• Scritto da ,
    Fonderia Volskaya è il nuovo campo di battaglia di Heroes of the Storm! Vediamo le sue particolarità:

    • È una mappa a tre linee di grandezza media;
    • Ci sono tre Punti di Conquista da controllare fino al 100%;
    • In prossimità di questi punti ci sono dei nastri trasaportatori che promettono di rendere molto dinamiche le battaglie per il controllo della zona;
    • Conquistare un Punto di Conquista fornisce l'accesso al Protettore Triglav, un potentissimo mech controllabile da due eroi;
    • Un pilota controlla il movimento e la parte difensiva del robot, mentre l'altro la parte offensiva. Le sue abilità sono ottime per distruggere eroi e strutture;
    • Cinque campi mercenari - due assedio, due torrette e uno speciale campo da Supporto.

  • Scritto da ,
    È già disponibile su youtube la presentazione ufficiale della prima della due nuove mappe a tema Starcraft in arrivo su Heroes of the Storm.

    Il Dominio ha usato il remoto e ostile pianeta Braxis per condurre esperimenti su come trasformare lo sciame zerg in un'arma da poter scatenare sui propri nemici. Anche se il Disgregatore psionico principale del Dominio è stato distrutto, i segnalatori di questa piattaforma spaziale sono completamente operativi e pronti all'uso. Conquista i segnalatori e osserva cosa succede quando un'orda di zerg armati si scatena sul campo di battaglia.



    L'evento Macchine da Guerra è in arrivo la prossima settimana, leggi il riepilogo completo.
  • Scritto da ,
    Nella sezione Heroes of the Storm mappe trovate le guide complete a tutti gli altri campi di battaglia.


    Il campo di battaglia


    Il Signore dei Corvi e il Custode dei Morti sono giunti in una misteriosa e oscura città nel tentativo di annetterla al proprio territorio. Ora, questi Signori del Regno chiedono l'aiuto di noi eroi nella loro battaglia per il dominio sulle Torri della Rovina.

    La mappa presenta tre campi di mercenari: uno in top lane e due in mid, tutti composti da zombie che andranno a schiantarsi contro le torri nemiche.

    Immagine


    La meccanica


    La particolarità di questo campo di battaglia è che ogni nucleo è protetto da una barriera inattaccabile da eroi, servitori o mercenari. Di conseguenza sarà possibile danneggiarli unicamente completando le meccaniche all'interno della mappa, entrambi i nuclei hanno 40 punti vita. Le squadre devono invece scontrarsi per conquistare gli altari che si attivano periodicamente in città. Così facendo, ogni torre controllata dalla squadra che cattura l'altare bombarderà il nucleo avversario.

    Il primo altare comparirà dopo circa 1 minuto e 30 secondi dall'inizio della partita e tutti i successivi altari dopo circa 110 secondi.

    Conquista degli altari
    • Dopo un breve channeling, ogni singolo altare conquistato ci consentirà di infliggere da 1 a 7 punti vita sul nucleo avversario.
    • Il danno inflitto dipende dal numero di torri in nostro possesso: 1 danno base + 6 danni massimi (3 dalle torri alleate e 3 da quelle nemiche).
    • Il boss entrerà in gioco al minuto 5:00 e, se conquistato, infliggerà 4 danni al nucleo nemico.
    • All'interno di ogni fortezza è presente una botola che si aprirà dopo 12 minuti dall'inizio della partita e che consente di spostarsi velocemente verso il centro della mappa

    Immagine


    Strategie


    La strategia più efficace consiste nel riuscire a conquistare il maggior numero di altari, e quindi di spari, rispetto al team avversario. A seconda delle fasi di gioco, può tornare utile lasciare un altare al team avversario in favore della conquista di un loro forte, assicurandoci così un danno in più sui successivi spari.

    Non tralasciamo mai i campi di mercenari che, se non fronteggiati prontamente dal team nemico, ci aiuteranno notevolmente con la distruzione delle torri e delle mura nemiche.


    Consigli


    A differenza di tutti gli altri campi di battaglia, le Torri della Rovina necessitano di un team in grado di esprimere il massimo del potenziale sin dalle prime fasi di gioco.

    • Cerchiamo di forzare la conquista delle torri nemiche sia sulla top che sulla bottom lane, favorendo la pressione sulle linee anche con i mercenari.
    • Assicuriamoci di conquistare il boss della mappa al momento giusto per ottenere i suoi 4 colpi. Attenzione però alle sue abilità, poiché infliggeranno un notevole quantitativo di danni.
    • Riconquistiamo il prima possibile eventuali forti distrutti dal team avversario in modo tale da poterli ricostruire e non perdere la loro potenza di fuoco sul nexus nemico.
  • Torri della Rovina è finalmente disponibile nel Nexus, sotto trovate il video di presentazione.
    Da oggi al 1 dicembre, la rotazione delle mappe è ristretta a questo set:

    • Torri della Rovina
    • Campi di battaglia Eterni
    • Tempio Celeste
    • Tomba della Regina Ragno
    • Contea del Drago
    • Valle maledetta

  • Scritto da ,
    In questo video, Dustin Browder ci illustra brevemente il nuovo campo di battaglia dell'Eterno Conflitto, Altari Infernali. Siete già riusciti a provarlo nel gioco?

  • Molte novità sono arrivo per Heroes of the Storm, scopriamole insieme ricapitolando il pannello dedicato al gioco della BlizzCon 2014.

    CLOSED BETA
    La Closed Beta di Heroes è in arrivo il 13 Gennaio 2015 e chiunque abbia un profilo beta Battle.net aggiornato ha la possibilità di essere invitato. Questa nuova fase di test aggiungerà un numero di giocatori quindici volte superiore a quello attuale.

    GIOCO CLASSIFICATO
    Il prossimo aggiornamento di Heroes introdurrà il Gioco Classificato e la relativa modalità Draft:
    • Le squadre sceglieranno gli eroi a turni. Si lancerà una moneta all'inizio per decidere chi inizierà la selezione.
    • Non si potranno scegliere eroi duplicati.
    • Non sono previsti ban di eroi. Le ragioni sono molteplici, in primis per contenere la durata di questa fase pre-partita e la convinzione che ogni giocatore dovrebbe usare l'eroe che più gli piace.
    • La mappa in cui si gioca è conosciuta fin dall'inizio della selezione. Questo fa parte della strategia per scegliere quali eroi usare.
    • La modalità Draft sarà inclusa nelle partite personalizzate come opzione.

    Immagine

    Il Gioco Classificato si dividerà in due leghe, la Lega degli Eroi e la Lega delle Squadre.
    • Il grado raggiunto in queste leghe è determinato dai punti che si guadagnano vincendo le partite e che vengono sottratti in caso di sconfitta.
    • La classifica partirà da Grado 50 per arrivare a Grado 1.
    • Ogni stagione di Gioco classificato azzererà il Grado ma in base ai progressi ottenuti verrà mantenuta una certa quantità di punteggio, in maniera simile a quanto avviene oggi in Hearthstone.
    • Non sono ancora stati decisi i premi da inserire per le stagioni.

    Immagine


    LEGA DEGLI EROI
    • La Lega degli Eroi prevede che un gruppo di qualsiasi dimensione possa mettersi in coda per giocare.
    • I posti vacanti e gli avversari saranno scelti in base al Grado Personale e all'indice di abilità.
    • In questa lega ogni giocatore ha un proprio Grado e un indice di abilità calcolato in base a diversi fattori.
    • Per accedere è necessario aver raggiunto il livello 30 con il proprio account.

    Immagine


    LEGA DELLE SQUADRE
    • Si accederà solo con una squadra formata da 5 giocatori specifici. La squadra avrà un proprio nome che sarà il nome ufficiale con cui parteciperà alla scalata della classifica.
    • Ogni squadra potrà avere un massimo di 9 membri e ogni giocatore potrà appartenere a massimo 3 squadre.
    • Ogni squadra avrà un proprio Grado e indice di abilità che non andrà ad impattare quello personale dei giocatori. I due indici non interagiscono.
    • Per accedere, il giocatore dovrà aver raggiunto il livello 40 con il proprio account.

    Immagine


    ESILIATI
    Capita che alcuni giocatori abbandonino la partita, a volte per problemi di connessione, a volte perché sentono di non avere possibilità di vittoria. Nonostante sia sempre possibile ribaltare le sorti di una partita, questi giocatori continuano a lasciare il gioco.
    • Si è deciso di punirli marchiandoli dopo un certo numero di partite abbandonate.
    • Questi giocatori verranno quindi segnalati nel sistema di matchmaking che provvederà a metterli in squadra per lo più insieme ad altri giocatori che hanno avuto tali atteggiamenti.
    • Rimuovere questa condizione è possibile e basta partecipare attivamente a tutte le partite.

    NUOVI EROI E MAPPE
    Durante l'anteprima sono stati mostrati 4 nuovi eroi.
    • Jaina: la nostra maga umana preferita è tornata! Con le sue magie di ghiaccio assicurerà un controllo del campo di battaglia e danni sostenuti ai nemici.
    • Thrall: il più grande sciamano di tutti i tempi!. Il suo aspetto è molto simile a quello classico di Warcraft III ma con diversi elementi di WoW. Le sue abilità canoniche come Catena di Fulmini e Terremoto sono tornate, insieme a Doomhammer!
    • Sylvanas: la Dama Oscura si preoccuperà di infliggere danni e lanciare maledizioni, arrivando a prendere il controllo di minion e mercenari avversari grazie ad una delle sue abilità eroiche.
    • Lost Vikings: tre eroi al prezzo di uno. I tre vichinghi possono spostarsi e combattere autonomamente aprendo scenari strategici e di micro-control mai visti prima.
    • Gli eroi di Overwatch saranno inseriti in Heroes of the Storm.

    Immagine Immagine Immagine

    Vediamo le nuove mappe.
    • La prima è Sky Temple, una lussureggiante città egizia volante che permetterà ai giocatori di scontrarsi per conquistare i templi dei Guardiani.
    • La seconda è Tomb of the Spider Queen. Ambientata in una tomba sotterranea in stile egizio, si dovrà convincere la Regina Ragno a combattere per noi.
    • Una terza mappa concepita dagli sviluppatori è la mappa Paradiso vs Inferno di Diablo III. La prima di una serie di mappe che prenderanno spunto a piene mani dagli universi Blizzard.

    Immagine
  • Scritto da ,
    Qualche mese fa vi avevamo presentato in esclusiva un futuro campo di battaglia di Heroes of the Storm, basato su un ciclo giorno-notte. Ebbene, oggi gli sviluppatori hanno condiviso un approfondimento che rivela proprio la nuova arena, il Giardino del Terrore! La mappa si basa proprio sul ciclo giorno-notte, in cui zombie e piante assassine infestano la mappa durante l'oscurità.

    Trikslyr ha scritto
    In questo episodio di Come pensano gli sviluppatori, vogliamo concentrare la nostra attenzione su un campo di battaglia nuovo di zecca denominato Giardino del Terrore. Il progettista tecnico senior Meng Song è qui con noi per darci una breve panoramica.

    Immagine

    Trikslyr: il Giardino del Terrore è il nostro nuovo campo di battaglia a tre corsie caratterizzato dall'alternanza tra il giorno e la notte. Puoi spiegarci cosa comporta il passaggio da una fase del giorno all'altra?

    Meng: al calare della notte, gli Orrori Notturni escono dalle loro tane, prendendo il controllo del giardino e facendo sparire tutti i classici accampamenti di mercenari. La minimappa si trasforma, indicando la posizione di queste creature della notte utilizzando degli indicatori viola, esattamente come già avviene con i teschi nelle Miniere Infestate. In questo modo l'individuazione degli Orrori Notturni è semplice e immediata.

    Il Giardino del Terrore ci dà anche l'opportunità di mettere alla prova il nostro sistema di illuminazione dinamico. Durante la notte, la visibilità dell'eroe diminuisce e la mappa diventa molto più buia. Consigliamo ai giocatori di stare sempre all'erta e non allontanarsi mai troppo dai propri alleati, in quanto la notte è il momento ideale per i nemici per colpire e trarre vantaggio dalla vostra visibilità ridotta.

    Inoltre, la notte non ha termine fin quando tutti gli Orrori Notturni non sono stati eliminati. Dal momento che i cambiamenti alla mappa e il ciclo tra il giorno e la notte sono controllati dai giocatori, la scelta se rimanere nella fase notturna o meno diventa parte integrante delle strategie tattiche di ogni squadra.

    T: Uno degli obiettivi comuni tra entrambe le squadre nella mappa è la raccolta dei semi. Ciò sarà possibile uccidendo i piccoli ma letali servitori infetti sparsi per tutto il giardino e le enormi piante conosciute come Vampiri Floreali. Cosa comporta la raccolta di questi semi?

    Meng: Dopo aver raccolto 100 semi, ogni giocatore della squadra è in grado di cliccare sul Suolo Fertile presente nella propria base per evocare il potente Terrore Arboreo. Il giocatore in questione prende così il controllo della creatura, ottenendo l'accesso ai poteri del Terrore Arboreo a proprio vantaggio. Ricordate però di sfruttare il vostro tempo a disposizione saggiamente, in quanto l'evocazione ha una durata limitata.

    T: Oltre all'enorme quantità di salute e potere, quali sono le abilità disponibili ai giocatori una volta evocato un Terrore Arboreo?

    Meng: Il Terrore Arboreo possiede due abilità. Orrore Arboreo - Crescita Infestante mette fuori combattimento e danneggia tutti gli edifici nemici all'interno dell'area colpita. È importante sottolineare che la Crescita Infestante può essere distrutta dalla squadra avversaria, il che dà vita a uno scenario rischioso ma remunerativo e apre la strada a nuove possibili scelte strategiche. I giocatori possono utilizzare l'abilità come esca, scatenandola in aree lontane dagli altri eroi, o semplicemente per tentare di sfondare con forza le difese nemiche. Orrore Arboreo - Crescita Infestante può rivelarsi un'abilità estremamente potente e i giocatori devono scegliere accuratamente dove, quando e come scatenarla sui loro nemici.

    Se invece siete stanchi di subire continui attacchi di gruppo da parte della squadra avversaria, la Maledizione della Regina delle Spore è in grado di trasformare i vostri nemici in lenti e fragili Zombi Vegetali! Si tratta di un'abilità di polimorfismo ad area che, se usata correttamente, ha il potenziale di cambiare completamente le sorti di una partita. È consigliabile tenere l'abilità sempre disponibile, in modo da poterla utilizzare immediatamente dopo una Crescita Infestante.

    T: C'è qualche eroe in particolare che consigliate per affrontare al meglio il Giardino del Terrore?

    Meng: Consigliamo ai giocatori di valutare una tra le opzioni riportate qui sotto per affrontare questo particolare campo di battaglia:

    • Eroi dotati di evocazioni e/o specializzati nelle tattiche di giungla come Sparachiodi e Zagara
    • Eroi che dispongono di buone abilità ad area e/o sono difficili da attaccare, come Tritacarne, Alachiara e Falstad
    • Eroi o talenti che vi permettono di esplorare, come Tassadar e Chiaroveggenza

    Trikslyr: Vorremmo concludere questa intervista con un divertente aneddoto. C'è stato qualche momento terrificante che valga la pena raccontarci durante le fasi di testing del nuovo campo di battaglia?

    Meng: Ci sono stati parecchi momenti divertenti durante il testing.

    Per esempio, c'è stato un momento in cui il Terrore Arboreo era stato bilanciato per essere così forte che nessuno di noi era in grado di abbatterlo. Ci siamo trovati quindi davanti a una situazione imbarazzante, dove gli eroi non potevano far altro che inseguire la creatura nel tentativo di rallentarla in ogni modo. La partita si è presto trasformata in una corsa contro il tempo, in cui il Terrore Arboreo più veloce nel distruggere il nucleo avversario ha decretato la fine dello scontro.

    Durante un'altra fase di test, l'abilità Maledizione della Regina delle Spore poteva essere lanciata sul Terrore Arboreo nemico, quindi, una volta che entrambe le squadre riuscivano a evocare il proprio Terrore Arboreo, la questione diventava semplicemente quale dei due sarebbe riuscito a lanciare l'abilità sull'altro per primo; è stato divertente vedere le squadre cercare di colpire il piccolo Terrore Arboreo zombificato.

    Un sentito ringraziamento a Meng Song e al team di progettazione per averci regalato il loro tempo parlandoci del Giardino del Terrore. Se avete perso le scorse edizioni di "Come pensano gli sviluppatori", date un'occhiata all'elenco qui sotto e visitate periodicamente HeroesoftheStorm.com per ulteriori informazioni sul Nexus.
  • Disclamer: Quanto segue è frutto di una nostra analisi sul client di gioco e nulla è ancora stato annunciato ufficialmente da Blizzard. I contenuti descritti di seguito potrebbero pertanto variare nel tempo o essere delle semplici prove fatte dagli sviluppatori che mai vedranno la luce.

    La nuova patch di Heroes of the Storm non ha solo portato molti cambiamenti e miglioramenti, ma ha aggiunto numerose stringhe di codice nei file di gioco. Analizzando e scorrendo le decine di file si possono scovare numerosi riferimenti ad elementi che non sono implementati nell'attuale versione alfa. Le stringhe di codice sembrano riferirsi a una nuova mappa.

    Il giardino: mappa ciclo giorno/notte
    Ho scelto il nome il Giardino perché era il più azzeccato valutando le meccaniche intuibili dalle frasi della nuova annunciatrice, Lady of Thorns (Signora delle Spine). Secondo le sue battute, la nuova mappa è basata su un ciclo giorno/notte che determina il comportamento dei giocatori. Il giorno è come una normale partita dove si combatte con l'avversario mentre di notte sembra che i mostri, anzi gli orrori per citare la Signora delle Spine, si alzino per assaltare senza pietà le nostre basi fino all'alba successiva. Questi orrori lasciano cadere a terra dei semi che possono essere piantati all'interno della propria base ed una volta arrivati a 100 permettono di scatenare il nostro personale mostro d'assalto. A grandi linee come accade per le Haunted Mines senza però la competizione per i teschi e il dover viaggiare verso una mappa sotterranea. Si ottiene quindi una mappa con due fasi principali, una di scontro aperto e una di resistenza contro i mostri alle nostre porte.

    Mappa non ancora annunciata o test degli sviluppatori?
    Cosa fa pensare che siamo di fronte ad una nuova mappa e a non dei semplici test degli sviluppatori? Posto che non è dato sapere cosa passi per la testa del team di sviluppo, il codice che la descrive seppur frammentato e sparso in svariati file non era presente prima della patch recentemente rilasciata. Tutto questo potrebbe sparire con la prossima patch al gioco, ma è stato detto varie volte dagli stessi sviluppatori che sono al lavoro su nuove mappe.
  • Scritto da ,
    Dopo aver giocato ad una manciata di partite, il presentimento di trovarsi davanti qualcosa di assolutamente diverso, nasce spontaneo. E basta veramente poco, per tramutare il presentimento in certezza. Dimenticatevi le giocate sugli altri MOBA, per Heroes dovete avere un approccio molto diverso. Vediamo perché!

    Combattimenti dinamici
    Appena entrati in partita, la prima domanda che vi balenerà in testa, dopo un occhiata veloce alla minimappa sarà: "dove devo andare?". Le mappe presenti in gioco saranno così diverse tra di loro, che potete tranquillamente dimenticare la classica ripartizioni degli eroi nelle diverse lane (i "sentieri" che compongono le mappe). Il vostro gruppo potrà approcciarsi all'inizio partita in diversi modi: andando ad affrontare un campo di mercenari, tendendo agguati agli eroi nemici, oppure iniziando con una ripartizione nelle lane per poi cambiare tutto dopo la prima manciata di secondi. I vostri spostamenti e la vostra capacità di creare superiorità numerica, saranno fondamentali per tutte le partite: più sarete dinamici e mobili e più beneficio ne trarrà la vostra squadra, giungendo così facilmente alla vittoria.

    1v1 da dimenticare
    Creare la superiorità numerica (i cosidetti "gank"), è una caratteristica fondamentale in tutti i MOBA, tuttavia su Heroes questa tattica assume un ulteriore importanza per via della mancanza di oggetti. Dimenticatevi eroi che saranno in grado di avere la meglio su altri perchè "pompati" al massimo, in Heroes raramente si vincono gli 1v1. Tra la velocità uguale degli eroi, le abilità di fuga, i cancelli che bloccano gli avversari nemici e i danni che sono contenuti per tutti gli eroi, per abbattere un eroe avversario avrete bisogno, nella maggior parte dei casi, dell'aiuto della vostra squadra, anche se giocate un eroe Assassino. Se da un lato questo potrebbe far storcere il naso a chi piace portare a casa tante uccisioni di avversari, dall'altro questo sistema rende tutti gli eroi indispensabili all'ottenimento della vittoria.

    Immagine

    Un gioco per strateghi?
    In una delle ultime partite, ero sulla mappa Haunted Mines, quella in cui si sblocca il livello sotterraneo e si ricercano teschi per evocare un mega-golem cattivissimo. Mentre la mia squadra annientava allegramente i servitori nemici senza troppo preoccuparsi degli avversari che avevano raccolto quasi un centinaio di teschi, mi trovo in lane il mega-golem e ben due gruppi di mercenari da altrettanti campi. Inutile dire che la partita è stata persa nel minuto successivo. La strategia della squadra avversaria è stata quella di coordinare i tempi di arrivo del golem-evento con la cattura dei due campi mercenari di quella lane, e supportare tutte queste unità extra con i loro eroi. Una strategia simile si può fare sulla mappa Blackheart's Bay, in cui la squadra che "assolda" per prima il capitano della nave, è in grado di bombardare le postazioni fortificate nemiche: associare questo attacco ai mercenari, porta alla distruzione dell'intera linea fortificata nemica. Sfruttare le caratteristiche della mappa richiede un ottimo gioco di squadra, sopratutto per strategie più complesse come quelle di sopra: senza coordinazione la vittoria è solo un miraggio.

    Immagine

    La coordinazione è tutto
    Muoversi ed agire rapidamente, sono quindi i due perni su cui ruota l'intero gioco. Non potete lasciare che gli avversari catturino i campi mercenari, non potete permettere che gli avversari prendano tutte le monete da dare al capitano su Blackheart's Bay o i teschi su Haunted Mines. In una partita giocata bene, passerete più tempo ad impedire che il nemico attivi gli eventi o catturi campi mercenari, piuttosto che aiutare i servitori che combattono nella lane, a tutto guadagno del puro divertimento. Per ostacolare gli avversari dovrete per forza agire con la squadra: se provate a fermare i nemici da soli, arrecherete più danni che benefici ai vostri compagni. Infatti, più ci si inoltra nella partita, e più i tempi di resurrezione degli eroi aumenteranno, lasciando la vostra squadra con un personaggio in meno per alcuni minuti. Nessun eroe sarà in grado di stravolgere la partita, tuttavia tutti gli eroi sono indispensabili per vincerla.

    Se da un lato tutti questi elementi rendono il gioco estremamente dipendente dall'affiatamento del gruppo, dall'altro penalizzano chi si avvicina al gioco senza amici con cui giocarci. Il sistema attuale tuttavia, con un interfaccia appositamente studiata e diverse ricompense, facilita le amicizie e promuove tantissimo il giocare con amici. Essere lupi solitari o compagni di nexus, dipenderà quindi unicamente da voi.
LIVE STREAMING
WOWPROGRESS.IT
# Gilda Tier 22
1 Below Average
4/8 (M)
Uldir
M: Taloc
M: M.A.D.R.E.
H: Divoratore Fetido
M: Zek'voz, Alfiere di N'zoth
M: Vectis
H: Zul, Rinato
H: Mythrax l'Annientatore
H: G'huun
2 Hated
3/8 (M)
Uldir
M: Taloc
M: M.A.D.R.E.
H: Divoratore Fetido
M: Zek'voz, Alfiere di N'zoth
H: Vectis
H: Zul, Rinato
H: Mythrax l'Annientatore
H: G'huun
3 Lex Domini
2/8 (M)
Uldir
M: Taloc
M: M.A.D.R.E.
H: Divoratore Fetido
H: Zek'voz, Alfiere di N'zoth
H: Vectis
H: Zul, Rinato
H: Mythrax l'Annientatore
H: G'huun
4 Bug Abuser
2/8 (M)
Uldir
M: Taloc
M: M.A.D.R.E.
H: Divoratore Fetido
H: Zek'voz, Alfiere di N'zoth
H: Vectis
H: Zul, Rinato
H: Mythrax l'Annientatore
N: G'huun
5 Nova Gravity
2/8 (M)
Uldir
M: Taloc
M: M.A.D.R.E.
H: Divoratore Fetido
H: Zek'voz, Alfiere di N'zoth
H: Vectis
H: Zul, Rinato
H: Mythrax l'Annientatore
H: G'huun
Visualizza tutto il progress