• Scritto da ,

    «Amici miei, questa è la nostra ultima ora. Forse non tutti sopravvivranno alla battaglia che verrà, ma anche in questo caso la morte non potrà essere che una benedizione se dovessimo fallire».
    Tassadar

    Appartenente ai Protoss, una razza completamente dedita all'unità e all'ordine, Tassadar era un esecutore degli Alti Templari. Tuttavia, quando il conclave stabilì uno stretto controllo su tutti i suoi membri, le sue preoccupazioni lo portarono a scoprire le posizioni erronee dei suoi superiori. Non esitò quindi a stringere alcune alleanze, per nulla ben accette dai suoi pari, alla ricerca di un bene comune.

    Tassadar nutriva non pochi dubbi circa l'attuale ordine della sua razza e temeva che il governo vigente avrebbe solo potuto causare danni, il giorno in cui non avrebbe seguito più le linee guida stabilite dai suoi superiori non tardò ad arrivare. Stava pattugliando il settore Koprulu, quando rilevò delle unità di monitoraggio Zerg che catturò e inviò ad Aiur. Si era infatti reso conto che queste creature rispondevano psionicamente ai cristalli Khaydarin. Era una prova inconfutabile che gli Xel'naga, presunti creatori dei Protoss dispersi, si celavano dietro la comparsa di questa misteriosa razza organica.

    Di ritorno dalla sua missione, Tassadar ebbe l'incarico di monitorare gli Zerg, ma senza interferire troppo con i Terran, considerati dal Conclave come una razza impura, da annientare nei casi in cui i loro insediamenti venivano infestati dagli Zerg. Nel 2499 fu infatti costretto a radere al suolo il pianeta Chau Sara per la massiccia presenza Zerg e quando si recò nel vicino Mar Sara, cominciò a manifestare dubbi sempre maggiori. Di fronte all'opposizione del generale Edmund Duke, scelse quindi di tornare indietro con la sua flotta Protoss.

    Tassadar in seguito ripulì completamente Mar Sara dopo il ritiro Terran e iniziò un viaggio alla ricerca di pianeti da liberare dagli Zerg, come Antiga Prime, ma lasciando sempre il tempo ai sopravvissuti terrestri di fuggire prima di disinfestare il pianeta. Tuttavia, osservò con sua grande sorpresa, senza trovarvi nessuna spiegazione logica, che i Terran difendevano gli insediamenti primari Zerg prima della loro offensiva iniziale. Questo dava il tempo allo Sciame di raccogliere le forze e assaltare il pianeta.

    Il Conclave alla fine arriverò a convocare Tassadar su Aiur per ricevere delle spiegazioni e iniziare una possibile azione penale contro di lui. Così l'Alto templare violò le direttive dei suoi superiori e si recò su Char, dove percepiva strane emissioni psioniche ad alta frequenza. Dopo aver raggiunto il pianeta, incontrò un gruppo di umani noto col nome di Randagi di Raynor, che lo aiutarono nella sua fuga. Arrivò così a conoscere Jim Raynor, con cui strinse un’alleanza.

    A partire da quel momento, si lanciò alla ricerca dei Templari Oscuri, guidati da Zeratul, comprendendo che rappresentavano l'unica speranza di terminare gli Zerg Cerebrati per via delle loro abilità. Tassadar si unì a Raynor e formò un’alleanza anche con Zeratul, che apparteneva ad una fazione Protoss decaduta a causa delle posizioni del Conclave, chiuso su Aiur. Quest'ultimo decise di mandare la sua flotta comandata da Aldaris per catturare Tassadar e riportarlo indietro, con l'intenzione di processarlo come traditore ed eretico, mentre gli Zerg stavano invadendo il pianeta.

    Immagine


    Le azioni di Raynor e Zeratul mostrarono ad Aldaris i danni causati negli Zerg ed il comandante Protoss, in ultimo, finì per accettare che Tassadar fosse liberato. Arrivò anche la resa dei conti con lo Sciame Zerg, nella quale Zeratul e i suoi uomini ebbero la possibilità di danneggiare l'Unica Mente.

    Dopo aver compreso che si sarebbe reincarnata, Tassadar decise che l'unica soluzione possibile era quella di sacrificarsi in un attacco frontale, rimanendo all'interno della sua nave, mentre canalizzava le energie del Khala e del Vuoto contemporaneamente. L’eroico sacrificio di Tassadar causò un’esplosione che uccise l’Unica Mente, gettò nel caos tutto lo sciame e nei fatti diede al suo popolo una possibilità di salvezza.
    Condividi articolo
    Tag:
5 commenti
  • Grevier 29 novembre 2015, 14:47 Grevier
    Messaggi: 5243

    Bloodborne Platinum
    #1
    Ho sentito di partite Arcade fatte a mano dove replicano la campagna di StarCraft I.

    Ero troppo piccolo ai tempi, ricordo solo dell'abbandono di Kerrigan e di quel cagakaxxi di Duke.
    Dovrei ripercorrerla un pò quella storia.
    0
  • Peppu 29 novembre 2015, 15:02 Peppu
    BattleTag: Peppu#2154
    Messaggi: 2698

    ''I usually WAT alone'' [cit.]
    #2
    @Grevier su G2A o Kinguin ci sono ancora in vendita le key per SC1 e BW, se riesci a superare il primo impatto (traumatico) con la grafica dell'epoca e il limite di raggruppamento delle unita', è fatta :D 0
  • Grevier 29 novembre 2015, 15:10 Grevier
    Messaggi: 5243

    Bloodborne Platinum
    #3
    Dovrei avere tutto sull'Account.
    E' che non ho voglia di reinstallare tutto.
    Più che altro si sono perse anche notizie del reboot di WC III.
    1
  • sciabalalla 29 novembre 2015, 16:30 sciabalalla
    BattleTag: sciabalalla#2637
    Messaggi: 180

    Iscritto il: 18 luglio 2014, 18:55
    #4
    En Taro Tassadar
    ( strano che nessuno lo abbia già scritto xd)
    2
  • Exhumed 30 novembre 2015, 09:51 Exhumed
    BattleTag: Punisher666#2193
    Messaggi: 2709

    Hell On Earth
    #5
    Fantastico! En Taro Zeratul! 0
  • Commenta la notizia