• Una delle tante questioni ancora in sospeso per Heroes of the Storm è il modello economico sul quale si baserà. Sarà un Free-to-Play ma gli eroi verranno tutti sbloccati all'inizio (come in DotA) o si potranno acquistare man mano con soldi reali o valuta virtuale (come in LoL)? Stando al datamining portato avanti dai ragazzi di HeroesNexus sembra proprio che si seguirà la strada spianata da LoL. Da notare che è tutto derivato da una versione alpha del gioco e quindi niente è sicuro e tanto meno definitivo. Riassumiamone i punti principali.

    • Gli eroi saranno inizialmente bloccati e una rotation settimanale permetterà di giocare con alcuni di essi. Sembrerebbe che sia possibile tramite l'uso di valuta in-game aggiungere (non si sa se in modo permanente o no) uno slot addizionale per allargare il numero di eroi disponibili in tale rotazione.
    • Gli eroi, skin e quant'altro saranno acquistabili con una valuta in-game, denominata Oro, a sua volta acquistabile anche con valuta reale. L'oro sarà ottenibile vincendo e giocando partite, completando le Missioni ed altro.
    • Si potranno provare eroi, skin, cavalcature prima di procedere all'acquisto in una partita single-player chiamata test-drive. Inoltre sarà possibile acquistare anche skin e altro per eroi non sbloccati.
    • Si potranno regalare oggetti agli amici.
    • Man mano che si salirà di livello verranno sbloccate altre modalità, negozi segreti e missioni.
    Condividi articolo
32 commenti   12
  • ioo 28 febbraio 2014, 09:54 ioo
    Messaggi: 82

    Iscritto il: 01 giugno 2010, 11:20
    #25
    io sono molto contrario al modello free to play in generale:
    ti ritrovi ad aver un gioco gratuito, ma incompleto di tutte le sue funzionalità che per averle rischi di dover spendere centinaia di ore di gioco solo per sbloccare personaggi e/o spendere in microtransazioni anche più di quello che costerebbe un gioco normale


    Preferisco più il modello "introduttivo" che è stato fatto con starcraft: hai la possibilità di giocare solo inisieme ad amici e con funzionalità limitate (nel caso di un moba aver la scelta dei personaggi limitata a determinati pg a rotazione):

    se poi vuoi sfruttarlo a pieno (e quindi il gioco ti piace e vuoi andare oltre) paghi un unica volta quei 30-40 euro (costo normale di un buon videogioco) e hai tutto (skin a parte)
    1
  • PigoWallace 28 febbraio 2014, 17:46 PigoWallace
    BattleTag: Pigowallace#2109
    Messaggi: 261

    Iscritto il: 14 agosto 2011, 13:56
    #26
    ioo ha scritto:io sono molto contrario al modello free to play in generale:
    ti ritrovi ad aver un gioco gratuito, ma incompleto di tutte le sue funzionalità che per averle rischi di dover spendere centinaia di ore di gioco solo per sbloccare personaggi e/o spendere in microtransazioni anche più di quello che costerebbe un gioco normale


    Preferisco più il modello "introduttivo" che è stato fatto con starcraft: hai la possibilità di giocare solo inisieme ad amici e con funzionalità limitate (nel caso di un moba aver la scelta dei personaggi limitata a determinati pg a rotazione):

    se poi vuoi sfruttarlo a pieno (e quindi il gioco ti piace e vuoi andare oltre) paghi un unica volta quei 30-40 euro (costo normale di un buon videogioco) e hai tutto (skin a parte)


    Dota2 è gratuito, lo scarichi ed il gioco è completo. Le uniche cose che puoi comprare sono le skin che sono addirittura droppabili in gioco. In teoria puoi avere TUTTO senza spendere un centesimo. Questo è il modello migliore a mio parere :)
    2
  • ioo 02 marzo 2014, 10:41 ioo
    Messaggi: 82

    Iscritto il: 01 giugno 2010, 11:20
    #27
    Le microtransazioni nei videogiochi sono un modello che (purtroppo) funziona e stanno facendo la fortuna dei vari zynga e king (sviluppatori di quei giochi, spesso stupidi, per smartphone e facebook). Ma da Blizzard (ripeto BLIZZARD) io mi aspetto qualcosa di piú serio.

    vero che il modello dota 2 é gratuito ma personalmente detesto (ritornando alla mia personale percezione di "odio il free to play") vedere l'interfaccia di un gioco che si trasforma un mercatino delle pulci: compra qui, compra la, ti regaliamo il baule con tante cose, ma devi comprare la chiave), ecc ecc ecc.
    Lo stile é importante, perché determina l'esperienza di "gioco": se il gioco é in grado di trasmette il messaggio "have fun" oppure "be a pro" é un conto, ma se il messaggio é "non fare il tirchio e sgancia i soldi che non hai ancora speso" é un feedback negativo.

    E parliamoci chiaro: "Aver la possibilitá di droppare in gioco qualcosa" é lo stesso concetto di diablo3 prepatch: "non hai bisogno dell'asta, gli oggetti buoni li puoi droppare"..ma alla fine si era inevitabilmente astadipendenti per ovvi motivi.
    E in questo caso blizzard ha capito l'errore commesso e con RoS ha radicalmente voltato pagina.
    0
  • Doomfire 02 marzo 2014, 10:51 Doomfire
    Messaggi: 479

    Iscritto il: 17 febbraio 2012, 13:33
    #28
    ioo ha scritto:E parliamoci chiaro: "Aver la possibilitá di droppare in gioco qualcosa" é lo stesso concetto di diablo3 prepatch: "non hai bisogno dell'asta, gli oggetti buoni li puoi droppare"..ma alla fine si era inevitabilmente astadipendenti per ovvi motivi.


    Si però in Dota stiamo parlando di cosmetica non di item che alterano l'esperienza di gioco
    2
  • Greymane 02 marzo 2014, 16:24 Greymane
    BattleTag: Urabrask#2263
    Messaggi: 5936

    “War is our sculptor. And we are prisoners to its design.”
    - Javik [Mass Effect 3]
    #29
    Beh si ma c'è da dire che Diablo 3 è entrato in Live proprio male...l'asta in primis...poi oggetti craftati che facevano merda per gli standard del livello...sisi, il gioco purtroppo ti dava la possibilitá di usqre l'asta, certo...forse era l'idea dei Dev...ma alla fine ci si passava sempre...come dici tu per ovvie ragioni. Fortuna la tolgono. Per quanto riguarda le microtransazioni, beh, l'importante è che ti vendano solo cose estetiche, un po come gli elmi in wow che, senza offesa a chi li ha comprati, a me fanno schifo tutti e tre...anzi forse l'unico che si salva un mibimo è la corona di ghiaccio che deventa un teschietto ad intervalli...del resto non li cago proprio...
    Sia chiaro non dico che siano giuste le microtransazioni per una casa come la Blizzard che non è f2p tranne per HS e per Heroes; dico solo che finchè rimane una cosa estetica imho è accettabile
    0
  • PigoWallace 02 marzo 2014, 22:26 PigoWallace
    BattleTag: Pigowallace#2109
    Messaggi: 261

    Iscritto il: 14 agosto 2011, 13:56
    #30
    ioo ha scritto:Lo stile é importante, perché determina l'esperienza di "gioco": se il gioco é in grado di trasmette il messaggio "have fun" oppure "be a pro" é un conto, ma se il messaggio é "non fare il tirchio e sgancia i soldi che non hai ancora speso" é un feedback negativo.

    E parliamoci chiaro: "Aver la possibilitá di droppare in gioco qualcosa" é lo stesso concetto di diablo3 prepatch: "non hai bisogno dell'asta, gli oggetti buoni li puoi droppare"..ma alla fine si era inevitabilmente astadipendenti per ovvi motivi.
    E in questo caso blizzard ha capito l'errore commesso e con RoS ha radicalmente voltato pagina.


    Il bello di Dota 2 è che il desiderio di comprare la chiave per aprire il baule non lo hai minimamente e gli oggetti estetici etc sono un contorno al piatto principale che è costituito dalle partite.
    Come ti hanno già detto alla fine in Dota 2 hai solo oggetti estetici e non è come l'asta di D3... :)
    2
  • ioo 03 marzo 2014, 10:55 ioo
    Messaggi: 82

    Iscritto il: 01 giugno 2010, 11:20
    #31
    A dota ogni tanto ci gioco, lo so come funziona.
    La mia critica non è sul fatto sul tipo di oggetti che vengono venduti item: so benissimo che gli item di dota non influiscono sulla meccanica del gioco.
    Il problema è l'invasiva/eccessiva richiesta di comprare qualcosa a prescindere dalla cosa.

    Il riferimento alle aste di diablo era per la frase "puoi comprare item estetici che potresti comunque droppare in gioco", era sul concetto che sa di trollata bella e buona. Se voglio un set di un pg di dota o spendi infinite ore sperando nella divina provvidenza o fai prima a investire un paio di euro.

    gli oggetti estetici etc sono un contorno al piatto principale che è costituito dalle partite.

    Vero, ma sono i contorni e i dettagli a rendere un gioco un grande gioco, e imho, un interfaccia di gioco che è un mercatino delle pulci è tutt'altro che "epic".
    0
  • PigoWallace 03 marzo 2014, 16:40 PigoWallace
    BattleTag: Pigowallace#2109
    Messaggi: 261

    Iscritto il: 14 agosto 2011, 13:56
    #32
    ioo ha scritto:Vero, ma sono i contorni e i dettagli a rendere un gioco un grande gioco, e imho, un interfaccia di gioco che è un mercatino delle pulci è tutt'altro che "epic".


    Si, magari l'interfaccia può essere migliorata, ma lo Store non mi sembra così invadente... alla fine se vuoi un set puoi anche provare a fare degli scambi con altri giocatori... nel senso che lo store non è così mandatorio.

    In ogni caso credo che un modello stile Dota 2 sia migliore di un modello stile LoL e mi spiace che HotS potrebbe essere più simile a LoL che a Dota 2 (non in termini di gameplay, ma di modello f2p). Su questo siamo d'accordo?

    P.S. OT: Scrivimi in pm chi sei su Dota 2 che semmai facciamo qualche partita assieme :D
    1
  • Commenta la notizia   12