• Scritto da ,
    L'articolo contiene riflessioni personali e segue la politica sugli articoli d'opinione di BattleCraft.

    Da pochi giorni è stata pubblicata la patch 6.2, l’ultimo aggiornamento dedicato a World of Warcraft che aggiunge la consueta pletora di nuovi contenuti e funzionalità insieme ad un’incursione inedita, la Cittadella del Fuoco Infernale. Con questo aggiornamento i giocatori riusciranno anche a completare la serie di missioni leggendarie che permette di ottenere il relativo anello leggendario e proprio in merito a questo oggetto è emersa una sua curiosa caratteristica.

    Una volta ottenuto l’anello, lo potremo potenziare completando ogni settimana la nuova incursione della Cittadella. In pratica, per raggiungere la potenza massima, serviranno minimo 5 mesi ai giocatori più regolari. Cinque mesi nei quali non verrà probabilmente aggiunto alcun nuovo contenuto, di sicuro non altre incursioni che rimangono uno dei pochi elementi presenti nel gioco che ancora spinge i giocatori a cercarsi una gilda.

    L’espansione Warlords of Draenor era stata accolta il 13 novembre 2014 in modo molto caloroso da tutti gli appassionati dell’MMO Blizzard, l’ambientazione e le nuove funzionalità in essa contenute rappresentavano una ventata d’aria fresca che in molti aspettavano dopo il periodo un po’ buio di Mists of Pandaria ed i relativi panda.

    Una di queste nuove funzionalità, nei fatti la più rilevante dell’intera espansione, era costituita dalla Guarnigione. Negli anni precedenti la community aveva richiesto a gran voce la possibilità di poter avere una propria abitazione nel mondo di gioco, uno spazio personale all’interno di Azeroth. Con Warlords gli sviluppatori hanno colto la palla al balzo offrendo non una casa, ma un’intera base che si inseriva alla perfezione nel tema dell’espansione e richiamava alla memoria anche i vecchi titoli RTS della serie.

    L’accoglienza fu estremamente positiva ed il lancio dell’espansione portò il più elevato aumento del numero di abbonati mai registrato in tre mesi, un balzo in avanti di 2,6 milioni di unità. Un risultato clamoroso e decisamente inaspettato, Blizzard sembrava aver fermato il declino degli ultimi anni.

    Uno dei punti di forza della software house californiana è sempre stato la capacità e la volontà di seguire le indicazioni che arrivano direttamente dai giocatori, adattando il gioco ai loro bisogni. Questo mantra può però diventare anche un limite nel momento in cui si perde di vista il punto focale che ha reso WoW l’unico vero campione nell’ambito degli MMO: l’elemento sociale.

    Immagine

    Agli albori del gioco, l’unico modo per affrontare i contenuti di alto livello proposti era quello di entrare a far parte di una gilda, di organizzarsi in gruppi folti ed entrare così in contatto con una moltitudine di sconosciuti con i quali si instauravano inevitabilmente forti legami man mano che passavano i mesi. Questi legami spingevano a continuare a giocare anche nei periodi nei quali non venivano aggiunti nuovi contenuti, non si voleva perdere quelle amicizie.

    Con l’aggiunta della Guarnigione, in Warlords si è toccato il culmine dell’esperienza single-player di World of Warcraft. Ormai è possibile sperimentare praticamente tutti i contenuti offerti dal gioco anche senza dover entrare in una gilda e questo da un lato è una manna dal cielo per chi ha poco tempo da dedicare al gioco, dall’altro ha distrutto quel senso di attaccamento che rendeva fedeli gli abbonati.

    Blizzard si è quindi venuta a trovare in una situazione alquanto complicata per aver seguito le indicazione della sua community che voleva una maggiore libertà e la possibilità di poter sperimentare i contenuti anche in modo più casual, senza dover per forza dedicare 3 ore ogni sera al gioco. In questo modo però, nei periodi in cui non vengono aggiunti nuovi contenuti, gli abbonati sono destinati a crollare in modo sempre più evidente. Viene a mancare l’elemento sociale ed umano che è in grado di creare un attaccamento molto forte al gioco.

    Si sta materializzando una tendenza di estremizzazione dei picchi e dei cali dell’utenza in base a quando vengono pubblicati i vari aggiornamenti e le espansioni. Ne troviamo conferma nel calo di abbonati registrato nei 4 mesi successivi alla pubblicazione di Warlords, un tracollo di 2,9 milioni, la diminuzione più ampia mai registrata in un lasso di tempo così ridotto che ha portato il numero complessivo di giocatori attivi a quota 7,1 milioni.

    Questo potrebbe essere anche un problema minore se gli sviluppatori fossero in grado di aumentare la velocità di realizzazione di nuovi contenuti, in fondo la base rimane comunque molto ampia, peccato che non ne sembrino proprio capaci.

    Da anni viene annunciata l’intenzione di pubblicare un’espansione ogni 12 mesi ed ogni volta le attese vengono puntualmente deluse. Con l’ultima patch arrivata la scorsa settimana, è ormai chiaro che molto probabilmente non vedremo una nuova espansione prima del secondo trimestre del 2016.

    World of Warcraft è un gioco camaleontico, in continua evoluzione e per questo bisogna solo fare un plauso agli sviluppatori. Non si sono mai accontentati di quanto avevano realizzato ed hanno sempre provato a cercare un’evoluzione. Un’evoluzione che c’è stata e che ha seguito i bisogni dei giocatori, ma che fino ad ora non è stata accompagnata da un adeguato sviluppo organizzativo in grado di renderla realmente sostenibile.

    Blizzard ora è davanti ad un bivio: migliorare notevolmente la sua organizzazione interna per produrre i contenuti che la community vuole, oppure rassegnarsi ad una inevitabile agonia. Se si vogliono seguire i bisogni e le necessità dei proprio utenti bisogna farlo fino in fondo o i risultati positivi che tale comportamento è in grado di produrre sono destinati a durare solo per un brevissimo lasso di tempo.
    Condividi articolo
244 commenti 123 ... 10  
  • Wulgrim 02 luglio 2015, 15:50 Wulgrim
    Messaggi: 8319

    They were all dead. The final gunshot was an exclamation mark of everything that had led to this point. [Cit]
    #1
    ... Attendiamo il classico paladino della giustizia a difendere degli errori grossolani commessi in sta exp... 2
  • Metalline 02 luglio 2015, 15:52 Metalline
    BattleTag: metalline#2691
    Messaggi: 2760

    Top40ita inside
    #2
    Bel post @Ligario

    Però io di tutto questo articolo ricorderò con piacere le minne della elfa...

    rofl
    14
  • IntoJH 02 luglio 2015, 15:56 IntoJH
    BattleTag: Träumerei#2637
    Messaggi: 134

    Chi gioca Ally puzza. :v
    #3
    Non per fare la doomsayer, ma secondo me WoW è destinato a spegnersi lentamente, in un lungo declino... E non escluderei che sia quello a cui la Blizzard punta, visto che ormai WoW non è nemmeno più il loro prodotto di spicco 6
  • Danielito986 02 luglio 2015, 15:58 Danielito986
    BattleTag: danielito986#2213
    Messaggi: 42

    Iscritto il: 13 novembre 2013, 13:54
    #4
    TBC. Il resto è solo fuffa! :D 7
  • Antani101 02 luglio 2015, 16:00 Antani101
    BattleTag: Antani#2475
    Messaggi: 1175

    Iscritto il: 17 luglio 2014, 12:03
    #5
    IntoJH ha scritto:secondo me WoW è destinato a spegnersi lentamente, in un lungo declino...


    In generale i mmorpg sono in declino.
    2
  • Clairs 02 luglio 2015, 16:00 Clairs
    BattleTag: enzo#2726
    Messaggi: 119

    Iscritto il: 12 dicembre 2014, 10:55
    #6
    Danielito986 ha scritto:TBC. Il resto è solo fuffa! :D

    @Danielito986 per me dopo wotlk
    4
  • Ljnx 02 luglio 2015, 16:04 Ljnx
    BattleTag: Ljnx#2455
    Messaggi: 239

    Il nostro vincolo è indissolubile
    la nostra volontà incrollabile,
    chi oserà opporsi a noi?!

    -Grom Malogrido
    #7
    Ragazzi .. WoW non é piu quello di 6-10 anni fa.
    Il gioco si é evoluto ,nel bene e nel male,quindi bisogna farsene una ragione.
    Se il gioco fosse ancora come negli anni che ho precedentemente citato dubito che ancora giocherei.


    La gilda deve essere importante .. Ma non fondamentale per il proseguimento del gioco imho.
    5
  • Ligario 02 luglio 2015, 16:09 Ligario
    BattleTag: Ligario#2490
    Messaggi: 4499

    I care about me as much as I care about you!
    #8
    Ljnx ha scritto:La gilda deve essere importante .. Ma non fondamentale per il proseguimento del gioco imho.

    @Ljnx su questo son d'accordo, rendere meno forte quel vincolo sociale impone però che i contenuti siano realmente sviluppati più velocemente (pian piano lo stanno facendo), altrimenti a furia di calare di 3 milioni nei 4 mesi seguenti ad un'espansione si arriva presto al nulla se la successiva è distante ancora svariati anni.
    1
  • carlomagno 02 luglio 2015, 16:09 carlomagno
    Messaggi: 1116

    Iscritto il: 11 dicembre 2013, 00:42
    #9
    Questa cantilena va avanti da dopo la TBC, ma in realtà se c è una cosa da dire di Blizzard è che wow vive ancora grazie a tutti i cambiamenti apportati in questi anni.
    Se il tempo si fosse fermato alla TBc oggi in game ci sarebbero si e no un paio di milioni di affezionati,forsenon vi ricordate che prima le gilde erano caserme ferree,dal quale era impossibile prescindere,io non gioco più da wotlk, ma seguo gli sviluppi del gioco,personalmente credo che sia solo un fatto di nostalgia quando si rimpiange questa o quell'altra vecchia espansione,wow è sempre uguale nella sua spina dorsale,ma è un vecchietto di anni 10,tenerlo ancora in vita con 6m di giocatori è un autentico miracolo.
    Va dato atto agli sviluppatori di questo,è ancora sul pezzo e credo ci resterà..
    2
  • Alla 02 luglio 2015, 16:10 Alla
    Messaggi: 132

    Iscritto il: 03 dicembre 2010, 09:15
    #10
    Sono assolutamente in linea con le tue considerazioni, soprattutto quelle riguardanti la socialità che ruota attorno al concetto di gilda, e credo in tutta onestà che sia proprio su questo che Blizzard debba puntare per portare avanti il progetto World of Warcraft.

    Ritengo che sia necessario rendere il concetto di gilda più centrale e non semplicemente un supporto più o meno utile a seconda dell'esperienza di gioco che si intende intraprendere.

    E' necessario allo stesso tempo che le gilde, anche le più organizzate e focussate su unica tiplogia di gioco, debbano avere la necessità, in qualche modo, di avere nei propri ranghi uno strato di player più casual, che in qualche modo diventino utili attivamente alla progressione della gilda stessa.

    Di certo molte migliorie sarebbero facilmente attuabili, soprattutto per sensibilizzare i player all'appartenenza ad una gilda. Ad esempio, secondo me l'unica sfiga rappresentata dalla perdita di reputazione nel passaggio ad una nuova gilda, è troppo insignificante. Cambiare gilda dovrebbe essere l'eccezione. Qualcuno, leggevo altrove, proponeva infatti di bindare alla gilda certi pezzi di equippagiamento come i leggendari da sharare coi gildani elegibili..e così via.

    Poi ovvio, se uno si trova male in un posto o in una fase del gioco deve poter cambiare, ma credo che in generale la diffusa consapevolezza di poter cambiare ogni aspetto della propria esperienza di gioco in pochissimo tempo e senza nessuna conseguenza evidente sia nel lungo periodo più distruttivo che altro.

    Un tool che permette di raidare continuativamente senza una gilda, imho, è deleterio. Di certo aiuta i casuale-single player, ma è indubbio che snatura completamente quello che dovrebbe essere il punto fermo di un mmo.
    0
  • BloorMost Valuable Poster 02 luglio 2015, 16:14 Bloor
    Messaggi: 3998

    http://www.twitch.tv/bloor95
    #11
    Quando ho deciso di smettere con WoW ho sempre risposto ad amici che chiedevano la motivazione del mio freeze sia con i motivi principali che adesso non vi sto nemmeno a spiegare, sia per il fatto che ritenevo circa 1 anno fa e ritengo tuttora che WoW stia decisamente morendo.
    Chi continua a giocare e magari raidare ad alti livelli continua bene o male a divertirsi, considerando anche che la realtà italiana si è ristretta notevolmente negli ultimi mesi/anni di gioco. Basti pensare a quante erano più o meno le gilde competitive a Cataclysm/Pandaria e quante lo sono ora.
    Per quanto mi riguarda, prima di smettere mi sono dato al PVP non potendomi concedere tempo per raid o PVE. Inizialmente è stato divertente, dopo è diventato noioso.

    Al di la di questi pensieri che non sembrano esprimere al meglio quanto volevo dire, penso semplicemente che Blizzard abbia fatto un lavoro pazzesco per anni e continuerà a farlo, e si stia semplicemente "svegliando". WoW è uno dei pochi giochi rimasti ad abbonamento, un nuovo utente si trova davanti 100 livelli da fare per potersi gustare il vero divertimento di Wow (escludendo che con Draenor ti regalano un boost al 90), e i contenuti sono così vasti quasi da non capirci nulla.
    Io stesso dopo circa 7-8 mesi di inattività mi sono trovato pochi giorni fa a loggare per trovarmi con nuovi raid, nuovi contenuti, nuove zone, e perdere quindi 1 ora alla Guarnigione per capire DA DOVE COMINCIARE. Ed ero comunque un giocatore abbastanza esperto di Wow, avendolo giocato per anni e conoscendo tutto dei contenuti fino a Pandaria.

    Dopo così tanti anni di gioco secondo me è normale che un gioco piano piano cominci a scemare sia in attività di player sia nel contento generale. Ormai non da poco Blizzard si sta espandendo. Quando è uscito il Bnet client che racchiudeva solo Warcraft, Diablo e Starcraft avevo già capito che Blizzard voleva "pararsi il culo" in altri giochi, della serie: se wow dovesse mai "fallire", o comunque raggiungere una soglia così bassa di player, bisogna costruirsi una base su cui poter contare. Da qui nacque Hearthstone, poi Heroes of the Storm, successivamente Overwatch. Tutti giochi F2P che mantengono alto il nome Blizzard e che di certo non segnano il declino di questa società.
    Onestamente non penso che Wow arriverà mai a fallire, o comunque sia "finire". Lo trovo bene o male una specie di gioco eterno, solo che è normale avere un calo di utenza dopo molto tempo e soprattutto dopo che in molti si sono lamentati di alcuni contenuti.

    La competizione è sempre viva, e Blizzard cerca semplicemente di combatterla su tutti i fronti: Steam ha (penso) il client di giochi più importante al mondo, Blizzard ha creato un client tutto suo. HS è stato un progetto "nuovo" che ora sta portando anche altre società a "copiare" l'idea per competervi. HoTS non è di certo un'idea nuova perchè di Moba ce n'erano già parecchi, ma lo sto giocando da quando è uscito e posso assicurarvi che, al di la di matchmaking e robe varie che è normale siano ancora da sistemare, è un gioco davvero molto bello.
    Rimane il punto interrogativo su Overwatch. A prima vista direi "Ma cosa ne sa Blizzard di FPS?". Poi mi rispondo guardando il Battle Net client e pensando che ogni gioco di Blizzard ha un'utenza pazzesca, basti pensare ai 30M circa di Hearthstone, e capisco che Blizzard non ha di certo problemi a sfondare in altri campi.

    Insomma, tutta questa pappardella che forse solo pochi di voi leggeranno (e sanno benissimo che non è mia abitudine dilungarmi) per dire che penso ormai da tempo che WoW sia un articolo destinato al declino, il futuro non penso sarà continuare a puntare solo ed esclusivamente su WoW come Blizz faceva in passato ma, giustamente ed intelligentemente, allargarsi ad altri contenuti cercando di diventare il leader sul mercato anche su quelli.
    Nelle mie previsioni (così poi potrete dire che "Bloor lo aveva detto") c'è anche il declino di LoL, che ormai ha una cifra di Champion esagerata. I fan se leggono sta frase probabilmente mi struprano, ma è comunque sia un gioco destinato a stufare come tutti. L'e-sports che si è creato intorno e la competitività è davvero eccezionale, ma sono dell'idea che Hots potrebbe in futuro rubare a lol molti utenti.

    Per il resto chi lo sa? Non sono mica un mago, però questi sono i miei pensieri, spero di essere riuscito ad esprimerli decentemente in tutte queste righe e non aver creato malcontenti :good:
    3
  • Medivh 02 luglio 2015, 16:23 Medivh
    BattleTag: Medivh#2166
    Messaggi: 1942

    Iscritto il: 14 agosto 2010, 17:54
    #12
    bastava non rendere di fatto obbligatorio il garrison 1
  • Wulgrim 02 luglio 2015, 16:24 Wulgrim
    Messaggi: 8319

    They were all dead. The final gunshot was an exclamation mark of everything that had led to this point. [Cit]
    #13
    Ljnx ha scritto:La gilda deve essere importante .. Ma non fondamentale per il proseguimento del gioco imho.

    @Ljnx peccato che in cata bene o male te la cavavi coi pug ed infine poi col lfr, in mop il lfr era la regola per aiutare chi faceva normal e poi al massimo potevi puggare... Ora col tool che me ne faccio di entrare in una gilda? Tanto tutte hanno gli stessimi medesimi perk (posso comprarne una o farne una solo per me e avere quei pochi bonus) e poi via di tool per cercar gruppi

    È proprio la parte del killar il solcial in un MMO l'errore, a rendere tutto viabile in maniera "single player" dove la gente più che un hello (quasi preformat) non spiccica manco in raid pug se poi non insulti per i wipe (seguito da ninja pull e leave)
    0
  • carlomagno 02 luglio 2015, 16:46 carlomagno
    Messaggi: 1116

    Iscritto il: 11 dicembre 2013, 00:42
    #14
    @Wulgrim

    Meh se vuoi raidare applicandoti a quel punto ci sono le gilde, da che mondo è mondo i pug son sempre stati un gran problema,10% ne becchi uno ganzo 90% è sempre pacco.

    Sono arrivate nuove generazioni di players abituati ad altri giochi,mantenere Wow elitario sarebbe stato un'errore gigantesco, è proprio il social o il single player che stan tenendo su la baracca,ci sono più player che fanno lfr che raid duro e puro
    0
  • Wulgrim 02 luglio 2015, 16:51 Wulgrim
    Messaggi: 8319

    They were all dead. The final gunshot was an exclamation mark of everything that had led to this point. [Cit]
    #15
    @carlomagno si e no... Il vero pug del server comunque è una cosa altra è il pug via group finder, in server piccoli comunque lasci un contatto o qualcosa e poi se serve ti fan sapere
    La gilda aveva reclutato un paio di player tramite sto sistema di pug, post spam in trade

    Col tool è la sagra del singleplayer (mentalità parlando) e non social perchè appunto entri, se va bene te ne stai zitto e tiri il carrettino con gli altri, appena una gomma si buca cerchi il prossimo carretto e cerchi comunque di arraffar quel che interessa a te senza considerare nulla intorno

    Su crushridge oltre ai flame vari se qualcuno faceva schifo al cazzo o era un ninja pezzente nella trade tizio si faceva una pessima reputazione o comunque interagivi coi molti... Mo al massimo del mmo proposto in wod sono le flame war in trade con la gente semi afk in guarnigione o ad ashran
    0
  • Medivh 02 luglio 2015, 16:56 Medivh
    BattleTag: Medivh#2166
    Messaggi: 1942

    Iscritto il: 14 agosto 2010, 17:54
    #16
    A proposito....all'epoca prima del cambio nick/realm, bisognava stare attenti alla propria reputazione.

    Ora basta ninjare...mal che vada continuo ad usare LFD, cambio nick o realm.
    1
  • carlomagno 02 luglio 2015, 16:58 carlomagno
    Messaggi: 1116

    Iscritto il: 11 dicembre 2013, 00:42
    #17
    Wulgrim ha scritto:carlomagno si e no... Il vero pug del server comunque è una cosa altra è il pug via group finder, in server piccoli comunque lasci un contatto o qualcosa e poi se serve ti fan sapere
    La gilda aveva reclutato un paio di player tramite sto sistema di pug, post spam in trade

    Col tool è la sagra del singleplayer (mentalità parlando) e non social perchè appunto entri, se va bene te ne stai zitto e tiri il carrettino con gli altri, appena una gomma si buca cerchi il prossimo carretto e cerchi comunque di arraffar quel che interessa a te senza considerare nulla intorno

    Su crushridge oltre ai flame vari se qualcuno faceva schifo al cazzo o era un ninja pezzente nella trade tizio si faceva una pessima reputazione o comunque interagivi coi molti... Mo al massimo del mmo proposto in wod sono le flame war in trade con la gente semi afk in guarnigione o ad ashran

    @Wulgrim

    Lo diceva anche Garrosh nel trailer di Wod,"Time' s Change"

    Il gioco và dove entra un minimo di fatturato garantito...
    0
  • Wulgrim 02 luglio 2015, 17:00 Wulgrim
    Messaggi: 8319

    They were all dead. The final gunshot was an exclamation mark of everything that had led to this point. [Cit]
    #18
    carlomagno ha scritto:Il gioco và dove entra un minimo di fatturato garantito...

    @carlomagno infatti si è visto il +2.6 milioni e il rapido -2.9 milioni (senza contare i 300 k ban da botting) ;)
    0
  • sciabalalla 02 luglio 2015, 17:02 sciabalalla
    BattleTag: sciabalalla#2637
    Messaggi: 180

    Iscritto il: 18 luglio 2014, 18:55
    #19
    é normale che un gioco cambi sopratutto se vive da 10 anni in un decennio sono cambiate tante cose gusti e passioni delle persone quindi anche wow non poteva rimanere lo stesso però si un tempo era molto più "sociale" ed era questo che lo rendeva bello ora ci sono tante altre cose che lo rendono bella ma perché non renderlo di nuovo "sociale" come allora?
    secondo me portare dei raid da 40 (non in lfr per carità) in aggiunta a i classici raid non farebbe un filo di danno e riporterebbe a casa alcuni giocatori perché come detto nell' articolo durante quei raid di gruppi di 40 ( e non sono poche ) persone che si coordinavano ( con rigoroso silenzio e rispetto) si creava un legame che ti spingeva a giocare anche quando non c' era niente di nuovo perché alla fine è un gioco e se si gioca in compagnia ogni gioco dura di più .
    in conclusione io la penso come mr. Bloor wow se mai fallirà non potrà mai finire veramente per quanto tempo possa passare ce sempre che ti tenta a tornarci con la nostalgia dei tempi in cui ci giocavi , e anche se dai quei tempi sono cambiate le cose che ti facevano giocare la nostalgia , quel pensiero che ogni tanto ti passa in mente di voler tornare ci sarà sempre
    0
  • Baratheon 02 luglio 2015, 17:02 Baratheon
    Messaggi: 197

    Iscritto il: 22 giugno 2012, 17:01
    #20
    Io pure non gioco più da anni ma se tornassi mi piacerebbe poter loggare solo per raid senza essere un peso per gli altri perchè non ho seguito la quest leggendaria o il garrison o la fattoria di staceppa.

    Insomma: meno contenuto obbligatorio per chi vuole raidare, più e variegate attività accessorie per chi può rimanere loggato molto tempo.

    Mi basterebbe questo sinceramente :)
    0
  • Deinoforo 02 luglio 2015, 17:05 Deinoforo
    BattleTag: Deinoforo#2266
    Messaggi: 2073

    micio micio miao miao
    #21
    VANILLA: come la prima volta a letto, troppo veloce, molti bei ricordi che in realtà non sono bei ricordi, tutto confuso emozionante ed eccitante
    VOTO: 8
    TBC: il top per molti anzianotti, arriva il primo bos carimastico e conosciuto ( illidan) e il nuovo continente tiene e prende, la possibilità di volare tanto criticata alla fine è stata una bellessa
    VOTO: 8
    WRATH: l'apice di wow. Una marea di contenuti, una marea di raid, prima aperture verso la parte social dei giocatori senza rovinare troppo la parte HARDcore e il bos ( a parer mio) più cattivo di wow, Arthas...gicate male alcune cose ( anub e azjol nerub)
    VOTO: 9
    CATASTROFICA: trailer da panico cè poco da dire, rewamp del mondo e ottima exp per iniziare ma tolto quello wow inizia la discesa...4-7 nuove regioni ( mi è piaciuta vashj ir quindi andate a lavarvi! :P)
    carenza dei raid...vuoti di mesi...prosegue la strada verso il wowsocial...il crollo totale con dragon soul, fan-trailer, raid ORENDO, corte e durato troppo nel tempo...
    VOTO: 6
    PANZARIA: al trailer rimasi O_o ma dovetti ricredermi, nonostante la grande critica verso i panda carini e coccolosi ( tutti siamo un pò carini e coccolosi ma ci piace fare i maschioni duri e pelosi) è stata un'exp bella, nuovi contenuti...molti nuovi contenuti trà pet battle nuovo continenti, nuova razza- classe e una serie di bos molto ma molto varia dai Gas Tossici a Thor in statua alla rappresentazione orchesa marrone della nuova Speedy Garrosh (cit. yotobi per nuvola speedy)
    VOTO: 7
    WoD: l'occasione mancata, poco altro da dire, primo mese tutto rose e fiori proprio come una bella elfa ^^ ma poi.....il vuoto....la guarnigione si trasformo in un carcere...i dg perserò la loro utilità dei vecchi tempi...nova positiva i raid non cè che dire.
    Altro? ashram..bhè...la zona pvp diventò un centro commerciale honor & conquest pve
    VOTO: 6 tirato nei denti per ora

    ps.
    -vanilla non l'ho giocata su server offy ma privato visto che il 56k non mi permetteva di scaricare wow
    -tutti pensieri personali
    -cit. yotobi nuvola speedy dalla recensione di the lady https://www.youtube.com/watch?v=wL0J7iqeE5w
    -il voto di wod è fino a questo momento, visto che l'exp non è ancora finita
    -SCUSATE per errori grammaticali e quant'altro ^^
    3
  • carlomagno 02 luglio 2015, 17:06 carlomagno
    Messaggi: 1116

    Iscritto il: 11 dicembre 2013, 00:42
    #22
    @Wulgrim

    D'accordo con te su tutta la linea,ma quei quit di chi sono?Secondo me son tutti ex raiders stanchi della routine di anni fatti sempre alla stessa maniera,ergo la baracca la reggono i casual players,per forza di cose...La cosa interessa un paio di generazioni di persone,che onestamente eccetto casi rari chi potrebbe durare 10 anni in game?

    Quando ho rivisto il filmato di Leeroy jenkins qua sul forum,mi è venuto istantaeo pensare, "Cazzo sembra ieri", ma son passati quasi 11 anni,la clientela pura e hardcore di wow si è fermata a Wotlk,da Cata in poi son stati geniali a stoppare il declino inevitabile,poggiando il gioco su nuove frontiere...
    1
  • Ljnx 02 luglio 2015, 17:08 Ljnx
    BattleTag: Ljnx#2455
    Messaggi: 239

    Il nostro vincolo è indissolubile
    la nostra volontà incrollabile,
    chi oserà opporsi a noi?!

    -Grom Malogrido
    #23
    @Ligario Si é vero , però guarda ,la mia esperienza con le gilde non é stata molto felice ... Si fanno gilde di 300 persone con attivi 50 e raidano i soliti 10 ; e se magari ne manca uno preferiscono prenderlo in pug anziché prenderlo dalla gilda.
    E non parlo di PROGRESS ma di raid NM /HC .. E come se non bastasse, dopo essersi equippati tutti e tu magari non hai preso un tubo nell'ultimo mese hanno anche la faccia tosta di prendersi (chiunque) l'item di cui hai bisogno per disincantarlo.
    P.s non contano se uno é bravo o meno ma solo se gli stai simpatico.

    Magari sono stato sfortunato io a trovarle tutte cosi o forse chissà.
    Detto questo, capirete il perché odio le gilde.
    0
  • carlomagno 02 luglio 2015, 17:12 carlomagno
    Messaggi: 1116

    Iscritto il: 11 dicembre 2013, 00:42
    #24
    Ljnx ha scritto:Ligario Si é vero , però guarda ,la mia esperienza con le gilde non é stata molto felice ... Si fanno gilde di 300 persone con attivi 50 e raidano i soliti 10 ; e se magari ne manca uno preferiscono prenderlo in pug anziché prenderlo dalla gilda.
    E non parlo di PROGRESS ma di raid NM /HC .. E come se non bastasse, dopo essersi equippati tutti e tu magari non hai preso un tubo nell'ultimo mese hanno anche la faccia tosta di prendersi (chiunque) l'item di cui hai bisogno per disincantarlo.
    P.s non contano se uno é bravo o meno ma solo se gli stai simpatico.

    Magari sono stato sfortunato io a trovarle tutte cosi o forse chissà.
    Detto questo, capirete il perché odio le gilde.

    @Ljnx

    Sei stato sfortunato,un player equippato fa sempre il bene del gruppo,è chiaro che hai trovato molti bimbiminkia sulla tua strada
    0
  • Commenta la notizia 123 ... 10