• PC Gamer ha intervistato Dustin Browder, lead designer di Heroes of the Storm. Vi riportiamo gli estratti salienti dell'articolo, che trovate qui nella sua versione completa.

    • Blizzard cerca di innovare il genere Defence of the Ancients (DOTA), non senza resistenze da parte dei giocatori e degli sviluppatori stessi. Questo è più un problema di abitudini e culturale che tecnico, ma Blizzard resta intenzionata a procedere.
    • Attraverso il testing e un po' di coraggio, è possibile cambiare il genere, che nei fatti è abbastanza aperto ai cambiamenti. È limitante definire l'intero genere con una sola mappa o un set di eroi specifico.
    • Il bilanciamento di Heroes non sarà arduo come quello di giochi come StarCraft. In StarCraft molte decisioni interessanti sono state scartate proprio proprio perché si voleva un bilanciamento perfetto, con non più di 14 unità per schieramento. È per questo che ci sono solo tre razze.
    • L'invisibilità, in giochi come Dota 2, è gestita con la chiamata alle armi di certi eroi o l'acquisto di oggetti specifici. In Heroes è possibile individuare un eroe invisibile attraverso la propria abilità personale. Se si vede che degli eroi che possono diventare invisibili sono nel team avversario, bisognerà far attenzione a sagome e scintillii indicatori della loro presenza.
    • L'intento è quello di realizzare un videogame in cui lo stile di gioco sia determinato dalla composizione del team avversario.
    • Non si vuole che sia troppo facile uccidere un giocatore solitario, altrimenti basterebbe un gruppo di giocatori per far letteralmente esplodere chiunque. È necessaria una via di mezzo, un compromesso.
    • Heroes non è Hearthstone, la chat durante le partite è aperta. Browder dice però di capire coloro che lamentano di non tollerare una chat nella quale si possono leggere commenti poco educati, quindi probabilmente esisteranno approcci specifici per gestire queste situazioni.
    Condividi articolo
3 commenti
  • grallenMost Valuable Poster 14 maggio 2014, 09:51 grallen
    BattleTag: Grallen#2521
    Messaggi: 5721

    Dal caos si crea l'ordine e dell'ordine si genera il caos.
    #1
    Interessante intervista. Per quanto riguarda la chat non basterebbe mettere un'opzione di ignore se io non voglio leggere?

    Il fatto che vogliano comporre un gioco dove appunto il gioco di squadra sia fondamentale mi piace ma in pratica bisogna giocarci per vedere se riescono a centrare l'ambizioso obiettivo quindi spero in una uscita recente della beta per testare il gioco.
    3
  • Furt 14 maggio 2014, 12:19 Furt
    BattleTag: Furt#1983
    Messaggi: 332

    HotS: Admin Decima eSport - DPS
    WoW: tauren wardps - Retired
    Sc2: Toss - Retired
    D3: Barbarian - Annoing
    Dota2 LoL Smite: Retired
    #2
    Si infatti già mi immagino i flame per organizzarsi in 5 senza ts... Darà il meglio d ise in party HOTS! 0
  • Yardeh 14 maggio 2014, 12:33 Yardeh
    Messaggi: 8128

    -cometaxxx-
    #3
    Non so come la pensate voi, e non so neanche se sia proponibile, però mi piacerebbe vedere alcuni bg riaddattati stile moba. Come Warsong, Arathi. Forse così impareranno poi anche a giocarlo su wow perchè tanto... a memoria ogni volta che ho joinato bg mi so divertito quante so le dita di una mano. Sangue amaro :\ . 0
  • Commenta la notizia