• Dopo le escursioni a Zuldazar e Nazmir tocca ora alla prima zona dell'Alleanza che incontreremo nelle nostre avventure durante Battle for Azeroth: la Baia di Tiragarde.

    In questa zona si trova la città marinara di Kul Tiras guidata dalla famiglia Marefiero, circondata da una vasta zona ricca di fauna tutta da esplorare.

    Blizzard Entertainment ha scritto

    Situata nel subcontinente di Kul Tiras e incastonata tra il mare e grandi catene montuose a nord e a sud, la casa ancestrale dei Marefiero è una terra ricca di opportunità... se sai dove guardare. Unisciti a noi per una breve visita alla Baia di Tiragarde e alla capitale Boralus.


    La regione della Baia di Tiragarde è il cuore di Kul Tiras. Quasi divisa a metà dalla capitale, Boralus, è una terra ricca di fauna selvatica nelle colline e nelle montagne a nord e a sud, e la sua gente gode della generosità del mare a sud, a est e a ovest. Chi abita questo regno è quindi in sintonia tanto con la terra quanto con il mare.

    SXZKN018ANON1532385639144.jpg

    Benvenuto nella Baia di Tiragarde.

    Le tue speranze di ricevere un'accoglienza calorosa nella Baia di Tiragarde saranno spazzate via al tuo arrivo. Le ferite tra l'Alleanza e i Kul Tirani, inflitte dai tragici eventi che hanno portato alla morte di Daelin Marefiero, sono ancora aperte. La tua missione diplomatica inizierà fra tempestosi flutti politici e il viaggio verso la redenzione sarà lungo.

    S4I9UER9W4LE1531939121223.jpg

    Il cuore di Kul Tiras ribolle di guerre intestine e corruzione. Le bande vagano senza controllo mentre i nobili si combattono per il potere e il controllo del territorio. Ci vorrà molta determinazione per capire davvero cosa sta succedendo e ripristinare il glorioso retaggio dei Marefiero: da ciò dipende il futuro dell'Alleanza.

    Boralus è una città legata al mare. File di assi di legno intagliate si intrecciano con pontili, terrazze e scale. Tetti bruciati dal sale marino adornano gli edifici, mentre le finestre ambrate e le lanterne lungo i vialetti conferiscono toni dolci e morbidi all'atmosfera. I sentieri di pietra e le bandiere nautiche colorate contrastano con le costruzioni in mattoni e legno, donando una sensazione di calore nonostante il freddo del mare circostante. Puoi udire gli striduli richiami dei gabbiani di Tiragarde mentre esplori la tua nuova casa lontano da casa.

    Le cancellate di ferro nel centro del porto di Boralus sbarrano la strada che va dal mare ai canali interni nel cuore della città, mentre i cannoni disposti su entrambi i lati fanno da ulteriore deterrente per le navi che si avvicinano con cattive intenzioni. Alcuni grandi galeoni sono ancorati nel porto, ma a prima vista non sembrano quella potente forza navale che l'Alleanza si aspettava di trovare a Kul Tiras.

    Cose da provare: ti senti un po' schiacciato dalle responsabilità nei confronti dell'Alleanza? Prenditi un momento per accarezzare uno dei cani o dei gatti che vagabondano nel porto e il tuo stress scivolerà via. Non dovesse funzionare, puoi andare al Presidio della Pesca a guardare i pescivendoli che lanciano i pesci.

    All'interno del Mercato di Ventosaldo, al porto, i visitatori troveranno tutto ciò di cui hanno bisogno per un soggiorno prolungato a Boralus. I mercanti di tutta Azeroth sbarcano qui con le proprie merci, seguendo le rotte commerciali ormai stabilite tra Boralus, il villaggio di Guadobasso e le fertili terre della Valle dei Sacraonda. I servizi includono: una locanda, tre portali per Roccavento, Forgiardente ed Exodar, una nave per Roccavento, istruttori di professioni, una banca, mercanti, una Mappa delle Scorrerie e molto altro. Non dimenticare di ritirare il tuo Lasciapassare del Traghetto per poter viaggiare anche via mare.

    Fai attenzione a come ti muovi in questa immensa città e soprattutto fai attenzione a dove finisci. Non tutti in città sono bravi e onesti cittadini, e potrebbe essere pericoloso ritrovarsi dalla parte sbagliata del centro abitato.

    Oltre la città

    Incontrerai molte altre proprietà e porti da esplorare, nella Baia di Tiragarde. Scoprirai presto che la situazione politica della nobiltà sta diventando esplosiva e starà a te trovare l'origine di tutto.

    Lo sapevi? Il termine "murata" si riferisce al bordo superiore del fianco di una barca o di una nave.

    A nord-ovest di Boralus troverai le verdi colline della Tenuta dei Norwington, dove potrai approfondire la cultura dei Kul Tirani, partecipare al loro festival e intraprendere un giro turistico. L'allevamento di animali e l'equitazione sono discipline importanti per i Kul Tirani, molti dei quali sono abili cavalieri e falconieri.

    Più a nord incontrerai i Collorozzo, responsabili dell'addestramento dei grifoni usati in tutta Kul Tiras. Avrai bisogno di vestiti pesanti se hai intenzione di addentrarti nel Ghiacciaio Calante e sfidare i venti gelidi che soffiano attraverso le sue cavità ghiacciate.

    Per quanto conosciuti soprattutto per le loro prodezze navali, gli abitanti della Baia di Tiragarde sono anche cacciatori esperti, arrivati persino a catturare i terrificanti mostri che si nascondono nelle profondità del Grande Mare. Coloro che amano la caccia e la pesca non vorranno perdersi il Rifugio dei Kennings a sud di Boralus. Ci sono molte altre opportunità di caccia in questa terra dove i Corsieri dei Fiordi corrono liberi e selvaggi: qui c'è qualcosa per tutti.

    Arrr! Pirati!

    Più a sud, non troverai un coacervo di feccia e malvagità più grande e sconsigliato del Covo della Libertà. È un posto popolato da pirati, mascalzoni e bugiardi che affermano di voler solamente vivere liberi dal controllo di Kul Tiras. Queste canaglie rappresentano una minaccia crescente per le famiglie dominanti di Kul Tiras e dovrebbero essere fermati... prima che sia troppo tardi.

    *Ci sono tre nuove spedizioni a Kul Tiras: Covo della Libertà, Tol Dagor e Assedio di Boralus.

    Contiene spoiler delle spedizioni Covo della Libertà, Tol Dagor e Assedio di Boralus!

    Covo della Libertà

    Il Covo della Libertà è sempre stato un nascondiglio per pirati, delinquenti e tutti quelli che vogliono vivere liberi dal controllo dei Kul Tirani. Recentemente, gli Incursori Marferreo hanno preso possesso della città e stanno costringendo le altre bande a unirsi sotto il loro vessillo. Mentre i pirati si riuniscono, un piccolo gruppo di eroi deve infiltrarsi in città ed eliminare i loro capi per mandare a monte questa alleanza di tagliagole.

    Difficoltà: Normale, Eroica, Mitica
    Livello: Alleanza* 110+ (una delle quattro spedizioni per la progressione)
    *Al livello 120, disponibile sia per l'Orda che per l'Alleanza

    Capitano dei Cieli Kragg: il Capitano dei Cieli Kragg e la sua fedele cavalcatura Skipper sono i guardiani del Covo della Libertà, sempre impegnati a pattugliare il cielo alla ricerca di intrusi... o perlomeno, è ciò che dovrebbero fare. In realtà, passano la maggior parte del tempo a pisolare o a lanciare guano dall'alto su vittime ignare.

    Concilio dei Capitani: i Capitani Raoul, Eudora e Jolly si incontrano al Covo della Libertà per bere e discutere. Guidano le ciurme dei Filibustieri Dentineri, dei Ratti di Sentina e dei Corsari Sferzamaree, attualmente riuniti sotto il vessillo dei Marferreo da Harlan Sweete.

    Anello del Bottino: al Covo della Libertà si svolge regolarmente un torneo in cui si sfidano i briganti più temibili di tutti i mari. L'assortimento è alquanto vario, ma nessuno è più terrificante dell'attuale campione, lo Squalificatore. Numerosi contendenti hanno cercato di sconfiggere questo abile pugile, ma sono stati tutti ridotti in poltiglia.

    Harlan Sweete: Harlan Sweete è il capo degli Incursori Marferreo, tanto ricco quanto viscido. Attualmente si trova sul libro paga di Dama Bracescura e ha ricevuto l'ordine di unire le ciurme di coloro che navigano per i mari di Kul Tiras.

    Tol Dagor

    Un tempo una prigione ben organizzata, Tol Dagor è stata recentemente acquistata ed è ora gestita dalla Compagnia dei Bracescura. Ora è il luogo dove vengono incarcerati perpetuamente tutti coloro che si sono opposti a questa potente organizzazione.

    Difficoltà: Normale, Eroica, Mitica
    Livello: Alleanza* 115+ (una delle quattro spedizioni per la progressione)
    *Al livello 120, disponibile sia per l'Orda che per l'Alleanza

    Regina delle Sabbie: si sa poco della mostruosità che vive nelle sabbie vicino alla prigione. Nessun prigioniero è mai sopravvissuto a un tentativo di fuga: le guardie generalmente trovano solo pezzi di abiti e ossa rosicchiate.

    Jes Ululis: un crudele pirata dalla dubbia fedeltà, Jes Ululis è stato catturato insieme a suo fratello e sbattuto in cella. Dopo aver ottenuto la libertà in seguito a una ribellione, Jes ha preso il controllo come capo della banda che controlla i livelli più bassi della prigione.

    Capitano Cavaliere Valyri: il Capitano Cavaliere Valyri è a capo della supervisione delle munizioni esplosive all'interno dell'armeria dei Bracescura. Sfortunatamente per i suoi subordinati, la sua ossessione per il fuoco tende a creare spesso delle condizioni di lavoro rischiose.

    Sovrintendente Korgus: custode di Tol Dagor, il Sovrintendente Korgus gestisce la possente prigione dell'isola. Il suo amore per l'Azerite è ben noto, al punto da spingerlo addirittura a infondere i suoi proiettili con questo materiale e verificarne l'efficacia sui prigionieri.

     

    Assedio di Boralus

    Dama Bracescura ha scatenato la sua furia contro le vacillanti difese di Boralus. Mentre la città è in fiamme, un piccolo gruppo di eroi deve combattere il caos crescente e mettere fine al piano di Bracescura di ottenere il dominio della regione.

    Difficoltà: Mitica
    Livello: 120 *Richiede una sintonizzazione
    Disponibile sia per l'Orda che per l'Alleanza

    Tagliatore Ganciorosso: la brutalità del Tagliatore Ganciorosso è famigerata e temuta in tutta Kul Tiras. Con il supporto delle forze dei Marferreo, è libero di portare distruzione per le strade di Boralus.

    Capitano del Terrore Serralegno: il Capitano del Terrore Serralegno comanda un corpo d'artiglieria d'Azerite. I suoi cannoni sono attualmente puntati sul palazzo: se non otterrà la resa, del luogo di potere dei Marefiero non rimarrà che un mucchio di macerie.

    Hadal Fondoscuro: Hadal Fondoscuro è un antico Gigante del Mare, richiamato dalle profondità per scatenare la propria furia su Boralus. Sfruttando la sua immensa forza può facilmente demolire edifici, statue e cittadini.

    Viq'goth: dopo essere stato evocato dalle profondità da Dama Bracescura, Viq'goth ha devastato il porto. Capace di trascinare interi galeoni nelle profondità dell'oceano, questo leviatano deve essere eliminato prima che la flotta di Kul Tiras venga distrutta.

    C'è molto da scoprire nella Baia di Tiragarde, e pericoli indicibili attendono in ogni collina e in ogni valle. Nell'entroterra, le montagne e le foreste offrono ottimi terreni di caccia. Lungo l'ampia linea costiera che circonda la baia a sud, a ovest e a est, i più coraggiosi possono pescare, andare in barca, nuotare e cercare tesori... ma devono ricordarsi di portare i tappi per le orecchie per non sentire il canto delle sirene sulla costa meridionale.

    Quando sarai pronto per avventurarti al di fuori della Baia di Tiragarde, a nord ti attendono le dolci colline e le montagne della Valle dei Sacraonda, mentre verso ovest troverai le colline e le montagne di Drustvar. La tua opportunità per ingraziarti i Kul Tirani ti sta aspettando!

    Condividi articolo
Commenta la notizia