• Le World Championship Series 2014 subiranno una profonda trasformazione rispetto all'edizione appena conclusa per arrivare ad avere una struttura più semplice e facile da seguire oltre a fornire più spazio ai tornei gestiti da partner esterni.

    L'elemento fondamentale è proprio la nuova struttura del torneo che prevede un calendario lineare, di facile comprensione. In Corea assistiamo anche al ritorno della GSL, con premi in denaro maggiori per rispecchiare le specificità di quell'area. Da quest'anno, l'intera manifestazione non prevederà più sovrapposizioni e la Challenger League è costituita da 16 match up-and-down tra uno sfidante e un giocatore eliminato dalla Premier League per stabilire chi saranno i prossimi partecipanti alla Premier League.

    Immagine
    Il nuovo formato delle World Championship Series

    La seconda novità principale è l'aggiunta di una restrizione regionale parziale nelle WCS America ed Europa che punta a riservare la gran parte dei posti disponibili ai giocatori della regione ospitante. Dato che l'America è diventata la regione d'appartenenza delle WCS per i giocatori provenienti da Cina, Australia e Taiwan, alcuni posti verranno riservati nelle qualificazioni per i giocatori che provengono da queste specifiche regioni, oltre che da America del Nord e America Latina. I posti per le wildcard della ladder saranno a iscrizione libera, senza restrizioni di residenza o cittadinanza, ma avranno comunque un requisito di livello Master con un minimo di vittorie di ladder nel server di quella regione.

    Immagine
    Posti riservati nelle WCS America ed Europa

    Infine, l'eliminazione completa delle finali globali di stagione permette di dare ancora più enfasi alle partite di lega regionali e lustro al fatto di aver trionfato in una specifica regione. Su Battle.net trovi il blog completo dove vengono riportate in modo molto dettagliato tutte queste modifiche al formato delle WCS 2014.
    Condividi articolo
Commenta la notizia