• Scritto da ,
    In una recente intervista apparsa su The Hollywood Reporter, sembra trasparire che Universal nutra qualche dubbio sulla riuscita del tanto atteso film Warcraft visto che uno dei suoi dirigenti lo definisce come problematico. Il regista Duncan Jones ha subito buttato acqua sul fuoco, rassicurando gli appassionati e ricordando che lo spostamento della data di uscita alla prossima finestra estiva (lo slot migliore per il mercato americano) è un buon segno e dimostra fiducia nella bontà del prodotto.

    Siamo forse di fronte ai primi scricchiolii di un film che fino ad oggi veniva venduto e spacciato dagli addetti ai lavori come il sogno recondito di ogni appassionato fantasy?




    Fonte: The Hollywood Reporter
    Condividi articolo
63 commenti   123
  • Kònàn 20 settembre 2015, 11:48 Kònàn
    BattleTag: Konan#2249
    Messaggi: 400

    Nitimur in vetitum semper, cupimusque negata.
    #50
    adclaw ha scritto:forse dovresti informati meglio, l'activision la blizzard l'ha comprata e manco da poco tempo in quanto alla legendary cooproduce ormai dal 2013 tutti i film con la universal quindi giustamente si parla di activision e universal, dato che la blizzard è una branca della activision e l'universal distribuisce tutti i film prodotti da legendary e quindi sono loro che ci mettono "la grana"

    @adclaw

    Sei tu che quando cerchi su Google dovresti dare più di un'occhiata rapida. Prima di tutto non credo che tu sappia la differenza fra "produrre" e "distribuire" un film se pensi che sia stata la Universal ad averci "messo la grana", secondo poi le coproduzioni sono cominciate nel 2014, dovevano prima portare a compimento gli accordi con la Warner. E ti risparmio anche la fatica di cercare su Wikipedia "produzione" e "distribuzione".

    "Giustamente si parla di Activision e Universal".
    Ma de che? Ma che vai dicendo?
    E' come dire che siccome la Marvel se l'è comprata la Disney tutti i film usciti negli scorsi anni li ha fatti la Disney; è come dire che la Cappella Sistina l'ha fatta il papa e non Michelangelo, perché è lui che ci ha messo i soldi.
    Che l'ha detta bene @Jincio, l'unica cosa che la Blizzard deve a Activision è la resa dei conti. Stessa cosa, in maniera un po' diversa, vale anche per Legendary e Universal, con la differenza che la Legendary non se l'è comprata nessuno, né secondi né terzi, ha soltanto una partnership.
    Non ho intenzione di continuare a discutere con te se continuerai ad rigirarti le cose come ti pare.

    @Antani101

    Di Fant4stic non c'è stato alcun leak, che è ancora peggio: si cagavano sotto all'idea di mostrare qualcosa del film.
    Comunque, una produzione turbolenta non sempre si traduce in un cattivo film, guarda Apocalypse Now.
    2
  • Tsuki 20 settembre 2015, 11:54 Tsuki
    BattleTag: Alyselia#2417
    Messaggi: 179

    Alcuni Druidi hanno ancora gli incubi di gente sconosciuta che grida loro "Innervate!"
    #51
    Mi sono persa uno slittamento? non era agli inizi dell'anno verso marzo? ora è verso l'estate? 0
  • kyntaro 20 settembre 2015, 11:56 kyntaro
    BattleTag: kyntaro#2755
    Messaggi: 2305

    Non si smette di giocare quando si diventa vecchi...
    si diventa vecchi quando si smette di giocare!
    #52
    I trailer sono diventati un esercizio di stile per venderti qualcosa che non è, pubblicità ingannevole 0
  • Antani101 20 settembre 2015, 12:17 Antani101
    BattleTag: Antani#2475
    Messaggi: 1164

    Iscritto il: 17 luglio 2014, 12:03
    #53
    Kònàn ha scritto:Comunque, una produzione turbolenta non sempre si traduce in un cattivo film, guarda Apocalypse Now.


    L'elenco di film che sono stati dei capolavori nonostante una produzione turbolenta è lunghissimo, ne parlava docmanhattan qualche giorno fa tra l'altro.

    Ma citami dove parlo di produzione turbolenta.

    Io ho parlato di numerose scelte che chiunque tranne evidentemente quelli che lavoravano al film si è reso conto immediatamente fossero sbagliate [sto parlando di F4 non di Warcraft]. In questo senso non è necessario aspettare il film, se scegli Miles Teller per fare Reed Richards, e Kate Mara per fare Sue Storm, se decidi che non ti interessa più siano una famiglia e quindi cambi la torcia umana che improvvisamente non è più il fratello di Sue etc etc etc.
    0
  • adclaw 20 settembre 2015, 12:24 adclaw
    BattleTag: Diabolico#1938
    Messaggi: 279

    L'arena fa schifo
    #54
    @Kònàn
    Forse non la sai te la differenza, be meglio che te la dico io. Le società di distribuzione, mai e poi mai figurano come produttrici dei film per un semplice motivo, se il film va male e falliscono, i creditori si rivalgono solo sul produttore. Se vedi tutti i film vedrai le sigle più disparate come produttori. Il logo iniziale è quello del distributore e se sei un appassionato di cinema dovresti saperlo

    la Società si chiama Activision/Blizzard, non è una società a parte ed è a sua volta controllata dal gruppo vivendi.Chi dirige e programma sono quelli della activision (vedasi l'ultimo blizzcom)

    Lo sanno anche i bambini che la disney sta finanziano tutti i film marvel o veramente pensi che una società di fumetti si possa permettere di finanziare film come Avengers.
    I fantastici 4 o gli x men sono figli della passata gestione marvel quando cedette le franquise visto che non poteva produrre i film. Da iron man in poi sono tutti invece film prodotti dalla marvel con il supporto della disney, prego valutare la differenza di uomini e mezzi.
    In quanto alla leggendary, è una società di produzione e ti invito a leggerti sopra, la universal finanzia i suoi film e poi come partnership garantisce la distribuzione degli stessi nel suo circuito sale. La leggendary senza l'universal potrebbe produrre i + bei film della storia, ma di sicuro li vedrebbero in pochi, di conseguenza non troverebbe finanziatori e non produrrebbe niente. Lascio a te, sperando che nel frattempo abbia acceso il cervello, capire chi comanda

    p.s. Senza giulio 2 che ci ha creduto in michelangelo, gli affreschi della sistina sarebbero rimasti quelli originali di papa sisto. Te puoi essere il miglior creativo del mondo, ma senza la grana non combini un caxxo
    0
  • MasterRedzCommunity Manager 20 settembre 2015, 12:29 MasterRedz
    BattleTag: MasterRedz#2155
    Messaggi: 4951

    "La tua anima sarà mia!"
    #55
    adclaw ha scritto:p.s. forse dovresti informati meglio, l'activision la blizzard l'ha comprata e manco da poco tempo in quanto alla legendary cooproduce ormai dal 2013 tutti i film con la universal quindi giustamente si parla di activision e universal, dato che la blizzard è una branca della activision e l'universal distribuisce tutti i film prodotti da legendary e quindi sono loro che ci mettono "la grana"

    Jincio ha scritto:in realtà l'Activision non ha comprato nulla..si è fusa con la VIvendi Games (che possiede anche Blizzard tra le altre aziende).. dopo la fusione la Vivende detiene il 52% della società mentre Activision il 48% il che non le da alcun potere su ciò che sceglie Blizzard..


    @adclaw
    Ancora con questo mito?
    Activision non ha comprato nulla. Activision è stata unita a Blizzard da Vivendi, sotto l'etichetta Vivendi Games, che raccoglie sotto di sè altri studi.
    Come detto da @Jincio Activision non ha mai avuto alcun potere decisionale su Blizzard, semmai ce l'ha avuto Vivendi.
    Poi nel 2012 Activision-Blizzard, o meglio, le sue quote, sono state messe in vendita da Vivendi. Inoltre, Vivendi voleva usare parte dei fondi di A-B per coprire debiti che Vivendi stessa aveva prodotto.
    Activision e Blizzard hanno deciso di sfruttare la situazione per rendersi indipendenti da qualsiasi altro controllo superiore e ricomprarsi da Vivendi. Ora Activision e Blizzard sono una società legata solo da diritti di publishing e finanziari, addirittura licenze, sedi e board sono separati.

    Fonti: Wikipedia, Polygon, http://www.theregister.co.uk/2007/12/03 ... _blizzard/ , http://arstechnica.com/gaming/2013/07/a ... y-vivendi/
    3
  • TartyMost Valuable Poster 20 settembre 2015, 13:34 Tarty
    BattleTag: Tatyanna#2538
    Messaggi: 4041

    Shaman Draenei - Runetotem
    Troll dell'Alleanza nonchè regina di cazzate
    #56
    adclaw ha scritto:
    p.s. forse dovresti informati meglio, l'activision la blizzard l'ha comprata e manco da poco tempo in quanto alla legendary cooproduce ormai dal 2013 tutti i film con la universal quindi giustamente si parla di activision e universal, dato che la blizzard è una branca della activision e l'universal distribuisce tutti i film prodotti da legendary e quindi sono loro che ci mettono "la grana"


    @adclaw
    Dovresti però informarti meglio anche tu ^^; La loro fu una fusione societaria, non un'acquisizione, fra Activison e Vivendi.
    Activison in tutto questa bega non c'entra una sega e se si vuole nominare la società, si usa Activison-Blizzard. Ma sia activison che Blizzard sono indipendenti come marchio individuale e Blizzard ha mantenuto la sua autonomia. Tant'è che nei credit dei film c'è solo Blizzard Entertainment: http://www.imdb.com/title/tt0803096/com ... _=tt_dt_co

    Per altro, Vivendi era proprietaria degli Universal Studios, infatti era Vivendi Universal. Quindi è anche "fun" il fatto che il film venga distribuito da loro..



    L'articolo, come ho già scritto è incentrato fra le beghe finanziarie fra Universal e Leggendary, di base è fra chi ci mette i soldi e chi ci guadagna/smena e lo spostamento di alcuni progetti fra una major e l'altra.

    Il tutto partendo poi dalla decisione di Universal di lasciare andare Thomas Tull alla Warner con il suo progetto "Kong: Skull Island" (dopo 5 anni di tribolazione). Cosa che viene letta come sintomo di rottura fra le due società.

    Cioè, stiamo parlando di King Kong! ma chi cazzo fa ancora un film su King Kong (e un possibile king kong vs godzilla)?

    Il punto di quell'articolo è che Tull si prende meriti quando ha solo staccato l'assegno. In pratica cosa è accaduto, Tull ha finanziato kolossal di Universal che hanno guadagnano milioni di $ mettendoci poi una percentuale manco così cospicua, mentre la Universal ha finanziato 3 suoi progetti, l'horror natalizio e due i cui esiti sono un punto interrogativo: il film con Mat Damon e Warcraft.

    Il primo è un mystery/thriller girato da un cinese su un mistero legato alla muraglia cinese il secondo è un titolo di nicchia basato su un VG. La problematica del film di warcraft è che a parte Il signore degli anelli, non ci sono molti film fantasy che han guadagnato "bilions" e ancora meno i titoli tratti da VG. Questo unisce due campi minati: fantasy e VG.
    Non è tanto un problema di qualità, quanto un problema di appeal sul grande pubblico e quindi di previsione di guadagni (e questo implica una previsione di costi in marketing e promozione). Come fa notare anche Duncan Jones, è difficile prevedere come verrà accolto dal pubblico (che non conosce la saga).
    1
  • Peppu 20 settembre 2015, 14:19 Peppu
    BattleTag: Peppu#2154
    Messaggi: 2698

    ''I usually WAT alone'' [cit.]
    #57
    E aggiungo che i precedenti non aiutano, citando i primi che mi vengono in mente, tra Resident Evil, Tomb Rider e Hitman di esempi di film basati su vg che si sono rivelati dei pacchi colossali ne abbiamo in quantità, in tal senso sono dubbi assolutamente legittimi. 0
  • adclaw 20 settembre 2015, 16:39 adclaw
    BattleTag: Diabolico#1938
    Messaggi: 279

    L'arena fa schifo
    #58
    @MasterRedz
    hai linkato tutte le informazioni fino al 2013, ora ti linko il resto da wikipedia

    Split from Vivendi (2013)[edit]
    On July 25, 2013, Activision Blizzard announced the purchase of 429 million shares from owner Vivendi for $5.83 billion, dropping the shareholder from a 63% stake to 11.8% by the end of the deal in September.[15] At the conclusion of the deal, Vivendi was no longer Activision Blizzard's parent company,[16] and Activision Blizzard became an independent company as a majority of the shares are owned by the public. Robert Kotick and Brian Kelly own a 24.4% stake in the company. In addition, Kotick remains the President and CEO, with Brian Kelly taking over as the Chairman.[15]

    On October 12, 2013, shortly after approval from the Delaware Supreme court, the company completed the buyback, along the lines of the original plan.[17] Vivendi sold half its remaining stake in May 22, 2014, reducing its ownership to 5.8%,[18] which subsequently helped finance Vivendi’s takeover of EMI via Universal Music Group.

    tanto per essere chiari gli ex presidente e vicepresidente della activision controllano il 24.4% della nuova società (e rivestono entrambi ruoli dirigenziali nella nuova società) il resto è affidato al mercato e come vedi la vivendi controlla il restante 5.8%. Quindi quando parlavo di activision, non mi sbagliavo dato che sono gli ex massimi dirigenti della activision che possiedono la barracca e che la dirigono.(che poi come fa la blizzard ad essere indipendente se i proprietari ed i dirigenti principali sono della actvision :P boh)
    http://www.activisionblizzard.com/board-of-directors
    @Tarty
    per il resto non posso che concordare con te, visto che riporti informazioni e speculazioni che non essendo presenti nell'articolo erano a me ignote e che pongono tutto sotto tutt'altra luce
    Certo essendo al corrente che wow non è + al centro dei progetti della nuova società (l'articolo e di qualche settimana fa se non erro)era facile supporre che ci fosse stato un disimpegno di risorse da parte della società e che quindi le critiche fossero figlie di un budget non adeguato invece come si evince dopo dai tuoi chiarimenti da beghe e litigi

    E con questo spero sia tutto :D
    0
  • MasterRedzCommunity Manager 20 settembre 2015, 17:40 MasterRedz
    BattleTag: MasterRedz#2155
    Messaggi: 4951

    "La tua anima sarà mia!"
    #59
    @adclaw
    Forse perchè sono tutte del board finanziario e non creativo? Non cozza assolutamente con quello che ho detto, anzi è perfettamente in linea con "finanziario e publishing".
    Inoltre il board dei direttori è tutto tranne che un organo decisionale, senza contare che sono in gran parte cariche onorarie e/o di facciata, non sono CEO.
    Il vero potere decisionale finanziario, non creativo, sta qui: http://www.activisionblizzard.com/senio ... management (se alcuni nomi sono ripetuti, appunto come Kotick, è un'altra faccenda).
    Inoltre il 24,4 % non fa il 51% che serve per la maggioranza di un board finanziario, dunque senza altri il board non decide assolutamente nulla, supposto che abbia potere su quello che Blizzard crea.
    L'unico limite che Blizzard ha da Activision-Blizzard è di non creare debito e rimanere nelle aspettative di crescita.
    1
  • adclaw 20 settembre 2015, 18:17 adclaw
    BattleTag: Diabolico#1938
    Messaggi: 279

    L'arena fa schifo
    #60
    @MasterRedz
    gli agnelli controllano la fiat con qualcosa come il 7/8% del capitale quindi possedere il 24% quando tutto il resto è sul mercato libero equivale ad avere il controllo della società ai tempi nostri

    Boh che poi gente Robert Kotick (la cui biografia è impressionante) and Brian Kelly che sono nel business dei videogiochi da + di tre decadi e che mettono la grana siano li solo a dirigere la parte finanziaria e non abbiano voce in capitolo in scelte e strategie di sviluppo mi sembra poco plausibile. Ma sembri sicuro di quanto dici quindi mi fido
    0
  • TartyMost Valuable Poster 20 settembre 2015, 21:23 Tarty
    BattleTag: Tatyanna#2538
    Messaggi: 4041

    Shaman Draenei - Runetotem
    Troll dell'Alleanza nonchè regina di cazzate
    #61
    adclaw ha scritto:On July 25, 2013, Activision Blizzard announced the purchase of 429 million shares from owner Vivendi for $5.83 billion, dropping the shareholder from a 63% stake to 11.8% by the end of the deal in September.[15] At the conclusion of the deal, Vivendi was no longer Activision Blizzard's parent company,[16] and Activision Blizzard became an independent company as a majority of the shares are owned by the public. Robert Kotick and Brian Kelly own a 24.4% stake in the company. In addition, Kotick remains the President and CEO, with Brian Kelly taking over as the Chairman.[15]

    On October 12, 2013, shortly after approval from the Delaware Supreme court, the company completed the buyback, along the lines of the original plan.[17] Vivendi sold half its remaining stake in May 22, 2014, reducing its ownership to 5.8%,[18] which subsequently helped finance Vivendi’s takeover of EMI via Universal Music Group.

    tanto per essere chiari gli ex presidente e vicepresidente della activision controllano il 24.4% della nuova società (e rivestono entrambi ruoli dirigenziali nella nuova società) il resto è affidato al mercato e come vedi la vivendi controlla il restante 5.8%. Quindi quando parlavo di activision, non mi sbagliavo dato che sono gli ex massimi dirigenti della activision che possiedono la barracca e che la dirigono.(che poi come fa la blizzard ad essere indipendente se i proprietari ed i dirigenti principali sono della actvision :P boh)
    http://www.activisionblizzard.com/board-of-directors


    @adclaw Quando parli di Activion riferendoti alla società, sbagli comunque. Perché la società si chiama Activison-Blizzard. Infatti è Activision Blizzard ad aver comprato 429 million di azioni da Vivendi.
    Diventano Activison e Blizzard solo quando producono poiché pubblicano i rispettivi prodotti in modo autonomo e con i rispettivi marchi. Su due persone si concentrano il 24% delle azioni (12% a testa?) ma per "possedere" devi avere il 51% delle azioni.
    Sbagli due volte, non solo per la ragione là sopra ma perché le azioni sono nelle mani di due persone fisiche che no, non sono una società ma che in entrambe i casi sono i dirigenti di.. rullo di tamburi: Activision-Blizzard.

    In pratica al momento Activison-Blizzard sono possedute da un azionariato, come hai quotato tu: majority of the shares are owned by the public. In altre parole nessuno di loro ha il controllo diretto sulla società.

    Oltretutto, se non ricordo male, quella parte di azioni fu comprata a Vivendi per evitare che Microsoft lanciasse un'OPA (offerta pubblica di acquisto).

    Detto ciò, mettiti l'anima in pace, Activion-Blizzard (o solo activison) non c'entra con il film che è prodotto solo da Blizzard Enternainment... come recitano i credit del film.

    Bobby Kotick (che è anche attualmente un dirigente esterno di Coca Cola) poi è un personaggio controverso, diciamo che è abbastanza odiato nell'ambiente. Secondo la sua filosofia, si dovrebbero produrre solo sequel, niente nuovi franchise. Non ne uscì bene neppure con la controversi con il team originario di sviluppo di CoD.

    L'esempio con Fiat non calza per il semplice fatto che era un'azienda famigliare e i membri della famiglia hanno sempre e cmq fatto parte del consiglio di amministrazione... per altro gli agnelli non hanno voce in capito su parecchie cose...
    0
  • Kònàn 21 settembre 2015, 19:48 Kònàn
    BattleTag: Konan#2249
    Messaggi: 400

    Nitimur in vetitum semper, cupimusque negata.
    #62
    Tarty ha scritto:Il primo è un mystery/thriller girato da un cinese

    @Tarty

    Un cinese... T_T
    0
  • TartyMost Valuable Poster 21 settembre 2015, 20:52 Tarty
    BattleTag: Tatyanna#2538
    Messaggi: 4041

    Shaman Draenei - Runetotem
    Troll dell'Alleanza nonchè regina di cazzate
    #63
    Kònàn ha scritto:Un cinese... T_T

    @Kònàn Ehi, l'ho scritto sopra che è Zhang Yimou! Credo mi manchino due/tre film della sua filmografia...

    Ma trattandosi di americani e parlandone come di film problematico, parte della problematicità temo sia quella, per loro è "un cinese". Al massimo lo citeranno nei trailer come "dal regista di hero e la foresta dei pugnali volanti" badando bene di evitare di citare "non uno di meno" o "sorgo rosso".
    0
  • Commenta la notizia   123