• Scritto da ,
    Attenzione: Se effettui il login puoi cambiare la lingua con cui visualizzare le carte di Hearthstone!
    Poco prima delle feste il sito web Shacknews ha incontrato nuovamente il team di Hearthstone. Matt Place e Ben Thompson hanno raccontato molti aneddoti sullo sviluppo dell'ultima espansione. Ecco un riassunto delle cose più interessanti:

    Storie dallo sviluppo
    • La primissima idea per l'espansione era basata su "guardie contro ladri" e non essendo ancora state create le meccaniche c'erano molte famiglie criminali in progettazione;
    • In seguito si decise di spostare il focus guerre tra criminali, ma alcune carte portano ancora traccia di quella parte del processo;
    • La prima famiglia a venire definita è stata il Loto di Giada, e inizialmente c'erano quattro famiglie;
    • Sono state sperimentate diverse meccaniche per i capi delle famiglie, una delle prime iterazioni prevedeva la riduzione del loro costo in base alla meccanica peculiare della banda, in maniera simile ai Giganti;
    • Tale decisione avrebbe però portato alla creazione di Leggendarie ad alto costo di mana, e si decise infine di andare nella direzione opposta (ndr: in Bassifondi di Meccania abbiamo 12 leggendarie su 20 che costano dai 5 mana in giù).
    • La famiglia degli Sgherri Torvi è stata la prima a raggiungere la sua forma definitiva. La maggior parte del lavoro è stata dedicata a come distribuire i buff: se sia in mano o anche nel mazzo;
    • Il Loto di Giada aveva invece una meccanica simile a quella dei Gadget di Goblin vs Gnomi: giocando molti membri di questa banda si ricevevano in mano carte che scalavano bene tra loro, ma la meccanica fu scartata perché troppo simile a quella degli Sgherri;
    • Il tema monocopia della Kabala era stato deciso fin sa subito, ma non si riuscì a trovare una meccanica unificatrice fino a quando non associarono questa famiglia alle pozioni. Lo sviluppo stesso del personaggio di Kazakus ha avuto un ruolo centrale;
    • Inizialmente il Ladro era affiliato agli Sgherri Torvi e il Cacciatore al Loto di Giada;
    • Le Carte Triclasse hanno ricevuto molta attenzione dal team di bilanciamento, perché rappresentano un terreno inesplorato tra le carte neutrali e quelle di classe.

    Un sguardo al futuro
    • Il mese scorso Hearthstone ha lasciato il sottotitolo Heroes of Warcraft e Place è convinto che questo darà al team maggior flessibilità. Egli ha affermato che l'universo sarà sempre quello di Warcraft ma si porranno meno vincoli per la creazione di storie e personaggi;
    • L'introduzione all'espansione fatta dai tre boss è il primo passo in questa nuova narrativa, che sarà approfondita nel tempo;
    • Molto probabilmente non ci saranno nuove Carte Triclasse o affiliate alle tre famiglie nelle prossime espansioni, ma gli sviluppatori sono fiduciosi che non spariranno dal meta;
    • Sarà molto più probabile che saranno create carte "compatibili". Ad esempio Banditore Beardo/Auctionmaster Beardo funziona benissimo con la meccanica Ispirazione, mai uscita dal Gran Torneo.

    fonte: shacknews
    Condividi articolo
1 commento
  • grallenMost Valuable Poster 28 dicembre 2016, 16:06 grallen
    BattleTag: Grallen#2521
    Messaggi: 6283

    Dal caos si crea l'ordine e dell'ordine si genera il caos.
    #1
    Egli ha affermato che l'universo sarà sempre quello di Warcraft ma si porranno meno vincoli per la creazione di storie e personaggi;


    Scommetto che vedremo nuovi personaggi comparire in wow :good:
    0
  • Commenta la notizia
,