• Scritto da ,
    L'articolo contiene riflessioni personali e segue la politica sugli articoli d'opinione di BattleCraft.

    Da pochi giorni è stata pubblicata la patch 6.2, l’ultimo aggiornamento dedicato a World of Warcraft che aggiunge la consueta pletora di nuovi contenuti e funzionalità insieme ad un’incursione inedita, la Cittadella del Fuoco Infernale. Con questo aggiornamento i giocatori riusciranno anche a completare la serie di missioni leggendarie che permette di ottenere il relativo anello leggendario e proprio in merito a questo oggetto è emersa una sua curiosa caratteristica.

    Una volta ottenuto l’anello, lo potremo potenziare completando ogni settimana la nuova incursione della Cittadella. In pratica, per raggiungere la potenza massima, serviranno minimo 5 mesi ai giocatori più regolari. Cinque mesi nei quali non verrà probabilmente aggiunto alcun nuovo contenuto, di sicuro non altre incursioni che rimangono uno dei pochi elementi presenti nel gioco che ancora spinge i giocatori a cercarsi una gilda.

    L’espansione Warlords of Draenor era stata accolta il 13 novembre 2014 in modo molto caloroso da tutti gli appassionati dell’MMO Blizzard, l’ambientazione e le nuove funzionalità in essa contenute rappresentavano una ventata d’aria fresca che in molti aspettavano dopo il periodo un po’ buio di Mists of Pandaria ed i relativi panda.

    Una di queste nuove funzionalità, nei fatti la più rilevante dell’intera espansione, era costituita dalla Guarnigione. Negli anni precedenti la community aveva richiesto a gran voce la possibilità di poter avere una propria abitazione nel mondo di gioco, uno spazio personale all’interno di Azeroth. Con Warlords gli sviluppatori hanno colto la palla al balzo offrendo non una casa, ma un’intera base che si inseriva alla perfezione nel tema dell’espansione e richiamava alla memoria anche i vecchi titoli RTS della serie.

    L’accoglienza fu estremamente positiva ed il lancio dell’espansione portò il più elevato aumento del numero di abbonati mai registrato in tre mesi, un balzo in avanti di 2,6 milioni di unità. Un risultato clamoroso e decisamente inaspettato, Blizzard sembrava aver fermato il declino degli ultimi anni.

    Uno dei punti di forza della software house californiana è sempre stato la capacità e la volontà di seguire le indicazioni che arrivano direttamente dai giocatori, adattando il gioco ai loro bisogni. Questo mantra può però diventare anche un limite nel momento in cui si perde di vista il punto focale che ha reso WoW l’unico vero campione nell’ambito degli MMO: l’elemento sociale.

    Immagine

    Agli albori del gioco, l’unico modo per affrontare i contenuti di alto livello proposti era quello di entrare a far parte di una gilda, di organizzarsi in gruppi folti ed entrare così in contatto con una moltitudine di sconosciuti con i quali si instauravano inevitabilmente forti legami man mano che passavano i mesi. Questi legami spingevano a continuare a giocare anche nei periodi nei quali non venivano aggiunti nuovi contenuti, non si voleva perdere quelle amicizie.

    Con l’aggiunta della Guarnigione, in Warlords si è toccato il culmine dell’esperienza single-player di World of Warcraft. Ormai è possibile sperimentare praticamente tutti i contenuti offerti dal gioco anche senza dover entrare in una gilda e questo da un lato è una manna dal cielo per chi ha poco tempo da dedicare al gioco, dall’altro ha distrutto quel senso di attaccamento che rendeva fedeli gli abbonati.

    Blizzard si è quindi venuta a trovare in una situazione alquanto complicata per aver seguito le indicazione della sua community che voleva una maggiore libertà e la possibilità di poter sperimentare i contenuti anche in modo più casual, senza dover per forza dedicare 3 ore ogni sera al gioco. In questo modo però, nei periodi in cui non vengono aggiunti nuovi contenuti, gli abbonati sono destinati a crollare in modo sempre più evidente. Viene a mancare l’elemento sociale ed umano che è in grado di creare un attaccamento molto forte al gioco.

    Si sta materializzando una tendenza di estremizzazione dei picchi e dei cali dell’utenza in base a quando vengono pubblicati i vari aggiornamenti e le espansioni. Ne troviamo conferma nel calo di abbonati registrato nei 4 mesi successivi alla pubblicazione di Warlords, un tracollo di 2,9 milioni, la diminuzione più ampia mai registrata in un lasso di tempo così ridotto che ha portato il numero complessivo di giocatori attivi a quota 7,1 milioni.

    Questo potrebbe essere anche un problema minore se gli sviluppatori fossero in grado di aumentare la velocità di realizzazione di nuovi contenuti, in fondo la base rimane comunque molto ampia, peccato che non ne sembrino proprio capaci.

    Da anni viene annunciata l’intenzione di pubblicare un’espansione ogni 12 mesi ed ogni volta le attese vengono puntualmente deluse. Con l’ultima patch arrivata la scorsa settimana, è ormai chiaro che molto probabilmente non vedremo una nuova espansione prima del secondo trimestre del 2016.

    World of Warcraft è un gioco camaleontico, in continua evoluzione e per questo bisogna solo fare un plauso agli sviluppatori. Non si sono mai accontentati di quanto avevano realizzato ed hanno sempre provato a cercare un’evoluzione. Un’evoluzione che c’è stata e che ha seguito i bisogni dei giocatori, ma che fino ad ora non è stata accompagnata da un adeguato sviluppo organizzativo in grado di renderla realmente sostenibile.

    Blizzard ora è davanti ad un bivio: migliorare notevolmente la sua organizzazione interna per produrre i contenuti che la community vuole, oppure rassegnarsi ad una inevitabile agonia. Se si vogliono seguire i bisogni e le necessità dei proprio utenti bisogna farlo fino in fondo o i risultati positivi che tale comportamento è in grado di produrre sono destinati a durare solo per un brevissimo lasso di tempo.
    Condividi articolo
244 commenti   123 ... 10  
  • Wulgrim 02 luglio 2015, 17:17 Wulgrim
    Messaggi: 8319

    They were all dead. The final gunshot was an exclamation mark of everything that had led to this point. [Cit]
    #25
    @carlomagno direi che la baracca la tengono su

    1) gilde competitive e/o aspiranti a quell'obbiettivo
    2) Casual al limiti dell'estremo che loggano di tanto in tanto ma tengono sempre acco attivo
    3) I nuovi che entrano con i super sale (vanilla - mop a 10€ e wod a 25€) tanto per la toccata e fuga
    4) gente che tira avanti la giornata ma comunque non sentono sta estrema eccitazione

    Il "brutto" (imho) di sta exp è che non valorizza il casual (uno che intanto ha iniziato da poco non capisce tutto il fattore bis, rotation, addon e ottimizzazione pg) visto che poggia tutto sul raid; ha avuto (non so ora tanaan che ancora piede non ci ho messo) un mondo vuoto appena finita la parte leveling (si salva nagrand per le bestie elite o i pochi dementi che facevano le rep), le stesse dayli apexis erano praticamente morte a capodanno e così facendo a tutti quei novizi non dai roba (quindi quittano) chi può raidare ogni tanto si trova gruppi col tool (serve comunque un costante farm lfr visti certi requisiti itl quasi idioti tramite tool) e comunque un costante farm per l'anello

    Praticamente provi a mangiare sui casual imponendogli una tua via, perchè a meno che non vagassero in un mondo semi vuoto non so che potevano fare
    0
  • carlomagno 02 luglio 2015, 17:24 carlomagno
    Messaggi: 1116

    Iscritto il: 11 dicembre 2013, 00:42
    #26
    Wulgrim ha scritto:carlomagno direi che la baracca la tengono su

    1) gilde competitive e/o aspiranti a quell'obbiettivo
    2) Casual al limiti dell'estremo che loggano di tanto in tanto ma tengono sempre acco attivo
    3) I nuovi che entrano con i super sale (vanilla - mop a 10€ e wod a 25€) tanto per la toccata e fuga
    4) gente che tira avanti la giornata ma comunque non sentono sta estrema eccitazione

    Il "brutto" (imho) di sta exp è che non valorizza il casual (uno che intanto ha iniziato da poco non capisce tutto il fattore bis, rotation, addon e ottimizzazione pg) visto che poggia tutto sul raid; ha avuto (non so ora tanaan che ancora piede non ci ho messo) un mondo vuoto appena finita la parte leveling (si salva nagrand per le bestie elite o i pochi dementi che facevano le rep), le stesse dayli apexis erano praticamente morte a capodanno e così facendo a tutti quei novizi non dai roba (quindi quittano) chi può raidare ogni tanto si trova gruppi col tool (serve comunque un costante farm lfr visti certi requisiti itl quasi idioti tramite tool) e comunque un costante farm per l'anello

    Praticamente provi a mangiare sui casual imponendogli una tua via, perchè a meno che non vagassero in un mondo semi vuoto non so che potevano fare

    @Wulgrim

    Su questo non saprei risponderti,io wow lo seguo qua sul sito o su qualche streaming quando ho tempo di guardare,quello che vorrei dirti è questo: come concetto di base è impossibile tenere up un game per tanto tempo,avendo solo ed esclusivamente la stessa spina dorsale, cioè levelling,dungeon, raid....Questo è sempre stato Wow,ora vedo che hanno aggiunto una miriade di minigiochi all'interno,hanno semplificato l'accesso all'end game e via cosi....Onestamente a parte qualche bella espansione dedicata,che so tipo Sylvanas che decide di far guerra a orda ed alleanza,qualche bella storyline,io non credo che neanche se tornasse Rob Pardo wow riveda gli antichi fasti.Non è piu una novità come tanti anni fa,chiunque ci ha giocato e ritorni,avrà sempre la sensazione di un deja vu...
    0
  • Titanium 02 luglio 2015, 18:09 Titanium
    BattleTag: Gianluca95#2859
    Messaggi: 32

    Iscritto il: 16 luglio 2014, 17:36
    #27
    Come già ho detto in precedenza Wow bisogna tornare a come era una volta come era nel 2004 PUNTO Niete garris che ci perdi un ora a fare quelle cavolo di miniere e ebette del ca%#@.Cataclism nn ha colpito solo Azeroth ma anche l universo di WoW poi si è peggiorato.Wod è bella la story line ma per un nuovo giocatore non capisce niente nn può capire niente ma nn è colpa sua se le quest nn si capiscono (se sono al livello 20 e in una quest uno mi dice che il lich king è morto,perché poi quando arrivo al 70 devo battere il lich king? Nn ha senso il nuovo giocatore nn potrà mai capite quanto era difficile livellare e quanto erano difficili i dungeon e raid.Come già detto si deve tornare al vecchio Wow 0
  • Alaskor 02 luglio 2015, 18:24 Alaskor
    BattleTag: Alaskor#2536
    Messaggi: 29

    Iscritto il: 09 giugno 2010, 10:23
    #28
    "Blizzard sta distruggendo World of Warcraft?" ultimamente mi sono posto questa domanda spesso.
    Le ultime scelte di design sono state decisamente infelici, e questa exp nonostante ne riconosca completamente il valore artistico è davvero fredda per quanto riguarda il lore. Quindi non solo come si dice nell'articolo che la componente social è stata tramortita da scelte dal gameplay autistico ma anche l'inconsistenza stessa della trama narrata.
    Ed è decisamente un peccato dato il potenziale che avrebbe potuto esprimere.
    Eravamo onestamente tutti veramente eccitati, alla fine si è rivelata davvero deludente.
    Pazienza.
    Detto questo, ho pensato che Blizzard non fosse piu interessata a mantenere un progetto così ampio e costoso in termini di risorse con dei profitti probabilmente non garantiti (o quanto meno non come un tempo), in rapporto sopratutto a progetti con un altissimo margine di guadagno (Heartsone, Heroes).In oltre Overwatch è alle porte e troppa carne al fuoco non è certo facile da gestire.
    Ma quindi perchè investire parecchi soldi con il film di Warcraft? Far morire World of Warcraft in maniera cosciente, questa sorta di eutanasia videoludica, è forse la premessa necessaria per inizare una nuova era con il film e poi successivamente Warcraft 4?
    Terminare così questa decennale esperienza cresciuta insieme a noi, ma non far cessare un universo così ricco e vario di sfumature come pochi esistono (probabilmente unico nel settore).Tante altre storie possono e devono essere raccontate.

    Scusate lo stile aulico del post ma mi era presa la passione nostalgica ripensando ai tempi passati su Wow. :)
    1
  • Bahamut 02 luglio 2015, 18:30 Bahamut
    Messaggi: 20

    Iscritto il: 21 maggio 2011, 08:19
    #29
    Io sono un po' combattuto sulla cosa.

    Da una parte credo che sia giusta la mossa di casualizzare e rendere molto single-player il gioco per evitare che il peso degli anni lo possa trascinare a forza nella tomba. Non credo che la Blizzard si possa permettere un contenuto "arcaico" come TBC (per quanto meravigliosamente bello agli occhi dei nostalgici), perché in fin dei conti WoW è "attaccato" da tutti i fronti da un sacco di altri MMO F2P (o che lo diventeranno a breve) e devo dire che ne ho provati un po' e superata la sfiducia iniziale molti li ho trovati anche parecchio "competitivi" e con una solida community dietro. Per capirci, 10 anni fa eri praticamente l'unico sul mercato, dettavi legge e potevi fare quello che volevi, ma adesso non più, hai dei competitors che ti mordono il calcagno e devi render conto a loro... Potremmo anche dire "chissenefrega" e ritornare tutti a Vanilla/TBC e rimanere su quel filone, sicuramente un sacco di persone ci giocherebbero, ma il gioco così avrebbe più costi che utili.

    Dall'altra parte il concetto stesso di MMO si è andato a far benedire... Voglio dire: "massive multiplayer online", per definizione ti devi aspettare un'esperienza multiplayer e non singleplayer, non dovresti pretendere di poter vedere l'intero gioco da solo. Se vuoi giocare ad un MMO significa che dovresti essere disposto a socializzare con altre persone, cercare un gruppo, una gilda con cui giocare. L'idea di renderlo fruibile ai singoli è abbastanza ridicola: l'intento di voler rendere il singolo capace di avere la visione completa dei contenuti e seguire gli avvenimenti della trama è l'antitesi stessa del concetto di MMO.

    Diciamo che in linea generale WoW continuo ad apprezzarlo e mi piacciono molto le migliorie apportate nel corso degli anni ed il processo di svecchiamento, ma forse molte cose sono andate un po' oltre il necessario ed un ragionato ridimensionamento per il futuro non sarebbe male.
    0
  • Vlad78 02 luglio 2015, 18:39 Vlad78
    BattleTag: Vlad78#2808
    Messaggi: 3275

    Chi gioca face hunter non mi addi, lo denuncio! :P
    "Tutti a cazzo durissimo qui,grandi!" cit. Peppu90 <3
    #30
    quoto in toto @Bloor ,e @Ligario quando nell'articolo dice che se vuoi spingere di più sul single player e ridurre il peso delle gilde per chi vuole godersi i contents, devi allora sfornare roba nuova a ritmo costante e continuo,12 mesi al massimo proprio.

    Detto ciò, leggo qui da diverso tempo (anni,anche se partecipo da pochi mesi),sui forum americani,ed in ogni dove,che WoW è finito,sarebbe finito entro 1-2 anni e cosi via.
    La verità è che l'utenza è cambiata,ed è cambiata l'offerta di videogames e di fruizione degli stessi.
    Nel panorama attuale, mantenere sui 7 milioni di abbonati paganti, quando puoi avere giochi a pochi spicci e più che validi, e quando il gaming mobile, quindi casual è ormai a decine di miliardi di dollari, è un vero e totale miracolo.
    D'altronde,siccome alla blizzard di sicuro sanno fare due conti, da anni diversificano, e puntano ad entrare/sfondare altri settori del gaming. Vedi appunto HS,successo che ha spazzato via un botto di competitors,o lo farà a breve,ed HoTs, che è entrato nel settore forse più competitivo del gaming, con due colossi come Dota 2 e LoL carichi di decine di milioni di utenti, ed in pochi mesi conta 8-11 milioni di player, e l'ennesima miniera d'oro targata blizzard.

    Che non sia più il prodotto di punta, WoW, è ormai abbastanza evidente, o cmq lo sarà a breve. Che stia morendo l'ho sentito dire da quando uscì WotLK,e forse pure a TBC c'era chi favellava e prediceva la fine, la devastazione ad opera dei vari Age of Conan e GW e cosi via. Eppure sono passati anni ed anni, e chi è sparito o è marginale sono proprio gli altri MMO, genere che è cmq in declino a prescindere.

    Non credo che WoW finirà mai, un giorno sarà f2p probabilmente. Ma pure che dovesse finire, come tutto a questo mondo, resta il più grande impianto videoludico mai concepito,e passare indenne attraverso ere geologiche ( nel mondo del gaming 3-4 anni sono un'era intera) è qualcosa che non credo vedremo mai più.

    Scusandomi per la lunghezza del post, chiudo riprendendo le prime righe del discorso: ok alla riduzione del peso della gilda ed ok all'apertura ad un' utenza meno hardcore, per forza di cose. Ma solo a patto di avere contenuti continui. Altrimenti concordo in toto con @Ligario; sfasci l'aspetto social senza dare ai giocatori meno ossessionati content appaganti e costanti,e li rischi di perdere capra e cavoli:)
    4
  • Elmarco 02 luglio 2015, 18:58 Elmarco
    BattleTag: Elmarco#2695
    Messaggi: 1701

    Keyrà,schifohealer degli EX :|
    #31
    sciabalalla ha scritto:secondo me portare dei raid da 40 (non in lfr per carità) in aggiunta a i classici raid non farebbe un filo di danno e riporterebbe a casa alcuni giocatori perché come detto nell' articolo durante quei raid di gruppi di 40 ( e non sono poche ) persone che si coordinavano ( con rigoroso silenzio e rispetto) si creava un legame che ti spingeva a giocare anche quando non c' era niente di nuovo perché alla fine è un gioco e se si gioca in compagnia ogni gioco dura di più .

    @sciabalalla
    Amo e ho adorato i raid da 40 per la loro epicità e quel che c'era attorno...ma sarebbe terribile tornare ora.
    1- la gente ha pc cacca,già con 30 pg,nei raid nuovi,molti hanno problemi di fps.
    2- i fight sono molto più complessi,si dovrebbe tornare a fight semplici per poter far sopravvivere le persone (quante gilde avrebbero passato il primo di throne of thunder in mitico? già in 25 c'era SEMPRE almeno 1 stronzo che faceva detonare il raid nella pozza)
    3- molti gridano alla pazzia per i raid da 20,tanti incolpano i mitici per l'esplosione della propria gilda...pensa con 40 persone richieste!

    Come si è già detto e ridetto,l'era degli mmo sta calando...ora la gente vuole loggare,cazzeggiare 10 min e gg:

    Titanium ha scritto:Come già detto si deve tornare al vecchio Wow

    @Titanium Sarebbe un macello,è stata la "blizzy" piano piano a trascinare gli mmo sul casual,a dar tutte le semplificazioni e altro e l'utenza si è abituata così.
    Hai visto le lagne anche solo per le mount volanti levate,anche solo per le instance UN ATTIMO difficili di cataclysm. Gente che frozza,gente che si suicida,fuochi in strada....l'utenza generale non durerebbe 10 livelli su un wow vanilla (che comunque era duro anche per bilanciamenti-settaggi delle classi fatti a caso).

    Si,per tornar al successo dovrebbero ributtarsi verso "l'inizio",ma con un gioco nuovo. WoW Vanilla era fantastico ANCHE perchè in ogni zona dove mettevi naso c'erano gruppi di persone,era tutto un mondo vivo. Ora hai di vivo solo qualche zona dell'exp attuale. Il resto è deserto. Non penso che sia possibile ripopolare quelle vecchie zone,il ridar l'impressione di un mondo vivo attorno a te. Non su wow almeno. Dovrebbero formare un fantomatico "wow2" , un qualcosa di più contenuto , sviluppato e vivo.
    1
  • Antani101 02 luglio 2015, 19:08 Antani101
    BattleTag: Antani#2475
    Messaggi: 1170

    Iscritto il: 17 luglio 2014, 12:03
    #32
    Elmarco ha scritto:Dovrebbero formare un fantomatico "wow2" , un qualcosa di più contenuto , sviluppato e vivo.


    Prima di WoW 2 dovrebbero chiudere WoW, metter fuori Warcraft4 e sistemare un pochino la Lore che al momento è davvero incasinata.
    0
  • Medivh 02 luglio 2015, 19:13 Medivh
    BattleTag: Medivh#2166
    Messaggi: 1941

    Iscritto il: 14 agosto 2010, 17:54
    #33
    dunque

    vanilla: 25/30
    TBC: 27/30
    WOTLK: 28/30
    CATA: 23/30
    MOP: 21/30
    WOD: 19/30
    0
  • Ligario 02 luglio 2015, 19:41 Ligario
    BattleTag: Ligario#2490
    Messaggi: 4499

    I care about me as much as I care about you!
    #34
    @Antani101 @Elmarco

    WoW2 è già uscito, siamo a WoW6 ora. Ogni espansione ha radicalmente trasformato il gioco, oggi abbiamo un prodotto in grado di offrire diversi livelli di contenuti adatti ad una marea di diverse tipologie di giocatori. Andando avanti così, possono continuare ad avere successo per altri 15 anni e tra 15 anni il gioco sarà completamente diverso da ora, praticamente un altro prodotto.

    Il miracolo fatto da Blizzard fino ad oggi è proprio questo, aver avuto la forza di modificare e mettere in discussione praticamente l'intero gioco, ed è merito proprio della filosofia dell'ascoltare i giocatori e muoversi di conseguenza. Se dai a chi ti segue quello che vuole, è molto meno probabile che smetta di seguirti. Il problema è che non riescono a produrre la mole di contenuti che vengono richiesti e se, fino a non molto tempo fa, l'elemento sociale del gioco forniva un certo margine di manovra, oggi non è più così.

    WoW secondo me può andare avanti ancora per 20 anni, con successo e puntando anche a crescere. È una scatola dove ci si può mettere dentro qualsiasi cosa, il problema è avere le capacità produttive per farlo. Non credo possa mancare la volontà di farlo, non c'entra nulla lo sviluppo di altri titoli in quanto i vari team procedono in modo parallelo. Se iniziano a lavorare sul nuovo gioco Y, non è che un altro gioco chiude, assumono altra gente.
    3
  • Vlad78 02 luglio 2015, 20:03 Vlad78
    BattleTag: Vlad78#2808
    Messaggi: 3275

    Chi gioca face hunter non mi addi, lo denuncio! :P
    "Tutti a cazzo durissimo qui,grandi!" cit. Peppu90 <3
    #35
    @Ligario, quoto pure le virgole,e' esattamente quello che penso:) 1
  • alasteel 02 luglio 2015, 21:05 alasteel
    BattleTag: arcimago#2711
    Messaggi: 338

    You Only Live Once
    #36
    per chi ha seguito le mie vicende intuirà cosa ne penso del gioco al giorno d'oggi, quindi non mi esprimo in giudizi... solo vi ricordo che i casual possono essere qualsiasi tipo di player ma se gli "old" non vogliono aiutare chi invece nulla sa di questo gioco non dovrebbero lamentarsi di quel che sta diventando wow... è un po come la situazione in Italia, tutti si lamentano ma nessuno fa nulla. Io nel mio piccolo ci sto riprovando a fare una gilda-faro dove la gente possa trovare persone che possano aiutarli a diventare Gamers piuttosto che ennesimi BIMBIMINKIA... per ora rimango una mosca bianca... ma NON MI ARRENDO! ;) 1
  • Wulgrim 02 luglio 2015, 21:19 Wulgrim
    Messaggi: 8319

    They were all dead. The final gunshot was an exclamation mark of everything that had led to this point. [Cit]
    #37
    alasteel ha scritto:se gli "old" non vogliono aiutare chi invece nulla sa di questo gioco non dovrebbero lamentarsi di quel che sta diventando wow...

    @alasteel e tanto se lo fai manco un grazie guadagni e ti guardano male chiedendo se li prendi per il culo... È proprio un fattore di generazioni che presuntuose pensano di essere nel corretto, perchè io nel mio piccolo se qualcuno fa la domanda aiuto anche di buona manica ma di certo beccarti un "stronzo non è che mi trolli?" non aiuta entrambe le parti
    0
  • Vargan 02 luglio 2015, 22:21 Vargan
    BattleTag: Crow#2218
    Messaggi: 49

    S E S S O !!!!!!!!!!!!!!!!!! Ora che ho la vostra attenzione potete leggere il mio post asd
    #38
    Stima massima per quello che hai scritto Ligario e mi sento di ultra quotarti:
    "Agli albori del gioco, l’unico modo per affrontare i contenuti di alto livello proposti era quello di entrare a far parte di una gilda, di organizzarsi in gruppi folti ed entrare così in contatto con una moltitudine di sconosciuti con i quali si instauravano inevitabilmente forti legami man mano che passavano i mesi. Questi legami spingevano a continuare a giocare anche nei periodi nei quali non venivano aggiunti nuovi contenuti, non si voleva perdere quelle amicizie."
    Questo IMO era il solo ed unico punto di forza di wow, lasciamo stare l'innovazione degli MMO quello che la Blizzard era riuscita a fare era stato legare tantissime persone in qualcosa che le accumunava tutte, nuove amicizie, la gente giocava per rilassarsi e i risultati arrivavano comunque, ed erano sempre accolti con entusiasmo. Era una seconda famiglia (almeno per la mia esperienza). Ora invece non c'è più l'affiatamento di una volta, quello che conta sono i risultati e i prplz. Hanno pensato di più al casual player e ai numeri di guadagno e hanno diminuito il numero di persone per istance, perchè si sono accorti che per accontentare chi non riusciva a legare in gilda o addirittura non ne voleva una e voleva giocare solo in single mode era il solo modo per farlo. Diminuire, facilitare, aggiungere cose da single player. Signori questo ERA un MMO o MMORPG con i fiocchi e chi voleva il single player doveva giocare ad altro, punto. Ringrazierò sempre la Blizzard perchè è grazie a questo gioco che ho conosciuto persone veramente ... MA VERAMENTE ECCEZIONALI ... Ma come ha creato un capolavoro ora lo sta eclissando. IMO deve ripuntare a ripristinare la voglia di giocare insieme delle persone, ma questo non accadrà più. Ora contano solo i numeri e secondo me anche alla Blizzard hanno perso un po la "strada", prima puntavano a divertirsi e far divertire ora puntano a tenersi stretti i player ed ad aggiungerne altri, con banalità a non finire. Hanno perso lo spirito che avevano un tempo secondo me. Wow ha fatto il suo corso. In ogni caso, mi ripeto di nuovo, un GRAZIE enorme per avermi fatto conoscere persone meravigliose. La vera e unica essenza di WOW.
    Saluti, Vargan MORTE Guild.
    0
  • Vargan 02 luglio 2015, 22:26 Vargan
    BattleTag: Crow#2218
    Messaggi: 49

    S E S S O !!!!!!!!!!!!!!!!!! Ora che ho la vostra attenzione potete leggere il mio post asd
    #39
    Ps: quando entravi a Molten Core in 40 eri estasiato e quasi esaltato per "l'enormità della cosa" ora entri in istance e il solo pensiero è "ok iniziamo il farm" ... Che pena 0
  • Vlad78 02 luglio 2015, 22:30 Vlad78
    BattleTag: Vlad78#2808
    Messaggi: 3275

    Chi gioca face hunter non mi addi, lo denuncio! :P
    "Tutti a cazzo durissimo qui,grandi!" cit. Peppu90 <3
    #40
    @Wulgrim quoto in toto sulle generazioni di bminkia idioti e presuntuosi,che ci sono già su games ridicoli per semplicità,figuriamoci su WoW cosa significano 0
  • Elmarco 02 luglio 2015, 23:04 Elmarco
    BattleTag: Elmarco#2695
    Messaggi: 1701

    Keyrà,schifohealer degli EX :|
    #41
    alasteel ha scritto:solo vi ricordo che i casual possono essere qualsiasi tipo di player ma se gli "old" non vogliono aiutare chi invece nulla sa di questo gioco non dovrebbero lamentarsi di quel che sta diventando wow... è un po come la situazione in Italia, tutti si lamentano ma nessuno fa nulla.

    @alasteel Guarda che alla fine non è che gli "old" debbano per forza vagare a spargere sapienza,il più delle volte sono i nuovi che rifiutano gli aiuti O li PRETENDONO.

    Quando vedo qualcuno che chiede aiuto (generico,non solo wow) mi fa piacere spiegare-dar na mano,ma quando pretendono di spiegargli pure come pulirsi il sedere è abbastanza fastidioso.
    Mi ricordo ancora con piacere una che,dopo non aver trovato aiuto su un forum,mi ha contattato in game,scusandosi del disturbo e chiedendomi consigli su come migliorare nelle cure. Mi ha elencato quel che faceva,quel che ha letto sui siti guida e cosa non la convinceva. Beh abbiamo parlato per na buona mezz'ora capendo pure cosa sbagliava e come poteva migliorarsi.
    Ad altri che becchi in lfr,es,gli dai un mini consiglio e ti prendono ad insulti.
    E' giusto aiutare,ma la spinta principale dovrebbe esser data da chi deve imparare,non puoi tenere la bici al bimbo per sempre...ha da cominciare a pedalare pure lui. E non ha tanto senso la cosa dell'italia,quanto nella meccanica base del gioco(come si stava dicendo nel topic)


    Ligario ha scritto:Ogni espansione ha radicalmente trasformato il gioco, oggi abbiamo un prodotto in grado di offrire diversi livelli di contenuti adatti ad una marea di diverse tipologie di giocatori.

    @Ligario Circa,il core è restato,ha avuto miglioramenti qua e là,ma sempre il buon wow è restato. Il cast statico,la barra,levati dal fuoco ........................................ e in più è cresciuto sempre più,svuotando il mondo circostante e sparpagliando molto la popolazione. Parlo di un pesante rivoluzionamento del game proprio,come meccaniche e magari come mondo. Poi si,nulla da ridire per il successone di 10 anni e più,solo che per una ventata di aria fresca,imho,si dovrà veramente aspettare un "mmoblizzard2" :P
    0
  • ioo 02 luglio 2015, 23:34 ioo
    Messaggi: 82

    Iscritto il: 01 giugno 2010, 11:20
    #42
    é in buona parte il pensiero che esprimo da anni. Il vari finder hanno portato un grande vantaggio e due enormi difetti.

    Da un lato hanno reso accessibili i contenuti a tutti senza dover dedicare la propria vita sociale al videogioco.
    Dall'altro hanno peró hanno ucciso proprio "la vita sociale" che c'era nel videogioco, zero socialitá, la chat da luogo di socializzazione é diventata l'angolo del whine. Ormai si gioca da soli e per se stessi (da anni invoco l'inserimento dei i bot nei vari finder)

    E poi si é totalmente persa l'epicitá degli obiettivi, ai tempi di tbc e wrath arrivare davanti ad illidan e arthas per poi sconfiggerli era una soddisfazione unica (a prescindere da quanto tempo ci si metteva), mentre i boss di oggi sono solo una formalitá da sbrigare il piú rapidamente possibile.
    0
  • Grevier 03 luglio 2015, 00:15 Grevier
    Messaggi: 5245

    Bloodborne Platinum
    #43
    No vabbe se su sto topic @Sovelis non fa un post per almeno dire Ciao mi ritengo personalmente offeso.

    Comunque in difesa di WoW o... non so a che cifre volete paragonarlo voi, ma se anche scendesse a 5...4...3 milioni, cioè ragazzi conosco giochi che di giocatori ne hanno meno tipo 100.000 e sono comunque attivissimi.

    Quindi, fanne passare di acqua sotto i ponti prima che muore WoW... un giochino come TERA se tocca i 2 sta tranquillissimo.

    Probabilmente e semplicemente vedremo un netto calo del numero di Server e tanto
    Cross-Realm, che per quello che viviamo noi potrebbe anche essere meglio a livello popolare.


    Non è più il Diamante di WotLK; ok, ma sti Klaxxi, quando io ho iniziato in Vanilla 10 anni fa non ho minimamente badato al livello di popolazione del gioco, l'ho amato e basta. O lo ami ancora o tanto vale che lo lasci, nel caso, è sempre li.
    A starvene attaccati a glorie del passato finite vecchi e logori.

    Il peso di un marchio Blizzard che deve dominare i cieli... HotS in confronto a DOTA e LoL nonostante i titanici sforzi non è nemmeno decollato, però tutte ste critiche mica le vedo in giro.
    1
  • Donpaolone 03 luglio 2015, 08:25 Donpaolone
    Messaggi: 1

    Iscritto il: 20 febbraio 2012, 20:21
    #44
    wow è uscito nel novembre 2004, va verso gli 11 anni... è stato uno mmorpg stupendo, soprattutto vanilla, dove si doveva conquistare tutto col sudore della fronte, richiedeva un impegno tale che spesso si dovevano fare rinunce anche a cose importanti. col passare degli anni e delle espansioni ha inevitabilmente perso quel fascino iniziale, le espansioni, qualcuna ben strutturata (tbc), altre decisamente meno, non hanno saputo dare ed offrire quei contenuti che in vanilla erano dosati in modo perfetto. per quanto mi riguarda wow è stato un giocone esagerato, una esperienza videoludica unica nel suo genere, ma come tutte le cose belle è finita, e forse è durata anche troppo, ora resta solo una minestra riscaldata che poco ha a che fare con il capolavoro di 11 anni fa 0
  • Rekse 03 luglio 2015, 08:48 Rekse
    Messaggi: 3452

    Se qualcuno vuole aggiungermi al battle.net me lo dica perché rifiuto chi non conosco.
    #45
    @Bloor la verità è che WoW sta scadendo da quando tu, @skulld e Fedez ve ne state sul vostro canale privato di Ts. 0
  • Xenophobia 03 luglio 2015, 09:01 Xenophobia
    BattleTag: Xeno@21949
    Messaggi: 191

    Iscritto il: 11 novembre 2011, 14:35
    #46
    Prima di cominciare, minuscola polemica:
    @Grevier
    ["HotS in confronto a DOTA e LoL nonostante i titanici sforzi non è nemmeno decollato"]
    Se fare 11M di player ad un mese dall'uscita dimmi tu cosa è decollare -.-

    Vanilla è stato l'unico vero World of Warcraft, è un dato oggettivo, non il frutto di una considerazione personale. Era un mondo, vasto, e la parziale assenza di guide lo rendeva qualcosa da scoprire.

    Nessuno lo ha detto, ma la cosa migliore di Vanilla era il periodo storico del web. Dover leggere una quest e doverci sbattere la testa per capire il klaxxo (grazie @Grevier) che dovevi fare era la cosa più frustrante del gioco, ma quando riuscivi ti veniva duro manco avessi ammazzato Archimonde in solo con una mazza chiodata.

    Poi venne Thottbot, Wowhead, Carbonite e fu il tempo del gameplay autistico (grazie @Alaskor). Masse di Zombie che cliccavano davanti ad uno schermo luminoso nel buio della loro stanza fino a dingare 70-80 e così via.

    Non mi piace dividere WoW in espansioni perché in fin dei conti le novità ci sono sempre state, anche nel mezzo di una stessa exp.

    Qualcuno ha detto che "dando ai giocatori quello che vogliono, la Blizzard ha fatto la cosa giusta". Il fatto è che se dai a qualcuno quello che desidera senza farglielo sudare, le probabilità che quest'ultimo si stufi di te sono altissime (le donne lo sanno bene)

    Rendere semplice e accessibile il gioco ha aumentato la popolazione di player, lo ha tenuto in vita e lo ha portato nella nuova era, ma lo ha cambiato.

    Se wow non fosse stato modificato drasticamente, credo sarebbe morto. Quindi no, la blizzard non lo sta distruggendo, tutt'altro, fa un lavoro egregio portando un gioco bellissimo ad una nuova generazione di giocatori.

    Quando ho smesso di giocare a wow (quasi 3 anni fa) non l'ho fatto perché mi ero stufato, in fondo giocavo con i miei amici e le serate più divertenti erano quelle passate a livellare il piggino di turno chiacchierando insieme. In questo tempo ho giocato a di tutto ed in giro, la popolazione dei gamers che prolifera, è di gente che non ha intenzione di impegnarsi, ma solo svagarsi, quindi wow proseguirà questo suo "declino" rimanendo in auge ancora per molto. Personalmente spero in un Titan o WOW 2.0 con un reset totale per ripartire tutti da zero, tornando a muovere i passi in un mondo sconosciuto, a passare il tempo ad esplorare senza preoccuparsi troppo del leveling per fare questo o quello di corsa. Purtroppo non succederà mai, però in compenso posso dire io c'ero, e tanto mi basta. :)
    1
  • Vlad78 03 luglio 2015, 09:12 Vlad78
    BattleTag: Vlad78#2808
    Messaggi: 3275

    Chi gioca face hunter non mi addi, lo denuncio! :P
    "Tutti a cazzo durissimo qui,grandi!" cit. Peppu90 <3
    #47
    @Xenophobia ,bel post che condivido in gran parte. su HotS, bè 10 e passa milioni di giocatori in pochi mesi,dovendo duellare coi due giochi più grossi di sempre,a me pare un trionfo assoluto,e siamo solo all'inizio! Vanilla non l'ho giocato,ho iniziato da TBC, ed ho freezato a gennaio 2015, con altri periodi di freeze qui e la. Molti amici "anziani" in game dicono la stessa tua cosa, ma è vero che è tutto cambiato: utenza e videogiochi in generale,ed uso del tempo e del tipo di divertimento. Ergo,la penso come te, WoW è ancora qui grazie alle scelte della blizzard,che in parte a me non sono mai piaciute,giusto per chiarire che di avvocati non hanno bisogno,ed a me frega una sega di farlo :P
    Per il resto rimando al mio primo post,dove ho espresso il mio pensiero.
    0
  • Wulgrim 03 luglio 2015, 09:34 Wulgrim
    Messaggi: 8319

    They were all dead. The final gunshot was an exclamation mark of everything that had led to this point. [Cit]
    #48
    @Xenophobia titan è stato cancellato l'anno scorso e parte del suo team è stato ripartito tra destiny e wod
    Per heroes devi contare che "al lancio" praticamente quasi tutti i giocatori di hs e wow avevano ricevuto almeno 7 / 10 inviti per la beta da distribuire ad amici e parenti (un chiaro "GET IN HERE!") e quindi normale che con "ingresso anticipato" e "free to play" la gente ci sia

    Vero che il vanilla era quello più grindoso, ma appunto era molto elitario e anche per il "casual" (che ora quel casual di vanilla è un raider serio di wod a parità di contesto) c'era una gran trafila di cose da fare e li il concetto di casual pensato oggi come oggi non era possibile

    Con tbc si è andati più verso le masse, rimanevano comunque molte cose da fare obbligatorie come lo skill delle armi (questo fino a metà wtlk come le ammo e frecce per hunter), sempre più aiuti al prossimo con wtlk senza però rinunciare al divario tra gente che ne sa e gente casual (non penso che il pug tonto riuscisse a farsi i boss hard mode di ulduar), con cata la svolta...
    Facerollabilità per chi avesse un comparto mani dita completo che fino alla exp precedente aveva portato risultati, veri boss sfida sinestra (solo hero e meccaniche interessanti) e al'akir (combattimento 3d molto confusionario e limite di errore basso), arriva poi ragnaros e li un'altra piccola perla... Solo per poi trovarci ds che era "usiamo i gomiti per giocare" e i pochi wipe erano o per mancanza dps o connessione al cervello di pochi
    Mop è stato controverso per ambiente e storia non lore legata (a quello classico anche se ha sviluppato una sua trama), mentre il gran errore di wod è appunto legarsi ad un lore classico stravolgerlo alla brutto e meglio e non creare una storia nella exp (non sono certo la missione settimanale della guarnigione a farmi l'intera story line perchè è solo una chain quest fatta a step settimanali per allungare lo zuppone)

    Questo è stato il vero errore di wod, creare un hipe che non ha saputo tener su... Si son voluti sovraccaricare di cose e non le hanno pensate al lungo termine (basta vedere i follower e la guarnigione) e tutta la mancanza del comparto world.

    Infatti i cali ci son stati a dossi con i contenuti, difatti ora siamo tornati al punto basso di mop (nel periodo piatto di soo) come utenza mentre nelle prime fasi comunque c'era un numero prossimo ai 10 milioni
    0
  • Vlad78 03 luglio 2015, 09:42 Vlad78
    BattleTag: Vlad78#2808
    Messaggi: 3275

    Chi gioca face hunter non mi addi, lo denuncio! :P
    "Tutti a cazzo durissimo qui,grandi!" cit. Peppu90 <3
    #49
    @Wulgrim , ma era quasi scontato tornassero vicino ai 10 milioni con WoD, solo solo per l'hype della nuova espansione. E che ritornassero ad una più fisiologica cifra finita la sbornia,e data la mancanza di contenuti di un certo tipo. Diversi di quegli abbonamenti erano persone freezate in precedenza. Se devo fare una statistica tra i mille amici che ho su WoW, ti direi la gran parte:D Ha rinnovato,giocato alcuni mesi, e poi è tornata a freezare. Io,al netto di quanto sostenuto in precedenza, non vedo assolutamente sta situazione drammatica, quando mai :) fermo restando che gli errori li han commessi, come detto nel primo post,e che se punti all'utenza casual devi sfornare a maggior ragione contenuti costanti per tenere alta la voglia.
    Su HotS, inviti chiaro,ma è cmq un risultato eccellente, solo solo per i competitori contro cui si scontra! ed anche qui, hanno innovanto un genere come il Moba, che definire palloso e stagnante negli ultimi anni,è dire poco. E non è cosa da poco,scusando la ripetizione rofl
    0
  • Commenta la notizia   123 ... 10