• In occasione del 20° anniversario di StarCraft, BattleCraft organizza, grazie all'interessamento e alla generosità di Blizzard, un contest per festeggiare adeguatamente questa importante ricorrenza. In palio, ovviamente, numerosi premi adeguati all'occasione! Ecco tutti i dettagli:

    Quando
    Il contest inizia oggi 26 marzo, alle ore 12.00, e terminerà alle 23.59 del 5 Aprile.

    Come partecipare
    Per partecipare al contest sarà necessario commentare sotto questa notizia, producendo un breve pezzo che risponda o elabori la seguente domanda:

    Quale tecnologia dell'universo di StarCraft vorreste vedere nel prossimo futuro e come immaginate potrebbe essere usata nella vita di tutti i giorni?

    Vale qualsiasi tecnologia di StarCraft, terran, protoss o zerg che sia, lasciate fluire la vostra fantasia e immaginazione. Ci sono però alcune regole da tenere in considerazione:

    • Il testo non deve essere sotto le 80 parole per essere preso in considerazione;
    • Il testo deve avere un senso compiuto, scritto in un italiano corretto e comprensibile. Non verranno valutati i testi con orrori grammaticali e/o ortografici;
    • Potete aggiungere immagini, video, altre fonti per sostenere la vostra idea;
    • Disegni, schemi, etc creati da voi personalmente sono ben accetti e forniscono "punti bonus" al momento della valutazione;
    • Anche gli articoli scientifici sono un ottimo modo per aumentare la vostra chance di vittoria;
    • Il concorso è aperto ai soli membri della community italiana di StarCraft e di BattleCraft;
    • Mezzucci e imbrogli, come partecipazioni multiple, copiature da altri partecipanti o simili, porteranno alla squalifica immediata.

    Estrazione e Premi
    La selezione dei vincitori si terrà nel weekend del 6-7 Aprile, quando la redazione valuterà le singole partecipazioni e si riserverà il diritto di scegliere i lavori migliori fra quelli presentati.

    Verrà tenuto conto dell'originalità dell'idea, della buona presentazione del testo, della conformità alle regole presentate nella sezione precedente e di altri fattori. I premi per i tre vincitori sono così divisi:

    • 1° posto: codici per StarCraft Remastered, Nova Mission Pack;
    • 2° posto: codici per StarCraft Remastered, 2018 Warchest Katowice;
    • 3° posto: codici per 2018 Warchest Katowice

    Se non verrete scelti, non preoccupatevi: avremo altri codici di oggetti in gioco da distribuire ai partecipanti del concorso, questi in maniera assolutamente casuale.
    Per ulteriori domande, chiarimenti o dubbi potete chiedere direttamente nella discussione creata all'interno del forum .
    Condividi articolo
9 commenti
  • MrLelito 26 marzo 2018, 12:32 MrLelito
    Messaggi: 2

    Iscritto il: 26 marzo 2018, 11:52
    #1
    Con oltre 15 anni di amore e odio verso Starcraft, ho avuto fin troppo tempo per pensare a questo genere di cose, con risultati il più delle volte sorprendenti. Però, tra tutte le invenzioni, quella che più di tutte ha scaldato il mio cuoricino protossiano, è il Warpgate (teletrasporto per gli impuri). Perché pur sempre di teletrasporto si tratta, stando alla descrizione contenuta nel Field Manual. Recentemente, con la scoperta delle onde gravitazionali, si sta iniziando a pensare alle possibili implicazioni nel campo dei trasporti a lunghe distanze, ma quello che più mi intriga è il concetto stesso della creazione di punti di warp. Ora, consideriamo per assurdo che i protoss si teletrasportino tutti dallo stesso posto nella galassia (se volessimo considerare le possibili ''reti di warp'', rischieremmo di ricadere nel metafisico), devono trovarsi in un luogo di ''partenza'' per arrivare ad un luogo di ''fine''. Per fortuna, sappiamo che il luogo di fine è il campo di forza generato dal pilone o dal prisma dimensionale. Il cristallo di cui è costruito il pilone, sempre stando alle notizie riportate nella nostra enciclopedia di riferimento (Filed Manual), non è presente nel prisma. Quindi i protoss sono stati capaci di ricreare la struttura a matrice del cristallo per permettere la creazione della rete di warp artificiale. Il motivo per cui i cristalli dei piloni non sono sostituiti da quelli artificiali è tuttavia sconosciuto (credo si tratti di costi esorbitanti). Ma questo significa che è possibile ricreare una struttura simile nel nostro mondo. Una teoria che supporto apertamente è la creazione di raggi fotonici ad alta energia, permettendo la creazione di un punto di partenza e di un punto di fine a nostro piacimento. Ad oggi, sappiamo, che esistono delle lunghezze d'onda (le cosiddette ''ionizzanti''), capaci di strappare elettroni più esterni ad atomi, causando appunto la ionizzazione. Se noi fossimo capaci di generare un fascio dalla lunghezza d'onda sub-raggi gamma, in appropriate strutture ad alta magnetizzazione, potremmo tentare di strappare elettroni più interni al nucleo possibile (l'ideale sarebbe strappare i due elettroni che fanno parte dell'orbitale 1s) e causare un fortissimo squilibrio ai livelli basali della struttura atomica ed indurre, tramite l'applicazione di un campo magnetico, la fittizia stabilizzazione di tali atomi. Questi andrebbero poi nebulizzati e trasportati in una matrice altamente organizzante, in modo che ogni atomo di cui l'oggetto è composto, sia esattamente posizionato nel luogo da cui proveniva. Qui la difficoltà sorge nelle interazioni repulsive che si generano inevitabilmente tra elementi carichi dello stesso segno, purtroppo impossibile da evitare. Ammettendo che questo sia possibile, poi resterebbe solo ''spegnere a strati'' questo campo magnetico e riorganizzare gli atomi riunendoli al protone e due elettroni persi durante la fase di ionizzazione. Il trasporto di tali particelle, se organizzate, può avvenire benissimo attraverso il vuoto.
    C'è tanta, tantissima fantascienza. Ma da chimico mi affascina non poco la capacità di togliere ogni atomo e ricomporlo nell'ordine prestabilito a priori. Allego anche un disegno per i più pigri :D
    https://imgur.com/a/jZV9v
    1
  • IlGiusto 26 marzo 2018, 19:12 IlGiusto
    Messaggi: 16

    Iscritto il: 28 febbraio 2012, 18:04
    #2
    TL;DR 0
  • Cippacometa 27 marzo 2018, 09:09 Cippacometa
    BattleTag: cippacometa#1373
    Messaggi: 1346

    croccantezza
    #3
    un'idea veramente carina
    dai che se riesco a ritagliarmi un'oretta fra un progetto e l'latro cerco di stupirvi con effetti speciali e colori ulta vivaci
    0
  • R3rr0 27 marzo 2018, 18:55 R3rr0
    BattleTag: R3rr0#2617
    Messaggi: 1

    Iscritto il: 27 marzo 2018, 18:37
    #4
    Ciao a tutti. :)

    A parte i Goliath che stanno già realizzando (https://www.youtube.com/watch?v=7rgFtkMiXms, https://www.youtube.com/watch?v=f4LYGil7kOo), e che quindi do per scontato ( :D ), direi che tra le tecnologie StarCraftiane da prendere in considerazione ci sono il warp dei Protoss (già brillantemente descritto precedentemente dall'esimio collega chimico MrLelito) e la rigenerazione Zerg: in una si dovrà percorrere la strada della fisica, nell'altra la strada della biologia. Si stanno avendo conferme in entrambe le direzioni, ma sono ancora ad in fase di ricerca, e non si hanno esperimenti avanzati in tal senso. (cfr. ultimi dati #staminali - #crispr e #teletrasportoquantistico).
    0
  • near 30 marzo 2018, 11:14 near
    BattleTag: near#634
    Messaggi: 7

    Iscritto il: 04 marzo 2012, 11:29
    #5
    Ciò che più mi affascina del mondo di starcraft sono le catene di comando, nella fattispecie come si sviluppa il controllo/legame tra protoss e zerg.
    In questo post esporrò 3 teorie più una bonus.
    Il khala e la volontà dello sciame sono due cose ben distinte, ma possiamo scovare delle similitudini tra la fantasia e la realtà.
    Cominciamo dal khala
    Molti di noi sanno cosa esso sia, una volontà unica, un fiume di pensieri ed emozioni che unisce innumerevoli esseri in un solo io.
    Un qualcosa di tale livello non può esser riprodotto se non attraverso una straordinaria evoluzione.
    Tuttavia qualcosa di simile è già presente e ne facciamo parte tutti ogni giorno.
    L'internet, avete mai pensato quanto esso sia simile alla definizione di khala?
    Certo, non vi sono emozioni e per molti è solo un mero strumento, tuttavia per coloro che vi risiedono attivamente è un luogo che, tramite strumenti quali videogames, video, immagini unisce innumerevoli menti sotto idee, fazioni e ideali. Insomma un qualcosa che va ben oltre il mero archivio. Il passo successivo, come molti ipotizzano, potrebbe essere l'innesto di chip nel cervello. In tal modo si potrebbe aver accesso ad internet ad un livello totalmente diverso e non limitato da schermi o immagini (Ghost in the Shell insegna). Questi chip, tramite impulsi elettrici potrebbero non limitarsi al mero accesso al web, ma suscitare emozioni tramite segnali elettrici e condividere con tutti pensieri ed emozioni in un modo non troppo diverso dal khala in dotazione ai purificatori.
    E se tale tecnologia potesse essere impiegata anche su base militare? se si potesse inviare dei segnali a distanza per la gestione delle truppe?
    Immaginate le potenzialità di raid con 3 soldati che sanno esattamente cosa fare, dove andare e che vedono ognuno con occhi altrui, agendo all'unisono.
    http://www.iflscience.com/brain/scienti ... irst-time/

    Il concetto è molto simile a quanto visto in terminator e robocop ma senza scritte o simili, il tutto si presenterebbe con l'improvviso desiderio e l'intenzione di compiere un'azione, oppure con un controllo diretto sui muscoli simile a quello attualmente in sviluppo in questi anni per consentire il movimento ai possessori di arti affetti da paresi.
    https://www.youtube.com/watch?v=IqAb6X2uC0s

    Per quanto riguarda il legame zerg il concetto è molto simile per cui non lo approfondirò. Tuttavia ciò che contraddistingue la catena di comando degli zerg dalle altre razze è quanto sia forte e assoluto il controllo dello sciame. Tali caratteristiche sono affini alle abilità di alcune specie animali che fanno del controllo mentale la migliore delle proprie armi. La capacità zerg di prendere possesso di un'ospite ricorda molto l'operato dei vermi Leucochloridium, essi sono dei piccoli vermi che, una volta divorati da una lumaca, scavano in direzione degli occhi maturando e crescendo a dismisura. Tramite le proprie spore impongono letteralmente il proprio volere all'ospite costringendolo, non solo ad esporsi di giorno, ma anche a raggiungere punti elevati dove gli uccelli possano vederli. Tali spore, se ben programmate, potrebbero esser sfruttate sotto forma di arma gassosa non letale in situazioni estreme con presenza di ostaggi al fine di instillare nei presenti (criminali e non) il desiderio di arrendevolezza spingendo i soggetti all'abbandono delle proprie postazioni.
    https://youtu.be/8Nn94KtcdCM

    Ma se questo tipo di controllo fosse troppo semplice da ostacolare o poco efficace c'è una specie animale capace di un controllo persino maggiore ed a lungo termine.
    L'Apanteles glomeratus è una particolare vespa che depone le proprie uova all'interno di un bruco, allo stesso tempo essa inietta un virus che da li in poi dominerà la mente dell'ospite. All'interno della vittima le larve crescono fino al momento della schiusa e una volta fuori si attiverà il comando innestato dalla vespa. Il bruco aiuta le larve, appena germinate dal suo corpo, a costruire il proprio bozzolo sacrificando volontariamente le scorte destinate alla propria evoluzione. Una volta conclusa l'opera il bruco è spinto a difendere con tutte le forze la propria infestazione andando contro il naturale istinto, fino al sopraggiungere della morte.
    https://youtu.be/vMG-LWyNcAs

    Il volere imposto dalla vespa è così assoluto che l'associazione con il parassita neurale è inevitabile.
    Per quanto non sia presente un parassita le potenzialità di tale "virus" sono stupente quanto terrificanti. Possiamo immaginare come possa esser utilizzato sotto forma di mini dardo sparato a distanza per imporre un volere pre programmato a qualsiasi individuo, un volere che trascende ogni logica, ogni buon senso, ogni istinto, ogni freno inibitore.
    E se tale persona fosse un'uomo di potere?

    In ultimo come "tecnologia" bonus a tema vorrei parlare del programma di condizionamento mentale terran.
    Tale pratica è già fattibile tramite ipnosi e lavaggio del cervello, tuttavia ultimamente si stanno facendo nuove scoperte nell'ambito dei ricordi.
    Si è scoperto come il cervello umano, quando ripensa ad un'evento, non recupera il ricordo da un "cassetto" come abbiamo sempre pensato.
    A quanto apre il nostro cervello conserva solo dei brandelli di informazioni, ogni volta che si recupera un ricordo il cervello letteralmente lo ricrea sul momento riassemblando i file conservati.
    Ciò spiega come mai, col passare del tempo, si tenda a perdere progressivamente dei dettagli.
    Si è scoperto che i responsabili di questo processo sono particolari proteine, e come un'intervento su di esse al momento della creazione di un ricordo sia in grado di manipolarlo.
    Al momento si è scoperto che se durante la ricostruzione dello stesso viene sottratta tale proteina esso venga eliminato o modificato, è stato testato inoltre come si possa intervenire per ripristinare le funzionalità sinaptiche e nullificare gli effetti dell'età sui ricordi.
    Per quanto siano notevoli le attuali scoperte chissà quando sarà possibile creare anche dei ricordi atti al ricondizionare umano in maniera più pratica? Il bello è che una ricerca è già in atto.
    http://www.lescienze.it/news/2002/08/31 ... di-589227/
    http://www.repubblica.it/2009/01/sezion ... cordi.html
    https://www.sciencealert.com/scientists ... l-memories

    Chiedo scusa per l'eccessiva lunghezza del post ma con un contest del genere non potevo limitarmi ad un solo settore.
    0
  • CharlesAlighiero 30 marzo 2018, 15:38 CharlesAlighiero
    BattleTag: Alighiero#21395
    Messaggi: 7

    Nel mezzo del cammin di nostra vita mi perdei in una selva oscura.
    #6
    Io penso che un'ottima rappresentazione delle tecnologie futuristiche che ci sono in questo gioco sono i warp (gates and tactical jump and of course, all protoss production structure),scusate, so che c'è di già un commento a riferimento ma cercherò di concentrarmi sul tactical jump che sarebbe illuminante per la nostra specie, però diciamocelo, se giochiamo con i protoss è impossibile non utilizzarli, e sono molto efficaci dal punto di vista tattico grazie ai piloni e war prism, e fondamentali per gli incrociatori, cosa che li rendono versatili e riducendo il loro svantaggio di essere lenti comparati a fenici e mutalische. Ma soprattutto per noi sarà una tecnologia altamente rivoluzionaria se vogliamo diventare oltre che una specie multiplanetaria, una specie stellare. Inoltre tutto non è impossibile dal punto di vista scientifico anche se abbiamo imponenti problemi e difficoltà. Adesso inserirò uno spiegamento sintetizzato (anche se non lo sarà per via della complessità dell'argomento). Vi dico che alcuni fenomeni possono viaggiare più veloci della luce come l'espansione dello spazio, come si sa da molto tempo la velocità con cui le galassie si allontanano (inflazione) è molto più veloce della luce stessa come accadde nei primi istanti della nascita dell'universo, questo non infrange la relatività come alcuni pensano perchè il corpo che viaggia a velocità superluminale, si muove localmente a velocità inferiori a quella della luce. Così possiamo dedurre che possiamo creare una bolla di energia attorno a una astronave che contrarrà lo spazio di fronte a noi e espanderà contemporaneamente lo spazio dietro a noi permettendoci di viaggiare molto più veloci della luce (come su Star Trek) rimando localmente a basse velocità. Questa tecnica, che è chiamata Warp Drive o Alcubbiere Drive, dal nome del fisico messicano (nell'articolo Warp Drive, Hyper Fast Travel Within The General Relativity) che analizzò la sua fattibilità, ha due fondamentali vantaggi, ovvero si evita il dilatamento temporale sperimentato dai corpi che si avvicinano alla velocità della luce (299 792 458 m/s) e inoltre tale velocità sarà di molto superiore a quella della luce, permettendo un ulteriore sviluppo e potenziamento del Drive. Adesso sfatiamo una controversia comune contro questa "idea": l'azionamento di tale motore costerebbe un botto di energia, NO, adesso come ha detto il dott. Harold White della NASA Eaglework basta modificare la forma della bolla in un toroide ovvero una ciambella, si può ridurre l'energia necessaria per ottenere tale effetto, anche così però sarà richiesta materia esotica oppure antimateria che appunto a contatto con la materia ordinale creerà l'effetto opposto ai due poli della bolla. Ci tengo a dire ovviamente che sono presenti ancora molte difficoltà da risolvere e non da poco e che nel caso dei protoss più che warp (parlo dei campi dei piloni e delle unità di produzione non delle loro astronavi) è worm-hole, perchè è più un teletrasporto, tipo i stargate da cui escono le unità aeree, non contraggono ed espandono lo spazio, ma per lo più collegano due punti differenti dello spazio facendo leva su una deformazione del tessuto spaziotemporale come adesso vi verrà spiegato con un altro link. In parole povere è la differenza tra il piegare un foglio e praticare un foro sulla superficie trapassando due punti del foglio, ovvero partenza e arrivo (wormhole) e ondulare il foglio con sopra un oggetto facendolo arrivare da un punto all'altro. Comunque per ora è la nostra concezione più "fattibile" per raggiungere efficientemente le stelle da parte della nostra specie. Se volete un approfondimento ecco qualche link qua sotto e anche se certamente questa tecnologia la mia generazione non la vedrà mai spero che un giorno sia usata. Due articolo di focus:
    http://www.focus.it/scienza/spazio/velo ... 62014-7844
    http://www.focus.it/scienza/spazio/4-fe ... della-luce
    L'articolo di Miguelle Alcubierre in inglese:
    http://iopscience.iop.org/article/10.10 ... /5/001/pdf
    La presentazione e il video dato sul dott. Harold White della NASA Eaglework (Advanced Propulsion Physics Laboratory) :
    https://www.nasa.gov/ames/ocs/2014-summ ... rold-white
    https://ntrs.nasa.gov/archive/nasa/casi ... 015936.pdf
    Spiegazione wormhole da cui potrete capire la differenza fra i due:
    https://it.wikipedia.org/wiki/Ponte_di_Einstein-Rosen
    :) :)
    P.S. Ho cercato di usare un linguaggio specializzato, ma anche semplice, spero che la lettura sia di vostro gradimento. (angel) ;)
    1
  • anttheemperor 02 aprile 2018, 11:33 anttheemperor
    BattleTag: ANT#2725
    Messaggi: 279

    "Il buon giocatore ha sempre delle possibilità."
    Josè R.Capablanca
    #7
    La tecnologia che vediamo utilizzata in Sc sin da Broodwar e che sicuramente sarà un salto in avanti nella tecnologia moderna una volta perfezionata è a mio avviso la tecnologia dei nanobot applicati alla cura e la riparazione dei traumi. I Terran non hanno alcuna possibilità di confrontarsi fisicamente con organismi come Zerg, capaci di autorigenerarsi, e addirittura vedersi reincarnati, o con i Protoss che sono in grado di assorbire grandi quantità di danni prima di cominciare a subire un deterioramento fisico. Per sopperire ad una fragilità fisica i battaglioni di marines hanno visto aggiunti ai propri ranghi i medici sin dalla guerra delle Gilde, aumentando drasticamente la loro sopravvivenza in battaglia. Da quel momento in poi qualsiasi forza di combattimento Terran ha beneficiato del supporto dei medici, arrivando fino al punto di montare una versione potenziata del raggio di nanobot anche sui trasporti rivoluzionando il ruolo e l'utilizzo della fanteria in tutti i conflitti.
    Quello che risulterebbe l'avanzamento tecnologico più utile estrapolato dall'universo di Sc sarebbe proprio il salto in avanti nella tecnologia medica. Sicuramente il viaggio spaziale, i farmaci per sviluppare poteri psionici, o le svariate intelligenze artificiali in grado di semplificare la vita e la gestione delle risorse sarebbero dei traguardi ammirevoli, ma non sarebbero altro che semplificazioni, o accelerazioni di un traiettoria evolutiva che come razza umana (e giovane) stiamo già percorrendo. La possibilità di ricucire arti, far ricrescere organi, suturare ferite, bloccare tossine con la stessa semplicità con la quale oggi siamo in grado di misurare la febbre fornirebbe invece un beneficio in termini di sopravvivenza degli individui, rimarcando l'importanza di un individuo, di ogni individuo, cosa che altre tecnologie finirebbero per sminuire. Aspettando un mondo nel quale sui siti degli incidenti possano arrivare velivoli in grado di stabilizzare e iniziare la cura dei feriti senza mettere a repentaglio i soccorritori, o giorni in cui gli ospedali abbiano corridoi vuoti non ci resta che saccheggiare le linee di lavoratori nemici in pianeti distanti .
    1
  • NeoEden 02 aprile 2018, 22:49 NeoEden
    BattleTag: NeoEden#1460
    Messaggi: 2

    Iscritto il: 01 aprile 2018, 21:59
    #8
    Una tecnologia che ritengo sarebbe molto utile è la lama fantasma (iperlama / lama psionica) dei templari oscuri. Mi riferisco in particolare a quella usata da Zeratul, in quanto oltre ad essere utile è molto versatile.

    Dal lato militare è strategica, come si vede durante il gioco: rimane celata fintanto che non serve, come un coltello nascosto sempre pronto all’uso; nel corpo a corpo è simile ad una spada, con il vantaggio che è psionica, pertanto esistono davvero pochissimi ostacoli che la possano fermare. Oltretutto reagisce alla volontà dell’utilizzatore: cosa c’è di meglio di un’arma comandata direttamente dalla propria volontà? Nel combattimento tra Zeratul e Kerrigan si vede bene questo tipo di funzionamento, come si può ben vedere in questo video di storia (do per scontato che non sia più spoiler visto che sono passati vari anni dalla sua uscita): https://youtu.be/vmwXlkSyhcQ?t=2m23s

    La ritengo utile anche dal lato medico: essendo assimilabile ad un laser cauterizza immediatamente le ferite (se ne può vedere un esempio nel video sopra indicato, al minuto 3:03). Potrebbe arrivare a integrare l’utilizzo di un bisturi elettrico, con la comodità di averlo sempre subito disponibile per ogni evenienza. https://it.wikipedia.org/wiki/Elettrobisturi#Utilizzi

    Ovviamente avrebbe un utilizzo anche in ambito domestico; quanto sarebbe comodo poter tagliare una fiorentina senza poi dover lavare i coltelli? Certo, a quel punto sarebbe completamente inutile una porta blindata per stare al riparo in casa, visto che di fronte alla lama psionica si scioglierebbe come burro, ma questi sono dettagli!
    2
  • MasterRedzCommunity Manager 06 aprile 2018, 10:02 MasterRedz
    BattleTag: MasterRedz#2155
    Messaggi: 7973

    "La tua anima sarà mia!"
    #9
    Grazie a tutti della partecipazione! I vincitori verranno scelti nel corso del weekend. Per sapere se avete vinto, controllate i messaggi privati nel corso della prossima settimana. 1
  • Commenta la notizia