• Blizzard ne aveva già parlato a febbraio e lo stesso Mike Morhaime aveva dichiarato un profondo interesse ad aggiungere altri team all'interno della Overwatch League, probabilmente già a partire dalla seconda stagione.
    I dettagli non sono ancora disponibili, ma lo stesso Pete Vlastelica CEO e presidente del eSport League Activision ha ribadito, in una intervista, che Blizzard vuole aggiungere altre sei squadre: due proverranno dalle Americhe, due dall'Asia o dal Pacifico, altre due da Europa e Medio Oriente.

    Vlastelica ha continuando la sua intervista asserendo che Blizzard si sta concentrando su città come Amsterdam, Berlino o Parigi e forse in alcune "regioni scandinave", ma Berlino e un suo ipotetico team sembrerebbero in testa rispetto ad altri candidati.
    "La Germania gioca un ruolo di rilievo per noi, in particolare Berlino, con la sua ricca storia di eSport, al centro della scena e piena di vivacità ed interesse. A questo va aggiunto anche un profilo demografico e culturale non indifferente", queste le parole di Vlastelica.

    Discussioni per futuri accordi sono stati intrapresi anche con paesi come Spagna, Svezia e Francia, anche se Vlastelica ha rifiutato di svelare nello specifico a quali città si facesse riferimento. È anche vero che bisogna considerare il "ticket" di ingresso che ogni squadra deve pagare per entrare nella Overwatch League, si parla di più di 20 milioni di dollari. Non ci sono voci confermate su questa cifrea, tuttavia la cosa certa è che il valore del franchising OWL è sicuramente cresciuto e ha superato ogni aspettativa. "È ovvio che il suo valore [quello della Overwatch League] sia aumentato rispetto al suo esordio", queste le parole di Vlastelica.
    Non ci resta che vedere quali e quante squadre si uniranno alla competizione nella prossima stagione.

    Fonte: PCGamer.com
    Condividi articolo
Commenta la notizia