• Scritto da ,
    Attenzione: Se effettui il login puoi cambiare la lingua con cui visualizzare le carte di Hearthstone!
    L'articolo contiene riflessioni personali e segue la politica sugli articoli d'opinione di BattleCraft.

    Durante le feste gli sviluppatori avevano promesso che il team sarebbe stato più comunicativo con gli utenti; già da ieri Ben Brode ha reiterato gli obiettivi del Formato Standard e nelle ore successive ha risposto a molte domande su reddit.

    Uno dei ragionamenti che ha scatenato più reazioni è una delle soluzioni che il Team 5 potrebbe prendere per assicurare il ricambio del meta: spostare alcune carte dai set Base e Classico nel formato Selvaggio. È necessario precisare che nulla è ancora stato deciso e nel caso Ben ha assicurato che ci sarebbe una piena restituzione della Polvere Arcana.

    Superato lo shock iniziale ho avuto tempo di rifletterci e ho realizzato che rendere Selvagge alcune carte Classiche sarebbe una soluzione decisamente più elegante rispetto alla loro completa distruzione tramite nerf (come è successo ad esempio per Capitano CantaguerraWarsong Commander e Vortice di LameBlade Flurry).
    Non solo, questo sosterrebbe la linea di design partita nell'ultimo anno: le carte migliori devono essere quelle di classe, ma non devono avere una validità universale. Una direzione che è l’esatto contrario di quella presente ai tempi di Naxxramas e GvG, dove le carte migliori era quasi tutte neutrali.

    È evidente che l'obiettivo generale degli sviluppatori è dare ad ogni classe nicchie e debolezze precise, e se la rotazione non bastasse allora interverranno coi nerf.

    Immagine
    Quando un nuovo giro sul calendario non basta...


    Quelle di Brode sono state poche parole ma è stato un deciso passo avanti rispetto al mutismo dei mesi passati e ci auguriamo ulteriori aperture in futuro.
    Mentre aspettiamo di avere altre informazioni possiamo spingerci oltre, potremmo essere noi a individuare quali sono le carte del Set Classico che sarebbe meglio rimuovere per sempre dallo Standard.
    Non dobbiamo pensare a carte che sono forti in questo momento, bensì a carte che inquadrano rigidamente una classe in un archetipo e/o sono usate in troppe categorie diverse. Idealmente il loro “pensionamento” porterebbe benefici al gioco nel lungo periodo.

    • Banditore di MeccaniaGadgetzan Auctioneer: una carta a cui molti hanno pensato subito dopo aver letto le parole di Brode. La combinazione con le magie a basso costo del Ladro è un cocktail esplosivo che ha permesso al Miracle Rogue di resistere a molti nerf ed essere una presenza fissa ai tornei da anni. Spostare il caro goblin in Selvaggio potrebbe rendere gli sviluppatori più sicuri nel creare nuove magie economiche per Valeera e perché no, magari anche delle armi migliori di Lama AvvelenataPoisoned Blade?

    • Draco di ZaffiroAzure Drake: carta solida e da sempre consigliata tra i primi craft per un nuovo giocatore, però genera un fastidioso effetto di power creep per cui se un nuovo servitore da 5 mana non è buono come questo Drago allora non vale la pena usarlo. Spedirlo nel Selvaggio con il nuovo anno faciliterebbe l’abbandono dei mazzi Drago con la dipartita di Roccianera e Gran Torneo per potersi concentrare sulle nuove carte.

    • Blocco di GhiaccioIce Block: altra carta che fa da colonna portante. Il Freeze Mage esiste fin dalla beta e la stragrande maggioranza delle sue carte sono sempre state Classiche. Rimuovere questa carta molto probabilmente ucciderebbe l’archetipo in Standard e assesterebbe un duro colpo ai mazzi Mago con Reno, ma al tempo stesso aprirebbe nuovi spazi di design per le carte future.

    In conclusione, finalmente ci stiamo facendo un'idea di come gli sviluppatori vogliano migliorare il gioco e dobbiamo accogliere questa loro apertura con commenti costruttivi. Voi che proposte avete?
    Condividi articolo
33 commenti   12
  • FeriandRedazione 10 gennaio 2017, 14:58 Feriand
    Messaggi: 8207

    Per il mio battletag mandami un mp :)
    #25
    @Greymane intendi sostituire nel set Classico o con le espansioni? Perché nel secondo caso lo fanno di già (il primo esempio che mi viene in mente è Ombra MutevoleShifting Shade con Segatronchi PilotatoPiloted Shredder) mentre nel primo è più probabile che "lascino il buco".

    La questione del pool di carte invece è un'arma a doppio taglio, perché più allarghi lo Standard più aumenti la possibilità di interazioni sbilanciate.

    Anche secondo me l'attuale atteggiamento dei dev mostra molta insicurezza, probabilmente dovuta alla difficoltà di gestire un gioco che è diventato immensamente popolare.

    Per le carte Tri-classe, è principalmente un motivo di bilanciamento: idealmente dovrebbero stare ad un livello intermedio tra le neutrali e le carte di classe, ma a quanto pare richiede una quantità di lavoro non trascurabile.
    0
  • Greymane 10 gennaio 2017, 15:10 Greymane
    BattleTag: Urabrask#2263
    Messaggi: 6871

    “War is our sculptor. And we are prisoners to its design.”
    - Javik [Mass Effect 3]
    #26
    @Feriand

    Intendo le sostituzioni dal set classico, come Gadgetzan AuctioneerBanditore di Meccania, per intenderci.
    0
  • hitwo 10 gennaio 2017, 17:06 hitwo
    Messaggi: 664

    Kept you waiting ,Huh ?
    #27
    @greymane certo, quello è sottointeso . Con il druido ci sono riusciti , ho fede riescano anche con il ladro (spero almeno). 0
  • LeoKlies 10 gennaio 2017, 19:23 LeoKlies
    BattleTag: LeoKlies#2300
    Messaggi: 221

    Iscritto il: 10 settembre 2015, 18:42
    #28
    Sicuramente è positivo spostare le carte dal formato standard al formato wild rispetto al mero nerf.
    Adesso quello che mi preoccupa è come si evolverà il formato standard. Gli archetipi più longevi sono appunto quelli individuati da @Feriand è quindi i probabili bersagli. Come ha notato @Greymane, se spostano il banditore in wild, con le carte attuali, il rogue ha poche chance di rimanere a galla nel meta. A questo punto il mio augurio è che la direzione intrapresa con l'ultima espansione ovvero sulla meccanica stealth non risulti essere "for fun" e lo trasformano in qualcosa di minimamente competitivo.
    0
  • Denrug 10 gennaio 2017, 22:27 Denrug
    Messaggi: 2

    Iscritto il: 16 maggio 2015, 08:52
    #29
    Spostare nel selvaggio le carte del set base sarebbe proprio il modo peggiore di fare le cose. Sistemino il basico con AGGIUSTAMENTI alle carte, non necessariamente nerf. Il set base è un collante necessario per il gioco e permette archetipi di mazzo cui molti utenti si affezionano. Attenzione perchè mutilare il basico renderebbe questo gioco dipendente in toto dagli ultimi 2 anni, ergo spendi farma sbusta ed allineati a ciò che negli ultimi 2 anni funziona. Invece con un set base adeguato questo processo si limita.
    Il banditore è l'anima del rogue miracle, che è un mazzo da giocare comunque con la testa. Dategli 7 mana e vediamo che succede, ma non eliminatelo. Stesso discorso blocco di ghiaccio, il feeze mage è un gioco a scacchi, piuttosto fatelo incassare il colpo al mago e porttegli ad 1 la vita, se rimane a 6 è più un IMMUNE, il drago di zaffiro? Cambiategli il corpo e molti preferiranno altri mininos che pescare in più. Insomma il base è l'anima di hearthstone ed io ci sono affezionato, non fate sta porcata ma sistematelo. In toto, anche le carte di classe in alcuni casi.
    Se Hearthstone diventa un gioco annuale da rifare da zero ogni Gennaio passo.
    1
  • Titiro 11 gennaio 2017, 13:22 Titiro
    BattleTag: Tirizard#2770
    Messaggi: 350

    SIA CHE VINCI, SIA CHE PERDI... SALI
    #30
    Le spostano perchè con i Nerf prenderemmo tutta la Dust anzichè metà :D :D :D 0
  • waterdellarovina 12 gennaio 2017, 12:31 waterdellarovina
    BattleTag: danroxi#2971
    Messaggi: 370

    Ha avuto quasi ragione così tante volte...
    #31
    Titiro ha scritto:Le spostano perchè con i Nerf prenderemmo tutta la Dust anzichè metà :D :D :D

    @Titiro "e nel caso Ben ha assicurato che ci sarebbe una piena restituzione della Polvere Arcana."
    0
  • SNoWSpiRit 12 gennaio 2017, 14:12 SNoWSpiRit
    Messaggi: 38

    Iscritto il: 12 gennaio 2017, 13:34
    #32
    Quanto sarebbe utile rimuovere delle carte dal set Classico?


    Nessuno.

    Quando in passato si è voluto toccare il set evergreen il risultato è stato soltanto il rovinare alcune carte o mazzi che hanno fatto la storia di questo gioco e credo andrebbero preservati e tutelati anziché essere 'distrutti' perché la logica di mercato promuove l'ultimo prodotto come quello più redditizio.
    Gioco da molto tempo ma non mi sono mai sentito così snaturato all'interno del gioco.
    Non voglio puntare il dito contro nessuno ci mancherebbe, ma se per me è un gioco, e per i signori della Blizzard un lavoro, auspico che in futuro dedichino più cura a quello che fanno, non limitandosi ad intervenire a posteriori su carte a cui (volenti o nolenti) siamo affezionati, quanto concentrare i loro sforzi nel produrre carte che possano sopperire ai vistosi squilibri esistenti all'interno del gioco.
    Tornando alla domanda iniziale io credo che rimuovere delle carte dal set classico (ho letto ascia, ice block, azure drake ... che sono carte performanti ma non determinanti ai fini di un game) sarebbe soltanto l'ennesima riprova che questo gioco non ha una direzione in cui andare, un obiettivo chiaro e viva "alla giornata" all'interno di un meta in cui sono le ultime uscite a fare sempre più da padrone.

    Indicare delle carte da nerfare non risolve un problema strutturale che è sotto gli occhi di tutti. Questo gioco dovrebbe crescere, promuovere la dinamicità e varietà dei mazzi ed avere più a cuore le carte che lo hanno fatto diventare famoso, tutelandole anziché cercare di equilibrare un meta casuale sulla proverbiale "loro pelle".
    Invece il gioco è dominato da 'carte random' che escono da discover, mazzi preti logorroici e nessuno dice 'pio' su entomb o le mille mila carte che fanno durare i mu mezz'ora, shaman che sono 6 mesi/1 anno che continua ad essere nerfato (così dicono ma è sempre t1), reno che da mazzo intelligente è diventato un mazzo noioso e ridondante e lo trovi in ogni salsa), Jade cancro praticamente ovunque (Sticazzi Idol) in compagnia di 3-5 pirati guidati da Patches l'aborto che anche il mio gatto sa giocare se saltella sulla tastiera.

    Guardo le carte di Meccanica ed il meta attuale. Penso ad un mese fa, ad aprile scorso, all'uscita di Old Gods ed ancor prima. Penso a quando iniziai a giocare con il mio primo Handlock con tanto di BGH costo 3 e poi leggo che sti signori affermando che il problema attuale è il set evergreen che sbilancia? A parte i 'vaffa' del caso mi vien da ridere. Cioè ma dove siete stati fino a ieri? Qualche test su queste carte che escono li fate oppure mettiamo leggendarie 'significative' e 'rilevanti' sulla carta soltanto per vendere qualche bustina in più?
    1
  • FalcomSnipe 13 gennaio 2017, 19:14 FalcomSnipe
    BattleTag: FalcomSnipe#2830
    Messaggi: 484

    Forse un giorno qualcuno riuscirà a battermi... ma non sarà oggi e soprattutto non sarai tu!
    #33
    Hyoga ha scritto:Drake c'è un particola che a molti sfugge; i mazzi control costano e sono lenti.
    la maggior parte delle persone non ha tempo/voglia di affrontare match che durano 20 minuti per poi perdere

    detto questo io reputo che "spostare" le carte nel selvaggio sia una opzione molto facile
    permetterebbe un lavoro superficiale (come lo è stato per Yogg-Saron, Hope's EndYogg-Saron )
    Comunque , essendo io un F2P, vado leggermente controcorrente
    a me piace( e mi fa comodo) che alcune carte siano giocate in più archetipi, è l'unica cosa che rende attivi e vivi chi sul gioco non vuole spendere
    vi basta immaginare che io dopo quasi due anni di gioco sono costretto a giocare con solo un paio di deck, rendendomi noiosa l'esperienza di gioco


    @Hyoga Quoto appieno... io sono uno di quei player (e colgo l'occasione per presentarmi alla community: Buon gioco a tutti!!!) a cui piace il gioco ma spesso e malvolentieri ha poco tempo da dedicarci, quindi partite da 20 o più minuti mi diventano pesanti da giocare.

    Ci tengo però a precisare che non sono un player F2P, faccio i miei acquisti puntualmente alle varie uscite per star dietro e completare l'intero set di carte, quindi per me il gioco è molto più da collezionismo che effettivamente da competizione.
    0
  • Commenta la notizia   12
,