• Scritto da ,
    Attenzione: Se effettui il login puoi cambiare la lingua con cui visualizzare le carte di Hearthstone!
    L'articolo contiene riflessioni personali e segue la politica sugli articoli d'opinione di BattleCraft.

    Dopo lo stream di lunedì abbiamo finalmente visto tutte le carte dell’espansione Bassifondi di Meccania e sappiamo che l’espansione arriverà da noi nella notte tra 1 e 2 dicembre.
    Ormai da due espansioni su BattleCraft è prassi fare un’analisi del prossimo set in uscita, non con lo scopo di indovinare il prossimo mazzo dominante, bensì quello di comprendere gli obiettivi degli sviluppatori e magari la direzione in cui andrà il gioco.

    Leggete le mie precedenti analisi per Sussurri degli Dei Antichi e Una Notte a Karazhan per scoprire se avevo avuto ragione ;)

    L’espansione delle espansioni

    Immagine

    Il set presenta una impressionante varietà di temi: Murloc, Pirati, le carte Triclasse e addirittura qualche Drago. Ogni classe ha ricevuto supporto per archetipi nuovi o trascurati. Abbiamo sia rielaborazioni di vecchi design (Doppelgangster unisce Cliente TorvoGrim Patron con Melma EcheggianteEchoing Ooze) che nuove idee (Patches è il primo servitore che può auto-evocarsi dal mazzo). Il tutto è presentato con uno stile vivace e originale, decisamente "hearthstoniano".

    Deckbuilding focalizzato

    Immagine

    Ognuna delle tre famiglie ha una meccanica distintiva che spinge i giocatori alla creazione di mazzi specifici, ma a differenza dei precedenti mazzi tematici (ad esempio quelli basati su C'thunC'Thun) c’è una grande differenza: fino ad ora le liste di maggior successo sono state quelle dove si trovava il giusto mezzo tra sinergie e utilità della classe, mentre nel caso delle tre famiglie il beneficio aumenta più si radicalizza il deckbuilding.
    Con Sgherri Torvi e Loto di Giada ogni "gangster" giocato porta un beneficio additivo alla potenza del mazzo, mentre la Kabala ti “obbliga” ad un mazzo monocopia per scatenare la potenza delle sue Leggendarie. Tutto ciò ci costringe a fare delle scelte in fase di costruzione del mazzo con risultati che potrebbero essere interessanti.

    L’ultima chance per il Gran Torneo

    Immagine

    La prossima primavera terminerà l’Anno del Kraken e molte carte passeranno da Standard a Selvaggio. Già con Karazhan pareva che gli sviluppatori volessero dare un’altra possibilità al Gran Torneo, e molte nuove carte carte sembrano confermare questa teoria: con Beardo potremo usare Ispirazione più volte in un turno, Kun e AvianaAviana sembrano fatti l’uno per l’altra e forse stavolta ce la faremo a vedere un vero Taunt Warrior. Se a tutto questo aggiungiamo il fatto che la promozione Scegli il tuo Campione ci regalava bustine Gran Torneo, il fatto che Eadric il PuroEadric the Pure sia buono contro i Golem di Giada e Attacco SotterraneoBeneath the Grounds impedisca alle Leggendarie della Kabala di attivarsi non ci sembrerà più solo un caso.

    Provocazioni per tutti, cure per pochi

    Immagine

    La mancanza di un degno sostituto di Curabot AnticoAntique Healbot lo scorso marzo me lo aveva fatto sospettare, ma adesso mi sento di poterlo dire con certezza: non ci saranno più servitori neutrali con potenti cure. Blizzard ha scelto che la mitigazione del danno tramite cure sarà un privilegio delle classi Druido, Sciamano, Paladino o Sacerdote.
    D'altra parte, la qualità media dei servitori con Provocazione è decisamente salita e questo ci porta alla conclusione che secondo gli sviluppatori la nostra "faccia" deve essere difesa col combattimento tra servitori.

    La volta buona di Anduin?

    Immagine

    A furor di popolo sono arrivate delle carte per il Sacerdote facili da definire forti, ma dobbiamo davvero sentirci contenti? Ricordiamoci del percorso che lo Sciamano ha attraversato: additato e deriso per mesi adesso è la classe più oppressiva del gioco, tale da meritarsi dei nerf che comunque non ne hanno intaccato la posizione dominante. Il Sacerdote sarà dunque il prossimo a ricevere l'infame (e sempre fuori luogo) epiteto di mazzo cancro?
    C'è da dire però che le nuove carte hanno un potere decisamente più condizionale, si vede che gli sviluppatori hanno imparato la lezione sul Power Creep.


    Contro un gioco di sole curve


    Chi gioca a Hearthstone lo sa, i mazzi migliori per vincere sono quelli che riescono a spendere tutto il proprio mana ogni turno (cioè a giocare in curva di mana) massimizzando ogni sinergia. Questa tendenza porta ad un meta dove chi accelera di più vince e i mazzi più lenti o meno reattivi periscono.

    Il Team 5 già da un po’ cerca di invertire questa tendenza e in Bassifondi di Meccania assistiamo ad una strategia interessante: i primi Golem di Giada sono sempre statistiche sprecate, ma dandogli il tempo necessario possono asfaltare qualsiasi opposizione. La Kabala richiede di giocare mazzi monocopia che non permette la consistenza di cui necessitano i mazzi aggressivi e anche con gli Sgherri Torvi si dovrà ponderare quando conviene svuotare la mano.

    Promuovendo mazzi che rinunciano ad un beneficio iniziale per investire nei turni avanzati, Blizzard sta accontentando le richieste di quelli che chiedevano un meta rallentato.
    Basterà questa volontà a convincere i giocatori?
    Condividi articolo
11 commenti
  • Exhumed 30 novembre 2016, 16:50 Exhumed
    BattleTag: Punisher666#2193
    Messaggi: 2709

    Hell On Earth
    #1
    Ottima analisi, concordo su tutto :D 0
  • NZOTH 30 novembre 2016, 16:59 NZOTH
    BattleTag: #2660
    Messaggi: 388

    Comuni mortali è arrivato lo stregone durotains il flagello di ferro lo sterminatore di re.
    #2
    Exhumed ha scritto:Ottima analisi, concordo su tutto :D

    @Exhumed anch'io concordo
    0
  • hitwo 30 novembre 2016, 18:28 hitwo
    Messaggi: 583

    Kept you waiting ,Huh ?
    #3
    questa decisione di ridurre le cure neutrali limita però la varietà all'interno di una classe . Il ladro non potrà mai giocare control , data l'impossibilità di tradare con le armi . Per l'hunter è un'altra storia dato che l'hero power in sè limita enormemente i modi in cui lo si può giocare.
    cosa positiva è l'eliminazione delle cariche a costo , ma dovrebbero inserire anche un taunt per le magie . ( tipo il 3-9 ma che abbia effetivamente taunt per coprirti dai minion .
    0
  • Drake 30 novembre 2016, 18:29 Drake
    Messaggi: 102

    Iscritto il: 06 giugno 2011, 12:46
    #4
    "Blizzard sta accontentando le richieste di quei giocatori che vogliono un meta rallentato"

    Ok però in cosa si vedranno rallentati i vecchi mazzi esistenti? ho paura che queste meccaniche per quanto mi piacciano non riusciranno a trovare molto spazio fino alla prossima rotazione dello standard ,causa mid-range Shaman,zoo,tempo mage ma anche face hunter ecc.

    spero di sbagliarmi,lo spero vivamente ;(
    0
  • FeriandRedazione 30 novembre 2016, 19:03 Feriand
    Messaggi: 6014

    Per il mio battletag mandami un mp :)
    #5
    @hitwo Dean Ayala ha dichiarato che la mancanza di una cura efficace è una debolezza voluta del Ladro, come per il Cacciatore è la mancanza di un metodo di pescata affidabile.
    L'obbiettivo di design non è permettere a tutte le classi di fare tutto, ma avere archetipi distribuiti in maniera omogenea tra le nove classi.

    Carina l'idea del Taunt per le magie, al momento le uniche cose che la ricordino sono ControincantesimoCounterspell e FlettimagieSpellbender, mentre in beta c'era un Totem dello Sciamano. Magari in futuro vedremo qualcosa.
    1
  • Alessandro1610 30 novembre 2016, 19:05 Alessandro1610
    BattleTag: lordofthepit#2529
    Messaggi: 600

    Iscritto il: 15 febbraio 2015, 14:39
    #6
    Prete prossimo "cancro" concordo :D

    P.S. tra le classi che si "curano" c'è anche il guerriero
    0
  • hitwo 30 novembre 2016, 19:50 hitwo
    Messaggi: 583

    Kept you waiting ,Huh ?
    #7
    dubito sarà il nuovo cancro per come siamo abituati . per quanto possa essere forte :
    1 costerà da costruire.
    2 non sara aggro
    3 servirà un minimo di cervello .
    0
  • TaTaC 01 dicembre 2016, 11:01 TaTaC
    BattleTag: TaTaC#2917
    Messaggi: 399

    Iscritto il: 23 luglio 2014, 14:03
    #8
    io anelo ad un meta che privilegia i deck mid e controll, gli agro sono puro culo e non premiano la bravura nel trade, nel pianificare il gioco... 0
  • Greymane 01 dicembre 2016, 14:31 Greymane
    BattleTag: Urabrask#2263
    Messaggi: 5918

    “War is our sculptor. And we are prisoners to its design.”
    - Javik [Mass Effect 3]
    #9
    Personalmente questa espansione mi ispira abbastanza, specie per il fatto delle tribe e le loro meccaniche date ai 3 clan, mi ricorda un po le espansioni di Magic (Ravnica su tutte - tra l'altro exp che ho adorato un sacco, per tanti motivi - ).
    Riguardo il design delle carte, io spero tanto che il meta rallenti, oltre ad aver sempre odiato i mazzi Aggro (ma questa è una cosa mia), non ho neanche mai adorato i mazzi che giocano in curva, ho sempre preferito un approccio più controlloso, o combo stile Miracle Rogue, mazzi che imho danno molte più soddisfazioni se giocati bene.

    Detto questo, l'exp m'ispira e potrebbe anche farmi tornare la voglia di giocare ad HS :good:
    0
  • Hanamichi79 01 dicembre 2016, 14:43 Hanamichi79
    BattleTag: Hanamichi79#2282
    Messaggi: 699

    Iscritto il: 10 novembre 2014, 23:58
    #10
    Rallentate il metà non ha senso... Ci vogliono deck aggro che mettono in difficoltà deck control e che li costringono a ragionare e fare mosse diverse... O addirittura a giocare carte al solo scopo di reggere meglio un deck aggro.

    È la varietà che rende il gioco imprevedibile... Un deck per quanto forte e costruito bene può sempre trovare il suo tallone d'Achille contro alcuni deck.

    Per me questo è "affascinante"
    3
  • Greymane 01 dicembre 2016, 15:21 Greymane
    BattleTag: Urabrask#2263
    Messaggi: 5918

    “War is our sculptor. And we are prisoners to its design.”
    - Javik [Mass Effect 3]
    #11
    Hanamichi79 ha scritto:Rallentate il metà non ha senso... Ci vogliono deck aggro che mettono in difficoltà deck control e che li costringono a ragionare e fare mosse diverse...

    Per me questo è "affascinante"

    @Hanamichi79

    Diciamo che in realtà il deck Aggro è proprio il mazzo più avvantaggiato contro i Control, ma questo proprio proprio di default eh, ovviamente a patto che il Control non sia composto da 10 HellfireFuoco Infernale rofl
    Questo secondo la scaletta del vantaggio, poi ovvio esistono Control e Control, ma di base, in genere + così
    0
  • Commenta la notizia
,