• Scritto da ,
    Nella sezione Overwatch trovate le descrizioni complete di tutti gli altri eroi presenti nel gioco.

    Orisa è un'unità OR15 ricondizionata e potenziata da Efi Oladele. In precedenza faceva parte del gruppo di omnic a protezione di Numbani, ma dopo l'attacco di Doomfist all'aeroporto della città, le OR15 sono state vendute o distrutte. Efi ha recuperato e modificato una di queste unità, trasformandola in un omnic guardiano a difesa della città e rinominandola Orisa.



    ABILITÀ


    • MITRAGLIATRICE A FUSIONE: arma automatica a proiettili che rallenta Orisa durante il fuoco ma che infligge danni ingenti.

    • FORTIFICAZIONE: Orisa è più resistente e diventa immune per un breve periodo a stun e rallentamenti.

    • MINA TRAENTE: Orisa lancia una palla di energia che può far esplodere a comando. I nemici nelle vicinanze sono rallentati e attirati verso l'esplosione.

    • BARRIERA PROTETTIVA: una barriera posizionabile sul terreno.

    ABILITÀ DEFINITIVA
    • SOVRALIMENTATORE: posiziona un Sovralimentatore che aumenta temporaneamente i danni inflitti dai compagni di squadra. L'oggetto è distruttibile.

    Orisa ha un avanzamento lento ma costante e consente a tutto il suo team un riparo sicuro, grazie agli scudi e a un buon fuoco di soppressione. È sicuramente l'omnic preferito degli abitanti di Numbani!

    Immagine


    BIOGRAFIA


    Blizzard ha scritto

    "LA VOSTRA INCOLUMITÀ È LA MIA PRIMA PREOCCUPAZIONE."

    Assemblata con pezzi degli OR15, i poco longevi robot da difesa di Numbani, Orisa è il nuovo guardiano della città, anche se ha ancora molto da imparare.

    Originariamente in servizio prima della Crisi degli Omnic, l'OR14 "Idina", un modello robotico da difesa, venne costruito nell'Omnium nigeriano. Dopo la guerra questo modello uscì di produzione, insieme ad altri impiegati durante la crisi. Vent'anni dopo Numbani riprese il programma OR14 per proteggere la città dalle minacce esterne. I nuovi OR15 vennero impiegati per breve tempo prima di essere distrutti durante l'attacco di Doomfist.

    In seguito a tale attacco, il programma fu annullato e la giunta civica vendette i restanti OR15. Alcune parti vennero acquistate dall'undicenne Efi Oladele, una ragazzina brillante i cui risultati nel campo della robotica e dell'intelligenza artificiale le erano valsi la prestigiosa borsa di studio della Adawe Foundation.

    Con l'approvazione dei suoi genitori, comprensivi e di vedute aperte, Efi ha speso gran parte dei suoi risparmi per acquistare un OR15 smantellato. Riteneva che a Numbani servisse un protettore e che un OR15 potenziato potesse ricoprire questo ruolo. Efi ha riparato e riconfigurato il robot, installando al suo interno un nucleo di personalità progettato da lei stessa.

    Ha chiamato il nuovo eroe di Numbani Orisa.

    Orisa ha dimostrato di poter essere utile alla città, ma sta ancora cercando di ottimizzare i suoi protocolli. L'inesperienza degli Omnic può occasionalmente ostacolare i suoi sforzi, ma grazie alla sua intelligenza artificiale adattiva e alla volontà di Efi di apportare le necessarie modifiche, Orisa e la sua creatrice sono sempre riuscite a sistemare le cose.

    In qualità di guardiano della città, Orisa ha molto da imparare sul mondo e sulle sue funzionalità. Tuttavia, finché sarà guidata dall'incrollabile ottimismo di Efi e dal proprio senso dell'onore e del dovere, continuerà a proteggere Numbani e la propria creatrice a ogni costo.

    Condividi articolo
Commenta la notizia