• Nel nuovo aggiornamento applicato dagli sviluppatori alla beta di Legacy of the Void, sarà possibile provare l'inedita unità Terran Liberatore oltre a novità per Torretta Lanciamissili, Blatta, Ospite dello Sciame e all'aumento della quantità di gas disponibile nei geyser di Vespene.

    Blizzard Entertainment ha scritto

    Per questo aggiornamento al bilanciamento, ci siamo concentrati sulla nuova unità terran e sul perfezionamento dei cambiamenti effettuati in precedenza.

    Prima di iniziare, vorremmo sottolineare che è nostra intenzione esplorare in modo più approfondito le mappe durante la beta. Ci servono quindi i vostri feedback sui test delle mappe vecchie e di quelle nuove della Stagione 3 di HotS, per poter stabilire ciò che è meglio per la Stagione 1 di Legacy of the Void. Vogliamo che Void supporti una gran diversità di mappe, e siamo ansiosi di mettere alla prova i diversi scenari con le nuove unità e i cambiamenti in atto.

    Ora diamo un'occhiata più approfondita ai cambiamenti in arrivo con il prossimo aggiornamento.


    Nuova unità aggiunta allo Spazioporto: Liberatore

    Il Liberatore è un'unità antiaerea a danno radiale che può anche prendere di mira una zona a terra infliggendo ingenti danni su un bersaglio singolo.

    I potenziamenti alle unità meccaniche terrestri e aeree sono nuovamente separati

    Con l'aggiunta del Liberatore e gli aggiornamenti allo Spazioporto, riteniamo che questa struttura sia pronta per una nuova separazione in due diversi gruppi di potenziamento. Questo imporrà scelte più specifiche nella composizione delle armate e nelle strategie degli scontri TvT. La nostra speranza è vedere una buona varietà nella scelta delle unità di Caserma/Fabbrica/Spazioporto da usare nei diversi scenari.

    Strutture: snellimento delle priorità dei sottogruppi

    Abbiamo analizzato i vostri feedback sulle priorità dei sottogruppi per le strutture di SC2, ed effettuato un'opera di pulizia generale per tutte le razze: date un'occhiata! Dopo questi cambiamenti, le priorità dei sottogruppi saranno, in generale: strutture di produzione > strutture di potenziamento globale > strutture con potenziamenti una tantum.

    Quantità di gas aumentata a 2.000 (proporzionale alla nuova quantità di minerali)

    Apparentemente, le ultime modifiche alle quantità di minerali stanno funzionando bene. Di conseguenza, abbiamo cambiato anche la quantità di gas disponibile nei geyser di Vespene perché sia proporzionale alla quantità presente nei giacimenti minerari di ogni base.

    Il movimento delle Blatte rintanate richiede nuovamente un potenziamento

    Il movimento delle Blatte rintanate è un altro aspetto che abbiamo voluto sistemare. Il doppio beneficio era troppo e, per porre rimedio, abbiamo deciso di mantenere quello della velocità per le Blatte rintanate, aggiungendo nuovamente il potenziamento Artigli Scavatori. Riteniamo che la scelta strategica imposta da questo potenziamento sia un bene in termini di opzioni di investimento sulle Blatte.

    L'Ospite dello Sciame non si muove da rintanato

    Il nuovo Ospite dello Sciame si sta comportando bene, ma vogliamo ridurne la complessità rimuovendo l'abilità di muoversi da rintanato. D'ora in poi, se l'Ospite dello Sciame necessitasse di cambiamenti, verranno effettuati sui valori, evitando cambiamenti radicali che possano rendere troppo complesso l'utilizzo di questa unità.

    Per costruire la Torretta Lanciamissili è nuovamente richiesta l'Officina Bellica

    Il cambiamento precedente non veniva sfruttato molto, e la possibilità di poter costruire le torrette così facilmente non sarebbe stata positiva per il gioco.


    Per finire

    Come sempre, niente di tutto ciò è definitivo, quindi fateci sapere cosa ne pensate e insieme miglioreremo ulteriormente Legacy of the Void. Dopo questa patch, vorremo concentrare gli sforzi del test sulla nuova unità terran, per vedere come si comporta nell'interazione con le altre razze e unità. Quando l'aggiornamento sarà live, concentratevi sul Liberatore e fateci sapere cosa ne pensate. Grazie.

    Condividi articolo
Commenta la notizia