• Ieri notte, in seguito all'annuncio dell'espansione Battle for Azeroth, il sito ufficiale di WoW ha pubblicato un riassunto delle informazioni svelate per aiutare gli utenti che non hanno avuto accesso ai panel. Nei nostri coverage trovate gran parte di queste informazioni, ma sono presenti in ogni caso nuovi dettagli come:

    • I nomi in italiano delle nuove Spedizioni;
      • Covo della Libertà - Situato nella Baia di Tiragarde, il Covo della Libertà è pieno di banditi, ladri e altri abitanti di dubbia provenienza.
      • Maniero dei Crestabianca - Situato a Drustvar, il Maniero dei Crestabianca è la casa ancestrale di una delle più potenti famiglie di Kul Tiras.
      • Tol Dagor - Questa isola-prigione si trova al largo della costa di Kul Tiras.
      • Santuario del Tuono - Situato nella Valle di Canto Tonante, è il luogo in cui i sacerdoti del mare benedicono le nuove navi prima che prendano il largo sull'oceano.
      • Assedio di Boralus - Come per la Corte delle Stelle, questa sarà la spedizione di livello massimo, ambientata nel paesaggio urbano di Boralus, capitale di Tiragarde.
      • Atal'dazar - Situato a Zandalar e immerso tra le montagne di Zuldazar, Atal'dazar è l'antico luogo in cui riposano gli imperatori Zandalari. Vi troverete anche una setta di Troll che esegue segreti rituali oscuri, insieme a dinosauri, non morti e dinosauri non morti.
      • Tempio di Sethraliss - Situato a Vol'dun, questo tempio è un posto sacro per i Sethrak serpentiformi.
      • Grottamarcia - Situata a Nazmir, questa grotta sotterranea è la fonte principale della corruzione su Zandalar.
      • Riposo dei Re - Situato a Atal'dazar, si tratta dell'interno della tomba degli antichi re caduti e qui messi a giacere per l'eternità.
      • Kezan - Questa spedizione di livello massimo è un po' lontana da Kul Tiras e Zandalar. I Goblin hanno sentito parlare dell'Azerite e del suo valore, e hanno iniziato a scavare nelle profondità di Azeroth per trovarla. I giocatori ritorneranno a Kezan dopo anni di distanza per scoprire com'è cambiata.

    • Le Isle Expedition (Spedizioni delle Isole) hanno il nome ufficiale di Scorrerie sulle Isole;
    • Allo stesso modi i Warfront sono chiamati Fronti di Guerra;
    • Una migliore spiegazione delle funzioni social in arrivo in gioco;

    Blizzard Entertainment ha scritto

    Rivelata la nuova espansione, World of Warcraft: Battle for Azeroth!

    World of Warcraft: Battle for Azeroth

    In Battle for Azeroth, la caduta della Legione Infuocata ha dato vita a una serie di disastrosi incidenti che hanno riacceso l'acerrima rivalità fra l'Alleanza e l'Orda. Con l'inizio di una nuova era di conflitto, gli eroi di Azeroth dovranno imbarcarsi in un'ordalia alla ricerca di nuovi alleati e di risorse per volgere a loro favore le sorti della guerra, combattendo su più fronti per essere la fazione che guiderà Azeroth in un futuro che appare sempre più incerto.


    Di seguito troverete dei pratici riassunti delle conferenze già concluse. Ricordate che i possessori del biglietto virtuale avranno accesso ai VOD sottotitolati dopo il termine della convention.

    Riassunto di "World of Warcraft – What's Next"

    Durante la conferenza "World of Warcraft – What's Next" alla BlizzCon, il direttore creativo Alex Afrasiabi e il direttore di gioco Ion Hazzikostas hanno approfondito il mondo, la storia e le novità in arrivo con il prossimo capitolo della saga di World of Warcraft Battle for Azeroth.

    Esplorate le coste di Kul Tiras e Zandalar, preparatevi alla battaglia nelle Scorrerie sulle Isole e sui Fronti di Guerra PvA su larga scala, e scoprite cosa attende i campioni dell'Orda e dell'Alleanza nella guerra ormai alle porte.

    Guerra senza frontiere

    Azeroth ha pagato un prezzo terribile per porre fine alla crociata apocalittica della Legione... ma mentre le ferite del mondo si stanno rimarginando, l'antico astio tra l'Orda e l'Alleanza torna a bruciare.

    Mentre le tensioni crescono fino a esplodere in una guerra totale, l'Orda combatte una battaglia disperata per mantenere il controllo di Lordaeron e il proprio avamposto nei Regni Orientali, un confronto epico che servirà come introduzione all'espansione. Dall'altra parte del Grande Mare, la casa degli Elfi della Notte Teldrassil è ormai ridotta a un cumulo di cenere, mentre l'Orda spadroneggia per tutta Kalimdor. Questi eventi costituiscono l'inizio di una guerra che coinvolgerà tutta Azeroth.

    Per rompere la situazione di stallo e ottenere la vittoria finale, sia l'Orda che l'Alleanza cercheranno nuovi alleati che aiutino la loro fazione, la loro famiglia, la loro patria. Inoltre, entrambe dovranno combattere per la terra e le risorse per assicurare la sopravvivenza della propria fazione.

    149WBN233H2T1509740486738.jpg

    Esplorate due nuovi continenti

    Per rafforzare i loro ranghi, gli eroi dell'Orda si avventurano su Zandalar alla ricerca dei Troll Zandalari, per convincerli ad aiutare gli sforzi bellici con la loro potenza marittima. Nel frattempo, l'Alleanza fa vela verso il regno di Kul Tiras, patria di Jaina Marefiero, per convincere i suoi abitanti a combattere al proprio fianco.

    Ma anche queste terre nascondono delle insidie. Forze oscure si muovono contro la gente di Kul Tiras, mentre i Troll Zandalari cercano di sedare una rivolta interna e respingere degli invasori in arrivo dalle paludi. Se c'è qualche speranza di assicurarsi l'aiuto di Kul Tiras o degli Zandalari, bisognerà prima sradicare e sconfiggere queste minacce.

    Gli eroi di ciascuna fazione cresceranno fino al nuovo livello massimo di 120 sul loro continente, ognuno composto da tre zone diverse e distinte.

    Alleanza: Kul Tiras

    Come eroi dell'Alleanza, viaggerete verso il regno marittimo di Kul Tiras per dipanare una fitta rete di tradimenti e magie oscure. Kul Tiras è governata da quattro casate, tra cui i Marefiero della Baia di Tiragarde, i Crestabianca a Drustvar e i Canto Tonante nella Valle di Canto Tonante.

    Orda: Zandalar

    Zandalar è il cuore dell'impero dei Troll ed è conosciuta come la culla della vita su Azeroth. I Troll sono tra le creature più antiche che esistano su Azeroth, tanto che la loro presenza precede l'arrivo dei Titani. Ci sono tre territori principali su Zandalar: la lussureggiante giungla di Zuldazar, la malsana palude di Nazmir e il deserto tempestoso di Vol'dun.

    Progredendo nella storia della vostra fazione, il vostro obiettivo finale sarà convincere questi potenziali alleati a unirsi alla vostra causa, ma ciò non significa che gli sforzi si concentreranno solo sul vostro continente. C'è qualcosa di più grande da tenere in considerazione: un mondo in guerra.

    In modo simile alla Campagna di Classe di Legion, ci sarà una Campagna di Guerra che comprenderà tutta la storia, ancorandola alla battaglia tra l'Orda e l'Alleanza. Ogni due livelli guadagnati, potrete avanzare anche nella Campagna di Guerra, che inizierà portandovi nelle terre controllate dalla fazione opposta, così che possiate iniziare a mettere le basi per avanzare in territorio nemico. Questi avamposti saranno le fondamenta per l'esperienza di gioco di livello più alto, quando le aree della fazione avversaria si apriranno al livello massimo. Raggiunto il livello 120, inoltre, potrete sbloccare le missioni mondiali e le missioni emissario di entrambi i nuovi continenti.

    Gli eroi di Azeroth

    Mentre esplorate queste nuove terre, parteciperete anche alle storie di alcuni degli eroi e dei capi dell'Orda e dell'Alleanza più importanti di Azeroth, tra cui Jaina Marefiero, Thrall, Re Anduin Wrynn e la Capoguerra Sylvanas Ventolesto.

    C'è anche un'altra storia che dovremmo raccontare: quando i giocatori dell'Orda saranno su Zandalar e comunicheranno con gli spiriti antichi dei Troll, i Loa, potranno acquisire nuove informazioni sul destino di Vol'jin, Capoguerra caduto dell'Orda.

    Razze Alleate

    Con le linee ben tracciate tra l'Orda a occidente e l'Alleanza a oriente, entrambe le fazioni cercheranno nuovi alleati che le aiutino, tra cui alcuni amici incontrati in passato.

    Come campioni dell'Orda e dell'Alleanza, affronterete una serie di missioni per portare le nuove Razze Alleate dalla vostra parte. Una volta che vi sarete assicurati la fedeltà alla vostra fazione di una determinata razza, sbloccherete la possibilità di creare nuovi personaggi di quella razza, con tanto di nuove abilità razziali e di diverse opzioni di personalizzazione.

    Orda Alleanza
    Nobili Oscuri Elfi del Vuoto
    Tauren di Alto Monte Draenei Luceforgiati
    Troll Zandalari Nani Ferroscuro

    Una volta sbloccate le nuove Razze Alleate, i giocatori potranno iniziare a utilizzarle a partire dal livello 20. Come per le altre razze, una svolta sbloccata una Razza Alleata sarà possibile usare i servizi di cambio di razza o potenziamento istantaneo sul nuovo personaggio. Tuttavia, coloro che decideranno di provare l'esperienza della progressione completa (dal livello 20) otterranno un set completo cosmetico dell'Armatura Retaggio per la loro nuova razza.

    Queste sei nuove Razze Alleate sono solo l'inizio: questo è un sistema che pone le fondamenta per nuove aggiunte in futuro.

    Miglioramenti alla progressione

    Se scegliete di affrontare la progressione del personaggio con una nuova Razza Alleata, o se semplicemente volete provare qualcosa di nuovo, stiamo facendo dei miglioramenti all'esperienza di progressione, così che possiate meglio apprezzare i conflitti e le storie nelle zone in cui giocherete. Basandoci sul sistema di adeguamento dei livelli di Legion, amplieremo l'intervallo di livelli giocabili in ciascuna zona della vecchia Azeroth (e oltre). Ciò significa che potrete creare gruppi con più giocatori, godendovi al contempo più a lungo le vostre zone preferite. Ognuna di queste zone supporterà un'ampia varietà di livelli.

    Su una scala ancora più grande, vogliamo anche che i giocatori abbiano la libertà di scegliere tra i diversi contenuti delle espansioni mentre progrediscono. Così, per esempio, sia le Terre Esterne che Nordania potrebbero essere affrontate dai personaggi di livello 60-80, così che un personaggio mentre progredisce possa restare all'interno della stessa espansione oppure passare da una all'altra, come preferisce.

    Adegueremo anche le ricompense che possono essere ottenute da missioni e spedizioni, così che si adeguino al livello come le zone stesse. Il nostro obiettivo è creare un'esperienza davvero flessibile in tutto il mondo di Azeroth, in modo che la scelta di come viverlo sia solo vostra.

    Vogliamo implementare questi miglioramenti il prima possibile, quindi inizierete a vedere le fasi iniziali delle modifiche tra poche settimane, quando la patch 7.3.5 verrà pubblicata sul Reame Pubblico di Prova.

    Il Cuore di Azeroth

    Finito l'assalto della Legione su Azeroth, il mondo vacilla sull'orlo del baratro. Mentre l'Orda e l'Alleanza combattono, l'essenza stessa di Azeroth sta fuoriuscendo dal pianeta. Sta a voi non solo difendere la vostra fazione, ma anche proteggere Azeroth stessa.

    All'inizio di Battle for Azeroth, Magni Barbabronzea vi consegnerà un potente manufatto, un medaglione che dovrete indossare lungo tutto il vostro viaggio: il Cuore di Azeroth, che rappresenta le speranze e i sogni del mondo intero.

    2JAE0ZPC79OX1509740486756.jpg

    Nel corso dell'espansione troverete l'Azerite, un'incredibile nuova risorsa apparsa in seguito alla sconfitta della Legione. Raccogliendo questa sostanza, potrete usarla per potenziare il Cuore di Azeroth. Diversamente dagli Artefatti che impugnavate su Legion, il Cuore di Azeroth non è un oggetto in sé personalizzabile, ma è una sorta di fonte di potere che risveglia le proprietà latenti degli altri pezzi d'equipaggiamento che otterrete e indosserete nel corso delle vostre avventure.

    A proposito di equipaggiamenti, faremo un'altra regolazione degli indici delle statistiche, come avevamo fatto in Warlords of Draenor, affinché i numeri della salute e dei danni dei personaggi siano più comprensibili, senza modificare l'effettiva efficacia dei personaggi contro i nemici che li circondano.

    Scorrerie sulle Isole

    Il Grande Mare è pieno di isole inesplorate, e Battle for Azeroth vi manderà su molte di loro per individuare le risorse necessarie ad alimentare lo sforzo bellico tra l'Orda e l'Alleanza. Le nuove Scorrerie sulle Isole sono un'esperienza cooperativa per gruppi di 3 giocatori fondata sull'esplorazione e sui conflitti su piccola scala in diverse ambientazioni. Ogni volta che affronterete una Scorreria, troverete diversi obiettivi e dovrete affrontare dei "PNG avanzati" per conquistare le risorse. Se vorrete fare del PvP, avrete anche quest'opportunità.

    Fronti di Guerra

    Se le Scorrerie sulle Isole rappresentano delle schermaglie su piccola scala, i Fronti di Guerra sono battaglie su larga scala per il controllo strategico di posizioni chiave.

    Come nel gioco di strategia in tempo reale (RTS) che rappresenta le origini di Warcraft, giocherete nei panni di un comandante che guida la carica di una battaglia enorme. Insieme a 19 compagni, creerete un avamposto, cercherete delle risorse e stabilirete delle linee di approvvigionamento, addestrando le truppe per assaltare e distruggere la fortezza nemica. A differenza di Warcraft III, combatterete nel conflitto in prima persona (invece di comandare le operazioni "dall'alto") e sarete in prima linea in questa esperienza PvA cooperativa su larga scala da 20 giocatori.

    Aggiornamenti al PvP

    Oltre a molte nuove esperienze PvA ad attendervi con Battle for Azeroth, ci sono anche diversi aggiornamenti al PvP per i giocatori interessati.

    In un nuovo campo di battaglia, Spiaggia Ribollente, i giocatori di Orda e Alleanza scenderanno su Silitus e si affronteranno per ottenere l'Azerite che ribolle in superficie. Questo campo di battaglia offrirà un gioco dinamico simile a quello del Bacino d'Arathi, ma con nuovi punti di controllo che appaiono periodicamente, quando le risorse sono esaurite. Questo nuovo campo di battaglia richiederà molto coordinamento, perché la vostra squadra dovrà lavorare unita per superare la fazione avversaria. Poiché questo scenario serve per raccontare una parte della storia che porta agli eventi di Battle for Azeroth, potrete aver un'anteprima della Spiaggia Ribollente con la patch 7.3.5, mentre noi continuiamo a lavorare sul conflitto tra Orda e Alleanza per la prossima espansione.

    Al di là del PvP istanziato, stiamo anche ripensando al PvP nel mondo esterno. Il sistema PvP non è praticamente mai cambiato dal lancio di World of Warcraft; tuttavia, tanti altri sistemi che modellano il mondo, dalle cavalcature volanti alle zone multireame, hanno cambiato il modo in cui i giocatori interagiscono. Abbiamo avuto dei feedback che lamentano il declino del mondo PvP nel corso degli anni. Nel frattempo, ci sono giocatori su server PvP cui non necessariamente piace quel tipo di gioco, ma che comunque non vogliono cambiare server e perdere gli amici. Battle for Azeroth ci sembra una grande opportunità per aggiornare il sistema PvP in modo che meglio rifletta lo stato del gioco di oggi.

    Il cuore del nostro progetto consiste nel portare tutti i server sotto un singolo schema di gioco PvP. I giocatori potranno in ultima analisi scegliere indipendentemente se vogliono fare PvP o meno. Mentre siete in una capitale, potrete scegliere di fare PvP mondiale e avrete un'avventura in una versione abilitata al PvP nel mondo di gioco, popolata da altri giocatori che hanno optato come voi per il PvP. In questo modo avremo un base per costruire nuovi sistemi PvP che in precedenza avrebbero automaticamente escluso tutti i giocatori su server PvA.

    Per coloro che sceglieranno l'esperienza PvP, ci saranno alcuni piccoli bonus, come maggiori guadagni d'esperienza o di reputazione, per compensare i rischi aggiuntivi affrontati. La natura e la grandezza di questi bonus dovranno essere attentamente bilanciati, con l'obiettivo di non far sentire nessuno obbligato a partecipare all'esperienza PvP se non ama quello stile di gioco, ma controbilanciando la perdita di efficienza per coloro che lo fanno.

    Nuove spedizioni

    Ci sono 10 nuove spedizioni in arrivo con Battle for Azeroth. Come per le zone, ogni fazione progredirà attraverso quattro spedizioni esclusive, mentre le altre si sbloccheranno per tutti al raggiungimento del livello 120.

    Ecco le spedizioni che vi attendono:

    Alleanza

    • Covo della Libertà - Situato nella Baia di Tiragarde, il Covo della Libertà è pieno di banditi, ladri e altri abitanti di dubbia provenienza.
    • Maniero dei Crestabianca - Situato a Drustvar, il Maniero dei Crestabianca è la casa ancestrale di una delle più potenti famiglie di Kul Tiras.
    • Tol Dagor - Questa isola-prigione si trova al largo della costa di Kul Tiras.
    • Santuario del Tuono - Situato nella Valle di Canto Tonante, è il luogo in cui i sacerdoti del mare benedicono le nuove navi prima che prendano il largo sull'oceano.
    • Assedio di Boralus - Come per la Corte delle Stelle, questa sarà la spedizione di livello massimo, ambientata nel paesaggio urbano di Boralus, capitale di Tiragarde.

    Orda

    • Atal'dazar - Situato a Zandalar e immerso tra le montagne di Zuldazar, Atal'dazar è l'antico luogo in cui riposano gli imperatori Zandalari. Vi troverete anche una setta di Troll che esegue segreti rituali oscuri, insieme a dinosauri, non morti e dinosauri non morti.
    • Tempio di Sethraliss - Situato a Vol'dun, questo tempio è un posto sacro per i Sethrak serpentiformi.
    • Grottamarcia - Situata a Nazmir, questa grotta sotterranea è la fonte principale della corruzione su Zandalar.
    • Riposo dei Re - Situato a Atal'dazar, si tratta dell'interno della tomba degli antichi re caduti e qui messi a giacere per l'eternità.
    • Kezan - Questa spedizione di livello massimo è un po' lontana da Kul Tiras e Zandalar. I Goblin hanno sentito parlare dell'Azerite e del suo valore, e hanno iniziato a scavare nelle profondità di Azeroth per trovarla. I giocatori ritorneranno a Kezan dopo anni di distanza per scoprire com'è cambiata.

    Visto il successo delle spedizioni Mitiche con Chiave del Potere, continueremo a implementare e migliorare anche questo sistema.

    Nuova incursione

    UISCDFVUDOVD1509740485663.jpg

    Originariamente progettata dai Titani come una zona di quarantena per rinchiudere e studiare i loro antichi nemici, gli Dei Antichi, questa grande piramide si affaccia minacciosa su Zandalar. Ma come per la maggior parte delle cose che coinvolgono gli Dei Antichi, qualcosa è andato in modo terribilmente sbagliato.

    Avremo ulteriori dettagli su questa nuova incursione da 8 boss in seguito.

    E prima di andarvene, ricordate di tenere d'occhio anche la Regina Azshara. Il mare, dopo tutto, è il suo territorio...

    Tutto è pronto per una guerra totale che determinerà il destino del mondo... Preparatevi per Battle for Azeroth!

    Riassunto di "World of Warcraft – Gameplay and Systems"

    Durante la conferenza "World of Warcraft – Gameplay and Systems Deep Dive", i progettisti di gioco Jeremy Feasel, Russell Petersen e Matt Goss sono saliti sul palco per presentare ai giocatori alcuni nuovi sistemi in arrivo con la prossima espansione, Battle for Azeroth. In questo seguito della conferenza World of Warcraft - What's Next , il team ha approfondito le Scorrerie sulle Isole, il Cuore di Azeroth e i Fronti di Guerra, rivelando anche alcuni progetti per future funzioni social.

    Scorrerie sulle Isole

    La guerra tra l'Orda e l'Alleanza esploderà su diversi fronti, e le Scorrerie sulle Isole rappresentano delle schermaglie su scala ridotta, occasioni in cui le due fazioni si scontreranno sulle innumerevoli isole del Grande Mare.

    Nelle Scorrerie sulle Isole, i giocatori parteciperanno a un'avventura in gruppi di 3, senza ruoli precostituiti, in cui visiteranno diverse isole inesplorate, superando sfide e ostacoli e razziando potenti risorse per sostenere lo sforzo bellico della propria fazione.

    Al centro delle Scorrerie sulle Isole c'è la dinamica della rigiocabilità: nemici, alleati, pericoli ambientali, ricompense ed eventi cambiano di volta in volta, costringendo i giocatori ad adattarsi e a trovare un modo per superare le varie sfide mentre esplorano queste terre misteriose.

    Oltre alle creature che popolano le isole, le squadre di 3 giocatori dovranno anche affrontare e sconfiggere le forze della fazione nemica, rappresentate da nuovi "PNG avanzati" che si comportano in modo diverso dagli altri mostri e nemici incontrati altrove nel mondo di gioco. Questi avversari rappresenteranno una nuova sfida, perché impiegano tattiche e strategie specifiche per assicurarsi gli obiettivi chiave delle mappe. Potrebbero anche sorprendervi con comportamenti inattesi, perché hanno decisamente molta più personalità dei soliti Tagliagole Defias.

    Cuore di Azeroth

    All'inizio di Battle for Azeroth, Magni Barbabronzea vi consegnerà un potente manufatto: il Cuore di Azeroth, un medaglione che dovrete indossare lungo tutto il vostro viaggio. Esplorando queste nuove terre, troverete l'Azerite, un'incredibile nuova risorsa che è la linfa vitale del vostro mondo. Indossando l'amuleto speciale, potrete sfruttare l'essenza dell'Azerite per potenziare lo stesso Cuore di Azeroth.

    Diversamente dagli Artefatti che conoscete, il Cuore di Azeroth non è il punto focale della personalizzazione dell'equipaggiamento. È una sorta di condotto, attraverso il quale potrete potenziare alcuni altri oggetti dell'equipaggiamento che otterrete nel corso delle vostre avventure, sbloccando un'ampia varietà di personalizzazioni per quei pezzi. Solo alcuni scomparti avranno un potenziale capace di essere risvegliato tramite il potere dell'Azerite e del Cuore di Azeroth; in questo momento, si tratta della testa, del torso e delle spalle.

    YAQV2OF6UA761509740485643.jpg

    *Progettazione in corso, risultato non finale

    Anche se l'interfaccia e alcuni altri aspetti del sistema sono ancora in fase di sviluppo, ecco i punti base del funzionamento del nuovo sistema:

    Tutti i pezzi dell'equipaggiamento potenziabili tramite il Cuore di Azeroth avranno un design simile, composto da quattro anelli. Ogni volta che potenzierete il Cuore di Azeroth, gli anelli si sbloccheranno uno dopo l'altro, e per ciascuno potrete selezionare un nuovo potere. Quando i giocatori sceglieranno quali abilità attivare, gli anelli ruoteranno allineandosi e vincolando quelle scelte.

    Come vedrete, spesso potrete attivare il primo potere dell'anello più esterno immediatamente, mentre le abilità più vicine al centro del cerchio richiedono un potere maggiore da parte del Cuore di Azeroth. Il potere necessario aumenta man mano che si ottengono oggetti sempre più avanzati. Per esempio, una veste ottenuta durante le normali missioni a Zuldazar potrebbe attivarsi completamente quando il vostro Cuore di Azeroth è al livello 10, mentre un oggetto ottenuto in un'incursione potrebbe richiedere il livello 20 per sbloccare il proprio intero potenziale. Possedendo diversi pezzi di equipaggiamento da potenziare, probabilmente sbloccherete l'accesso a una nuova abilità di uno dei vostri oggetti quasi ogni volta che il vostro Cuore di Azeroth raggiungerà un nuovo livello.

    Vogliamo avere un approccio "artigianale" alla struttura di ognuno di questi gruppi di potenziamenti. Ciò significa che ogni oggetto con un nome proprio avrà una combinazione di poteri e abilità specifica e prefissata, in modo che, se state cercando una particolare abilità, sappiate esattamente di quale oggetto andare a caccia.

    Con questo nuovo sistema vorremmo raggiungere alcuni obiettivi.

    Prima di tutto, vogliamo che i giocatori possano personalizzare il proprio equipaggiamento in base al proprio stile di gioco, scegliendo tra diverse opzioni tra loro equivalenti, ma che offrano sempre una varietà di scelte interessanti. Quindi, per esempio, un determinato livello offrirà agli assaltatori la scelta tra diversi potenziamenti delle loro abilità base, mentre un altro permetterà a un Paladino di creare un oggetto particolarmente efficace da difensore, guaritore o assaltatore. In tutti questi casi, vogliamo essere sicuri che ci sia almeno un'opzione disponibile che prescinda dalla specializzazione, così che tutti i giocatori che amano passare da un ruolo all'altro possano mantenere questa loro flessibilità.

    Vogliamo anche che ci siano delle opzioni che forniscano delle utilità ai giocatori, come un aumento della velocità di movimento, una migliore rigenerazione della salute o una riduzione del tempo di recupero delle abilità difensive. Queste opzioni saranno presenti su uno stesso anello, in modo che non si debba mai dover scegliere tra un'opzione utile e un'opzione di potenziamento delle abilità. Ci piace il modo in cui questi diversi tipi di abilità creano diverse modalità di approccio al gioco, e non vediamo l'ora di aggiungerne di altre.

    Siamo ancora in pieno sviluppo per quanto riguarda questo sistema, e condivideremo con voi ulteriori dettagli sul Cuore di Azeroth con l'avanzare dei lavori. Non vediamo l'ora che possiate provarlo e di sapere cosa ne pensate.

    Alle radici di Warcraft nei Fronti di Guerra

    Teldrassil sta bruciando. Sepulcra è sotto assedio. La tensione mai sopita tra le due fazioni è esplosa in una guerra totale.

    Al centro di Warcraft c'è sempre stato il conflitto perenne tra l'Orda e l'Alleanza, e Battle for Azeroth lo porta in primo piano, con gli eroi che cercano nuovi alleati ed esplorano il mondo alla ricerca di risorse per difendere la propria patria.

    Se le Scorrerie sulle Isole rappresentano delle schermaglie su piccola scala che si estendono in tutto il mondo, un Fronte di Guerra è una battaglia su larga scala per il controllo strategico di posizioni chiave. Ispirato alle radici da gioco di strategia in tempo reale di Warcraft, un Fronte di Guerra è un'esperienza unica che mette 20 campioni di una fazione contro un'imponente forza nemica, in uno scontro cooperativo PvA.

    I giocatori che prendono parte a un Fronte di Guerra devono costruire la propria base da zero, potenziare le ricerche, comandare le truppe per estendere il proprio territorio e raggiungere la vittoria. Combatterete contro diversi comandanti nemici, ricercherete nuove tecnologie di guerra e darete battaglia direttamente sul campo insieme ai vostri alleati.

    VR9247F4ZWDS1509740486938.jpg

    Date un'occhiata a Stromgarde, attualmente in sviluppo:

    Fronte di Guerra - Stromgarde

    Situata sugli Altopiani d'Arathi, Stromgarde è uno dei punti chiave per il controllo dei Regni Orientali.

    Per l'Alleanza, Stromgarde è un bastione difensivo critico. Nonostante la fine della battaglia per Lordaeron, la minaccia dell'Orda sui Regni Orientali persiste. Controllare Stromgarde è indispensabile per sperare di tenere a bada le aggressioni dell'Orda.

    Per l'Orda, conquistare Stromgarde sarebbe un passo fondamentale per l'assalto al cuore dei Regni Orientali, e sarebbe anche un primo passo nella campagna contro il regno dei Worgen di Gilneas. La posizione è anche strategica per la difesa della capitale degli Elfi del Sangue, Lunargenta, a nord.

    Nuove funzioni social

    Stiamo apportando diversi miglioramenti alla formazione di gruppi su WoW, oltre ad ampliare il supporto per strutture sociali più grandi. Per quanto le gilde rimangano il collante della community di World of Warcraft, vogliamo anche offrire delle opzioni aggiuntive per la comunicazione e l'organizzazione, modifiche che riflettano meglio la natura mutevole dell'impegno dei giocatori nel gioco e gli uni verso gli altri.

    Per iniziare, abbiamo integrato la chat vocale Blizzard in World of Warcraft. Potrete unirvi in una chat vocale con gli altri membri del vostro gruppo o dell'incursione e vedere chi sta parlando direttamente nell'interfaccia di gioco . In questo modo la chat vocale sarà più comoda che mai, soprattutto per chi cercava i benefici di una chat vocale in tempo reale (magari per coordinare una spedizione Mitica o un gruppo in arena) ma non voleva l'obbligo di scaricare e installare programmi di terze parti per farlo.

    GXZP1BESC0YH1509740485658.jpg

    Stiamo anche introducendo un nuovo tipo di gruppo sociale: le comunità. Come le gilde, le comunità hanno un elenco di membri e hanno accesso a un canale di chat, a un calendario condiviso per gli eventi e alla funzionalità Coda Amici. Diversamente dalle gilde, le comunità non hanno una banca condivisa, un'insegna o un sistema di imprese di gilda, ma possono riunire personaggi di reami differenti e ogni personaggio può far parte di più comunità.

    Le comunità beneficiano anche dell'integrazione della chat vocale, compresi canali di discussione separati ed esclusivi. Vogliamo che sia più facile che mai restare in contatto e coordinare le attività su WoW, quindi sia le gilde che le comunità verranno migliorate, con l'integrazione della chat vocale, gli inviti automatici agli eventi in calendario e la possibilità di avere la cronologia della chat.

    Speriamo che questo approfondimento di alcune delle nuove funzioni in arrivo con Battle for Azeroth vi sia piaciuto. Restate sintonizzati per ulteriori notizie dalla BlizzCon e novità sulla prossima espansione di World of Warcraft.

    Condividi articolo
4 commenti
  • teoxx87 04 novembre 2017, 19:13 teoxx87
    BattleTag: illùvatar
    Messaggi: 13

    Iscritto il: 22 febbraio 2015, 06:07
    #1
    no, grazie, mi è bastato il video di teldrassil in fiamme per decidere di saltare a prescindere... 0
  • RT13 04 novembre 2017, 20:13 RT13
    Messaggi: 83

    Iscritto il: 07 aprile 2010, 09:34
    #2
    Non vedo l'ora che esca la 7.3.5 per vedere i cambiamenti all'xp e al levelling. E' dai tempi di MoP che non faccio un reroll!!! Sarà ora di riprovare Azeroth.

    Super hyper per questa espansione. So già che è una espansione filler come è stata Cataclysm o WoD, ma ogni volta che Blizzard ribalta il mondo "vanilla" mi piace perchè per uno come me cresciuto con gli RTS di Warcraft e nel suo "mondo" dal 2005 da un profondo effetto novità.

    Hype a 1000!!!
    0
  • GiorgioP79 04 novembre 2017, 21:23 GiorgioP79
    Messaggi: 7

    Iscritto il: 25 settembre 2010, 13:27
    #3
    Hola! Sarò che mi accontento di poco... ma anche io non vedo l'ora di rimettere piede in alcune "vecchie" zone ormai dimenticate. E per inciso questa volta avverto il richiamo del Capoguerra dell'Orda: infatti è da quando ho visto i tauren di Altomonte in tutta la loro imponenza che mi sogno un pg con quelle caratteristiche! Per concludere... Blizzard prendi i miei soldi! Ps E che giunga finalmente una giusta ridimensionata a certi "numeri" ormai sempre più alti! 0
  • Finalcut 05 novembre 2017, 10:04 Finalcut
    BattleTag: randallflagg#2376
    Messaggi: 133

    Iscritto il: 18 ottobre 2013, 13:52
    #4
    sicuramente bellissimo l'Intro presentato al blizzcon ma questa espansione mi sembra priva di spunti interessanti 0
  • Commenta la notizia