Some Brain Needed
  • Nim 18 novembre 2016, 13:11 Nim
    BattleTag: Andrea#2116
    Messaggi: 29

    Iscritto il: 23 maggio 2016, 17:05
    #1
    Ho attirato un po' di attenzione? Forse visti i tempi se scrivevo Tits inside ne ottenevo di più, ma trattandosi di un gioco mi sono tenuto basso :)
    Ormai ho perso il conto degli anni passati su questo gioco, potrei calcolarli esattamente, ma alla fine chi se ne frega, dico soltanto che gioco da fine Vanilla, in maniera "seria" (giocare seriamente, già) da TBC. Non è un post nostalgico, tranquilli, diciamo che vorrei solo collocarmi temporalmente, per ricordare da dove vengo.
    Sono GM praticamente da sempre, ho avuto esperienze sempre piuttosto lunghe e nel corso degli anni le amicizie nate in game sono state tantissime, molte delle quali ancora oggi vive. Devo dire che sono state anche tantissime le persone spiacevoli incontrate, direi in percentuale ampiamente superiore a quelle "sane". Ultimamente devo dire che la "fauna" di Wow è particolarmente irritante.
    Ma veniamo al dunque. Qualcuno avrà già cercato il mio nome e lo avrà già collocato in riferimento alla gilda di cui sono Gm attualmente. Tale gilda è frutto di un mio precedente post, in cui a fine espansione WoD cercavo nuovamente un po' di persone per dar vita ad un progetto che nelle intenzioni doveva essere orientato al raiding di buon livello, purtroppo devo dire che non è proprio andata così. Solite cose, gente che impazzisce, prime donne, gente che sclera e mangia la faccia degli altri in raid, idioti che muoiono sulle fiamme, altri idioti che si vestono e poi vanno a fare i pro (panchinari) in gilde forti e affermate... Insomma, la solita storia direte voi, e infatti è così. Ma stavolta siamo rimasti con un gran bel gruppo. 10 persone solide, forti, sensate, con le mani e il cervello per usarle. Qualche testa calda che però si fa perdonare per il grande impegno che mette in gilda, qualche Dps non proprio al top, che però con la presenza e la serenità in raid ci sa far dimenticare quei pochi k in meno.
    Siamo arrivati ad un bivio, perchè in 10 non si raida, o meglio si raiderebbe, ma sapete che la vita riserva sempre qualche sorpresa, per cui è difficile essere sempre tutti e 10. Che si fa? Si prova a cercare una collaborazione con un'altra gilda nelle nostre stesse condizioni? Ok, proviamo... Poi ti accorgi che vai a fare co-raid e a fine raid l'altro gruppo prova a soffiarti i players, lo so perchè essendo molto amici e molto legati ce lo diciamo subito se c'è stato qualche approccio strano. Quei pochi con cui sembra di poter andare un po' oltre il semplice raid in collaborazione arrivano al momento di concludere e hanno sempre una scusa di qualche tipo, viene sempre fuori un reclutamento improvviso che permette di continuare a provare da soli.
    Noi a questo punto proviamo un'altra strada, molto banale, ma alla fine quella che ci permette di provare a tenere ineieme il nostro gruppo, perchè se andassimo tutti in una gilda grande sappiamo tutti come andrebbe a finire, i migliori in raid e quello che non serve a fare il palo a "Sbroccavento" o a "FoggiArdente"

    Quindi, tu che stai leggendo e che sei arrivato fino a qui, già questo è un segno del destino, nonchè di una qualche affinità, hai un cervello funzionante collegato attraverso reti neurali di qualche tipo alle tue mani? E tutto questo sistema ti permette di giocare a Wow con buone prestazioni senza compromettere le tue capacità razionali e sociali?
    Se la risposta è no allora parliamone, se invece è si prova a cercarmi che ti spiego cosa faremo di qui a breve.
    Stiamo in pratica mandando all'aria tutto per ricostruire, una nuova partenza, un nuovo inizio, con l'unico obiettivo, il solito unico obiettivo, raidare bene con persone in grado di giocare bene senza per questo essere dei sociopatici.

    A breve creeremo il nuovo sito della nuova gilda che nascerà nei prossimi giorni, lato alleanza di Pozzo dell'eternità. Se mi cercate per dirmi che questo è solo l'ennesimo tentativo di reclutare e creare una gilda piccola come ce ne sono tante e che tanto fallirà, potete risparmiarvi la fatica. Se pensate di non farcela non disturbate chi ci sta provando.

    Io sono Andrea#2116 in game, aggiungetemi e facciamo due chiacchiere, anche solo per condividere aneddoti sugli animali giocanti in giro per Wow
    0
  • Nim 20 novembre 2016, 22:00 Nim
    BattleTag: Andrea#2116
    Messaggi: 29

    Iscritto il: 23 maggio 2016, 17:05
    #2
    A momenti mi ricredo sulla gente rimasta su Wow. Ho avuto contatti privati e devo dire che ho trovato persone ottime. Speriamo che le buone notizie proseguano ;)

    Progress? Si, ma non con le drama queens :)
    1
  • Nim 22 novembre 2016, 11:13 Nim
    BattleTag: Andrea#2116
    Messaggi: 29

    Iscritto il: 23 maggio 2016, 17:05
    #3
    Cerco di dare un seguito al post, cosa sta succedendo?
    Credo che chiunque come noi giochi da molto tempo non possa non essere d'accordo sull'estrema stranezza dei tempi che stiamo vivendo su Wow, specialmente sui servers italiani. Sto avendo numerosi contatti in questi ultimi giorni, sia singole persone che piccoli gruppi, anche intere gilde. Sto vedendo gilde con un buon progress sull'orlo del disband per motivi legati a difficoltà relazionali, scarsa capacità di troppe persone nel condividere un obiettivo è una direzione comune. Tanti players che escono sia da gilde con difficoltà, ma anche e soprattutto da gilde organizzate che macinano progress a testa bassa.
    Non so, forse é sempre stato così e me ne accorgo solo adesso, ma la realtà dei servers italiani é complessa, perché siamo complessi noi italiani probabilmente.
    Ho sempre pensato che l'età potesse essere un ottimo metro di prima valutazione dei players, invece ultimamente ho avuto a che fare con giovanissimi molto più maturi e con le idee chiare rispetto ai soliti "gioco da Vanilla, so come si sta in raid, sono adulto e non sopporto i bimbiminchia", e ti accorgi che i bimbiminchia son proprio loro.
    Sto radunando persone, players, storie, voglia di mettersi ancora in gioco, interesse per il progress e il gioco, ma senza sacrificare la propria socialità. Troppi ultimamente li vedo uscire da gilde grandi, che hanno un ottimo progress, organizzate alla perfezione, e parlandoci scopro che ricercano altro, un ambiente più "normale" dove anche le piccole cose sono condivise, dove poter condividere un obiettivo.

    Chiedo scusa per il nuovo wall of text, ma sono sicuro che li a leggere ci sono molte persone che come noi sono in attesa, in cerca di qualcosa di diverso che essere uno dei tanti "in prova" nella top guild, qualcosa di diverso da un pg performante da portare insieme ad altri 19 pg performante per fare la nuova kill mitica e poi ognuno a farmare in solitaria.

    Sono ancora qua, il realid é a vostra disposizione, raduniamoci e facciamo la forza che occorre per creare ciò che ci piace, un ambiente raid competitivo, ma sociale.
    Io ci metto la faccia, proviamoci, tanto fino a Gennaio siamo fermi con questo content che vedo ha stufato già molti ;)
    0