• Il team di Overwatch è ancora a lavoro per migliorare il sistema di report all'interno del gioco.
    A tal proposito è intervenuto, sul forum ufficiale, Scott Mercer dove ha spiegato in dettaglio cosa verrà cambiato nel report all'interno del gioco e qual è il processo che c'è dietro.

    Una delle prime aggiunte è l'invio di un messaggio di avvertimento ad un giocatore per comportamenti scorretti, tale avviso ha come obbiettivo quello di dare l'opportunità ai giocatori di cambiare il proprio approccio al gioco e modificare il proprio comportamento nei confronti degli altri utenti. L'altra aggiunta, come sappiamo, è quella di "evita come compagno". Al momento con questa funzione è possibile marcare solo due giocatori per volta, ma in futuro si potranno selezionare più giocatori.

    Le sospensioni in gioco sono state inasprite e non si esclude anche il ban del gioco e dell'account da Overwatch, per i casi più gravi. Tutto dovrebbe servire come deterrente ai vari comportamenti tossici. Mercer conferma che le segnalazioni in gioco sono ancora fortemente vitali per il funzionamento del sistema di segnalazione, quindi tutti i report e i feedback vengono letti e presi in esame.
    Le nuove funzionalità di report saranno inserite all'interno del PTR in estate.

    In ultima battuta anche Jeff Kaplan ha parlato di tossicità, in particolare se si è particolarmente preoccupati di aver avuto dei comportamenti scorretti, prima di un eventuale provvedimento verrà inviato al giocatore un messaggio di avvertimento, prima ancora che siano prese delle decisioni più severe. In fine tutti i report considerati tossici vengono esaminati da personale umano e non "Omnic". Non c'è dunque nessun sistema informatico che visualizza chat e voice chat con insulti, ingiurie ecc, ma c'è un personale che valuta di volta in volta, caso per caso, tutte le segnalazioni per tossicità.
    Dunque i messaggi di avvertimento o i ban non vengono inviati per errore da un sistema informatico automatico, bensì c'è sempre dietro del personale che monitora i comportamenti e le parole dette o scritte dei vari giocatori.

    Scott Mercer ha scritto

    Hello, everyone! Today I want to discuss many changes and improvements we’re making to create a friendlier place to play Overwatch and provide you with more control over your game experience. The Overwatch development team has formed a “strike team” to coordinate and execute all these efforts alongside our customer service teams, community team, and several other departments across Blizzard.

    The core tool we rely on to identify bad behavior is the player report system. Recently we changed the in-game player reporting categories by removing the “Poor Teamwork” category and changing “Griefing” to “Gameplay Sabotage”. We made those changes to make it easier to correctly choose a report category that matches the bad behavior being reported.

    Accurate in-game reports of bad behavior are the best way for you to help us improve community behavior, and we want to make sure that process is easy and clear for everyone. We also monitor our Overwatch social accounts for reports of players behaving badly, and we follow up on these reports with investigations and appropriate penalties.

    I’ve seen many comments from players who think that their reports are meaningless, but we want to stress that they are actually very helpful and incredibly important to improving the Overwatch community. The in-game thank you messages we recently added let you know that the time you spend making a report is indeed making a positive contribution. Just this last week, we corrected an issue that prevented many players from receiving these messages, so players should now start seeing even more feedback about their reports. To further improve these systems, we’re doing a lot of exciting work to develop “machine learning” systems to assist in accurately identifying abusive chat and gameplay sabotage. These technologies will work together with player reports, empowering the community to quickly bring attention to bad behavior so that the appropriate steps can be taken to discourage or prevent future bad behavior from ruining others’ experiences playing Overwatch. These same systems will also protect players from false reports.

    That being said, we recognize that anyone can have a bad day, and they might not even realize they are using abusive chat or acting negatively to their fellow players. To help players realize that other players have taken notice of their actions, we recently added in-game warnings to let them know they’re acting in a way that’s unacceptable to the Overwatch community.

    Recently we provided another active tool to give you more control of your Overwatch experience: the ability to mark players as people who you don’t want to play with as a teammate. Our initial deployment of the feature only allows you to avoid two players, but we want to increase that limit over time as we become more confident that it doesn’t negatively affect matchmaking.

    We’ve also made some changes to how we penalize repeat offenders for abusive chat. Repeat offenders used to be penalized with a silence, restricted from communicating with other players in the game, with each subsequent infraction incurring a longer silence duration. We’ve changed this so repeat offenders can now be suspended, and therefore unable to play Overwatch, for longer and longer durations. If someone continues to use abusive chat even after being warned, silenced, and suspended enough times, they’ve proven they do not want to be a positive member of the Overwatch community and will be permanently banned from playing Overwatch.

    Going forward, we’re also really excited about some new social features we’ll make available in the summer. We’ll talk about those more when they’re closer to being ready for testing on the PTR, but they should give players even more ways to control their gameplay experience online. Thanks, everyone!

  • Scritto da ,
    La Overwatch League ha preso provvedimenti disciplinari, che vanno dal semplice ammonimento fino multe e sospensioni, in merito a quattro giocatori di diversi team.
    Tra tutti quelli puniti spunta nuovamente il nome di Félix "xQc" Lengyel dei Dallas Fuel, resosi responsabile dei reati di condivisione di account, pubblicazioni di contenuti offensivi, razzismo e omofobia manifesta sui social. Ecco la lista dei giocatori e dei loro comportamenti scorretti e le dovute punizioni:

    • A Tae-yeong “TaiRong” Kim dei Houston Outlaws è stato inviato un avvertimento formale per aver postato sui social un meme offensivo. Il giocatore dopo le scuse pubbliche ha devoluto parte del suo guadagno alla fondazione e museo per la cultura e la pace di Hiroshima. La situazione sembra essere migliorata per il giocatore, dopo che queste lodevoli azioni sono state prese in considerazione dall'organizzazione della Overwatch League;

    • Timo "Taimou" Kettunen dei Dallas Fuel è stato multato di 1.000$ per offese contro gli omosessuali durante un suo streaming personale. Anche lui si è scusato pubblicamente, anche se la notizia non era trapelata fino a che ESPN non l'ha riportata tra le sue pagine;

    • Ted "Silkthread" Wang dei Los Angels Valiant è stato multato anche lui di 1.000$ in seguito alla condivisione del suo account, non viola strettamente le regole della Overwatch League, ma è una violazione del contratto di licenza dell'utente nei confronti di Blizzard Entertainment;

    • In fine Félix "xQc" Lengyel dei Dallas Fuel ha ricevuto la punizione più severa: una multa di 4.000$ e la sospensione per quattro partite a partire dal 12 marzo. Il giocatore ha ripetutamente usato una emote in modo razzista e dispregiativo durante uno streaming in diretta e sui suoi social, oltre ad offendere e denigrare i caster della Overwatch League e giocatori.

    Immagine
    Fèlix "xQc" pizzicato mentre insulta i caster

    Félix "xQc" Lengyel era già stato criticato per aver insultato i caster definendoli "cancerogeni" e ha subito in gennaio una sanzione di 2.000$ per insulti omofobi nei confronti del giocatore Austin "Muma" Wilmot dei Houston Outlaws.
    Come affermava un certo Seneca il Vecchio: "Errare è umano, perseverare è diabolico", in tal caso l'organizzazione della Overwatch League ha dichiarato che si sta impegnando per creare un clima di gioco più sereno possibile e la Overwatch League deve essere accogliente per tutti i giocatori e i fan e si spera che queste azioni disciplinari dimostrino la serietà in questa battaglia.

    I Dallas Fuel non hanno ancora deciso che cosa farne di xQc tuttavia già alcune voci di corridoio parlano di sostituzione o allontanamento già dalle prossime settimane. Fatto sta che un nuovo giocatore ha firmato con i Fuel, stiamo parlando di Son "OGE" Min-Seok, che potrebbe rivelarsi un valido sostituto come main tank.


    Il nuovo main tank dei Dallas Fuel?


    Fonte: PCGamer
  • Blizzard non è tenera quando si tratta di imbroglioni e in particolare quando accade in Corea del Sud, dove i reati virtuali sono tenuti in considerazione dalle autorità. Dot Esport riporta che 13 persone sono state arrestate dal dipartimento cyber-crimine della National Policy Agency di Seoul per azioni illegali di Hacking, divulgazione di programmi illegali del mercato nero e partite truccate.
    Le indagini sono durate 1 anno e sono scattate dal gennaio 2017 fino al dicembre 2017, dopo lunghe analisi ed intercettazioni sono state identificate ben 13 persone che facevano uso di programmi illeciti violando così la legge sull'industria del gioco e delle tecnologie informatiche che vige in Corea del Sud.

    Dal 2017 le pene si sono inasprite, gli arrestati rischiano una condanna fino a due anni di carcere e una multa di 18.000$. Le indagini sono scattate dopo l'arresto di un giovane hacker che ha creato un programma per facilitare la mira in Overwatch. Blizzard ha faticato a stare dietro ai numero programmi di cheating e al problema degli internet caffè presenti in Corea del Sud dove è difficile tenere traccia dei giocatori, tuttavia Blizzard non è intenzionata a cedere e inasprisce i controlli anche con l'aiuto delle autorità locali.

    Fonte: Dot esport.com
  • Due giorni fa un'utente ha pubblicato, sul forum di Overwatch, una lamentela riguardante una sospensione da lui ricevuta per il suo account, contestando il sistema di segnalazione, spiegandociò che era accaduto, con tanto di video.
    Il giocatore specifica che, secondo lui, era stato segnalato per via dell'utilizzo esclusivo di Torbjörn e delle lamentele da parte dei suoi compagni, sembrava quindi un classico caso "One-tricking" in lega Master.

    Il dibattito si è acceso tra gli utenti riportando alla ribalta il problema di chi usa un solo eroe, ignorando le esigenze del team e la libertà di giocare ciò che si vuole. Inutile dire che Jeff Kaplan è intervenuto in maniera chiara, ammonendo il giocatore. Il game director specifica che il ban non era stato dato per il "One-tricking", ma per via del comportamento tossico del giocatore in questione, che era stato segnalato ben 220 volte per molestie in chat.

    Infatti Kaplan evidenzia pubblicamente il linguaggio offensivo del giocatore, pubblicandone alcuni stralci della chat, dove si vede chiaramente come questo utente usi un comportamento tossico in chat, con tanto di "simpatico" spam che gli è costato la sospensione. Insomma è chiaro che questi comportamenti non saranno tollerati ancora e il team di Overwatch è in prima linea a combattere contro la tossicità.

    Jeff Kaplan ha scritto

    CosmicGhost,

    You have over 220 reports for harassment. Looking at your chat logs, these reports are verified. Here are some examples:

    now im dont give a [expletive]
    they can [expletive] my [expletive]too
    you deranged addicted nerd
    and this community is ignorant and insane
    im the reason for anything good
    good morning you sad sad dumb generation
    LONG WALK FOR A PILE OF [expletive]

    Plus you continually accuse other players of hacking -- we're seeing this in a significant percentage of your games played. The players you are accusing are not hacking, they are just performing at a high level.

    Also, you repeatedly spam lines such as:

    TOrbrbrbrbBrbrbrBrBrBRBBRBRBRBRbRBRBRbRB 

    Our community has made it clear to us that Toxicity is one of the top issues that needs to be addressed in this game. As a result, we're getting stricter and that means people are going to get suspended and banned for poor behavior. You've fallen into that category.

  • Scott Marcer interviene sul forum ricordando che spammare in continuazione le voice line dei vari personaggi di Overwatch è considerato come un abuso di chat e di conseguenza una molestia in gioco. Ciò potrebbe portare ad un eventuale ban temporaneo.

    Scott Mercer ha scritto

    I'm going to copy this from the Report Player form in the game.

    Abusive Chat is:
    Any form of hateful, discriminatory, obscene, or disruptive communications. Threatening or harassing another player on either team is also unacceptable, regardless of the words used.

    So YES, if you spam character voice lines in a way that is either disruptive or would be considered harassment, then you could be actioned.

  • La scorsa settimana un giocatore non particolarmente gentile ha preteso, sui forum ufficiali, la sostituzione dell'intero team dedicato al bilanciamento di Overwatch. Per tutta risposta, Jeff Kaplan in persona ha smontato velocemente il rivoluzionario, affibbiandogli un ban da 30 giorni.

    Jeff Kaplan ha scritto

    10/04/2017 05:12 PMPosted by Deventh

    The balancing team needs replacement imho. This is outrageous.

    Make a productive post either clearly stating an issue that you're having or make a productive suggestion.

    We won't tolerate demands of "people being replaced" on these forums.

    See you in 30 days.

  • Scritto da ,
    All'interno di Overwatch è stato individuato un bug, che in alcuni casi rarissimi, provocherebbe una scarsa valutazione dei punti del rating d'abilità e di conseguenza una perdita del proprio progresso, inoltre potrebbe capitare di ricevere un divieto stagionale o essere cacciati per inattività. Al momento il team di sviluppo è al lavoro per risolvere questo bug, per evitare che si verifichino ulteriori casi.

    Al momento verranno eliminati i divieti e ban per i giocatori colpiti da questo bug e il loro rating di abilità ripristinato. Fino ad oggi questo bug ha colpito meno di 200 account, ma la situazione verrà costantemente monitorata e verrà fornita assistenza fino a quando il problema non venga risolto del tutto. Al momento non si ha un ETA da poter mandare come aggiornamento in live sul gioco, ma saranno rilasciate notizie in caso in cui ci saranno novità.

    Overwatch Forum
  • Scritto da ,
    Il sistema di segnalazione è sempre in costante aggiornamento, anche XboX One e PS4 hanno ricevuto un nuovo sistema per segnalare gli utenti tossici e proprio su questo argomento, Josh Engen community manager, interviene spiegando anche le nuove misure punitive che saranno implementate.

    Ban Permanente

    A partire da mercoledì 27 settembre, ogni giocatore che accumula tre o più divieti stagionali verrà bandito in maniera permanente dalla modalità competitiva, eliminando così la possibilità di partecipare a qualsivoglia partita competitiva in futuro.
    Questi divieti stagionali non devono per forza essere consecutivi per ottenere il ban, infatti se un giocatore ottiene, per esempio, un ban nella stagione 2 e uno nella stagione 4, ed un terzo nella 7, riceverà il ban non appena il terzo divieto stagionale viene emesso. Questo divieto rimarrà permanete e non scadrà con il tempo, una volta ottenuto il ban dalla modalità competitiva rimarrà per sempre.

    Ban Temporaneo

    Se in modalità competitiva si abbandona una partita per inattività, non ci si potrà ricollegare ad una nuova istanza, ma bisogna terminare la partita che è stata abbandonata, completando il match.
    I giocatori avranno l'opportunità di rientrare in partita oppure riceveranno le seguenti penalità.

    Se si lascia o si viene cacciati da una partita per inattività, entro il primo minuto di gioco la partita verrà annullata. I restanti giocatori non riceveranno una penalità e nemmeno una perdita dei punti. Se si lascia la partita dopo il primo minuto di gioco si riceveranno 2 minuti per riconnettersi, se si torna in partita, la stessa riprenderà normalmente.
    Se non si rientra in gioco si otterrà una penalità, mentre i giocatori rimasti potranno continuare la partita o abbandonarla, in quest'ultimo caso i giocatori restanti non otterranno una penalità, ma riceveranno solo la sconfitta.

    In caso di ripetuti abbandoni delle partite o di inattività si andrà incontro a restrizioni sulle partite competitive. Se queste violazioni si accumulano, l'accesso alla modalità competitiva sarà bloccato per un periodo di tempo crescente. Completare le partite senza incorrere in ulteriori penalità, restituirà in fine all'account una buona condizione. Tuttavia le violazioni ripetute possono anche portare ad un divieto nella modalità di gioco competitivo per la stagione in corso, compresa la confisca di qualsiasi ricompensa stagionale.

    Josh Engen ha scritto

    Over the last few months, we’ve made several changes to the game as part of our ongoing effort to build a better, more welcoming experience. These changes include increasing the severity of penalties for poor in-game behavior, adding a reporting system on PlayStation 4 and Xbox One, and piloting a program to notify players via email whenever their reports result in an action. 

    Next week, we’re taking another step to help reduce unwelcome behavior by implementing permanent bans for Competitive Play. Starting Wednesday, September 27, any player who accumulates three or more seasonal bans may be permanently banned from Competitive Play, removing their ability to participate in any future matches in that mode. 

    Seasonal bans do not need to be consecutive to qualify for a permanent Competitive Play ban. For example, if a player earned seasonal bans in Seasons 2 and 4, and then earns another ban in Season 7, he or she will be eligible for a permanent ban from Competitive Play as soon as that third seasonal ban is issued. Additionally, neither seasonal bans nor permanent Competitive Play bans will decay or reset over time; once an account is permanently banned, it currently cannot return to good standing.

    SEASONAL BAN REMINDER:

    In Competitive Play, leaving early or being kicked for inactivity during a match will make you ineligible to join a new competitive game until the original match has been completed or cancelled. Players have the option to rejoin in-progress games; those who do not rejoin will receive a penalty. See below for details.
     

    • If you leave or are kicked for inactivity within the first minute of the game, the entire match will be canceled and you will receive a penalty. The remaining players will receive neither a penalty nor a loss.
    • If you leave or are kicked for inactivity after the one-minute mark, you will be given two minutes to reconnect or rejoin the match. If you return, the match will resume normally. If not, you will receive a penalty and the remaining players will be given the option to leave without receiving a penalty (though they will still receive a loss).



    Repeated occurrences of leaving early or being kicked for inactivity during a match will lead to restrictions on future competitive matches. As these violations accumulate, access to Competitive Play will be locked for an increasing amount of time. Completing matches without incurring further penalties will eventually return the account to good standing; however, repeated violations can also result in a ban from Competitive Play for the current season—including the forfeiture of any seasonal rewards.

    To learn more about our Code of Conduct, click here.

  • Nell'ultima patch, come sappiamo, sono state implementate alcune modifiche ed una nuova mappa, ma a quanto pare non è l'unica aggiunta fatta da Blizzard. Infatti secondo alcuni post su vari forum coreani, di alcuni hacker e non, la nuova patch di Overwatch si avvalora di un nuovo ed efficace sistema contro i programmi aimbot. Già in passato e anche nell'ultimo periodo è stato più volte annunciato un inasprimento delle sanzioni per chi boosta il proprio account, abbandona la partita o semplicemente utilizza programmi terzi per avvantaggiarsi in gioco.

    Il funzionamento di questi aimbot è piuttosto elementare, sfruttano infatti una tecnologia di valori RGB, in cui il programma individua i colori che fanno da contorno ai personaggi, in questo caso di Overwatch durante la partita, in modo da renderli visibili a chi sta sfruttando questo programma, avvantaggiandolo in gioco. Con la nuova patch, i colori dei contorni dei personaggi dovrebbero variare, in maniera impercettibile per i giocatori, in modo da confondere il sistema di hack e rendere quindi inutilizzabile i vari aimbot durante le partite. Su mappe come Osservatorio: Gibilterra questi hack non dovrebbero funzionare per la presenza massiccia del colore rosso e ora dovrebbero essere al sicuro tutte le altre mappe.

    Sul forum ufficiale sud coreano questo argomento è molto discusso tanto da far fermentare tutta la comunità di Overwatch con nuove discussioni e di come Blizzard sta affrontando in modo serio e concreto il problema degli imbroglioni.

    Copertina: Krisedge
    Fonte: Pc Gamesn, Reddit
  • All'interno del forum di Overwatch Jeff Kaplan informa che le sanzioni, per i giocatori che abbandonano una partita o fanno uso di scorrettezze per aumentare il proprio MMR, saranno presto inasprite drasticamente.

    Anche per i giocatori Console arriverà un sistema di report più efficiente.

    Jeff Kaplan ha scritto

    Having a second account you play on is fine. New accounts very rapidly adjust to play at the proper skill level.

    Doing anything to manipulate your internal MMR or Skill Rating (i.e. Boosting or Throwing) is not fine.

    Penalties for boosting and throwing are about to increase dramatically. Please report the behavior (reporting is being worked on for Console but is not ready yet).

  • L'introduzione del Game Browser, e la possibilità di creare partite personalizzate da condividere con tutti gli utenti, è stata una grande innovazione per Overwatch e gli stessi sviluppatori erano entusiasti di questa aggiunta. A tal proposito, il Game Director Jeff Kaplan con grande delusione, interviene in merito a certi comportamenti scorretti, tenuti da buona parte dell'utenza, in merito all'utilizzo scorretto di queste partite personalizzate.
    A quanto pare molti utenti si sono resi colpevoli di utilizzare alcune partite personalizzate per il proprio tornaconto, cioè creare delle partite in arcade che facilitassero l'accumulo di punti esperienza rimanendo semplicemente AFK per tutto il tempo di gioco.

    Benché il team di sviluppo fosse a conoscenza di questo rischio e abbia preso le dovute precauzioni appena fu lanciato il Game Browser, ciò non ha contrastato i soliti furbetti che hanno sfruttato questa falla a proprio vantaggio, tanto da costringere il team di sviluppo a prendere seri provvedimenti.
    Addirittura ci sono utenti che parlano di una "zona grigia", in cui certi comportamenti in alcune partite non sono completamente condannati dalla comunità. Kaplan interviene assicurando che avere un comportamento del genere creerà il ban permanente dell'account.
    Questo vale per qualsiasi partita, sia essa rapida, arcade o competitiva; il rimanere inattivi o creare partite personalizzate che possano far intendere che ci sia la possibilità di fare esperienza rimanendo AFK, può comportare la chiusura dell'account di gioco.

    In ultimo Kaplan si rivolge all'utenza e chiede l'aiuto di tutti nell'individuare le scorrettezze e segnalarle. Inoltre invita tutti a non aderire a quelle partite, create ad hoc, per accumulare esperienza e confida nella buona federe della comunità.

    Jeff Kaplan ha scritto

    Hi everyone,

    When we introduced the Game Browser and new Custom Game features we were excited to allow players to earn experience playing the game in unique and different ways. We also knew that there was the potential for this system to be exploited but we wanted to give everyone the benefit of the doubt before becoming overly restrictive with the system. It’s very disappointing to us that players abused the system to gain experience while inactive. As some of you have noticed, Skirmish in Custom Game no longer rewards experience. Also, the AFK timer is now in place in Skirmish mode (in Custom Game only). This change is rolling out over a 24 hour period and should be live in all regions by the end of today.

    I’ve seen some discussion in the community and in the press on this topic and sometimes it gets talked about as if it is a grey area. Is this wrong or is this ok? Well, let me take a grey area and make it starkly black and white for you. Abusing and exploiting Custom Game or any other game mode to earn experience in Overwatch while inactive is NOT ok. The reason I want to be absolutely clear about this is because we are going to start to take disciplinary action against people who partake in these activities. If you create a Custom Game that in any way encourages players to gain experience while inactive, you risk having your account banned. If you join any game mode – including Custom Games – with the intent of gaining experience while being inactive, you risk having your account banned. Also, do not name your Custom Game that in anyway even implies that gaining experience while inactive is OK – please do not even do this as a joke – because you are putting yourself at risk of having your account banned.

    We are not naïve to player behavior and motivation. When we put this feature live, we had an internal escalation plan for how to combat this behavior. Today marks the first steps on that path. And in a lot of ways it really makes me sad. The feature is so much cooler and better for everyone if we do not have to put draconic restrictions on it. To fast forward a bit, the end of the escalation plan will result in experience gain being turned off in Custom Game. I really don’t want to see us getting to that point. So I am going to ask for some help from the vast majority of you who are simply playing the game and having fun and not abusing it: please report those who are creating Custom Games with the intention of gaining experience while remaining inactive. If you select someone’s Custom Game you get three options: Spectate, Join and Report. These options exist on all 3 platforms. Use the Report feature. It works.

    Obviously, I know what our plan is and how we will ramp things up to combat this behavior here on the Overwatch Team. But at this point, I am making a plea to you – the Overwatch Community at large: please decide what you want to happen here and be a part of the solution. If you enjoy Custom Games awarding experience then please help us combat the behavior we’re seeing now. Do not create Custom Games with the intent of gaining experience while inactive. Don’t join those games. Don’t jokingly put those names in your own Custom Games. And report players who are abusing the system.

    We, as much as the vast majority of you who are enjoying the feature as designed, do not want to see experience gain go away. Please help us out here.

    -jeffrey

  • Attraverso il forum ufficiale coreano, la Blizzard annuncia la chiusura di altri 22.865 account di Overwatch, in territorio coreano, che hanno usato svariati programmi di hacking per avvantaggiarsi in gioco.

    "La creazione e la distribuzione di un ambiente di gioco piacevole per la maggior parte dei giocatori è fondamentale, per questo ci impegniamo a prendere tutte le misure possibili per evitare comportamenti scorretti in gioco. Siamo impegnati nel combattere la distribuzione e l'uso di programmi illeciti, sappiamo anche che questi programmi vengono fatti circolare anche in alcune comunità e noi ci prepareremo alle giuste contromisure".

    Con queste parole Blizzard conferma il suo impegno nel punire ed ostacolare quanti usufruiscano di programmi illegali. La sfida più grande sono proprio i cyber-caffè coreani dove si possono creare account usa e getta, dal momento che il gioco è fornito dal locale.

    Fonte: PCGamer
  • Nuove sospensioni stanno arrivando da parte di Blizzard e la regione colpita questa volta è la Corea del Sud. Questo paese, che ogni anno vede numerosi giocatori professionisti emergere nel mondo dell'esport, assiste in questo fine settimana ad uno dei più grandi ban nella storia dei videogiochi; infatti ben 10.897 account, registrati in Corea del Sud, verranno chiusi per uso di programmi Aimbot.

    La notizia arriva sul forum ufficiale Blizzard.ko, dopo settimane di denunce, presentate e documentate sopratutto su Reddit, da parte di numerosi utenti ormai frustrati dalla quantità di giocatori scorretti presenti in Overwatch. A quanto pare durante le feste natalizie sono aumentati i casi di Aimbot e di altre situazioni di Hack, recentemente inoltre il governo Coreano ha disposto nuove leggi per punire la produzione e la distribuzione di programmi illegali di Aimbot.

    Vedremo quali effetti porterà in Corea questa disposizione, dove il settore eSport fattura milioni di dollari e gli interessi da parte di sponsor, giocatori e centri scommesse legali e illegali sono davvero altissimi. Blizzard, dal canto suo, cerca di contrastare questo fenomeno sempre dietro le linee, la loro politica di intervento contro l'hacking è differente rispetto ad altri giochi, come in Counter-Strike, dove sono stati creati programmi dedicati per contrastare il fenomeno dell'Aimbot. Nonostante tutto il livello di controllo è abbastanza alto e qui in Occidente non si registrano casi di ban in massa come questo.
  • Blizzard ha annunciato nuovi ban per coloro che abusano dell'abilità di Mei, muro di ghiaccio, per raggiungere parti fuori dai limiti della mappa per avere un vantaggio.

    Qualche utente nelle scorse settimane aveva presentato la questione proprio sul forum ufficiale, in cui lo stesso Jeff Kaplan aveva assicurato che questo bug verrà sistemato con la successiva patch all'interno del PTR.

    "Questo bug è considerato un cheating e di conseguenza un imbroglio, avvertiamo l'utenza di non sfruttare questo bug altrimenti saranno presi provvedimenti. Il team di sviluppo sta correggendo l'errore e non è stato per niente facile. Durante la fase del PTR sarà verificata la corretta funzionalità e la risoluzione del bug. Overwatch è un gioco PvP e non tolleriamo che si usino hack o meccaniche di gioco che possano avvantaggiare in modo scorretto i giocatori, questo caso di bug non è diverso."

    Alcuni utenti hanno già segnalato le sospensioni derivate dall'abuso di questo bug, come un utente di Reddit bannato per 7 giorni per aver sfruttato questo bug del muro di Mei.
  • Scritto da ,
    Sebbene la comunità di Overwatch sia relativamente giovane non sono mancati episodi di hacking, e gli utenti sono molto preoccupati per il futuro del gioco.

    La Community Manager Lylirra è intervenuta sul forum per ribadire la linea dura di Blizzard: chiunque sarà scovato a usare programmi che gli garantiscono un vantaggio sleale riceverà un ban permanente.

    Al momento tutte le segnalazioni possono essere inviate all'indirizzo mail hacks@blizzard.com, ma dopo l'uscita del gioco sarà possibile segnalare i cheater direttamente dal client di gioco.

    Lylirra ha scritto

    We’ve always taken cheating in Blizzard games very seriously, and that stance is no different for Overwatch. “Play nice; play fair” is one of our core values as a company, and it’s something we’ve taken to heart not only when designing the game, but also as we’ve developed our plans to support it and our players after launch. 

    What does this mean for Overwatch? If a player is found to be cheating—or using hacks, bots, or third-party software that provides any sort of unfair advantage—that player will be permanently banned from the game. Full stop. Not only does cheating undermine the spirit of fair play that all of our products are based on, but it works to diminish the fun and enjoyment of others. While we are unlikely to publicly acknowledge when accounts are closed as a result of cheating or using unauthorized programs, we have and will continue to monitor Overwatch for exploitative behavior, as well as take action as needed to preserve the integrity of game. 

    These assertions aren’t new or groundbreaking for Blizzard, but they’re important and serve as a reminder of our commitment to delivering epic gameplay experiences. For us, it’s not just about creating awesome games, but about supporting those games and their communities for years to come. The upcoming launch of Overwatch on May 24 is in many ways just the beginning, and we’re doing all that we can to prepare for that milestone and (perhaps more importantly) what comes after—not just in terms of new game content, but also how we can ensure a fair and equitable play environment for everyone. 

    So, how can you help? 

    How to Report Cheating in Overwatch

    If you believe another player is cheating or you have information pertaining to the use of hacks, bots, or unauthorized third-party software in Overwatch, please contact us at hacks@blizzard.com. Although you won’t receive a response, our dedicated team of engineers and analysts actively monitor this inbox for your reports. In fact, thanks to reports submitted during the beta, we’ve already made improvements to the game as well as removed players who were found to be cheating. 

    In addition, by popular request, we will also be including an option to report players for potential cheating directly through the game client. This option will be available at launch and can be accessed through the normal right click > “Report” menu. 

    Things to Keep in Mind When Reporting Potential Cheating

    Encountering another player who you believe is cheating can be an incredibly frustrating experience, but in a game like Overwatch, we ask that you keep the following considerations in mind:
     

    • Our in-game camera system does not always play back footage at the same fidelity as real-time gameplay (this loss in fidelity applies to the killcam, Plays of the Game, Highlights, and—to a lesser extent—the spectator camera as well). This can sometimes result in a player’s aim appearing more snappy or less fluid in playback than it did in-game.

     

    • With the above, there may be bugs with the in-game camera system that affect playback footage. In the Closed Beta, we actually had a bug that caused the killcam and spectator camera angle to suddenly “snap” whenever Zarya cast Particle Barrier or Projected Barrier. While we’re unaware of any issues with the camera system at present, undiscovered bugs are always a possibility to consider.

     

    • Lastly, some players are just really good at first-person shooters. Through practice and years of experience, these players’ movements and reaction times can occasionally appear unnatural (if not physically impossible) to those who may not have been exposed to that particular level of play before.


    It's important to note that while video evidence from killcams, Plays of the Game, Highlights, and other community captured footage can be very helpful, we will never use it alone to verify whether or not cheating is taking place. As a result, we encourage players to play nice, play fair and avoid publicly accusing individuals of cheating whenever possible and instead use the reporting methods detailed above. 

    Thank you for your vigilance, passion, and commitment to helping us make Overwatch the best game it can be. We'll see you May 24!

LIVE STREAMING
WOWPROGRESS.IT
# Gilda Tier 19
1 Below Average
11/11 (M)
Antorus, the Burning Throne
M: Devastamondi Garothi
M: Vilsegugi di Sargeras
M: Alto Comando degli Antoran
M: Guardiana dei Portali Hasabel
M: Eonar, la Protettrice della Vita
M: Imonar, il Cacciatore di Anime
M: Kin'garoth
M: Varimathras
M: Congrega delle Shivarra
M: Aggramar
M: Argus il Distruttore
2 Hated
11/11 (M)
Antorus, the Burning Throne
M: Devastamondi Garothi
M: Vilsegugi di Sargeras
M: Alto Comando degli Antoran
M: Guardiana dei Portali Hasabel
M: Eonar, la Protettrice della Vita
M: Imonar, il Cacciatore di Anime
M: Kin'garoth
M: Varimathras
M: Congrega delle Shivarra
M: Aggramar
M: Argus il Distruttore
3 Lex Domini
11/11 (M)
Antorus, the Burning Throne
M: Devastamondi Garothi
M: Vilsegugi di Sargeras
M: Alto Comando degli Antoran
M: Guardiana dei Portali Hasabel
M: Eonar, la Protettrice della Vita
M: Imonar, il Cacciatore di Anime
M: Kin'garoth
M: Varimathras
M: Congrega delle Shivarra
M: Aggramar
M: Argus il Distruttore
4 Last Try
11/11 (M)
Antorus, the Burning Throne
M: Devastamondi Garothi
M: Vilsegugi di Sargeras
M: Alto Comando degli Antoran
M: Guardiana dei Portali Hasabel
M: Eonar, la Protettrice della Vita
M: Imonar, il Cacciatore di Anime
M: Kin'garoth
M: Varimathras
M: Congrega delle Shivarra
M: Aggramar
M: Argus il Distruttore
5 Blasphemy
11/11 (M)
Antorus, the Burning Throne
M: Devastamondi Garothi
M: Vilsegugi di Sargeras
M: Alto Comando degli Antoran
M: Guardiana dei Portali Hasabel
M: Eonar, la Protettrice della Vita
M: Imonar, il Cacciatore di Anime
M: Kin'garoth
M: Varimathras
M: Congrega delle Shivarra
M: Aggramar
M: Argus il Distruttore
Visualizza tutto il progress