o DKP vari, usiamo il Master Loot a /roll dando però un significato personale a quest'ultimo: il /roll per noi è principalmente per capire a chi interessa un certo oggetto, da li poi ci mettiamo daccordo basandoci sulla fiducia e considerando molte cose, come il pezzo giá equipaggiato, se fa il bonus set, quanto influisce e moltissime altre cose, ma sempre focalizzandoci sul progress del gruppo e dandoci fiducia gli uni agli altri (fiducia che fino ad ora è sempre stata ripagata), il /roll più alto è l'ultima cosa che viene presa in considerazione in geners.

    Ovviamente attivitá alternative al raid ed al PvE non influiscono in nessun modo negativo al focus principale del gruppo: in gilda abbiamo 3 persone completamente pazze per i battle pet (no, esatto, abbiamo ben 3 piccoli @Tarty in gilda :D ), inoltre siamo in 5 ad interessarci al pvp (attualmente rated arena, sia 2v2 che 3v3), siamo in altri 3/4 ad interessarci di commercio e gold making, e bene o male tutti sono più o meno interessati a trasmog/ mount farm; insomma siamo un gruppo unito ed interessato ad un obbiettivo comune ma allo stesso momento con molti interessi alternativi in-game che non influiscono negativamente in nessun modo :D

    Insomma, siamo una gilda che prende alcune scelte da hardcore ma dandogli una flessibilitá unica ed un significato diverso da quello a cui si è abituati vedere.

    Insomma, attualmente siamo una macchina ben oleata, ma come detto da Thelotian, basta poco per rompere questo meccanismo, infatti ci sono sempre scelte importanti da fare, scelte che sono li per preservare appunto l'integrità di tale meccanismo, ed atte per garantire la continuità di esso. Infatti, onde evitare esperienze passate, siamo un gruppo abbastanza chiuso, in cui però tutti sono i benvenuti se danno prova di trovarsi bene con noi, e noi con loro, infatti quando gildiamo qualcuno, gli facciamo fare una trial al prossimo raid, una trial unicamente atta a farci capire se il player in questione rischia di compromettere questo meccanismo che già di per sua natura è molto fragile.

    Così può sembrare una cosa molto hardcore inside (cose come trial, gruppi chiusi ecc) ma vi posso assicurare che è un'ambiente ottimo e molto più soft-core di quello che sembra.

    Anche se onestamente wowprogress ci considera hard-core, per motivo che non capisco (ma oenso che sia una cosa che viene fatta in automatico in base ai punti pve), siamo molto distanti ad esserlo...anzi, forse siamo una categoria esterna anche al soft-core...chiedo aiuto a @Thelotian , illuminami plz :D
    0
  • Fleurexq 09 febbraio 2017, 19:23 Fleurexq
    Messaggi: 14

    Iscritto il: 01 marzo 2011, 12:59
    #21
    @Greymane

    sembra molto bello :) ho una curiosità, in quanti siete a raidare mediamente, e in quanto tempo decidete a chi va il loot e in quanti siete a decidere?

    mi sono sempre interessati i sistemi di loot council, ma noi siamo quasi sempre 30, già diamo alla gente 1 minuto e mezzo per decidere se vogliono rollare main spec, minor upgrade o off spec e già così cambiano idea tre volte, se dovessimo pure investire tempo noi officer a decidere e a gestire magari poi i commenti ho paura che passeremmo più tempo fermi che a giocare. Una notte come ieri dove abbiamo pulito tutto normal Nighthold con 10 boss ci siamo stati giusto dentro nelle tre ore già così...

    e poi secondo me il loot council richiede molta fiducia nelle persone che decidono. io so che i miei gildani si fidano di me, ma ognuno ha le sue idee su chi è più utile o più meritevole, quindi mi sa che preferisco un sistema con dati certi e misurabilii da cui partire su cui magari applicare delle deroghe piuttosto che uno basato su criteri validi ma contestabili, o non immediatamente evidenti per tutti ("il bene del raid" non è un concetto che si possa tradurre univocamente "do' il tier al tank prima che al dps" o viceversa, certe gilde fanno in un modo, certe nel modo opposto)

    insomma mi pare bello ma difficile da gestire :)
    0
  • Fleurexq 09 febbraio 2017, 19:58 Fleurexq
    Messaggi: 14

    Iscritto il: 01 marzo 2011, 12:59
    #22
    @Thelotian, ahhhh ma allora l'attendance ce l'hai in realtà. perchè il valore di MIN_EP di fatto è un check di quanto EP hai accumulato prima di poter rollare (non hai EP se non hai raidato). è un barbatrucco! :P

    a parte gli scherzi, mi pare di aver capito che molti qui abbiano una vera e propria allergia per l'attendance, e non capisco perchè. Alla fine, raidare è prendersi un impegno con altre 30 persone (specie per gli healer e i tank), che c'è di male se ti impegni a loggarti due sere la settimana? va bene che è un gioco, ma è anche una community, e se decidi che vuoi ottenere qualcosa dalla community è "giusto" che dai qualcosa in cambio.
    Nessuno ti obbliga a raidare, ci sono centinaia di altre cose da fare in wow: l'impegno di due sere è un patto che fai con i tuoi amici
    poi dipende da come la applicano gli ufficiali, certo, (per esempio su 30 giorni il 66% significa che puoi stare via anche una settimana per vacanze e altro senza perdere niente)
    ed è vero che con il flex si potrebbe magari togliere del tutto

    non so, magari alla prossima espansione la togliamo anche noi, ma non mi sembra una tragedia averla. in un certo senso è anche rassicurante per gli altri raider e per tutti
    0
  • Greymane 09 febbraio 2017, 20:55 Greymane
    BattleTag: Urabrask#2263
    Messaggi: 6688

    “War is our sculptor. And we are prisoners to its design.”
    - Javik [Mass Effect 3]
    #23
    Fleurexq ha scritto:
    sembra molto bello :) ho una curiosità, in quanti siete a raidare mediamente, e in quanto tempo decidete a chi va il loot e in quanti siete a decidere?



    @Fleurexq

    Diciamo che in genere sono i diretti interessati a decidere a considerare quanto sia un upgrade un pezzo, il Master Looter (che è il GM) poi decide a chi va il pezzo considerando ciò che hanno detto i diretti interessati e chiedendo se va bene a tutti. Per quanto riguarda il tempo di decisione, siamo gente che ha sempre dato il meglio di se nell'ambito PVE, e siamo tutti abbastanza competenti (almeno i componenti attuali della gilda), e sebbene non sia una regola di gilda, tutti entriamo in raid sapendo già cosa è un upgrade migliore o meno per noi. Sono sicuro che tutti noi ci siamo fatti una bella lista, già da prima che il raid vada live (personalmente, per via dei cambiamenti al loot di Nighthold io ho dovuto cambiare la lista BIS più di una volta, ma quando è uscito il raid era perlopiù già completa e performante).
    Per la questione trinket è un po più difficile, ma noi consideriamo il Normal come la modalità "prototipo", se esce un trinket che è un upgrade ma che non è un BIS, si rolla a puro scopo di prova, se funziona male, in HC non si rolla, A raidare siamo più o meno una 15ina, alcune volta un po meno, altre volte un po di più.
    E si, il loot council è un sistema molto difficile da attuare e anche rischioso, ma per noi è abbastanza semplice per un motivo, che spiego citando la parte a riguardo:

    mi sono sempre interessati i sistemi di loot council, ma noi siamo quasi sempre 30, già diamo alla gente 1 minuto e mezzo per decidere se vogliono rollare main spec, minor upgrade o off spec e già così cambiano idea tre volte, se dovessimo pure investire tempo noi officer a decidere e a gestire magari poi i commenti ho paura che passeremmo più tempo fermi che a giocare. Una notte come ieri dove abbiamo pulito tutto normal Nighthold con 10 boss ci siamo stati giusto dentro nelle tre ore già così...


    Come detto sopra, il loot council è un sistema molto rischioso e difficile da gestire, ma noi siamo fortunati (da un certo punto di vista) che molti di noi veniamo dalla stessa gilda che si è divisa poco tempo fa, quindi bene o male ci conosciamo e non è difficile per noi gestire il loot council in maniera civile. Anzi, onestamente parlando non ci sono mai stati problemi di loot a riguardo, tranne le primissime volte quando raidavamo ancora nella vecchia gilda in cui eravamo prima (tempi di Emerald Nightmare), in cui ci sono stati alcuni commenti post-raid, ma è stato comunque di rado (ed eravamo molti di più a raidare, era una gilda prettamente PVP in cui noi, piccola comunità PVE al loro interno, avevamo provato a tirare su un gruppo raid aperto a tutti).

    e poi secondo me il loot council richiede molta fiducia nelle persone che decidono. io so che i miei gildani si fidano di me, ma ognuno ha le sue idee su chi è più utile o più meritevole, quindi mi sa che preferisco un sistema con dati certi e misurabilii da cui partire su cui magari applicare delle deroghe piuttosto che uno basato su criteri validi ma contestabili, o non immediatamente evidenti per tutti ("il bene del raid" non è un concetto che si possa tradurre univocamente "do' il tier al tank prima che al dps" o viceversa, certe gilde fanno in un modo, certe nel modo opposto)


    Si, il loot council richiede un sacco di fiducia da parte di tutte le persone che proseguono lo stesso obbiettivo, ma saremo fortunati noi, e tutti concordiamo sul fatto che sappiamo benissimo che ogni membro del gruppo è fondamentale per la riuscita del nostro obbiettivo, non solo come abilità, ma anche come persone, per noi è più importante raidare trovandoci bene tra noi, e quando hai in testa questa idea, non c'è pezzo viola che tenga, anche perchè, parliamoci chiaro: l'abilità si prende giocando, nessuno nasce imparato, e troviamo che il crescere assieme sia la cosa migliore in un gioco come WoW.

    insomma mi pare bello ma difficile da gestire :)


    Molto, infatti è anche per questo che siamo un gruppo piuttosto chiuso, non l'ho specificato, ma il progress a cui puntiamo noi è l'Eroico, il Mythic per noi è un surplus, nel senso che: se viene, molto volentieri, ma a patto che venga senza intaccare i principi su cui ci fondiamo; se non viene, pazienza, non abbiamo nessuna fretta, prima o poi probabilmente in futuro riusciremo a trovare gente che abbia i nostri stessi principi e riusciremo a raidare anche in quella modalità, ma fino a tal momento, non ci facciamo nessun problema sul fatto che ancora in quella modalità dobbiamo entrarci. Prima o poi arriverà anche lei, ed uniti sarà una soddisfazione ancora migliore, ma probabilmente, quando ciò avverrà, il recruit con molte possibilità verrà molto limitato (come se non lo fosse già adesso), facendo entrare solo gente di cui siamo sicuri che non darà problemi e che si adatterà ai "pilastri" su cui è fondata la gilda; come detto è un sistema che attualmente sta andando molto bene, e sono più che soddisfatto che sia così, ma nessuno di noi vuole rischiare di rovinarlo :D
    Per quanto riguarda le trial invece: si fanno tutte in Normal del content attuale oppure in HC del raid uscito subito prima, alcuni probabilmente non capiranno: non vogliamo negare a nessuno gli oggetti migliori, ma non vogliamo neanche che se ne vada poco dopo senza aver dato man forte al gruppo ed anzi, negando, di fatto, il progresso a quest'ultimo, in questo caso decidiamo se usare il loot council o se il need before greed, per le trial che abbiamo fatto fino ad adesso, il risultato è stato ottimo. :good:
    0
  • Rekse 10 febbraio 2017, 11:00 Rekse
    Messaggi: 3748

    Mostroita
    #24
    EPGP_MuffinMakers


    WUT? Cos'ha di diverso dal canonico EPGP?
    0
  • Commenta la notizia