• Ecco l'anteprima ufficiale di Drustvar, una delle zone di Kul Tiras, regno degli umani che potremo esplorare nella prossima espansione di World of Warcraft, Battle for Azeroth.

    Drustvar è la dimora di una delle più forti e orgogliose casate di Kul Tiras, i Crestabianca, ma da tempo non si hanno più notizie degli abitanti. Inoltre, ovunque si scorgono i segni della stregoneria, triste presagio di antichi segreti e di un male non ancora sconfitto. Leggiamo insieme:

    Blizzard Entertainment ha scritto

    A Drustvar, i coraggiosi protettori della Casata dei Crestabianca sono stanziati a difesa del confine occidentale, ma di recente abbiamo perso i contatti con loro. Raggiungi la frontiera per scoprire il loro fato e ferma la rinascita di un antico e terrificante nemico.


    La regione di Drustvar è nota per la tenacia dei soldati che la proteggono. È passato molto tempo dalla sconfitta dei misteriosi Drust che popolavano questo luogo, e i discendenti di Arom Crestabianca e della sua gente continuano a sopravvivere in queste terre inclementi. A Kul Tiras sono noti come un popolo energico, stoico e profondamente superstizioso. Sarebbero dei perfetti alleati nella battaglia contro l'Orda, ma dovrai scoprire perché hanno interrotto le comunicazioni.

    Benvenuto a Drustvar.

    3AYOXAAU2YIE1526687216183.jpg

    I visitatori di Drustvar sono accolti al confine orientale da una linea costiera cupa e sinistra. Drustvar è una terra aspra, governata dalla superstizione, e i segni della stregoneria sono ovunque. I sentieri che portano da Acqualunga a Malautunno sono costellati di pericoli: dovrai stare in guardia. Girano voci lugubri su quello che potrebbe essere accaduto alla famiglia dei Crestabianca, e affinché l'Alleanza possa avere una possibilità di convincere i Kul Tirani ad allearsi con loro, dovrai risolvere i misteri sul tuo cammino.

    Tetti e tendaggi verderame decorano edifici di mattoni e legno, e una luce ambrata risplende all'interno delle finestre. Il ruolo del mare nella cultura di Kul Tiras si riflette nella sua architettura, e ancore e altri simboli marittimi si ritrovano sulle porte e sui drappeggi.

    Un pallore funereo sovrasta la città di Malautunno, un segnale di interferenze mistiche. Un minaccioso costrutto di grandi dimensioni si erge nel centro della città, e gli abitanti sono completamente apatici. Dovrai lavorare alacremente per spezzare la maledizione che tiene in ostaggio la città e fare dei progressi nel risolvere i problemi di Drustvar.

    Dei sentieri di ciottoli si snodano attraverso la regione, unendo villaggi e città. Storia e cultura fanno parte del tessuto di Kul Tiras, così come le trame di streghe oscure. Abitanti ed esseri maledetti e irrimediabilmente trasfigurati lavorano al servizio di queste macchinazioni mistiche: dovrai capire qual è il loro compito e porvi fine, sempre che tu abbia lo stomaco per farlo.

    I visitatori di questa regione dovranno fare affidamento sulla propria arguzia per risolvere alcuni dei problemi della popolazione e fare dei progressi con la gente del posto.

    Ci sono altri misteri da svelare e un nemico antico si sta destando in queste terre, provocando gravi problemi.

     

    Prendi il Passo Montano

    Viaggiare verso ovest ti porterà a un'aspra catena montuosa innevata che attraversa la regione da nord a sud, fino al Ghiacciaio Velogelido, quasi dividendola in due. Sul Passo Montano incontrerai diverse creature e forme di vita, fra cui gli Yeti Ventofreddo, che si trovano perfettamente a proprio agio nel freddo delle montagne e non hanno problemi a procurarsi del cibo.

    La strada è ricca di pericoli, ma dovrai percorrerla per arrivare all'Accampamento di Arom, che sovrasta una valle rivolta a ovest. Il tributo ad Arom Crestabianca è ancora in piedi, quasi a simboleggiare gli sforzi degli abitanti per arginare l'oscurità che ha travolto questa terra.


    alternate-image-name

    Lo sapevi? Arom Crestabianca fu il primo Signore di Drustvar e aiutò la sua gente a sconfiggere dei potenti nemici, i Drust.

    Sulla costa a sud-ovest incontrerai la Foresta Cremisi. Fedele al suo nome, colpirà il tuo sguardo con diverse sfumature di rosso. Anche la città di Collefalco ha sede sulla costa. Come le altre mete visitate in precedenza nella regione, anche questo luogo è assediato dalle forze oscure.

    Cose da provare: ti serve una pausa dalle tue avventure a Drustvar? Visita la locanda di Collefalco e ascolta storie e canti di imprese e avventure eroiche assieme ai bambini.

     

    ON44FZA88C2Y1526687216219.jpg

    Governo corrotto

    A nord della Foresta Cremisi, il Bosco Legnosecco ospita delle strane creature adornate di funghi, i Fungariani, a guardia delle strade. Ci sono molte fattorie nella zona e nei fianchi della montagna sono state ricavate diverse miniere. Queste attività un tempo fiorenti si sono arrestate a causa delle interferenze portate dalle creature corrotte.

    Ogni indizio scoperto e ogni mistero svelato aprono nuove domande su quello che sta davvero accadendo a Drustvar. Forse la causa di questi mali ancestrali si trova nel Maniero dei Crestabianca*, l'antica casa della famiglia che governa Drustvar.

    *Il Maniero dei Crestabianca è una spedizione da 5 giocatori a Drustvar.


    Una lunga costa delimita Drustvar a est, sud e ovest, dove i più coraggiosi potranno pescare, navigare, nuotare e cercare tesori. Nell'entroterra, le montagne e le foreste forniscono l'opportunità di cacciare diverse creature... interessanti. A nord, le colline e le alture della Valle dei Sacraonda ti attendono, mentre verso est troverai la Baia di Tiragarde e altre opportunità di conquistare il favore degli abitanti di Kul Tiras.

    Condividi articolo
Commenta la notizia
​