• Secondo quanto riporta torrentfreak.com, Blizzard avrebbe chiesto alla corte di giustizia tedesca di procedere con un giudizio in contumacia nei confronti di Bossland, la famigerata azienda sviluppatrice di bot e cheat per diversi giochi. Infatti l'azienda, da quando non è riuscita a svicolare dalla sentenza per mancanza di giurisdizione, si è data praticamente alla macchia e non ha nemmeno risposto agli ultimatum inviati dalla magistratura tedesca.

    A fronte di questo, Blizzard ha chiesto una condanna immediata con un risarcimento di 8,5 milioni di dollari, cosa che potrebbe avvenire con il sequestro di beni dell'azienda. Comunque vada a finire, è chiaro che la guerra contro i bot non è certo terminata, ma le prese di posizione sono più forti che mai.

    Fonte: torrentfreak
    Condividi articolo
1 commento
  • Grevier 16 marzo 2017, 18:37 Grevier
    Messaggi: 6240

    Bloodborne Platinum
    #1
    1
  • Commenta la notizia