• Scritto da ,
    La scorsa settimana il neo presidente degli Stati Uniti d'America, Donald Trump, ha emanato il controverso ordine esecutivo con cui si vieta l'ingresso nel paese a profughi e cittadini provenienti da 11 paesi musulmani. Questa iniziativa è stata chiamata "Divieto ai Musulmani". Come sappiamo la famosa Silicon Valley ha usato parole dure contro questo ordinamento, tuttavia molte aziende di videogiochi sono rimaste in silenzio.

    Questo è cambiato qualche giorno fa quando il presidente di Blizzard e co-fondatore Mike Morhaime ha inviato una e-mail aziendale con la quale si esprime solidarietà e appoggio a tutte le minoranze, inoltre informa come questo ordine esecutivo sia contro la politica e l'etica dell'azienda Blizzard e contro gli interessi interessi della Nazione, promettendo supporto a quelle famiglie e dipendenti colpiti dal divieto. Non c'è stato tuttavia un comunicato ufficiale, ma l'email è arrivata alla stampa locale ed è stata dichiarata autentica da una fonte accertata.
    Riportiamo la traduzione del messaggio di Morhaime:

    " Un certo numero di voi è stato raggiunto dall' ordine esecutivo del Presidente che impone di essere cacciati e che vieta l'ingresso, per 90 giorni, a rifugiati e normali cittadini di entrare negli USA qualora facessero parte dei seguenti paesi: Iraq, Iran, Libia, Somalia, Sudan, Siria e Yemen.

    L'ordine esecutivo emesso lo scorso Venerdì ha colpito direttamente un piccolo numero di nostri dipendenti e le loro famiglie, sostenerli per noi è una priorità. I nostri dipendenti e le squadre di avvocati sono in contatto con tutti quelli che hanno bisogno di assistenza legale e una consulenza qualora fosse necessario. Se hai bisogno di parlare con qualcuno per questo problema rivolgiti al nostro contatto alle risorse umane, affinché possa fornirti supporto e monitorare la situazione.

    L'ordine esecutivo del Presidente è in netto contrasto con i valori su cui è fondata la nostra società. Noi siamo, e saremo sempre, una società che si impegna per l'integrazione e abbraccia le diversità, e tratta ognuno con rispetto. Questo è il fondamento che non rende grade solo la nostra azienda, ma anche l'America, ed è per questo che sono turbato da tale azione.

    Come sempre, se avete domande, non esitate a entrare in contatto con me direttamente."


    Oltre alla fama dei gradi titoli come Starcraft, Word of Warcraft, Overwatch etc, Blizzard dà lavoro a migliaia di persone in diversi paesi del mondo. Morhaime ha già condannato pubblicamente le molestie nel mondo del videogioco, come ad esempio il caso della campagna denigratoria di Gamergate.

    Al momento il giudice federale di Seattle, James Robart, ha respinto l'ordine esecutivo del presidente, dichiarandolo illegale, sbloccando alcuni permessi. Altri Stati come quello di Washington e Minnesota sono intenzionati a condurre una battaglia legale contro l'ordine esecutivo.. A quanto pare la disputa legale arriverà fino alla Corte Suprema degli Stati Uniti. Per il momento c'è uno Lo stop temporaneo del decreto presidenziale e numerose polemiche e manifestazioni in tutti gli Stati Uniti.

    Fonte: Polygon.com
    Condividi articolo
24 commenti
  • Grevier 05 febbraio 2017, 14:14 Grevier
    Messaggi: 6347

    Bloodborne Platinum
    #1
    Immagine
    metteteci Blizz e sarà la nostra nuova bandiera!

    Sono queste cose che mi fanno dimenticare tutte le cose negative.
    Sono queste cose che non mi faranno più lamentare di...
    Immagine
    4
  • Sabthalion 05 febbraio 2017, 19:08 Sabthalion
    Messaggi: 41

    Iscritto il: 23 novembre 2010, 23:11
    #2
    Ma sì dai, salire sul carrozzone del mainstream è sempre un'ottima mossa, perchè la Blizzard dovrebbero essere da meno? 1
  • Grevier 05 febbraio 2017, 19:20 Grevier
    Messaggi: 6347

    Bloodborne Platinum
    #3
    ...tuttavia molte aziende di videogiochi sono rimaste in silenzio.
    sarebbe stato mainstream se:
    ...molte aziende di videogiochi non sono rimaste in silenzio.

    Inoltre il loro ultimo prodotto è un gioco di eroi multirazziale e multiculturale la quale protagonista è lesbica, direi proprio che sono più che coerenti.
    3
  • Sabthalion 05 febbraio 2017, 19:39 Sabthalion
    Messaggi: 41

    Iscritto il: 23 novembre 2010, 23:11
    #4
    @Grevier ho riletto la mail e faccio un passo indietro, non essendo un uscita ufficiale della Blizzard, ma la solita merda di Polygon che deve fare virtue signaling.
    La mail è "vi siamo vicini, vi daremo supporto essendo i nostri valori" per il fastidio dei 90 giorni di ritardo per entrare in USA, per i non residenti, non è l'ennesima campagna antitrump sul nulla.
    La coerenza della Blizzard con la rilettura della realtà, lascia il tempo che trova.
    1
  • Vlad78 05 febbraio 2017, 20:00 Vlad78
    BattleTag: Vlad78#2808
    Messaggi: 3442

    Chi gioca face hunter non mi addi, lo denuncio! :P
    "Tutti a cazzo durissimo qui,grandi!" cit. Peppu90 <3
    #6
    Sono coerenti ed è pure doveroso e condivisibile, sto cazzone farà un casino che si scotterà mezzo mondo. 8
  • Sabthalion 05 febbraio 2017, 20:07 Sabthalion
    Messaggi: 41

    Iscritto il: 23 novembre 2010, 23:11
    #7
    Vlad78 ha scritto:Sono coerenti ed è pure doveroso e condivisibile, sto cazzone farà un casino che si scotterà mezzo mondo.

    @Vlad78 Speriamo di no, per fortuna fin qui c'è solo isteria gratuita.
    3
  • Arshan 06 febbraio 2017, 05:01 Arshan
    BattleTag: Ravenheart78#2230
    Messaggi: 123

    Per la Luce!
    #8
    Vedere radical chic, nazifemministe, falchi neo-con, George Soros, Unione Europea, comunità LGBT, multinazionali, Hollywood, cantanti, media mainstream e politicanti vari, schierarsi compatti e fervidamente contro Donald Trump mi fa capire solo una cosa: sta lavorando bene.
    Comunque, tra le varie cose che non capirò mai dei sinistrati radical chic, ce n'è una in particolare: la globalizzazione. Sedici anni fa circa, ci fù il famoso G8 di Genova, dove la città fu messa a ferro e fuoco (ma loro continuano a dire che "stavamo pacificamente manifestando"), al grido di No alla globalizzazione. Il loro intento pacifico giunse al culmine quando un povero "pacifico" dimostrante tentò, in uno slancio di fraterna amicizia, di spaccare la testa con un estintore ad un carabiniere evidentemente "faSSista" (il quale sfoderò l'arma di ordinanza, perchè probabilmente un'estintore spaccato sulla testa l'avrebbe lasciato molto perplesso). Allora il problema era che non si voleva la globalizzazione (e magari su questo ci si poteva anche discutere). Ora arriva Trump, che può piacere o meno per carità, ma se non altro va contro la globalizzazione, e che succede? È lui il problema! Adesso la globalizzazione va bene, sedici anni fa invece hanno distrutto una città al grido di No alla globalizzazione. Radical chic logic
    7
  • Wulgrim 06 febbraio 2017, 05:50 Wulgrim
    Messaggi: 8764

    They were all dead. The final gunshot was an exclamation mark of everything that had led to this point. [Cit]
    #9
    In qualsiasi comunità ci sono gli estremisti (basti vedere certi paladini che appena vedono un -x% partono d'insulti)...

    Ci sono casinisti nelle tifoserie di calcio, giusto per sottolineare i futili motivi che possono avere per insorgere, figurati su questioni politiche... Sopratutto se da un lato vi è un razzismo su qualsiasi cosa non sia Uomo, Cristiano, Americano, Bianco ed Etero è normale che la gente storca il naso e mostri disappunto; sicuramente lo staff blizzard è anche intervenuto perchè sicuramente tra tutte queste categorie "odiate" qualcuno vi ricadrà e quindi mostrano attivamente il loro disappunto su sta scelta
    4
  • Arshan 06 febbraio 2017, 13:26 Arshan
    BattleTag: Ravenheart78#2230
    Messaggi: 123

    Per la Luce!
    #10
    Razzista è chi crede che la sua razza sia superiore alle altre, non chi vuole sicurezza nel proprio paese e che non entrino potenziali delinquenti. Ma non ci arrivate che alla classe politica sinistrata non frega una ceppa degli immigrati ma che per loro sono profitto grazie alle loro onlus e cooperative? 3
  • Wulgrim 06 febbraio 2017, 14:03 Wulgrim
    Messaggi: 8764

    They were all dead. The final gunshot was an exclamation mark of everything that had led to this point. [Cit]
    #11
    Perchè sbattere fuori gente di origine ispanica sempre vissuta negli usa è voler difendere il proprio paese... (boh)

    Giornalista mussulmano, che chiede a trump se gli pare giusto scacciare la gente dal paese e che il muro è un'idea del c, allontanato mentre questo lo guarda disgustato e lo ignora bellamente. Totalmente non razzista, vuole solo bene al suo paese, poi si sa che le donne e gli lgbt son pericolosi e quindi bisogna levargli i vari diritti
    3
  • Arshan 06 febbraio 2017, 14:06 Arshan
    BattleTag: Ravenheart78#2230
    Messaggi: 123

    Per la Luce!
    #12
    Ehm, quel muro l'ha fatto erigere Clinton durante il suo mandato e poi è stato consolidato da Bush e Obama, smettiamola di credere alle fake news. Come mai il tanto osannato Obama non l'ha fatto abbattere? Eppure ha avuto 8 anni di tempo. Come mai poi non ha fatto chiudere Guantanamo? 3
  • BigBoss 06 febbraio 2017, 16:29 BigBoss
    Messaggi: 2155

    Iscritto il: 30 gennaio 2016, 12:06
    #13
    obama voleva fare chiudere Guantanamo:
    http://www.newyorker.com/magazine/2016/ ... guantanamo

    Tanto anche Trump arriverà a quella cosa chiamata "parlamento", poi vediamo quante di quelle sue stronzate allucinanti reggeranno, quando dovrà fare politica vera e non soltanto spot.
    3
  • Greymane 06 febbraio 2017, 16:40 Greymane
    BattleTag: Urabrask#2263
    Messaggi: 6715

    “War is our sculptor. And we are prisoners to its design.”
    - Javik [Mass Effect 3]
    #14
    Io in genere tendo a non inserirmi in certi discorsi sui forum, specie quando si parla di politica, però...

    @Arshan

    1) Nessuno quì sta osannando Obama
    2) Negare l'ingresso ma allo stesso tempo sbattere fuori chiunque faccia parte di una qualsiasi etnia / religione o chi più ne ha, più ne metta beh...suvvia dai, non inventiamoci favole solo per non credere all'ovvio: forse un po di razzismo c'è, dai...
    3
  • Metalline 06 febbraio 2017, 17:06 Metalline
    BattleTag: metalline#2691
    Messaggi: 3027

    Top40ita inside
    #15
    Ragazzi

    Hanno eletto Trump per cui ora lui è libero di fare quello che reputa giusto visto che è stato votato su un programma ben definito.

    Si chiama democrazia... noi la possiamo criticare o osannare ma va rispettata...

    4 anni di tempo e la storia ci dirà se ha fatto bene o male...

    mi sono perso il topic... la Blizzard critica la scelta? E dove è la notizia? Ha tutto il diritto di farlo esattamente come Arshan la difende...
    1
  • Greymane 06 febbraio 2017, 17:59 Greymane
    BattleTag: Urabrask#2263
    Messaggi: 6715

    “War is our sculptor. And we are prisoners to its design.”
    - Javik [Mass Effect 3]
    #16
    Metalline ha scritto:Ragazzi

    Hanno eletto Trump per cui ora lui è libero di fare quello che reputa giusto visto che è stato votato su un programma ben definito.

    Si chiama democrazia... noi la possiamo criticare o osannare ma va rispettata...

    4 anni di tempo e la storia ci dirà se ha fatto bene o male...

    mi sono perso il topic... la Blizzard critica la scelta? E dove è la notizia? Ha tutto il diritto di farlo esattamente come Arshan la difende...

    @Metalline

    Ma si, ma nessuno sta dicendo l'incontrario eh, ognuno la pensa come vuole, però dire "il razzismo è solo sopraelevare la propria razza / etnia sulle altre e non il sbattiamo fuori tutti quelli diversi da noi" mi sembra una favola, tutto quì (boh)
    5
  • Grevier 06 febbraio 2017, 18:00 Grevier
    Messaggi: 6347

    Bloodborne Platinum
    #17
    Sempre bello parlare con disprezzo soprattutto di cose che non ci riguardano...
    ...ma soprattutto sempre bello parlare con disprezzo.

    Comunque Trump ha già collezzionato un tentato omicidio ancor prima di diventare presidente... giusto per condividere un informazione:
    https://en.wikipedia.org/wiki/List_of_U ... nald_Trump
    0
  • BigBoss 06 febbraio 2017, 20:15 BigBoss
    Messaggi: 2155

    Iscritto il: 30 gennaio 2016, 12:06
    #18
    Capisco che ormai parlare con cognizione di causa è una fantasia bagnata, ma di solito i genitori ci insegnano che è meglio evitare di parlare di cose di cui non si capisce una mazza, in quanto le opinioni hanno il valore che hanno i peti, rispetto ai fatti. Un FATTO è che un presidente degli stati uniti si è pulito il culo con la sua stessa carta costituzionale, impedendo l'accesso alla nazione a gente che aveva permesso di soggiorno o addirittura cittadinanza, sulla base del SOLO luogo di nascita. Quindi ha fatto una cosa male, contro la legge, a preiscindere dal fatto che si possa essere o meno d'accordo sull'intento della stessa. Ergo c'è poco da sindacare, le aziende hanno fatto bene a supportare i loro sottoposti, qualsiasi essere umano con un numero normale di cromosomi l'avrebbe fatto.
    Se avete un amico nato in un qualsiasi paese europeo, andate da lui, se avete le palle, e ditegli che non deve stare in Italia solo sulla base del fatto che nel posto dove è nato sono nati anche dei terroristi rofl .
    2
  • Doomfire 06 febbraio 2017, 20:23 Doomfire
    Messaggi: 500

    Iscritto il: 17 febbraio 2012, 14:33
    #19
    Quanto sarà un buon o cattivo presidente si vedrà, intanto vi lascio:





    2
  • ciccio44 06 febbraio 2017, 21:37 ciccio44
    BattleTag: Attil#2201
    Messaggi: 2537

    “Che può esserci al di sopra di uno che è al di sopra della fortuna?”
    #20
    I media spesso rigirano le frittate e gli italiani son sempre i migliori a far gli onesti con gli altri (e siam tipo il paese peggiore rofl), ma la vera domanda è.. perché non fanno dei cavolo di TL DR per sti video biblici?! rofl 0
  • Doomfire 07 febbraio 2017, 21:12 Doomfire
    Messaggi: 500

    Iscritto il: 17 febbraio 2012, 14:33
    #21
    Fresco fresco:

    0
  • BigBoss 07 febbraio 2017, 22:50 BigBoss
    Messaggi: 2155

    Iscritto il: 30 gennaio 2016, 12:06
    #22
    @Doomfire in nessuno dei due casi si parlava di cittadini americani messi alla porta solo sulla base del luogo di nascita sull'ID card, infatti in nessuno dei due casi la legge è stata bloccata dagli organi di garanzia. Qui non stiamo parlando di richieste d'asilo, ma di tornare a casa propria e di trovarsi presi a calci fuori dalla propria nazione sulla base di questo. Gente integrata, gente con un lavoro, gente con dei figli, onesta che paga le tasse. Le aziende che danno lavoro a queste persone vogliono aiutarle, è questo il punto della discussione, non chi ha chiuso più volte le frontiere ai rifiugiati, cosa perfettamente legale, seppur eticamente più o meno condivisibile. 0
  • Doomfire 07 febbraio 2017, 23:07 Doomfire
    Messaggi: 500

    Iscritto il: 17 febbraio 2012, 14:33
    #23
    @BigBoss
    (c) To temporarily reduce investigative burdens on relevant agencies during the review period described in subsection (a) of this section, to ensure the proper review and maximum utilization of available resources for the screening of foreign nationals, and to ensure that adequate standards are established to prevent infiltration by foreign terrorists or criminals, pursuant to section 212(f) of the INA, 8 U.S.C. 1182(f), I hereby proclaim that the immigrant and nonimmigrant entry into the United States of aliens from countries referred to in section 217(a)(12) of the INA, 8 U.S.C. 1187(a)(12), would be detrimental to the interests of the United States, and I hereby suspend entry into the United States, as immigrants and nonimmigrants, of such persons for 90 days from the date of this order (excluding those foreign nationals traveling on diplomatic visas, North Atlantic Treaty Organization visas, C-2 visas for travel to the United Nations, and G-1, G-2, G-3, and G-4 visas).


    Questo è solo un estratto, non ho letto tutto il testo dell'ordinanza, si parla di cittadini NON americani (nota "aliens", nella legge americana indica un non-cittadino) che però hanno documenti per vivere in america oppure migranti che non hanno ancora nessun documento.
    0
  • BigBoss 07 febbraio 2017, 23:20 BigBoss
    Messaggi: 2155

    Iscritto il: 30 gennaio 2016, 12:06
    #24
    @Doomfire si parla di residenti negli USA, che lavorano, vivono e hanno documenti americani, hanno famiglie americane: https://www.theguardian.com/us-news/201 ... n-lawsuits studenti, parenti, persone non troppo diverse da quello che ogni anno molti giovani fanno da noi con Erasmus o lavorando. 0
  • Commenta la notizia