• Honorbuddy, Hearthbuddy e numerosi altri bot e sistemi di cheat della Bossland GmbH sono stati ufficialmente abbandonati. È l'azienda stessa, in un post sui loro forum, ad annunciare l'interruzione dello sviluppo e del supporto alle proprie applicazioni per la fine dell'anno.

    Nel suo commiato, l'azienda specifica come maggior causa dell'abbandono le cause legali che da anni si protraggono con Blizzard e le ultime novità introdotte su WoW che permettono di bloccare gran parte dei tentativi di hacking. E sicuramente, aggiungiamo noi, non hanno aiutato le numerose ondate di ban che hanno ridotto e scontentato l'utenza di Bossland.

    Bossland cerca inoltre di giustificare la produzione e l'uso di bot, definendoli "incapaci di creare veri vantaggi per l'utente, se non la riduzione di tempo necessaria per godersi il gioco e i suoi contenuti" (e rovinare l'esperienza di gioco degli altri utenti). Non solo, l'azienda truffaldina accusa Blizzard di essere riuscita a bloccare i bot solo grazie ad un'infrazione nella privacy dei giocatori, tramite un programma che scannerizza tutti i processi sul computer dell'utente.

    Quest'ultimo punto merita un approfondimento: è vero che Blizzard possiede un programma, Warden, che controlla i processi concorrenti a WoW. L'uso di questo programma è esplicitato nelle Condizioni d'Uso, sezione XVI.5, a cui ogni utente deve dare il proprio consenso prima di giocare. Ma Warden non restituisce, a quanto scoperto da altri hacker e utenti, alcun dato personale dell'utente o del computer, se non la positività al controllo anti-cheat e anti-bot.

    Sembra quindi chiudersi un'era del botting su WoW, ovviamente la guerra non è stata ancora vinta ma Bossland, uno degli avversari più accaniti, ha decisamente innalzato bandiera bianca.

    Fonte: buddyforum
    Condividi articolo
16 commenti
  • grallenRedazione 13 novembre 2017, 11:18 grallen
    BattleTag: Grallen#2521
    Messaggi: 6588

    Dal caos si crea l'ordine e dell'ordine si genera il caos.
    #1
    Bossland cerca inoltre di giustificare la produzione e l'uso di bot, definendoli "incapaci di creare veri vantaggi per l'utente, se non la riduzione di tempo necessaria per godersi il gioco e i suoi contenuti" (e rovinare l'esperienza di gioco degli altri utenti). Non solo, l'azienda truffaldina accusa Blizzard di essere riuscita a bloccare i bot solo grazie ad un'infrazione nella privacy dei giocatori, tramite un programma che scannerizza tutti i processi sul computer dell'utente.


    Cosa non si dice pur di gettare fango a una azienda a cui hai fatto da parassita per anni e che adesso fai fatica ad andare avanti perchè ti sta chiudendo i rubinetti.

    Sinceramente oltre a punire l'azienda sarebbe bello che i giocatori avessero maggior coscienza e imparassero a giocare per divertirsi e non cercare sempre scappatoie per ottenere dei vantaggi :good:
    15
  • Exhumed 13 novembre 2017, 12:07 Exhumed
    BattleTag: Punisher666#2193
    Messaggi: 3378

    Hell On Earth
    #2
    Tutto ciò è benissimo, finalmente una grande vittoria nella battaglia al botting/cheating ;) 3
  • DarkHands 13 novembre 2017, 12:13 DarkHands
    BattleTag: Theseus#2900
    Messaggi: 26

    Iscritto il: 13 ottobre 2011, 11:35
    #3
    lacrime di coccodrillo 5
  • Nanaki 13 novembre 2017, 13:03 Nanaki
    Messaggi: 34

    Iscritto il: 05 ottobre 2017, 17:45
    #4
    neanche le condoglianze si meritano, ben vi sta 6
  • RT13 13 novembre 2017, 15:11 RT13
    Messaggi: 83

    Iscritto il: 07 aprile 2010, 09:34
    #5
    Anche in autostrada c'è "l'invasione della privacy" dato che prendono la mia targa e verificano se sto superando il limite di velocità. Ma se scegli di usufruire quel servizio accetti anche le sue condizioni.

    Quelli di Bossland sono come la volpe e l'uva: dato che non possono averla la screditano.

    Io non sono felice, lo sono ancora di più. Che utilizzino le loro capacità informatiche per fare altro invece che creare software per lucrare sul danno creato ad altri.
    3
  • Taronlock 13 novembre 2017, 15:50 Taronlock
    BattleTag: Taron#2658
    Messaggi: 59

    Iscritto il: 19 maggio 2010, 10:30
    #6
    Gli utenti di Bossland potrebbero chiedere i danni o la restituzione dei soldi pagati per il servizio/bot che oramai non è più funzionante ma è stato pagato lo stesso dall'utenza, no? 0
  • seraknis 13 novembre 2017, 15:55 seraknis
    BattleTag: Serak#21960
    Messaggi: 1636

    Iscritto il: 12 ottobre 2011, 12:45
    #7
    Taronlock ha scritto:Gli utenti di Bossland potrebbero chiedere i danni o la restituzione dei soldi pagati per il servizio/bot che oramai non è più funzionante ma è stato pagato lo stesso dall'utenza, no?

    @Taronlock ahahahahahahahahahahahhahhahahahahahahhaahahahahahhahahahahahah
    8
  • BigBoss 13 novembre 2017, 16:05 BigBoss
    Messaggi: 2328

    Iscritto il: 30 gennaio 2016, 11:06
    #8
    ecco, il genere di persone che acquistano bot da honorbuddy. 4
  • seraknis 13 novembre 2017, 17:14 seraknis
    BattleTag: Serak#21960
    Messaggi: 1636

    Iscritto il: 12 ottobre 2011, 12:45
    #9
    chi? :v 0
  • Taronlock 13 novembre 2017, 17:49 Taronlock
    BattleTag: Taron#2658
    Messaggi: 59

    Iscritto il: 19 maggio 2010, 10:30
    #10
    BigBoss ha scritto:ecco, il genere di persone che acquistano bot da honorbuddy.

    @BigBoss chi? :)
    0
  • BigBoss 13 novembre 2017, 20:13 BigBoss
    Messaggi: 2328

    Iscritto il: 30 gennaio 2016, 11:06
    #11
    Quelle che sarebbero capaci di denunciare la compagnia per rivalersi dopo avere usufruito dei servizi truffaldini, ovviamente rofl 2
  • NunDio 13 novembre 2017, 20:47 NunDio
    BattleTag: NunDio#2349
    Messaggi: 382

    So che dice iscritto da marzo 2016 ma in realtà sono attivo dalla fine di aprile 2017 :)
    #12
    sai che divertimento che bossland deve pagare a blizzard e pure agli utenti hahahahah 0
  • Wulgrim 14 novembre 2017, 02:30 Wulgrim
    Messaggi: 8819

    They were all dead. The final gunshot was an exclamation mark of everything that had led to this point. [Cit]
    #13
    Taronlock ha scritto:Gli utenti di Bossland potrebbero chiedere i danni o la restituzione dei soldi pagati per il servizio/bot che oramai non è più funzionante ma è stato pagato lo stesso dall'utenza, no?

    @Taronlock non penso proprio rofl
    Sai che usi una cosa rischiosa e contro i ToS del gioco dove applichi tale bot

    È un po come lamentarsi con lo spacciatore, chiedendogli un rimborso, che la polizia ti abbia tolto la dose :D


    Forse è meno visibile che wow usi un programma per track di programmi rispetto al super ovvio che usano giochi come rainbow six siege / ark e così via (che ti aprono proprio la piccola app) ma resta che è fatto in maniera preventiva contro i cheat... Lamentarsi poi dopo è far notare l'idiozia da parte di chi ne ha fatto uso
    1
  • Rulez 14 novembre 2017, 08:41 Rulez
    BattleTag: Migraine#21867
    Messaggi: 808

    Iscritto il: 18 dicembre duemilaefattigliaffarituoi, all'ora che ne avevo voglia.
    www.twitch.tv/Credici che streammo, ho TeleTu
    #14
    E fishing tornò nel dimenticatoio 1
  • BiancAlfiere 14 novembre 2017, 16:49 BiancAlfiere
    BattleTag: Biancalfiere#2807
    Messaggi: 18

    Iscritto il: 08 aprile 2014, 09:11
    #15
    Questa è una gran bella notizia. Troppi BG e troppe AH rovinate dai bot. 0
  • BulletHead ieri, 20:50 BulletHead
    Messaggi: 901

    BulletHead#2630
    #16
    @Wulgrim
    In teoria gli utenti Bossland, hanno regolarmente acquistato un prodotto se poi all'improvviso la casa dismette il prodotto stesso o ne assicura il funzionamento dell'ultima versione fino a nuova patch oppure se all'atto dello stop definitivo c'erano ancora "abbonamenti attivi" dovrebbero rimborsare il tempo non più usufruibile

    il fatto che una causa ha fatto cessare il software è una aggravante del rimborso verso gli utenti
    0
  • Commenta la notizia