• Scritto da ,
    Attenzione: Se effettui il login puoi cambiare la lingua con cui visualizzare le carte di Hearthstone!
    Sul sito ufficiale è comparsa una retrospettiva sul design della Caccia ai Mostri di Boscotetro, dove i designer Giovanni Scarpati e Paul Nguyen tornano dopo la loro prima apparizione e raccontano dei simpatici aneddoti sulla progettazione dei quattro Eroi che hanno sconfitto Hagatha la Strega.
    Ad esempio, lo sapevate che uno dei candidati era la Cartomante di Sussurri degli Dei Antichi?

    Se volete approfondire la lore di Boscotetro leggete la serie delle Lettere Misteriose, e se avete bisogno di consigli per completare la Caccia ai Mostri leggete la nostra guida, che contiene la lista di tutti i Tesori in italiano.

    Blizzard Entertainment ha scritto

    DAGLI SVILUPPATORI: PROGETTAZIONE DELLE MISSIONI DI BOSCOTETRO

    21 giugno 2018

    Boscotetro, l'ultima espansione di Hearthstone, pullula di mostri maledetti e orrori che vagano nell'oscurità. Chi è sufficientemente coraggioso da avventurarsi nella foresta può affrontare un'avvincente Caccia ai Mostri e combattere la sorgente di questi mali. Continua a leggere, perché i progettisti delle missioni di Hearthstone Paul Nguyen e Giovanni Scarpati hanno condiviso alcuni aspetti dello sviluppo della Caccia ai Mostri, tra cui l'evoluzione dei potenti Poteri Eroe disponibili in questa modalità, il tentativo di ricreare un Tower Defense in un gioco di carte e la creazione del dogsitter più amato al mondo.

    79C1M3XMY0L31401477381292.png

    Cani sciolti

    Houndmaster_enUS.png

    Giovanni Scarpati: All'inizio dello sviluppo della Caccia ai Mostri, sapevamo di voler creare un eroe basato sulla nuova meccanica Assalto. Ci piaceva l'idea di un Maestro dei Segugi che potesse sguinzagliare i suoi fedeli compagni per il bosco, all'inseguimento dei nemici.

    Paul Nguyen: Il personaggio ha preso finalmente forma man mano che i vari pezzi finivano al posto giusto. Dave Kosak ha scritto tutte le divertenti battute audio, poi abbiamo convocato un attore che ha fatto un ottimo lavoro nel dare vita al Maestro dei Segugi. Abbiamo cominciato con una semplice premessa: "Bene, vogliamo un personaggio che cacci con dei cani." Tuttavia, una volta completato con tutte le battute audio e le interazioni, è diventato qualcosa di più grande di quanto avevamo inizialmente immaginato. È davvero spettacolare.

    Giovanni: La reazione della community è stata fantastica, tanto da farci venire voglia di sviluppare ulteriormente questi personaggi. Molti giocatori hanno chiesto che Shaw diventasse un eroe per la classe Cacciatore, semplicemente perché le sue emote sono meravigliose: c'è davvero tanto carattere in una manciata di battute audio. È stato bello vedere quanto la community si sia appassionata ai Cacciatori di Mostri.

    ButchBubbaPrincess_enUS.png

    Paul: A mio avviso, un altro aspetto che ha reso realistico Shaw è stato quando abbiamo creato i suoi tre segugi preferiti: Principessa, Ringhio e Asso. Quando Shaw e i suoi cani hanno iniziato a prendere forma, tutto ha cominciato a sembrare più connesso e divertente. Forse anche troppo: nelle prime fasi di testing Shaw riusciva addirittura a sconfiggere Hagatha da solo, vero?

    Giovanni: Già, all'inizio era presente la Iena Rovistatrice nel suo mazzo. Se ne giocavi una immediatamente, potevi continuare a potenziarla con il Potere Eroe. Se possedevi anche il Mantello dell'Invisibilità o altri modi per proteggerla, potevi usare un Boccaguzza Crepitante e fornirle Furia del Vento: improvvisamente avevi un servitore 20/20 pronto a colpire Hagatha due volte per turno.

    HUNTER__EX1_531_enUS_ScavengingHyena.png

    Paul: I giocatori possono ancora trovare una Iena Rovistatrice da aggiungere al proprio mazzo, ma era troppo potente per finire nel mazzo base. Onestamente, sono sorpreso che abbiamo pubblicato Ringhio, visto quanto eravamo preoccupati per l'interazione con la Iena Rovistatrice. Alla fine, abbiamo deciso di avere almeno un servitore a cui non importi quando muoiono le Bestie...

    Giovanni: Be', Shaw ha addestrato molti cani, ma Ringhio è uno dei suoi segugi più amati... e a buon vedere! È importante che ogni eroe abbia un elemento che segue il suo immaginario, specialmente se è una delle sue carte Tesoro.

    Paul: Un altro elemento che ci ha aiutato a definire l'identità di ogni eroe è la creazione della relativa nemesi.

    WARLOCK__GIL_618_enUS_GlindaCrowskin.png

    Giovanni: Proprio così. Per le nemesi, volevamo un elemento narrativo che legasse l'eroe a un cattivone già presente nella storia di Warcraft, oppure prendere un personaggio delle carte collezionabili e spiegare perché fosse malvagio. Glinda Corvomanto era un servitore del set, ma di lei sapevamo solo che era una Strega e che viveva nella palude. Abbiamo pubblicato la sua storia e aggiunto un po' di strategia allo scontro attraverso il suo Potere Eroe. Il Maestro dei Segugi ne sta seguendo le tracce con il suo lato del campo pieno di servitori, ma quando Glinda è immune, cosa può fare? Bisogna dar sfogo alla creatività per capire come far affondare i denti dei segugi nella preda.

    La principessa sul pisello bersaglio

    Tess_enUS.png

    Giovanni: Il Maestro dei Segugi è stato ideato partendo dalla meccanica, ma con la Braccatrice abbiamo reputato fosse più appropriato cominciare con il personaggio. Quando abbiamo deciso di ambientare l'espansione a Gilneas, sapevamo di volere Tess Mantogrigio nel gioco, specialmente nell'avventura.

    Paul: Sì, e per lei inizialmente avevamo ideato il più complicato Potere Eroe mai sviluppato: per 2 Mana, Rinvieni un'Arma da "Cacciatore di Taglie".

    Giovanni: All'inizio sembrava semplice, ma ogni volta che Rinvenivi una di queste Armi, non era più disponibile. Così, dopo aver usato tre volte il Potere Eroe di Tess, avevi terminato le Armi, e a quel punto potevi iniziare a "recuperare" dal campo di battaglia. L'idea era intrigante e coerente con la storia, ma era troppo complessa dal punto di vista della meccanica. Durante il testing, i giocatori spesso non si rendevano conto che potevano approfittare di Recupero: sembrava più un easter egg che una meccanica progettata per essere sfruttata.

    Paul: Un test da parte di tutto il team ha rivelato che Recupero era l'aspetto più divertente del personaggio. Tutti ci dicevano quanto fosse coinvolgente recuperare le Magie, così abbiamo deciso di cambiare il fulcro della sua progettazione. Abbiamo mantenuto le Armi del Cacciatore di Taglie come carta Tesoro, Ferri del Mestiere. Il feedback è stato davvero importante e ci ha aiutato a vedere aspetti che non avevamo analizzato in precedenza.

    Uno dei feedback più comuni che abbiamo ricevuto sul Potere Eroe di Tess riguarda la fantastica sensazione che si prova quando si scopre quale Segreto ha appena giocato l'avversario.

    Giovanni: sia Toki che Tess possono scoprirlo con i propri Poteri Eroe. Tess è molto metodica: controlla in anticipo quale Segreto è stato usato e poi decide se usarlo contro il nemico. Toki, invece, si lancia semplicemente a testa bassa contro il Segreto, si dice "Ah, ecco che cosa fa!" e poi attiva il Ciclo Temporale.

    Toki la Smonta-Tempo

    Toki_enUS.png

    Paul: Parlando di Toki, quali sono le origini della misteriosa Gnoma che viaggia nel tempo? Be', quando stavamo pensando a nuovi Poteri Eroe per le missioni, abbiamo iniziato a pensare a qualcosa che facesse ricominciare il turno. Ho messo assieme una versione molto grezza e, nel giro di tre turni, me ne ero completamente innamorato. Ridevo come un matto, e quando ho riavviato per la prima volta il mio Bombarolo Pazzo mi sono detto: "È perfetto!"

    Giovanni: Quando abbiamo deciso di usare il Potere Eroe di "riavvio del turno", ci siamo chiesti chi a Gilneas avrebbe potuto possedere un simile potere eroe. La prima candidata era la Cartomante, vero?

    Paul: Sì, era la Cartomante del filmato d'apertura di Sussurri degli Dei Antichi, ma sono felice che alla fine abbiamo creato Toki. Tuttavia, non credo sia diventato un personaggio a tutto tondo finché non abbiamo concepito la sua nemesi. Tutto ha trovato un senso quando ci siamo detti: "Perché non le facciamo affrontare la Toki del futuro?"

    Giovanni: Quale nemesi migliore per una viaggiatrice nel tempo di se stessa? Toki dell'Infinito ha tutto ciò che ha Toki di divertente, ma lo amplifica, diventando malvagia.

    Paul: Io mi sento un po' un cattivo quando gioco con Toki, perché alla fin fine ti permette di barare a Hearthstone. Era particolarmente potente nelle prime versioni, dove potevi usare il suo Potere Eroe quante volte volevi ogni turno. Era davvero troppo, così abbiamo dovuto ridimensionarlo, ma i giocatori possono ancora provare questo brivido con carte come il Banditore Beardo o il Draco di Ibernia. Se aggiungi queste carte al tuo mazzo della Caccia ai Mostri, puoi divertirti a riavviare più volte il turno per massimizzare il divertimento!

    MAGE__AT_008_enUS_ColdarraDrake.pngNEUTRAL__CFM_807_enUS_AuctionmasterBeardo.png

    Giovanni: Uno dei difetti di non essere dei viaggiatori nel tempo è che non sappiamo molto su Toki, ma alla fine può essere un vantaggio. Ci sono un sacco di direzioni in cui potremo proseguire con lei. Adoro vedere come la community reagisce ai nostri personaggi: a quali si sentono più legati? Chi vorrebbero vedere nuovamente? È divertente seguire questa corrente: i nostri giocatori ci aiutano davvero a dare forma alla storia di Hearthstone.

    Paul: Un ottimo esempio è quando A. F. Kappa è comparsa in Cavalieri del Trono di Ghiaccio. Era solo un personaggio di contorno, ma aveva il nome giusto per ottenere lo status di Leggendaria. Poi Andy Brock, uno dei nostri progettisti audio, ha detto: "Cosa ne dite se aggiungiamo questo fischiettare?", e l'idea ha funzionato alla grande. La community l'ha adorata, così abbiamo deciso di riproporla nelle Spedizioni di Coboldi & Catacombe.

    Giovanni: Sia lei che Toki dell'Infinito sono molto amate. Ho visto dei bellissimi disegni realizzati dai fan in giro. Dovrò chiederle cosa ci riserva il futuro.

    Cannoni pronti!

    27L01W32IGVT1529506978784.png

    Giovanni: Allora, come è saltato fuori il Cannoniere, Paul? So che avevi sperimentato molto a lungo al riguardo.

    Paul: Questa storia ha effettivamente radici antiche. Dopo aver finito le Spedizioni, abbiamo passato un po' di tempo a pensare cosa fare successivamente. Sapevamo che l'ambientazione della nuova espansione sarebbe stata Gilneas, per cui ho ipotizzato scenari in cui i giocatori dovevano difendere le città da ondate e ondate di mostri. Così ho creato uno scenario in stile Tower Defense, ma non ha mai funzionato appieno. La meccanica era davvero divertente, ma anche alquanto complessa, così l'abbiamo semplificata e alla fine ci siamo ritrovati con un solo cannone sul campo.

    Giovanni: Sì, io sono arrivato più o meno in quel periodo. Avevamo appena deciso di procedere con la Caccia ai Mostri e fondamentalmente un Cacciatore di Mostri era già pronto! Nei primi giorni in cui lo testavamo, era sempre il più debole del gruppo. La gente vedeva il suo potente Potere Eroe e pensava di poter semplicemente sparare ripetutamente col cannone. Ma usare il cannone nelle fasi iniziali poteva farti perdere il controllo del campo, così quando i boss giocavano dei servitori molto grossi non avevi modo di difenderti.

    Paul: Sì, abbiamo discusso molto sulla possibilità di ridurre il costo del suo Potere Eroe o permettergli di infliggere danni aggiuntivi, ma alla fine abbiamo deciso di aggiungere una carta Tesoro nel suo mazzo, Polvere Aggiuntiva, che costa 1 Mana e fornisce 2 danni aggiuntivi ai tuoi cannoni. I giocatori avranno notato che è l'unico personaggio con un Tesoro nel mazzo iniziale.

    NEUTRAL__GILA_604_enUS_ExtraPowder.pngNEUTRAL__GILA_605_enUS_DragonfireAmmo.png

    Giovanni: Man mano che ottieni nuovi Tesori, come Munizioni di Dragonfuoco o Rinforzi Tattici, puoi fare sempre più affidamento al cannone perché il suo valore aumenta esponenzialmente.

    Paul: La cosa più importante giocando il Cannoniere è che devi fare molta attenzione al posizionamento. Questo era l'intento di base: la posizione conta. Ciò ha funzionato particolarmente bene con Assalto, perché puoi giocare qualcosa dalla mano per cambiare la posizione del tuo lato del campo e potenzialmente anche quella dei servitori nemici.

    Giovanni: Alla fine, ogni Cacciatore di Mostri è stato studiato per piacere a giocatori diversi. Per esempio, il Cannoniere è molto tattico. Tess richiede capacità di previsione, perché ricompensa chi progetta le combo in anticipo. Il Maestro dei Segugi Shaw è divertente per chi adora la meccanica Assalto, colpire in faccia e cogliere l'attimo. E Toki è estremamente divertente da giocare, permettendo di sperimentare cose folli sapendo di avere sempre una via di fuga se le cose non dovessero funzionare come previsto. Puoi capire molto di un giocatore scoprendo quale Cacciatore di Mostri preferisce utilizzare!

    Divider_GIL_Leather.png

    Scoprire di più sulla Caccia ai Mostri ha stimolato il tuo istinto venatorio? La Caccia ai Mostri è un'esperienza per giocatore singolo totalmente gratuita, per cui connettiti e affrontala oggi stesso! Puoi conoscere altri dettagli sulla storia dietro alla Caccia ai Mostri e sugli altri famosi cittadini di Gilneas e di Boscotetro leggendo la serie Lettere misteriose (Parte 1Parte 2Parte 3).

    Condividi articolo
Commenta la notizia
,